Creato da ghibbli il 25/03/2008
Chi è stato morso dal serpente anche solo una volta avrà sempre paura di camminare nell'erba alta.
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

FACEBOOK

 
 

Contatta l'autore

Nickname: ghibbli
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 43
Prov: SS
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ghibblimusamilunaghibli877profetablasfemoverve79Imm.Macchioneabubu1giorgio.colantonidolcenaufragarelanfranco.rcanzonipersempremistero318
 
 

2

 

 

centro di gravità permanente

Post n°46 pubblicato il 23 Gennaio 2009 da ghibbli

Ho paura, soltanto tanta, troppa paura, ho paura di diventare grande, o forse di scoprirmi, una mattina appena alzato già vecchio. Ho lasciato dietro me per seguire un nulla, la mia famiglia, i miei amici, la mia terra, i miei sogni.


Ora sono solo, lontano, in una terra non mia, in un luogo che non voglio sentir mio, nessuno mi obbliga a star qua è vero ma qua ho un lavoro invidiato da tanti, uno stipendio, ma vale davvero cosi poco la mia vita?


Chi sono? Cosa faccio? Dove sto andando?
I tre interrogativi più antichi della storia hanno raggiunto pure me!!!
Ed io che faccio? nulla, aspetto, non so cosa, non so chi. Resto soltanto fermo ad aspettare che arrivi il mio turno.
Sapessi almeno trovare un equilibrio...

 
 
 

metà settimana

Post n°45 pubblicato il 15 Ottobre 2008 da ghibbli

Si è rotta un braccio come devo comportarmi? vorrei esserle vicino, lei sta male sia fisicamente che moralmente il suo nuovo lui l'ha tradita...
Mi spiace da morire saperla disperata.

 
 
 

Lei non c'è più

Post n°44 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da ghibbli

E' tutto finito, lei è definitivamente uscita dalla mia vita.

 
 
 

Le ho parlato.    

Post n°43 pubblicato il 28 Settembre 2008 da ghibbli

E' dal quindici di settembre che ci siamo messi in contatto, da quasi quindici giorni che cerco di dimostrarle quanto io ci tenga a Lei, forse è troppo tardi ormai, non sono stato presente quando ne aveva bisogno, e adesso sono stato sostituito, c'è un altra persona che le sta accanto, un'altro che riceve i suoi baci, le sue attenzioni, le sue carezze, ed io non posso farci nulla, non posso far niente se non ripeterle quano la ami e quanto mi manca.
Ho fatto passare un mese, ho fatto si che lei credesse che per me non significasse niente, ed ora l'unica cosa di "onorevole" che potrei fare e non farmi sentire più, sparire veramente e lasciarla in pace.
Ma è da una settimana che me lo ripeto, da una settimana che la testa mi dice di sparire ed il cuore mi invita a telefonarle. Da una settimana che noto una nota dolce nella sua voce, un qualcosa mi spinge a continuare a sperare, ma quando rifletto da solo, con la testa, mi mangio il fegato, mi sento scoppiare, non riesco ad immagginare che le sue attenzioni sono rivolte ad un altro.
Ho paura che una volta assieme non riesca a far finta di niente, ed ho altrettanta paura che lei non sia mai più mia.
La amo e questo mi spaventa.

 
 
 

Post N° 42

Post n°42 pubblicato il 05 Settembre 2008 da ghibbli

Domanda che forse ognuno di noi si sarà posto almeno una volta nella vita, cosa vuol dire amare qualcuno veramente?

Può mai essere che la persona che diceva di vivere per me nell'arco di un mese si sia già trovata un sostituto?e l'amore dove è andato a finire? le lacrime i giorni bui?
perchè se ero io quello che avevo i dubbi, non mi viene nemmeno la voglia di conoscere altre persone, non riesco a non staccare nemmeno per un attimo i pensieri da lei, perchè non sono riuscito ancora a mettere da parte le sue foto, le nostre foto?

Che scemo che sono... mi sento ridicolo!

Spero che almeno stia bene, e che trovi quello che io non le ho saputo dare.

 
 
 
Successivi »