Post N° 26

Post n°26 pubblicato il 19 Ottobre 2005 da lacrymaxUltimo
Foto di lacrymaxUltimo

Salve amici, pubblico questo comunicato su questo blog intitolato a capitano ultimo ,perche' e' un qualcosa di molto importante per andare contro la mafia ed il nostro capitano ,come sapete, ha sempre lottato contro di essa.

Leggete attentamente,  diffondetelo liberamente sui vostri siti o blog e chi e' presente in calabria partecipi con onore a questo appuntamento.

UNITI SI VINCE

Perché la Locride riviva!



E' stato ucciso il vice-presidente del Consiglio Regionale della Calabria.

22 omicidi nella Locride in 14 mesi, in un lembo di terra di appena 140.000 abitanti!

Senza contare lo stillicidio quotidiano di violenze, intimidazioni, usura, tangenti, traffici, corruzione.

Quasi nessun omicida individuato e condannato. Un'impunità quasi generale.

Non è per nulla consolante ricordare quante volte abbiamo inutilmente gridato l'allarme per una

situazione che si stava deteriorando. Alla fine di settembre il nostro Vescovo chiedeva: la "società

faccia di tutto per inseguire e colpire i malfattori, con ogni mezzo tecnico e scientifico, per poter

arrestare i colpevoli"; noi ribadivamo che "il gregge è assediato da lupi resi impavidi dalla impunità. Il

territorio è senza difesa".

Gli spazi di legalità sono così ristretti che diventano veri e propri "interstizi", a stento presidiati da

persone eroiche che resistono malgrado tutto. Essere onesti in questo contesto diviene un'anomalia

Nell'ambito economico la concorrenza e il libero esercizio d'impresa sono divenuti comportamenti

eroici.

L'omicidio di Fortugno ha un valore simbolico ancora più inquietante: si è colpito uno dei tanti eletti per

minacciare e ricattare la politica. Con la devolution bisogna occupare anche le Regioni. E la

'ndrangheta lo fa con la violenza, con l'intimidazione, colludendo con le consorterie di affari, entrando

nella massoneria (cfr. "Relazione sullo Stato della Lotta alla Criminalità Organizzata in Calabria" della Commissione

Parlamentare Antimafia approvata il 26 luglio del 2000).

In questi mesi si è visto che è possibile uccidere senza che nulla accada: si è ucciso in pieno giorno, si

è ucciso ragazzi, si è ucciso donne, si è ucciso in una piazza gremita di gente e di bambini che

giocavano...

Di fronte a tutto ciò come si fa a chiedere alla gente di collaborare?

Di fronte ad una normativa che non tutela più le vittime e che non assicura più la certezza della pena?

Di fronte ad un governo che non offre strumenti seri di deterrenza e prevenzione alla magistratura e

alle forze dell'ordine?

Di fronte al trattamento deplorevole riservato ai testimoni di giustizia?

La gente percepisce l'impunità. Sa di non potersi fidare di nessuno.

Invitiamo dunque tutti a rifuggire dalle pregiudiziali ideologiche e, unendoci ad altre autorevoli voci di

questi mesi, pretendiamo un intervento straordinario:

- chiediamo leggi speciali; non capiamo perché la morte dei Calabresi abbia meno valore di quella

delle vittime del terrorismo;

- chiediamo organici specializzati e straordinari nelle procure, la presenza dei corpi speciali nella

provincia di Reggio Calabria e in via straordinaria e fino a quando sarà necessario anche la

presenza dell'esercito;

- chiediamo, in particolare, una presenza straordinaria della Guardia di Finanza: la 'ndrangheta

potrebbe essere spazzata via in un sol colpo con l'indagine patrimoniale, bancaria e finanziaria; si

abbia il coraggio di mettere le mani nell'interazione traffici - economia legale - fondi pubblici;

- chiediamo strumenti straordinari per il lavoro, aiuti per le imprese e le cooperative che nascono

o che vogliono consolidarsi, per continuare a sottrarre i giovani all'influenza della mafia;

- chiediamo al Governo ancora più fondi per i servizi sociali (e non tagli come si paventava per il

Fondo Nazionale delle Politiche Sociali!) e alla Regione di attivare i Piani di Zona: solo così potremo

evitare che la devianza non alimenti la 'ndrangheta.

Infine è necessaria e improrogabile un'efficace riforma etica e morale della politica e del mondo

amministrativo: i partiti debbono rifiutare persone e sostegni, discussi o discutibili. Per tale ragione

riteniamo che, già a partire dalle nomine e dell'organizzazione strutturale della Regione, non ci si

possa permettere il lusso di una rappresentanza che esprima solo poteri forti e interessi particolaristici.

Abbiamo invece bisogno di persone di grande competenza, di indiscussa levatura morale, ineccepibili

per il loro orientamento al bene comune.

Avevamo già fissato per giorno 7 novembre una grande riflessione regionale, proprio nella Locride, su

"Etica e Sviluppo Locale". L'appuntamento ora assume ancora di più un significato tutto particolare.

Saranno presenti tra gli altri anche il presidente Loiero, l'on. Luciano Violante, l'on. Franco Giordano e

l'on. Grazia Sestini. Ribadiremo che non è possibile creare sviluppo nella nostra regione senza una

potente carica etica. O si lavora per il bene comune o si rappresentano interessi di parte: "non si può

servire a due padroni" (Lc 16,13a).

Le realtà vicine alla Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Locri-Gerace:

cooperativa Agrinova

cooperativa sociale Albachiara

cooperativa sociale l'Audacia

cooperativa sociale Azalea

cooperativa sociale CORAS

cooperativa sociale Emmaus

cooperativa sociale Felici da Matti

Consorzio Sociale GOEL

cooperativa sociale Jonica Serveco

cooperativa sociale Pinocchio

cooperativa sociale RES

cooperativa sociale Sant'Anna

cooperativa Valle del Bonamico

cooperativa sociale l'Utopia

Comunità di Liberazione

Fondazione Emmaus

associazione Insieme per Crescere

costituenda cooperativa sociale Hermes

Per contatti:

Ufficio Stampa del Consorzio Sociale GOEL

telefono e fax 0964.419191

posta elettronica promozione@consorziosociale.coop

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

lettera di ultimo...

Post n°25 pubblicato il 29 Settembre 2005 da lacrymaxUltimo
Foto di lacrymaxUltimo

 non dobbiamo, 
non possiamo allontanarci dalla povertà, 
dall' assoluta semplicità che da sempre sono la nostra forza più 
grande, 
la nostra sfida più grande alla leziosità, alla rituale opulenta 
apparenza che fa marcire i fiori più belli,
 alla raffinata complessità che alimenta le sovrastrutture che 
calpestano sogni e valori.
 La lotta ci deve unire,
 contrapporre l' esempio , l' azione alla celebrazione,
 è il nostro reato più grave.
 Lasciamo i salotti ai cortigiani,
 lasciamo l' ambigua  raffinatezza ai sofisti
 lasciamo l' inganno a chi si logora nel potere per il potere
 qualunque esso sia.
 dobbiamo respirare il profumo leggero della semplicità
 dobbiamo respirare la dolcezza profonda di un' amicizia fatta di 
poche cose semplici, perchè noi siamo questo.
 perchè voi, tutti voi siete questo.
 
 
ultimo

Non potete immaginare l'emozione quando e' arrivata al mio gruppo..

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Ultimo...un esempio per tutti...

Post n°24 pubblicato il 28 Settembre 2005 da lacrymaxUltimo
Foto di lacrymaxUltimo

La lettera di  "ultimo" inviata  al Sindaco  Lorenzo Carandino

che ha conferito al capitano ultimo la cittadinanza onoraria del comune di Villabate (PA)

 

 

 

 

<<  La vostra è una terra che non si dimentica,

io l’ ho conosciuta e la porto nel cuore, come qualcosa di prezioso che deve essere difeso.

 

Sono con voi, e soprattutto con i  ragazzi di Villabate,  perché  i vostri sguardi  sono stati e saranno sempre la mia bandiera,

una bandiera colorata che non si stanca mai di  rivendicare  dignità, libertà, solidarietà e uguaglianza.

 

No, non ci abitueremo a convivere con l’ arroganza del potere mafioso, con quelli che   calpestano i sogni e le speranze della gente, con il loro mercato truccato e con la loro violenza .  

 

uniti, stretti nella nostra umanità,  nei nostri sguardi,  sapremo sempre trovare la forza ed il coraggio per dire NO, per ribellarsi, per combattere e far vincere la legalità,

quella legalità che non può essere un dono o una concessione del principe, ma che è una conquista faticosa ed esaltante che ciascuno di noi ha il diritto ed il dovere di realizzare nelle piccole cose quotidiane,  nella vita di tutti i giorni ,  senza delegare ad altri , senza nascondersi nel qualunquismo, nell’ indifferenza, nell’ egoismo, consapevoli che questa battaglia si perde solo se non si fa.

  

 

 ultimo

 

www.capitanoultimo.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 23

Post n°23 pubblicato il 25 Settembre 2005 da lacrymaxUltimo
Foto di lacrymaxUltimo

Voglio farvi partecipi del pensiero del gruppo al quale appartengo e magari se lo condividete o vi sentite bollire il sangue ...ditemi cosa ne pensate...

DUE PAROLE

 

Non siamo violenti, anche se conosciamo la violenza del  vostro denaro, quello che usate per comprare ogni cosa.

Noi non amiamo la proprietà privata se non in quanto svolge una funzione sociale, e vediamo la pura avidità con cui accumulate e recintate case e palazzi e città.

Non siamo razzisti, e vediamo le vostre distinzioni tra bianchi e neri, ricchi e poveri, regolari ed irregolari, sudditi e clandestini.

Noi non vi combattiamo con la violenza che legittima la vostra reazione,

noi non vi combattiamo con la superficialità e l' opportunismo che legittimano il vostro nepotismo.

Noi cerchiamo di costruire ogni giorno, nelle piccole cose quotidiane, un mondo che si allontana dalla vostra prigione, dove gli esseri umani nella loro semplicità sono autentici,

dove l' uguaglianza significa uguaglianza, dove la solidarietà significa solidarietà, dove la dignità significa dignità.

Queste parole sono un sentiero luminoso su cui cammina la gente piccola, quella che vive ai margini del vostro mercato.

Ci perdonerete se non amiamo la vostra violenza, ci perdonerete se non amiamo i vostri soldi, la vostra arroganza, la vostra competizione truccata.

Non siamo eroi, non siamo niente, il fatto è che semplicemente il vostro mondo vuoto ci fa schifo.

 

Con molto disprezzo,

 

gli ultimi

Ecco questo siamo noi...il sito che fa capo a noi e'.. www.capitanoultimo.it   visitatelo e' pieno di progetti stupendi e reali... se Vi sentite "ultimi" anche voi  , odiate i sopprusi , e volete lottare per avere un mondo piu' pulito dove fare crescere i nostri figli...unitevi a noi...

UNITI SI VINCE!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 21

Post n°21 pubblicato il 13 Settembre 2005 da lacrymaxUltimo
Foto di lacrymaxUltimo

CARABINIERI CON IL PASSAMONTAGNA PERCHE'? 

ULTIMO CI HA SEGNALATO QUESTA RISPOSTA CHE VIENE DALLA SELVA LACANDONA

IL PASSAMONTAGNA 

< E di che colore?>

disse Antonio.

, rispose Zacarias e tornò in mezzo ai suoi compagni, seduti intorno a un fuoco vivido.

suggerì. 

obiettò Hugo.

Noi, senza volto,

 incarniamo tutti coloro che combattono per la GIUSTIZIA. 

Non solo: rappresentiamo anche quelli che non hanno il coraggio di guardarsi in faccia. 

Non abbiamo identità, per ora; 

non siamo nessuno, ma, proprio per questo, 

ogni uomo che cerca la LIBERTA' 

può identificarsi con noi. 

Noi siamo chiunque ...>

.

< Saremo come le nuvole - disse Ana Maria, indicando il cielo - . 

La pioggia viene dalle nubi che si scontrano sopra le cime delle montagne. Combattono per il privilegio di morire,

 di diventare la pioggia che nutre i campi..  

Senza volto come le nuvole, 

come queste ci batteremo 

per l' onore di essere il seme della terra>.

 

MOLTI CI CHIEDONO:

 MA ULTIMO ED I SUOI UOMINI SI SONO ARRESI? 

SI ARRENDERANNO ALLA BUROCRAZIA ED  ALLA MAFIA?

 SI ADEGUERANNO ALLA TRANQUILLITA' AL QUIETO VIVERE, ALL' ORARIO DI UFFICIO, AI PRIVILEGI ?

Anche questa volta la voce di Ultimo ha il suono ed il calore del Chiapas Maya.

< se scoppiasse la guerra e subito capissimo che il nostro esercito non fosse in grado di vincerla, dovremmo arrenderci?>

< La risposta sta nelle parole - disse l' INDIO, senza esitare - . Tu prova a chiedere a un TZELTAL, o a un CZOTZIL, a un TOJOLOBAL oppure a un CHOL come si dice nella loro lingua "arrendersi". Non ti capiranno, perchè nella loro lingua non c'è nulla che significhi una cosa del genere. Per questo noi non ci siamo arresi, non ci arrendiamo e non ci arrenderemo mai >.

TRATTO DA: www.capitanoultimo.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I blog piu' belli

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

marcosmile92paolopoggi2010vietrisulmarebisteccone8iniziale11censipinoruggiero_delgrossoersilia.secchibozza.agostinoasteria_aarcangelogabriel66ugo.battaglia1972riccardo552002antauge1965anna.sullo
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963