Creato da hope.s il 12/08/2007

Il blog di Nia

Un blog politicamente scorretto, dove regna il menefreghismo, il fastidio, le illusioni, il lassismo, la verità, il trash, la rabbia, le enfatiche prese per il culo, le coltellate alle spalle, le sorprese, le meraviglie ed i brividi, la strada, le angosce, i vaffanculo e le grida soffocate e poi le parole, le sabbie mobili, l'incoerenza, i compromessi e alla fine io, controcorrente, orgogliosamente fuori moda. Questo è il Mio blog per le puttanate, non un blog d'umorismo. Se non vi piace potete trovare occupazioni più consone al vostro livello culturale.. tipo ballare il limbo. Qui io sto in mutande, che piaccia o no.

PERCHE':
- perchè spesso sono terribilmente insofferente alla mancanza di grammatica e sintassi dell'essere umano
- perchè chiedermi di provare comprensione, puntualizzando prima il mio essere malevola, verso anoressiche, bulimiche ed affini, è come chiedere a Luigi Bobbio di revocare la non-minigonna
- perchè domandarmi di ritenere il credo in qualche dio o comunque verso qualcosa di (non)sensato e/o (non)motivato, è come pretendere di dare il voto a qualsiasi politico dei giorni nostri; la dimostrazione è che sono 6 anni che non mi reco alle urne - previo lavaggio del cervello
- perchè sono permalosa, presuntuosa, egocentrica, impulsiva, orgogliosa, sfacciata, stressante, con un seno microscopico, stronza, intollerante, noiosa, insofferente e anche cinica; avrei potuto continuare per altre 30 righe ma il rischio di accrescere il mio Ego poteva essermi fatale
ERGO:
- quello che scrivo lo scrivo per Me - il tempo di accontentare gli altri si è esaurito 3 anni fa
- i commenti mi fanno piacere indipendentemente dal loro contenuto - ovvero: se mi dici che scrivo in modo figo e incredibile o se mi dai della stronza insensibile, mi soddisfa a prescindere - forse più la seconda
- ultimo ma non meno importante, ammetto di essere anche discretamente acida, ma provvederò a breve con qualche post autocommiserativo nella vana ricerca di compassionevole comprensione
OVVERO:
- questo blog ha le stesse ragioni per ricordarmi che non sono l'unica scema a pensare certe cose
- questo blog viene spesso utilizzato dalla sottoscritta per sparare cazzate tanto inutili quanto necessarie e per evitare di non vomitare con la troppa impulsività che mi contraddistingue le cose che penso
- questo blog a volte è come una bottiglia per i messaggi, messaggi che non verranno mai letti, perchè è anche giusto affidare al caso anche le parole, scritte qui come tentativo di far pensare frasi del tipo " ma non ci sono solo le figure quindi..." - no, non siete su Topolino online
- questo blog è stato utile per una miriade di cose: ho discusso con persone a me care, mi sono presa offese ed insulti (giustamente e non) da sconosciuti (e non), i complimenti e le critiche, gli approcci esilaranti, un'attenzione eccessiva rispetto a quella che credevo di avere e per una serie di altri motivi dei quali mi ritengo altamemente soddisfatta
- questo blog è paragonabile solo alla lampada di Aladino, mi serve per realizzare tutti i miei stupidi desideri, bilancia con perfezione e senza troppo casino tutta quella serie di parole confuse, imbarazzanti e seccanti per poi alla fine non dire assolutamente nulla o per dire incredibilmente troppo
- questo blog, sebbene con il mio menefreghismo e le cattive parole, con il mio sense of humor indubbiamente criticabile, è sempre letto da qualcuno, che sia solo di passaggio o che lo faccia da sempre e anche se fossimo solo in sette, saremo comunque in troppi - e perdono anche quelli racchiusi nel girone degli zozzi/perversi/affamati/depravati/degeneri che per un puro errore di click, entrano qui e non altrove
QUINDI:
un sentito, scontato, timido, reale e concreto GRAZIE.
Ma...... ma questo comunque non autorizza certe persone a continuare a chiedere, capire, sapere, ficcanasare, rompere le palle quando è tutto scritto.
Questo è quanto.

 

 

« Sono responsabile di que...C'era una volta... (ovv... »

Caro Babbo Natale...

Post n°1001 pubblicato il 09 Dicembre 2015 da hope.s
 

Caro Babbo Natale,
ecco puntuale la mia letterina ma, prima di accettare i cookies al cioccolato allego dettagliata wish list:
preciso che devi leggere bene la policy perchè non ho proprio voglia che fai come tutti gli anni, io ti chiedo una cosa e tu mi porti i trucchi, il pigiama, il regalo riciclato o il pensiero, che poi.. se bastasse il pensiero avremmo tanta pace nel mondo quante sono le miss Italia dal 1946 ad oggi ed i bambini africani avrebbero la pancia piena di panettone e pandoro.
Quindi, leggi bene e firma. Almeno con i cookies, se non fai quello che dico, so dove venirti a prendere.
Quindi concentrati, che non chiedo molto, ma quel poco mi sembra il minimo.
Prima di tutto vorrei che le bollette, arrivassero precise, il consumo effettivo per intenderci. Già mi garba poco pagare in generale, se poi devo pagare lo "stimato", il "pensiamo che" o il "secondo quello che crediamo noi", ecco, mi girano proprio le palle. C'è un contatore? Hai fatto il miracolo tecnico del millennio con la lettura a distanza? Cosa non funziona? Perchè insisti a mandarmi lo "stimato" e poi tocca a me perdere tempo a spiegare che in realtà ho consumato meno di quello che pensi?
Voglio dire: se vado al bar e prendo 3 Sprintz, ne pago 3. Non è che il barista mi dice "Penso tu ne abbia presi 6 quindi ne paghi 6". Idem quando uno va a comprarsi il fumo. Vuoi 3 grammi di maria? Ecco 3 grammi. Paghi 3 grammi.
Ma ti rendi conto Babbuzzo mio? La malavita è più onesta.
E poi mi piacerebbero un sacco di altre cose nonostante la mia corrente di pensiero: dai diritti agli omosessuali, ad un sistema di accoglienza che non si basa sulla raccolta differenziata di esseri umani da buttare nella differenziata dei centri ma con precise norme. Vorrei che il dibattito politico, non fosse strutturato attorno alla caccia del diverso, dello straniero. Padrona sì, a casa mia, di aprire la porta e di non avere paura.
Ma lo so caro Babbuzzo, anche quest'anno mi farai avere una minchiata inutile da tenere nel cassetto delle minchiate inutili.
Però quest'anno ho i cookies. Ti vengo a prendere e ti gonfio di mazzate brutto scandinavo che entra nelle case vestito pacchiano.
Ti meno e ti insulto, perchè se non ho quello che desidero, la colpa, a Natale, è solo tua.
Con sconfinata ammirazione e la roncola al mio fianco.
Tua Sonia.


 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIME VISITE AL BLOG

CherryslIl.nick.sceglilo.tuormaliberaLiviogaiardo7mizar_agaronimosigsig2eric.trigancebeton_bruthope.ssenzazioniemozioniiljoker18dysiaSONIA.DIAMANTEAngelAnDeviI