Creato da i_ronica il 29/05/2007

i-ronica

Fermate il mondo, voglio scendere! tra incontri e fuochi di paglia che sembrano veri amori! un blog che racconta l'amore (finto, vero o presunto), il sesso (in varie sfaccettature moooolllto personali!) e tutto ciò che dall'amore nasce ( attraverso la vita di una single non semplice da capire).

 

 

« SIAMO DONNE, OLTRE LE GA...NEL PRESENTE. »

PAUSA DALLO SCRITTORE.

Post n°356 pubblicato il 21 Novembre 2011 da i_ronica

Ho scoperto che mi piace camminare sottobraccio allo scrittore nei primi freddi pomeriggi di novembre. E poi, che mi piace passare il sabato con lui.

Lo scrittore fa due cose buone la settimana, e dieci cattive, che puntualmente gli valgono la retrocessione in serie C, facendo venire a me attacchi di gastrite e incazzature in piena regola, che tento di camuffare sempre davanti a lui, e sfogo successivamente al telefono col mio amico gay e la mia amica che ora è a Catania. Tutto ciò mi vale la perdita dei miei 250 minuti di telefonate gratuite nel giro di due giorni. SGRUNT.

 

Lo scrittore, questa settimana aveva un pò capito che quando spariva io ci stavo male e allora non è sparito come fa solitamente. E’ STATA LA COSA PIU’ BELLA CHE POTESSE FARE PER ME. Ha scritto sms esilaranti da Barcellona che quando li aprivo, la prima cosa che pensavo era “IO LO ADORO”. Ha usato poco la chat e in generale è stato dolce. Certo, non ha chiamato (PERCHE’ LO SCRITTORE NON CHIAMA MAI, E SE E’ POSSIBILE NON VUOLE NEMMENO RICEVERE TELEFONATE…ma questo argomento lo affronteremo più avanti).

 

Alla fine della scorsa settimana, e cioè quando a casa sua ho cucinato per lui una pasta che mi è riuscita troppo bene (UDITE UDITE, LA I-ro adesso cucina anche per gli uomini!!!), e ho passato un pomeriggio e una sera belli, intimi e dolci, gli ho fatto sapere che avrei potuto rivederlo solo il sabato successivo, per i miei vari impegni tra lavoro, amici, aperitivi, mostre ecc. e lui, ha risposto che vedermi era stato bello anche per lui, e che avrebbe fatto il possibile per “bissare” sabato.

MI HA FATTO INCAZZARE FINO A SABATO MATTINA, PERCHE’ NELLE SUE VARIE “COMPARSATE”, NON DAVA MAI LA CONFERMA CHE SABATO CI SAREMMO VISTI, finchè improvvisamente, SABATO MATTINA, MIRACOLO DELLA TELEPATIA E DELLA TELEFONIA, NELL’ESATTO ISTANTE IN CUI PRENDO IN MANO IL CELLULARE, MI ARRIVA IL SUO MESSAGGINO (MAI UNA TELEFONATA!), NEL QUALE PROPONE IL FILM DA VEDERE, E IL CINEMA.

Il libro “le regole”, ci ha insegnato che bisognerebbe dire di no ad un appuntamento che arriva il giorno stesso, perché l’uomo con cui usciamo, dovrebbe poter organizzare il suo tempo con noi in anticipo, senza tenerci sulle spine. Però faccio due veloci considerazioni: la prima è che la scorsa settimana ha avuto il tempismo perfetto di organizzare il giovedì per la domenica. La seconda, è che la mia amica A, che ho prontamente chiamato per andare a vedere il film che adoro, ha mal di schiena e non può venire con me.

NON MI RIMANE CHE ANDARE AL CINEMA CON LO SCRITTORE, RESUSCITATO ALLE 10.30 DEL MATTINO DA UN INCONTRO-DIBATTITO POLITICO AL QUALE RACCONTA DI ESSERE ANDATO “VESTITO DA SCRITTORE”!!!!! (aveva questa giacca sulla spalliera della sedia di casa sua e me l’ha mostrata orgoglioso dicendomi “mi sono vestito da scrittore per andare al dibattito stamattina”…E IO HO SUBITO PENSATO “E’ ADORABILE QUANDO FA COSI’ LO SCEMO CANTICCHIANDO ALLEGRO MENTRE GIRA PER CASA SUA!!!!”).

 

E così siamo andati al cinema, io sottobraccio a lui camminando per le strade del centro, con un programma (UDITE UDITE, LA I-ro HA PROGRAMMATO UN POMERIGGIO E UNA SERA CON UN UOMO SENZA FARSI VENIRE L’ALLERGIA!!!!), che ci vede prima spettatori di un film che lui odia, ma che acconsente di vedere con me perché io invece lo adoro, E POI ORDINARE DUE PIZZE SOTTO CASA SUA PER MANGIARCELE INSIEME DOPO AVER FATTO UN PO’ DI “SANO ALLENAMENTO”. Siamo persino arrivati al “compromesso anti-recessione”, ovvero: lui paga il cinema, e io pago le pizze e i supplì!!!!).

 

INSOMMA, SI POTREBBE DIRE CHE IO E LO SCRITTORE, NON FACCIAMO DI CERTO SUL SERIO (PERCHE’ DIRE CHE FACCIAMO SUL SERIO, SECONDO ME E’ PURA FANTASCIENZA!), MA DI SICURO SUPERIAMO QUELLO SCALINO MALEDETTO DEL FARE SOLO SESSO. CIOE’, SE IN UNA COPPIA SI FA SOLO SESSO E NIENT’ALTRO, LA DONNA PUO’ INIZIARE A PREOCCUPARSI (L’UOMO INVECE PUO’ VIVERE BEATO FINCHE’ LA COSA GLI DICE BENE!!!).

 

SE INVECE IN UNA COPPIA SI FA L’AMORE DIVINAMENTE,

 

MA POI SI PROGRAMMA ANCHE CHE FILM ANDARE A VEDERE E A CHE ORA,

 

CHE COSA MANGIARE INSIEME,

 

CHE INGREDIENTI COMPRARE AL SUPERMERCATO…

 

SE DUE PERSONE ORDINANO LE PIZZE INSIEME,

 

LUI DICE “LA BIRRA NON LA PRENDIAMO, A CASA MIA C’HO IL VINO ROSSO”,

 

SE DOPO AVER FATTO L’AMORE, LUI TI DA’ UN LIBRO DOVE C’E’ UN SUO RACCONTO, E TE LO LEGGI MENTRE SEI SDRAIATA CON LA TESTA APPOGGIATA SULLA SUA PANCIA,

 

SE PASSEGGIANDO PER IL QUARTIERE MENTRE SI ASPETTA CHE LE PIZZE SIANO PRONTE, CI SI FERMA IN UNA PASTICCERIA E SI COMPRANO DEI DOLCETTI CHE POI SI MANGERA’ INSIEME DAVANTI ALLA TELEVISIONE SUBITO DOPO LE PIZZE,

 

SE ALLA FINE DELLA SERATA LUI TI RIACCOMPAGNA AL TRENINO DELLA METROPOLITANA (CHE DI SABATO E’ MENO PERICOLOSA PERCHE’ GIRA UN SACCO DI GENTE) E TI CHIEDE “SEI STATA BENE OGGI?”…

 

…ECCO, SE SUCCEDONO TUTTE ‘STE COSE IN UN POMERIGGIO E IN UNA SERA, TE SENTI CHE QUALCOSA STA CAMBIANDO.

 

Però, cerchi di rimanere sempre ancorata alla verità, E LA VERITA’ E’ CHE LO SCRITTORE NON VUOLE PARLARE AL TELEFONO CON TE.

TI MANDA DEI MESSAGGINI E TI DICE CHE LUI C’E’…CHE SI, INSOMMA, E’ LA’, NON E’ SPARITO E NON SI E’ NEMMENO DIMENTICATO DI TE, PERO’ TE, UNA VOLTA, IN UN MESSAGGINO DI RISPOSTA, TI LASCI SCAPPARE CHE VORRESTI TANTO SENTIRE LA SUA VOCE AL TELEFONO…MA LUI, LASCIA MORIRE LA COSA COSI’ E NON TI CHIAMA COMUNQUE, E MANCO TE LO CHIAMI, PERCHE’

“’STI CAZZI! FIGURATI SE MI METTO A CHIAMARE UNO CHE DIMOSTRA CHE NON HA PIACERE DI SENTIRMI! E MICA RINCORRIAMO GLI UOMINI COL LAZZO DA COWBOY QUI!!!!”.

 

E così sono risalita sul trenino della metro, tutta sconfortata perché prima che il treno arrivasse, mentre gli davo i bacetti e lui faceva il distaccato, guardavo il display informativo dietro di lui che diceva:

“treno previsto tra 5 minuti”

“treno previsto tra 3 minuti”

“treno previsto tra 2 minuti” (“eh cazzo, io non me ne voglio proprio andare stasera, ma devo farlo sennò sembra che stiamo insieme e noi non stiamo insieme, perché guarda lui come fugge…mi sta dando un bacetto ma con la testa non vede l’ora di mettermi su quel treno, che oggi gli ho invaso la vita dalle 4 del pomeriggio e ora sono le dieci!!!”)

“TRENO IN ARRIVO” (“e vaffanculo ‘sti stronzi di treni a Roma stanno sempre in ritardo…stasera puntuali aò!).

Però, è da oggi pomeriggio che gli dico che quando scendo dalla metro, lo chiamo perché ho parcheggiato la mia macchina distante e ho paura a camminare da sola per le strade buie. Invece, se lui mi fa compagnia al telefono, è tutta un’altra cosa e se uno mi vuole aggredire, che ne so, magari ci pensa due volte, oppure lo scrittore in preda al panico, mentre sente che mi aggrediscono, può lanciare l’SOS alla polizia…che cazzo ne so…insomma, cose da film no?!

 

Esco dalla metro, il segnale riprende quota, schiaccio verde, lo chiamo.

5 FOTTUTISSIMI SQUILLI E POI UNA STRONZA SEGRETERIA DELLA 3 CHE IN UN SECONDO CANCELLA IL BEL POMERIGGIO E LA SERATA.

Riaggancio, passo alla mia amica e piagnucolando al telefono le dico:

“QUELLO STRONZO DELLO SCRITTORE, HA IL CORAGGIO DI FARMI FARE DUE MINUTI DI CAMMINATA A PIEDI DA SOLA NEL BUIO FREDDO DI QUESTE STRADE DI PERIFERIA, DOPO LE BELLISSIME ORE CHE ABBIAMO PASSATO INSIEME…TI RENDI CONTO???!!!! ALLO SCRITTORE NON GLIENE FREGA UN CAZZO DI ME! LO CAPISCI?! QUESTO E’ UN SEGNALE CHIARO CHE NON GLIENE FREGA UN CAZZO DI ME!!!”.

 

Grazie a Dio la situazione sentimentale della mia amica al momento è peggiore della mia, e risollevata, pensando che qualcuno sta peggio di me, sposto la conversazione su altre questioni.

Finchè non arrivo a casa e finalmente mi arriva il candido messaggino di lui (CHE NON CHIAMA MAI CAZZO, MA SCRIVE SOLO SMS!!!), che mi chiede cadendo dal pero:

“mi avevi chiamato? Tutto ok?”

“si, ti avevo chiamato perché come sai, IO HO PAURA A CAMMINARE DI NOTTE DA SOLA FINO AL PARCHEGGIO DOPO CHE SONO SCESA DALLA METRO”.

(il “coglione” è sottinteso naturalmente).

 

Arrivo a casa infreddolita (stavo tanto bene al calduccio in casa sua 20 minuti fa), e lo trovo sulla chat del social network. MI INCAZZO COME UNA IENA E GLI SCRIVO SOLO CHE LO ODIO, NELL’INTENTO DI FARGLI CAPIRE CHE UNA DONNA VORREBBE PROTEZIONE DA UN UOMO, E SE LUI NON MI PROTEGGE PER DUE MINUTI CHE CAMMINO SOLA AL BUIO PER LE STRADE DI PERIFERIA, E’ TUTTO INUTILE QUELLO CHE C’E’ STATO OGGI TRA NOI! SGRUNT!

 

 

MENTRE SCRIVO SONO BEN 24 ORE CHE CI IGNORIAMO. ABBIAMO LITIGATO DI NUOVO, MA STAVOLTA PER ME, L’HA FATTA PROPRIO GROSSA.

NON SI LASCIA DA SOLA UNA DONNA NEL BEL MEZZO DELLA NOTTE.

E POI, NATURALMENTE E’ DI NUOVO SPARITO, MA L’ULTIMA VOLTA CHE LO AVEVO SENTITO AL TELEFONO, AVEVA DETTO “STAI TRANQUILLA”, MA E' STATO PRIMA CHE IO GLI RIPIANTASSI LA CANTILENA DEL "CAMBIA PIANO TARIFFARIO COSI' POTRAI CHIAMARMI OGNI SINGOLO GIORNO!".

forse è stato là che ho sbagliato: ho sbagliato quando ho considerato che tutto quello che facevamo insieme, ci avrebbe DEFINITI COME COPPIA CHE NON FA SOLO SESSO. MI SONO ADAGIATA E RILASSATA, E GLI HO SPARATO IN CONTROPIEDE LA QUESTIONE DEL CAMBIO DI PIANO TARIFFARIO PER AVERE L'ESCLUSIVA DELLE SUE CHIAMATE.

e allora senti, prendiamoci una pausa di riflessione scrittore. cerca di capire se in questi giorni in cui non mi farò viva MAI, ti mancherò almeno un pò...

...NOI NON CI APPARTENIAMO SCRITTORE: NON SIAMO UN'ENTITA' UNICA CHE DEVE CONSIDERARSI PRIVA DI LIBERTA' NEL MOMENTO IN CUI CI SI SENTE AL TELEFONO, O SI VA AL CINEMA, O SI CAMMINA SOTTOBRACCIO.

NOI, SCRITTORE, SIAMO "BELLI" PROPRIO PERCHE' SIAMO LIBERI, E A VEDERCI DA FUORI, COSI' DIVERSI (io donna e tu uomo, io nera e tu rosso), MA COSI' LIBERI DI VIVERE LE NOSTRE VITE SENZA INTERFERENZE, A ME, PIACCIAMO ANCORA DI PIU'.

...E POI TI PREGO, LITIGHIAMO ANCORA, TIRIAMOCI ADDOSSO ANCHE I PIATTI SE VUOI. :-)
SIAMO UFFICIALMENTE IN PAUSA SCRITTORE. ORA VIENI A CERCARMI UN PO' TU :-)
I-ronica

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: i_ronica
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 43
Prov: RM
 

             who's _nline
QUANTI DI VOI STANNO LEGGENDO I-ronica IN QUESTO MOMENTO?!

 

don't be shy          cat stevens
don't be shy just let your feelings roll on by
don't wear fear or nobody will know you're there
just lift your head and let your feelings out instead
and don't be shy just let your feelings roll on by
on by...
you know love is better than a song, love is where
all of us belong, so don't be shy and let your feelings
roll on by,  don't wear fear or nobody will know
you're there...


                                     

                                                                                                  

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 71
 

ULTIME VISITE AL BLOG

studiobrucofiamma.krschiaccianoci2vibbergennnarosurlebancEiffel77fabius830giovannicic2008cassetta2studioarchomacinis.ventanniElisaveta83bellobello730shine_onx
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963