Creato da marilenarossodisera il 26/11/2014
per tutti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

kit87fenice_2015stella69amgf70D4sFXpepedgl16STREGAPORFIDIAacida.acidovalentinachiummopsicologiaforenseverdeangeloMarion20max_6_66levin.frmarilenarossodisera
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« La muffa in casa

tutti per uno, uno per tutti.

Quante abitazioni non hanno almeno una macchia in un angolo a soffitto o una macchia su una parete grigio-verdognola, a volte nera, di muffa?

La muffa è un fungo che si presenta in determinate e favorevoli condizioni di umidità e di temperatura. Trova il suo ambiente ideale con una U.R.* almeno del 50% e una temperatura intorno ai 13-16° C.  Osservando le proprie abitazioni, si vede come negli ambienti interni la muffa si localizza solitamente in alcuni angoli, dietro ad alcuni mobili o lungo i pavimenti, proprio come descritto nell’email. In linea generale se c’è muffa, significa che in quel punto c’è qualcosa che non va. Ed è un campanello di allarme abbastanza evidente, purtroppo!

Sperando che il vostro bagno non sia minimamente simile a quello della foto, ci sono dei consigli da seguire

 

Come si combatte la muffa in casa?


Ci sono piccoli accorgimenti che possiamo attuare giornalmente per ridurre il formarsi dell´umiditá 
negli ambienti e quindi la comparsa della muffa

La prima cosa da fare è permettere una aerazione corretta all´interno di tutta la casa, questo puó avvenire , spalancando le finestre tutti i giorni, in inverno per non piú di 5 minuti, in modo da far uscire l´aria viziata e la cappa di umiditá che si crea durante la notte. Le finestre dovrebbero restare aperte giusto il tempo di cambiare l´aria evitando che 
i muri raffreddino e quindi, quando il locale viene nuovamente riscaldato, creerebbe condensa.

 

Tenete aperte tende e tapparelle , dobbiamo far entrare il piú possibile luce naturale dentro le nostre stanze. 

Teniamo distanti i nostri mobili dalle pareti , ci deve essere almeno una distanza di qualche centimetro, questo per permettere all´aria di circolare .

Ricordiamo dopo ogni doccia di aprire finestra e porta , in modo tale da far uscire il prima possibile l´umiditá dal bagno . 

Quando cuciniamo o stiriamo , se possibile lasciare uno spiraglio della finestra aperto .

Questi sono piccoli consigli , semplici da attuare ma che riusciaranno a scongiurare il problema muffa.

Se la muffa invece é gia sulle nostre pareti, dobbiamo affidarci a prodotti antimuffa sfecifici e profesisonali. Solo con questi articoli potremmo estirparla definitivamente!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
Nessun Commento