La notte dei desideri - Jovanotti

Post n°257 pubblicato il 21 Febbraio 2012 da JAMIRO1
 

Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Jethro Tull

Post n°256 pubblicato il 10 Novembre 2011 da JAMIRO1
 
Foto di JAMIRO1

Ho sempre pensato che la musica rock migliore sia quella dei primi anni '70.
Un periodo dove i gruppi sperimentavano nuovi suoni, nuovi ritmi e nuovi modi di suonare.

Il cosidetto rock progressive, dove un brano durava anche 7-10 minuti, con cambi di ritmo, lunghi assoli, dinamiche contrastanti.
Musica per nulla noiosa, ma viva e in continua evoluzione.
Un rock in un certo senso psichedelico e che a volte sconfinava nel barocco per la sua pomposità e per la commistione di famosi brani di musica classica.

Gruppi rock di quel periodo sono i Pink Floyd, i Genesis, gli Who, i Led Zeppelin, gli Emerson Lake & Palmer, i Doors, i Jethro Tull, solo per citarne alcuni tra i più famosi.
Gruppi rock, che insieme ai Beatles e ai Rolling Stones, hanno segnato la strada del rock e tanto hanno influenzato i gruppi a venire. 

Ed è grazie al mio unico cugino, di 9 anni più vecchio di me, che ho conosciuto uno dei due gruppi, che insieme ai Pink Floyd, hanno influenzato i miei gusti musicali futuri: i Jethro Tull.

Avrò avuto si e no 12 anni quando mio cugino mi regalò due dischi dei Jethro Tull: Aqualung e Thick As A Brick.
Non sapevo proprio chi fossero, ma dopo che mi aveva fatto conoscere i Pink Floyd, non avevo dubbi che mi sarebbero piaciuti.
E così è stato! Due splendidi LP, in particolare Thick As A Brick, che, come la maggior parte degli album dei Pink Floyd non aveva pause tra un brano e l'altro e si proponeva come un unico brano di circa 22 minuti sul lato A del 33 giri, ed un secondo brano altrettanto lungo sul lato B.

La caratteristica principale della musica dei Jethro Tull risiede nella voce del leader Ian Anderson e nella maestria dell'uso del suo flauto traverso, con sonorità in parte classiche in parte tipicamente rock.
Un modo di suonare il flauto che ha segnato la storia del rock, per i suoi virtuosismi e per aver introdotto il soffiato e cantato durante l'esecuzione.
Ian Anderson, un istrionico menestrello del flauto traverso, autodidatta, che per sua stessa ammissione, una volta che la figlia ha preso lezioni di flauto e gli ha detto che lo suonava in maniera tutta sbagliata, si è messo a prendere lezioni sul serio. 

E dopo tanti anni non avrei mai pensato di avere l'occasione di vedere un loro concerto proprio dalle mie parti.
Sentire i brani suonati dal vivo è stata una grande emozione!
Certo la voce di Ian non è più quella degli anni '70, anche a causa di un'operazione alla gola, ma il suono del flauto... oooh... che virtuosismi!  
Il gruppo al completo ha suonato divinamente!

Credo che un disco dei Jethro Tull non possa mancare nella collezione di nessun vero amante del rock!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Stay hungry, stay foolish!

Post n°255 pubblicato il 06 Ottobre 2011 da JAMIRO1
 
Foto di JAMIRO1

Mi ricordo ancora il primo computer che ho usato, era un Apple IIe della famiglia che mi ospitava negli U.S.A. nel lontano 1985.

Lo schermo era nero con le scritte verdi, e pure i giochi erano fatti di pixels verdi... ma a scuola invece usavo un macintosh, a quel tempo all'avanguardia con lo schermo in bianco e nero, un sistema operativo a finestre e un programma di scrittura con font di caratteri innovativi e dei tipi piu' svariati.
Niente male se si considera che le stampanti erano ancora ad aghi!

Ora, a distanza di 26 anni, mi sono comprato un MacBook Pro, felice della mia scelta di tornare ad Apple dopo vari anni passati con Windows.

La storia della Apple e' la storia degli ultimi 30 anni di innovazioni tecnologiche, ma ancora più interessante e' la storia del suo visionario creatore Steve Jobs.

Grazie Steve, per aver realizzato le tue visioni! Rimaniamo affamati, rimaniamo folli!

"Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro. Non fatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione. In qualche modo loro sanno che cosa volete realmente diventare. Tutto il resto è secondario." (Steve Jobs)

Foto di Steve Jobs dal sito Apple

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Soldi e sesso

Post n°254 pubblicato il 13 Gennaio 2011 da JAMIRO1
 
Foto di JAMIRO1

"Oltre ai soldi e al sesso non hanno altro nella vita.."

Perchè, a Lei sembrano niente?

Mi corregga, io penso che il sesso e i soldi muovano l'asse nel nostro pianeta.
Se volessimo ammetterlo avremmo almeno un punto dal quale partire.
Lavori per soldi.
Studi per i soldi di un domani.
Si scelgono partner per soldi.
Se hai soldi ti puoi curare meglio (è purtroppo schifosamente innegabile)
I soldi producono soldi.
Quando hai soldi, i tuoi figli, anche se hai 96 anni con l'Alzheimer e magari una grave forma di incontinenza, si riuniscono intorno a te a Natale nel megasalone della tua villa solitaria. Se non hai soldi ti mandano la stella di natale all'ospizio. Se hanno soldi per farlo però!!

Il sesso:
Il primo parametro tra due persone è il richiamo sessuale.
Se finisce il sesso finisce il rapporto.
Al contrario: se il sesso è stratosferico,spesso,si superano meglio i problemi.
Non puoi farne a meno, se privato di sesso, prima o poi ti parte l'embolo.
Nemmeno alcuni elementi ecclesiastici restistono al sesso.
Il sesso vende nei film, pubblicità, libri, video musicali...
Per sesso si sfasciano famiglie.
Il sesso inguaia addirittura presidenti di varie nazioni.

Per entrambi,sia per sesso che per soldi, l'uomo è disposto ad uccidere.

Quale altro simbolo o sentimento può vantare un tale trascinamento di folle?

(Commento di Francesca su ilgazzettino.it)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ROMA 14-17 maggio 2010

Post n°253 pubblicato il 18 Maggio 2010 da JAMIRO1
 

Opera di De Chirico La natura secondo De Chirico

 

Fotografia di Mimmo Jodice

 

 

 

 

 

 

 

 

"Perdersi a guardare" di Mimmo Jodice

 

Opera di Monet

Da Corot a Monet - La sinfonia della natura

Opera di Caravaggio

 

 

 

 

 

 

 

Caravaggio

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

AVATAR

Post n°252 pubblicato il 19 Gennaio 2010 da JAMIRO1
 
Foto di JAMIRO1

Chiunque sia anche minimamente amante del cinema, non può non notare nell'ultimo film di James Cameron "Avatar" molteplici riferimenti a famose pellicole del passato.

OcchioInoltre, il fatto che io sia andato a vedere il film insieme ad un amico cinefilo, ha reso ancora più divertente scoprire i diversi riferimenti, durante la proiezione.

Personaggio di NeytiriFin dall'inizio, si ha la sensazione di un dejavù a causa dell'immancabile miniera per l'estrazione di qualche rarissimo minerale su un pianeta remoto... sarebbero molti i film di fantascienza da citare dove l'estrazione di un minerale prezioso è l'elemento giustificativo della colonizzazione umana.

Robot comandato da uomo al suo internoAd esempio l'utilizzo di un robot che amplifica i movimenti dell'uomo al suo interno a mo' di esoscheletro, lo troviamo negli elevatori gialli del film "Aliens - Scontro finale" che guarda caso è stato diretto proprio da James Cameron nel 1986.

Così come i "semi" dell'albero sacro ricordano molto le meduse di "Abyss", altro film di Cameron del 1989.
Fra l'altro, è interessante vedere molti organismi, normalmente presenti nei nostri mari, essere assunti al ruolo di organismi terrestri... chi pratica la subacquea apprezzerà gli spirografi giganti!

Colonnello di AvatarPer il resto possiamo tranquillamente citare films come "Balla con i lupi" o "Jurassic Park", così come l'indimenticabile "Cavalcata delle Valchirie" in "Apocalypse Now", tanto che, se non ricordo male, uno degli elicotteri viene addirittura chiamato Valchiria!

Personaggi di AvatarCi ho visto pure dei riferimenti, molto probabilmente inconsapevoli, ad un paio di video musicali,  come le zone che si illuminano al passaggio tipo "Billie Jean" di Michael Jackson, oppure le montagne sospese, tipo "Piccola stella" di Ligabue, oppure situazioni da videogames come Tomb Raider... del resto ogni essere vivente ha la sua porta USB!

Insomma la trama di "Avatar" forse non è originale, ma il punto di forza del film sta nell'atmosfera da sogno che il 3D, unito agli effetti speciali ed ai colori fantasmagorici, riesce a rendere reale!
Un'atmosfera che accompagna lo spettatore anche fuori dal cinema e che, a mio giudizio, rende "Avatar" un film da non perdere!

 

Neytiri

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Safari

Post n°251 pubblicato il 01 Gennaio 2010 da JAMIRO1
 

 Safari

 

"Un nuovo anno

è iniziato,

una nuova avventura

nel safari della vita."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

TEAR DOWN THE WALLS!!!

Post n°250 pubblicato il 09 Novembre 2009 da JAMIRO1
 

TEAR DOWN THE WALLS

(1989-2009)

Muro

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

No ai crocefissi nelle aule

Post n°249 pubblicato il 03 Novembre 2009 da JAMIRO1
 
Foto di JAMIRO1

(ANSA) - STRASBURGO, 3 NOV - Secondo la Corte europea dei diritti dell'uomo i crocefissi nelle aule costituiscono 'violazione alla liberta' religiosa degli alunni'. Lo ha stabilito la Corte nella sentenza ad un ricorso presentato da una cittadina italiana che nel 2002 aveva chiesto all'istituto 'Vittorino da Feltre' di Abano Terme (Padova), di togliere i crocefissi dalle aule. Secondo i giudici di Strasburgo questi costituiscono 'una violazione dei genitori ad educare i figli secondo le loro convinzioni'.

Quando alle 11,54 di oggi ho letto questa notizia sul sito dell'ANSA, ho pensato: "ecco.. ora comincia il balletto di tutti i politici italiani leccapiedi delle gerarchie ecclesiastiche che cominceranno a stracciarsi le vesti per dimostrare la loro indignazione di fronte a cotanto affronto verso la tradizione cattolica della cultura italica"

...ed infatti non e' passato molto che subito i notiziari hanno cominciato a vomitare le diverse prese di posizioni contrarie alla sentenza della Corte europea... dal fatto che il Governo fara' subito ricorso (deve pagare 5000 euro alla signora di Abano Terme, che fra l'altro è moglie di un mio amico socio dell'UAAR, l'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti), al ministro Gelmini che dice che "La presenza del crocifisso in classe non significa adesione al cattolicesimo ma è un simbolo della nostra tradizione", alla CEI che enuncia che "risulta ignorato o trascurato il molteplice significato del crocifisso, non è solo simbolo religioso ma anche segno culturale. Non si tiene conto del fatto che l'esposizione nei luoghi pubblici è in linea con il riconoscimento dei principi del cattolicesimo come 'parte del patrimonio storico del popolo italiano', ribadito dal Concordato del 1984"...

e tralascio le ovvie dichiarazioni del leghista, neo crociato, Caldaroli, e del politico UDC, pluridivorziato, Casini...

allora mi pongo una semplice domanda... ma le aule scolastiche, cosi' come le aule dei tribunali, sono dei luoghi di culto? luoghi di preghiera?

la risposta, semplice e netta, è una sola.... NO!!!

pertanto non ha nessun significato la presenza del crocefisso, perchè per quanto si voglia farlo passare per un simbolo di cultura italiana, non è altro che un simbolo religioso, che pertanto va collocato nei luoghi di culto o nei luoghi privati di ogni persona che crede nella religione cattolica, altrimenti dovremmo mettere anche altri simboli culturali... perche' no... magari Pinocchio!

la società cambia, e cambierà verso una società multietnica e multicolore, e non ha senso affermare la supremazia religiosa del cattolicesimo con privilegi discutibili e oramai fuori dal tempo, ma eventualmente solo con la forza del messaggio del Vangelo, nel rispetto dell'opinione di tutti, che di fronte allo Stato sono uguali e con uguali diritti e doveri...

la bocciatura recente del lodo Alfano docet!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ODE AL GATTO

Post n°248 pubblicato il 28 Ottobre 2009 da JAMIRO1
 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

I Gabbiani

immagine
"Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
ove trovino pace.
Io son come loro in perpetuo volo.
La vita la sfioro com'essi l'acqua ad acciuffare il cibo.
E come forse anch'essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino Ŕ vivere balenando in burrasca."
(Vincenzo Cardarelli)
 

Ultime visite al Blog

JAMIRO1ironeermariomancino.mf.proviteradiletta.castellinonsolopatelierfotgraficochochhidigattafrancesinabiondaFlavioGT66giannizzeracquablu73twigghi9murr.asmartgel1983
 

Ultimi commenti

Molto carino questo post. Ciao da chiocciola
Inviato da: diletta.castelli
il 11/10/2016 alle 17:03
 
Sono passati solo tre anni....Chissa' se il pelatone...
Inviato da: ochhidigatta
il 06/01/2016 alle 19:07
 
Dottore, ci ho pensato e.... ok, ti sposo!
Inviato da: ochhidigatta
il 28/01/2013 alle 19:53
 
O_O
Inviato da: ochhidigatta
il 11/01/2013 alle 17:43
 
100 minuti? ma proprio tutti tutti? ussignur!
Inviato da: JAMIRO1
il 22/02/2012 alle 19:17
 
 

Memo

"L'attesa del piacere, Ŕ essa stessa piacere" [Lessing]

 

Sto leggendo...


 
 
web stats
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK