Creato da soleincielo83 il 12/01/2010

Luce di Dio

NON AVERE PAURA ,LA PAURA E' UN SENTIMENTO CHE NON PORTA ALLA VERITA'

 

« 14/10/2013 "IL CRISTO C...Vento dello Spirito...Di... »

è detto nel vangelo: anche se venisse dal cielo un angelo che portasse una parola diversa da quella annunciata sia anatema.

Post n°93 pubblicato il 01 Novembre 2013 da soleincielo83

 

 Figli miei è detto nel vangelo: anche se venisse dal cielo un angelo che portasse una parola diversa da quella annunciata sia anatema. Quello che state vivendo in questo vostro tempo è una tempesta che voi non avete mai vissuto, il male si sta scoprendo a poco a poco e pochi capiscono che vi è un naufragio cosi tremendo della chiesa che ha incarnato il male per divenire “ la babilonia” e in questo parlare, in questo risuonare di notizie che confondono le persone, ecco che il male sta facendo il suo ingresso trionfale proprio nel cuore dell’uomo cattolico, e nessuno si difende se non coloro che infusi dallo spirito cercano di capire le cose malsane che stanno avvenendo sotto i loro occhi. Come vi ho detto giorni addietro si vuole dare giustificazione al peccato, e le parole pronunciate da colui che si veste dell’autorità di capo della chiesa, ma non ne ha nessun diritto, avvalorano le idee di coloro che già nel peccato si fanno forti delle parole di un uomo che sta per cambiare tutto. “ E’ stato detto:La questione del peccato sta nell’obbedire alla propria coscienza, perché ognuno ha una coscienza e sa capire il bene e il male, per cui ogni cammino viene fatto nella visuale della coscienza che indica all’uomo quello che è male o bene, e su questa decisione che l’uomo commette sia il bene che il male nelle sue azioni. Ora figli meditate su queste parole che sono state pronunciate perché qui sta iniziando l’inganno del male, perché se l’uomo sa capire il bene e il male e ogni azione viene fatta dalla visuale della coscienza che indica quello che è giusto, allora tutto si sta pervertendo, perché se queste affermazioni attecchiscono nei cuori allora tutti i peccati che oggi si fanno vengono giustificati sulla base della verità personale e si moltiplicherebbero i peccati fino alla totale distruzione di tutto. Infatti se togliete il freno che mantiene l’uomo nella sua verità, allora lo stesso uomo si volge al precipizio per la sua natura inclinata al male, e si apre cosi il pozzo dell’abisso che è anche descritto nell’apocalisse di Giovanni. Ora figli non si può insegnare che l’uomo sa decidere da solo la sua condotta morale e che anche un ateo sa scegliere tra il bene e il male a secondo della sua intenzione, perché questa parola si contrappone alla parola del vangelo che evidenzia che l’uomo è di natura peccaminosa e tende al peccato se non è guidato dalla grazia di DIO ed è questo il fine della chiesa:insegnare all’uomo la sua via per farlo arrivare alla sua verità interiore, per cui vi deve essere un impegno radicale dell’uomo sulla conoscenza del peccato e su come egli possa essere manovrato dalla sua parte umana che lo trasporta sempre la dove è il male per se stesso. La chiesa ha il dovere di insegnare la verità e non può trascurare questo primo compito per cui non si può arrivare a concepire una unità di uomini che sono promiscui nel peccato se poi si distrugge il fondamento della vera fede in CRISTO che ha fondato la chiesa. Anche se vi è un incremento delle anime che vengono trascinate dal contagio di questo uomo, questo non significa che quelle persone poi hanno dentro il cuore la verità, perché non dovete mai scordare una cosa basilare che il vangelo è stato dato a voi perché da quelle parole voi traeste la verità che il male cerca sempre di oscurare. La chiesa deve porsi come evangelizzatrice delle anime, non deve vedere e il numero delle anime che accalcano le piazze che acclamano le gesta di colui che pone delle innovazioni. Ricordate che quando entrai a Gerusalemme vi era la folla che Mi acclamava e dopo pochi giorni la stessa folla mi ha messo a morte. L’uomo è mutevole e poiché il male sa come manovrare le folle allora l’aspetto mediatico di un uomo che si pone come innovatore e come colui che vuole avvicinare tutti, richiama la curiosità delle anime che però servono solo per farle ingrassare attraverso le menzogne che si porteranno avanti. Quando ci si distacca dal vangelo si entra nell’eresia, che è rinuncia tacita della fede, e chiunque accetta questo distacco diventa un uomo che si ribella a DIO e anche colui che come pastore rinuncia alla sua carica di evangelizzatore per custodire la fede cattolica, diventa eretico e ribelle. Ricordatevi figli che questa chiesa ora sfida DIO e si permette anche di insegnare cose che sono menzognere. Ecco perché bisogna essere ancorati al vangelo perché bisogna mantenere salda la fede, e non accettare tutto ciò che l’uomo sobillato dal male riesce a portare come novità, per questo bisogna formare anime che rinunciano al veleno che si sta diffondendo, per mantenere salda la struttura della fede cristiana. Ora figli la vera fede si fonda sul Mio sacrificio che porta alla salvezza e chi disprezza questa Mia parola allora questo è già un segno della sua ribellione alla vera fede. Come potete pensare che sia valida la sua elevazione papale se nel suo cuore vi era velato il proposito di tradire gli insegnamenti di DIO? E come si può pensare che lo Spirito possa essere stato presente in un conclave dove la maggior parte di essi erano nel peccato e traditori di CRISTO? Se un uomo devia dalla sua fede anche se vi è una elezione questa è nulla, anche se questa può essere stata ottenuta dal consenso di tutti i cardinali che sono nel medesimo stato, allora tutto è nulla e voi sapete che oggi lo stato interiore dei cardinali è critico, è peccaminoso pieno di compromessi con il male che ha decretato la loro condotta immorale. Ora figli se un uomo perdesse il senso della fede cristiana e proponesse una via molto diversa da quella insegnata dal CRISTO nel vangelo, questo non può più dirsi cristiano,perchè corromperebbe anche le anime che sotto il suo insegnamento potrebbero essere indotti nello sbaglio. La verità divina non è conciliabile con le innovazioni e le fondamentali verità trasmesse dagli apostoli che con il loro sangue hanno fondato la chiesa, non può oggi la pressione di rimodernare la chiesa portarla sull’orlo della perdizione. L’APOCALISSE, descrive la tappa finale della Rivoluzione quando il distruttore, l’Anticristo, dotato di poteri insuperabili di seduzione ed inganno, corromperà tutti coloro non segnati con la croce del Redentore, segno d’amore divino. Come un granellino di senapa, pur nella sua piccolezza, contiene in germe tutto, così il simbolo della fede contiene tutta la somma verità che si trova nella sacra scrittura, testamento di DIO per l’uomo. Ricordate che aver fede significa far fruttare la moneta che è stata posta nelle vostre mani, e non dovete dimenticare che Dio vi chiederà conto di ciò che vi è stato donato. Questo uomo che crede di portare un vento nuovo alla chiesa la sta facendo marciare verso il potere Dell’anticristo e non si possono rilasciare interviste dove l’opinione pubblica può interpretare liberamente ogni sua parola, perché un uomo di DIO posto a dirigere la chiesa di DIO, deve saper indirizzare sempre l’uomo nella verità non lasciando spazio alla interpretazione,perché per quanto si voglia dire che vuole arrivare ai non credenti, questo suo atteggiamento invece facilita la mossa del male per impugnare la spada delle non verità. La chiesa ha il dovere di convertire e di coinvolgere gli altri alla verità e un capo di una chiesa non può arrogarsi il diritto di dire che la chiesa deve saper dialogare con tutti per cui non si deve assumere un atteggiamento di insegnamento freddo, perché la chiesa si deve aprire a tutte le condizioni anche del peccato e se questo non viene fatto allora ha un atteggiamento insensato. Figli la conversione è un atto sacrale che è stato voluto da Me, e Io ho detto ai miei discepoli andate e convertite tutti, e la chiesa è stata fondata proprio su queste fondamenta della conversione dei figli che sono arrivati alla verità. Ma la Chiesa che non annunzia la verità è falsa, ora figli non si può parlare pubblicamente e ridicolizzare una condizione importantissima, non si può cancellare dal cuore della chiesa l’evangelizzazione e la conversione per la salvezza dei popoli , perché si nega cosi il mandato della chiesa, e significa disobbedire alla verità che IO IL CRISTO ho dato ai miei discepoli. Ecco che cosi facendo le eresie vengono portate al cuore degli uomini che senza che se ne accorgono mangiano dalle mani di chi le offre la menzogna che non è dimostrata ma ammantata da false ragioni che per l’uomo cieco poi vengono riconosciute per buone. Ora figli quello che si sta operando sotto gli occhi di tutti è una veloce dissoluzione della fede cristiana, attraverso tutto ciò che va ad intaccare la fede cosi come è stata trasmessa dal Cristo. Ora in questo marasma ciascuno interpreta il bene e il male come lo concepisce interiormente ora figli se tutto è concepito sulla base di come si pensa sia il bene, allora solo questo basterebbe a salvare l’uomo e allora ditemi a che sarebbe valso la Mia incarnazione e morte in croce? Ogni uomo tende a zittire la sua coscienza morale portando cosi la sua mente a formulare visioni errate del bene e del male, per questo motivo l’uomo figli non può riconoscere pienamente quale sia la verità se non entra nella visuale della fede che lo inoltra nella grazia santificante e lo libera attraverso il Mio Sangue dalla pressione del peccato di origine. I sostenitori di presunti “diritti” anti-umani quali il “diritto all’aborto, all’eutanasia, della libertà sessuale, non possono capire dentro di loro quello che stanno proponendo, essi sono sicuri della loro ragione e questo li fa andare avanti sempre più spediti. Chi rimane attaccato ad un’idea sbagliata perché in cuor suo la crede giusta, non solo non commette peccato, ma anzi è virtuoso perché ha il coraggio di combattere per questa sua idea. In questi giorni, si discute sulla legge contro l’omosessualità e anche i cattolici sono tendenzialmente protratti verso l’approvazione di tale legge, e qui sorge la domanda che per prima il Papa si dovrebbe fare: se l’uomo riconosce in se stesso il male perché tanto chiasso per ciò che è veramente un peccato? Molti vogliono giustificarsi dicendo: ma se questi nascono cosi che male hanno fatto? Ora figli se l’omosessualità è un fatto naturale, se si nasce cosi allora non ha senso imporre a queste persone una croce per una loro tendenza assolutamente naturale, non ha senso ostacolare le loro unioni. Ma Io vi dico che l’omosessualità non è una condizione naturale, se ciò cosi fosse allora la stessa parola della bibbia sarebbe falsata, e se Io stesso ho condannato questo peccato allora Io ho dato una croce sulle spalle di coloro che sono povere vittime della stessa loro natura. Quello che voi dovete far capire a chi vuole convincervi che queste persone nascono cosi perché è la loro natura, è che tutte le persone che sono in questo stato sono prigioniere di un disordine interiore dettato dal peccato, e non si nasce cosi perché non fa parte dei progetti di DIO per gli uomini perché significherebbe dire che DIO che da la vita perverte il suo ordine e devia la condizione dell’uomo e questo è eresia pura, perché DIO è vita e solo il male ha la capacità di invertire l’ordine e mettere il disordine nella natura umana. Questo disordine che avviene dentro l’uomo è provocato dal peccato che già nel concepimento è messo in risalto, oggi la maggioranza delle persone non vive la sua verità interiore e si dirige verso il peccato per cui in queste tendenze sbagliate di libertinaggio si porta avanti un disordine che viene trasmesso ai nascituri, per cui+ quel frutto nato da rapporti non retti, sono preda del male che distorce cosi la stessa natura dell’uomo. Ora figli quello che dovete capire è che quando il bambino nasce non è che la sua tendenza è già visibile, quella si dimostra più in avanti e questo significa una sola cosa che l’influsso dei genitori e dell’ambiente in cui egli vive ha ancora una nuova influenza si di lui tanto da accumulare ancora altro disordine e allora poiché non vi sono più punti di riferimento e tutto è deviato , in questo momento la facoltà del male cerca di accentuare quella tendenza sbagliata della sua natura tanto da portare l’uomo ancora di più nel suo peccato. Capita questa condizione si deve sfatare che si nasce con questa tendenza, perché tutto è frutto del peccato che materializza ciò che è disordine. Quello che il male sta tentando di portare all’uomo è quella accettazione al peccato, e allora muove le folle, per mettere nel cuore degli altri questo senso della pietà verso chi si dichiara martire di una sua natura, e queste persone vogliono ottenere il cambiamento della mentalità dell’uomo, vogliono far accettare quel peccato e allora quale è il criterio del riconoscimento nell’uomo del bene e del male? Se si lotta per far accettare questa loro tendenza allora si procede alla legalizzazione del peccato e come hanno fatto per l’aborto e le altre cose sbagliate cosi vogliono fare anche per questa loro tendenza, usare la legge per legalizzare un peccato cosi grande. È molto facile cadere nelle trappole del male quanto egli mette in atto la sua falsa ragione, quando egli vuole presentare ciò che è peccato come cosa buona e adduce mille scusanti per permettere che l’uomo ceda al suo attacco. Per questo motivo occorre stare molto allerta perché il male è molto astuto e se non si entra nella verità si può facilmente cadere nelle trappole demoniache, voi dovete avere sempre fisso la condizione del vangelo e anche se venisse dal cielo un angelo a dirvi parole diverse sia anatema. Questo deve essere il punto fermo per riconoscere la verità dalla menzogna, se nel vangelo è stato mantenuto fermo il senso del peccato nessun uomo può essere più di DIO e legalizzarlo o introdurre innovazioni che permettono uno spaziare della libertà dell’uomo verso il peccato. In questa verità voi dovete crescere e dovete abituarvi a capire quello che voi dovete saper difendere anche se dovete remare contro corrente e andare contro anche le opinioni degli altri, ma come figli di DIO dovete lottare affinché le menti non vengano prese nella morsa del male,. Questo è il vostro compito e in questa prospettiva che nel nome della verità dovete portare avanti questa Mia parola e sappiate che anche se fra quelli che ricevono la verità molti non l’accetteranno, vi saranno però coloro che aperti allo Spirito apriranno la loro mente e capiranno l’inganno del male. Questa è la mia parola di oggi e in questa parola vi sia discernimento e saggezza per essere difensori della vita divina che in voi è stata trasfusa nel nome dell’ALTISSIMO DIO CHE è PADRE, FIGLIO, MADRE E SANTO SPIRITO..COSI SIA..AMEN..AMEN…

 
Rispondi al commento:
davide.lee
davide.lee il 08/12/13 alle 14:47 via WEB
è la fede l'unica arma che ci può salvare e non dobbiamo mollare mai....una bellissima immacolata ed una buona domenica mia cara....scusa se ti rispondo adesso ma non ho avuto quasi mai un minuto libero per rispondere alle mail in questo mese...ciao un abbraccio di cuore e superkiss ovunque tu sia davide
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

Se ti fermi a guardare IL FINITO, L’IMPERFETTO, SE TI FERMI A RACCOGLIERE IL DOLORE, SE TI FERMI A PARLARE CON IL DOLORE, ESSO APRIRA’ DAVANTI A TE SOLO UNO SPAZIO DOVE LE OMBRE SI MUOVONO e l’ombra rappresenta l’incognita;  ma se ti fermi a raccogliere il Mio pensiero, se ti fermi a parlare con l’amore che esso possiede, queste ombre si dileguano e sentirai il mio calore avvolgerti, accarezzare la tua anima.

 

Ecco, questo è l’uomo perfetto che IO desidero, l’uomo che innanzi tutto si è saputo vedere e riconoscere lontano da ME, ma che ha fatto di tutto, per accorciare le distanze, fino a sentire il calore del mio amore, invaderlo e accoglierlo. La vostra paura nasce dall’incertezza e l’incertezza porta l’uomo a condurre sentieri sbagliati: la paura si combatte con la fiducia e l’incertezza con la convinzione che IO posso essere quella mano che vi può condurre oltre il vostro buio, oltre ogni vostra fragilità.

 

“Nella preghiera del Padre Nostro si recita: non ci indurre in tentazione. Questa frase che Io ho inserito significa una cosa sola: non che DIO ci induca alla tentazione, ma ho voluto insegnare che vi deve essere un rapporto tra Padre e Figlio molto stretto, dove il figlio chiede al Padre di non lasciarlo solo nella prova, di non lasciarlo solo quando il male viene a tentarlo e vuole separare il suo cuore dal suo”

 

L’uomo cammina su sentieri tortuosi, ma non si accorge che il mio sguardo è sempre poggiato sul suo capo e che quando IO sembro lontano, in realtà, sono più vicino che mai.

 

Non dimenticare che il grano e gramigna crescono insieme, sotto lo stesso sole, sulla stessa terra, ma poi viene il tempo della separazione, affinché l’erba cattiva non soffochi l’erba buona, perché ricorda, che mai il tuo Dio abbandona l’uomo giusto, mai il tuo Dio può lasciare il suo uomo nella tempesta, ma la mia mano, per amore del giusto si alza e ordina ai venti di placarsi e al sole di tornare a risplendere.

 

 

“Guarire i cuori affrantisignifica: portare consolazione a tutti gli uomini, aiuto e lo spirito di verità affinché la loro fede e la loro fiducia in Dio cresca ed  si possa  istaurare il regno promesso da Dio per l’uomo.

 

 

Il giusto non è solo colui che compie la volontà del Padre,

 il giusto non è solo colui che opera per mezzo della fede,

 il giusto è colui che cammina ancora, dopo tanto tempo e tanta fatica,

 per amore, con coraggio e forza, perché questa forza non appartiene alle vostre membra,

ma mi viene data in conformità alla vostra volontà.

 

 

 

 

 

Vedete sulla terra possono nascere  bambini che hanno degli handicap,  e tutto ciò è fonte di dolore sia per chi è genitore e per lo stesso  bambino che vive quella vita molto diversa dagli altri,  ma pensate che  l’amore di DIO abbia voluto  che  la sua creatura  possa essere cosi diversa da tanti? Eppure esiste la diversità, esiste la sofferenza e  solo elevandovi dalla terra capirete che quelle creature  sono un dono di DIO, perché portano a chi le accoglie una grazia particolare e la vita su questa terra è solo un piccolo percorso, poi quando essi rientrano  nella dimensione  del cielo, essi   si ritrovano a  vivere ugualmente ad altri,  in una perfezione indicibile, e qui si capiscono le parole del CRISTO: BEATI I POVERI DI SPIRITO, perché sono proprio queste persone  che hanno sofferto che possono dare  una conoscenza in più alle tante anime che  sono qui e hanno avuto una vita  molto diversa.

 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

apungi1950EremoDelCuorelogenurlagattaio0undolceintrigo24ZITTI_EXEgitano_lsdgoccia781alf.cosmosLSDtriples_malheurs_de_la_vsanfilippo.sara84lubopoxxx.kkkfra67c
 

ULTIMI COMMENTI

guarda che anche venerare la madonna è un atto di...
Inviato da: lesbicasaffo
il 10/05/2015 alle 17:50
 
ma quale potenza della madre, che manco fa parte della...
Inviato da: lesbicasaffo
il 10/05/2015 alle 17:48
 
Gesù insegna che dai frutti si conosce l'albero ma,...
Inviato da: emilia maria
il 15/09/2014 alle 17:18
 
ciaooooooooo
Inviato da: zelota1
il 21/07/2014 alle 14:14
 
DEO GRATIAS
Inviato da: anna1564
il 21/04/2014 alle 01:20
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963