Creato da jekyneverland il 06/02/2008

MY NeVeRLaND

lo spazio di me

 

 

BACK HOME

Post n°66 pubblicato il 30 Marzo 2011 da jekyneverland

fammi riposare, lascia che io rimanga qui.

ma lasciami qui....

qui. lasciami qui.

perchè qui....

qui c'è un tetto di stelle,

e un oceano di pelle

e un deserto di voci e un tepore di baci...

perchè qui.....

QUI NON PASSA PIU' NIENTE,

QUI NON PASSA LA GENTE...

QUI NON PASSA CHE IL TEMPO E SI SCIOGLIE IN UN MOMENTO...


QUI. E' PASSATO L'AMORE...AD UN PASSO DA ME

 

 
 
 

tu

Post n°65 pubblicato il 14 Giugno 2009 da jekyneverland

abbiamo gia' scritto tante parole,

messe in fila come le perle di una collana.

e la distanza cerchiamo di colmarla,

provando a non badarla.

frammento dopo frammento un mosaico prende piede.

e il passo si fa piu' deciso,

per chi ama e mai chiede!

ti penso sotto lenzuola di seta,

in una nostra camera segreta.

mattina d'estate,e il sole sul tuo viso.

mi manchi

 
 
 

Mio

Post n°64 pubblicato il 22 Febbraio 2009 da jekyneverland

mie queste sensazioni,

questi silenzi e pomeriggi pesanti,

mia la voglia di correre e dormire sull'erba.

mie le mie parole sbagliate, spesso.

mie le emozioni che scuotono il mio essere.

mia questa vita, che forse neanche vivo.

mio l'amore, di cui ancora non mi fido.

mia la voglia di scrivere, di sfogare tutto.

mia la voglia di donarmi, con sacrificio.

mio il sorriso sincero,

come è mio quello mascherato dalla paura.

mie le mie piccole mani, che vorrebbero

stringere,graffiare,accarezzare.

mio questo corpo, che controlla me.

mio questo stomaco, che parla e riflette il mio mondo.

mie queste parole, che nessuno potra' mai rubare.

miei i miei sogni che mi fanno sussultare o rilassare.

mie le mie fobie, che mi danno la voglia di migliorare.

mie le mie fiabe, che mi lasciano un po' bambina.

miei i miei difetti, tanti tanti... pur sempre miei!

miei i pensieri che non devo fare, ma...

sono lo stesso miei?

mie la paranoie, che mi rendono me :)

miei i momenti gioiosi, mie le lentiggini sul naso.

miei i mille sogni, in mille cassetti...

nascosti come per tenerli serbati...

mie le stonature di canzoni mentre piango,

mie le stonature di canzoni con amici e chitarre...

sento tanto di mio...perchè SENTO.

sento dolore,gioia,appartenenza,impegno,dedizione,emozione,rabbia...

e l'amore? troppa la mia paura di sentirlo ancora.

mie le ore coi miei vecchi diari, forse persi.

mie le notti insonni, mio il sorriso di quel bimbo.

mia la capacita' empatica, che non sempre è bella.

mio il mettermi in gioco, anche se sbatto il naso.

mia la voglia di chiarezza...che tanto chiara non è O.o

mia la voglia di un figlio, col padre giusto.

mia la mia anima,che solo una giorno se ne andra'.

mie le mie fate,che se finzione o no...nella mia testa sono mie,

perchè sono me e io loro.

mia la fantasia, innocente e no.

miei questi occhi,capaci di nascondere nulla.

mio questo sospiro, che ora mi fa allontanare da qui.

mio l'imbarazzo, di essere me.

cosi', cosi' come sono : forse tanto, forse...niente.

perchè mio è pur sempre il  terrore di non essere abbastanza degna di avere qualcosa.. di non meritato.

 
 
 

Io SCRiVo

Post n°63 pubblicato il 21 Febbraio 2009 da jekyneverland

quando ti senti senza voce,

allora scrivi... spegni la tv, abbassa quella canzone al piano che ascolti sempre...

e scrivi : le parole le hai, sempre.

per te...per chiunque sia.

c'è un foglio bianco, li'.

fatti portare in quel luogo dove solo tu dimori,

dove decidi tutto, nel bene e nel male.

dove le tue fibre rinvigoriscono,

e le tue canzonette diventano specchio di vita e forza.

siediti li, come quella sera...

scrivi di te, di voi.

racconta come erano i suoi capelli, come adoravi le sue labbra,

di come sorridevi per la sua faccetta buffa.

parla della pioggia, dai voce al vento...

parole che dicono cose che non puoi,

cose che non vuoi,

cose che poi, ti fanno pensare.

scrivi ancora di te, come ti piace,

senza sapere o giudicare.

trova la poesia di una giornata insipida.

le parole lo fanno.

anche per te, ragazzo insicuro.

con la mano stanca butti giu' impressioni, dolori favori non restituiti.

 

 
 
 

FaTa di PeRiFeRia

Post n°62 pubblicato il 05 Febbraio 2009 da jekyneverland

Fata a disagio, confusa e spaventata!!!!

da una situazione che la fa sentire sbagliata.

povera un po' in tutto, forse insipida?!

temo che le mie ali non siano brillanti, non abbastanza.

temo i giudizi, sono insicura...troppo fragile in  questo momento,

lo ammetto.

mi sento distaccata, come anestetizzata da una situazione strana...

ho paura di affrontare il suo mondo, i suoi amici...

e di non essere "abbastanza"...

le mie ali infondo..sono di seconda classe...

e mi chiudo in me stessa...buttando giu' il telefono per azzittire le lacrime.

è come la fiaba del principe che incontra la ragazzetta di un paese.

e..e... ed è difficile, anche se non sembra.

la lontananza uccide questo fiore che nasce,

e vedo tutto un po' adombrato.

Non voglio cambiare, e non voglio questo per lui.

demoralizzata non so cosa accadra'!

sono una fata di periferia, semplice e non voglio luci attorno a me.

forse le fiabe non esistono, neanche per me che credo...

non ci sono fiabe per fate di periferia.


 

 
 
 
Successivi »
 
 
La FeLiCitA' é fAttA dI uN NiENTe ChE AL MoMeNTo iN Cui La ViViAMo Ci SeMBRa TuTTo !!!!!
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ficobastardoneemma.ivanbaupsgeronimus23felicitafs.00stefyc_1966rinozaccariaArvaliusfusco_linda8myfairitalyoudryrobertomassimopierleoniMacchiacciaiw9hrnjekyneverland
 
 
 

SONO COME ACQUA CHE SCORRE

 
 
 

YOUR ROAD

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963