Un blog creato da Sonoincercadite il 12/09/2008

il mio tempo

il mio tempo

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Hallo-ween?

Sogno o realtà?

Post n°9 pubblicato il 06 Novembre 2008 da Sonoincercadite

Sto guardando Donnie Darko.

Penso sia uno dei film più belli che abbia mai visto in questi anni.

Non perchè la storia sia avvincente o romantica, ma perchè il regista è riuscito a comunicare con le immagini e i simboli.

E non è una cosa semplice.

La scena più bella è quando Donnie confida alla psicologa quello che Nonna Morte gli ha confidato.

Ogni uomo quando muore è solo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Misoffermo/trackback.php?msg=5820851

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
miss.bladymery
miss.bladymery il 06/11/08 alle 22:39 via WEB
ho visto questo film....è piaciuto molto anche a me :))
 
 
Sonoincercadite
Sonoincercadite il 06/11/08 alle 22:41 via WEB
non è proprio una visione leggera... ma a me è piciuto davvero tanto.
 
   
miss.bladymery
miss.bladymery il 06/11/08 alle 22:46 via WEB
si è vero... è da seguire dall'inizio alla fine, ogni dialogo è importante e ogni immagine ha un significato..:))
 
     
Sonoincercadite
Sonoincercadite il 06/11/08 alle 23:37 via WEB
fare un film dove comunichi messaggi usando le metafore del cinema è geniale. In tutto il film ogni rimando alla vita "speciale" di Donnie è legato all'esperienza cinematografica, davanti alla tv scopre la proiezione temporale, lo schermo del cinema diventa il passaggio segreto della realtà...
 
DOROTY26
DOROTY26 il 07/11/08 alle 21:04 via WEB
Ho visto anche io il film e per la verità più di una volta proprio per rendermi conto che forse l'apparenza inganna,il fatto che un adolescente disturbato abbia le chiavi per poter interpretare il mondo, per capire le sottese intenzioni delle azioni umane e, per giunta, per poter punire le colpe e cambiare i destini, se non ha il sapore del dejà vu, ha quello ben più acre della lezioncina sul politicamente corretto e su quanto siano perfide, chiuse ed inutili le persone superficiali ed ignoranti.Nulla da dire sull'originalità dell'intreccio.Per quanto lo si provi ad inserire nel contesto della sua reale uscita, quello del 2001, bandiere statunitensi a parte, il film non fa che sembrare in ritardo. In ritardo il messaggio, in ritardo la tecnica, in ritardo le denunce così come in ritardo è stato il successo in parte (im)meritato.Ovviamente questo è il mio umile pensiero contestabile sicuramente ma pur sempre un pensiero.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

raggiolaser253PapaveriSparsireviewdaisy4ladybirdsLallaBepsicologiaforensesonoincercadite3veneresensuale29
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom