Creato da Cleinsciandra il 19/03/2011

Neshamà

...

 

Conquistare la mente

Post n°34 pubblicato il 23 Aprile 2011 da Cleinsciandra
 

 

 

Ho girovagato a lungo in una foresta senza sole, combattendo contro i cespugli che non mi consentivano di avanzare verso la meta; contro la muraglia di alberi che mi impedivano di capire dove ero, quale era la direzione da prendere.

Ho camminato tanto che un giorno mi sono improvvisamente scoperta stanca; allora è maturata in me la certezza che era venuto il momento di porre fine a quel percorrere inutile: sapevo che dovevo camminare verso il punto definitivo della mia vita, quello che avrebbe placato la mia sete di ricerca.


Ricordavo di aver intravisto - nel mio vagabondare attraverso i pensieri e le fantasie - un prato con i colori dei fiori; in lontananza colline pennellate di verde; in alto sprazzi di cielo azzurro.


Per contrasto, era diventato orribile il buio della foresta.

Così ho deciso di conquistare la bellezza.


Ho ripreso a camminare modificando la direzione del mio esistere: ed un giorno è apparso improvviso lo stupore per una radura, vestita di verde e tempestata di colori, che mi avvolgeva con il suo profumo vitale.


Ora sapevo dove andare.


Ho ripreso il mio cammino verso la nuova meta: ho attraversato ancora i venti impetuosi dei pensieri inutili, fino a quando, senza accorgermene, ho cominciato a salire.

Poi la vetta è stata mia.

Una dopo l'altra ne ho conquistate tante.

E dopo aver raggiunto ogni vetta sono sempre ritornata alla valle, per poi risalire nuovamente.

Poco alla volta è divenuto sempre più chiaro il senso di un antico scritto:

 

 


 

Il corpo è come l'albero della saggezza.
La mente è simile a uno specchio terso:
noi lo puliamo con cura ogni momento,
affinché la polvere non si depositi su di esso.


Sulle vette il vento, che prima sembrava solo sibilare, aveva preso a sussurrare fino a quando ascoltandolo con il Cuore, un giorno ho compreso il suo linguaggio.

Così ho potuto ascoltare con nuove orecchie, la sua musica, i suoi versi.


I pensieri sono polvere soffusa.
La mente è la trasparenza dello specchio.
La realtà è là, riflessa da quella trasparenza.


 
 
 

 

 

 
 

 

 

AREA PERSONALE