Creato da La_zona_Oscura il 06/04/2013

LUCI & OMBRE

Mente, cuore, anima... una donna messa a nudo, a confronto con sè stessa

GOCCE DI ME

 

 

 

.

 

NON PIANGERE MAI IN PUBBLICO

PERCHE'...

CHI TI ODIA, GODE

CHI NON TI CONOSCE, RIDE

E CHI TI AMA... SOFFRE.

 

TROVA, INVECE

SEMPRE UNA FOTTUTA RAGIONE

PER SORRIDERE !!!

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 

ULTIME VISITE AL BLOG

locata.sacilepnvololowLa_zona_OscuraVirginiaG65giovannicaputo_1965ovidio50erozzoni2plasticitydal_buio_una_lucedepalmafamilyvitadivillabreccysemplicementeromyotticabaratta
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

IO... UMILE GOCCIA NEL TUO OCEANO EMOTIVO

 

UNA CAREZZA ALLA TUA ANIMA

 

UN SORRISO COSTA POCO... MA VALE TANTO

 

...

 

 

 

 

« .... »

Risveglio alla vita

Post n°572 pubblicato il 25 Maggio 2016 da La_zona_Oscura

 

 

Riaprire gli occhi lentamente, dopo un sonno durato mesi... anni.

Prendere pian piano coscienza di sè e del mondo che ti circonda.

Non è facile...

 

 

 

 

 

 

No... non è facile per niente.

Ma ci si prova.

I sensi sono intorpiditi, quasi atrofizzati... così come anche la mente

intrappolati in un muro di cemento, quello stesso muro che ti sei costruita

attorno e di cui ti sei circondata pur di non soffrire ulteriormente, pur di non far

passare più niente e nessuno attraverso esso.

E ti senti stordita, stralunata. Praticamente assente.

E' un po' come l'uscire da un lungo letargo... o da un profondo coma

nel quale, un giorno, sei caduta e ti sei ritrovata senza saperne come.

O perchè.

E dal quale, poi, non ti sei più risvegliata.

Fino ad oggi.

Ma con ancora, dentro, la forza e la voglia di vivere.

E di lottare.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog