Creato da: okdaugo il 06/09/2011
Le scelte di Ugo

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

okdaugomusa_1978Donna81tITALIANOinATTESAarmandotestiladylove6son.io_sRespiro.DiTerosanna.roxstrong_passiondelfina_rosamondodonna_2008nitida_menteArcobaleno1961JoyMusette
 

Ultimi commenti

Ottimoooo ahahaha ;)
Inviato da: Donna81t
il 15/01/2012 alle 16:45
 
yuppiiiiii week-end ;-))
Inviato da: musa_1978
il 25/11/2011 alle 22:03
 
Buon fine settimana a te :)
Inviato da: okdaugo
il 25/11/2011 alle 14:39
 
Buona giornata :-))
Inviato da: musa_1978
il 23/11/2011 alle 10:55
 
C'č differenza fra contraddirsi e cambiare strada :)
Inviato da: okdaugo
il 11/11/2011 alle 10:09
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Cosi èCapita »

Vita vissuta

Post n°11 pubblicato il 02 Novembre 2011 da okdaugo
Foto di okdaugo

Ciao Cicciuzzo, quanto tempo ...
Tu non lo sai ma ogni volta che sto attraversando un periodo difficile penso a te.
Lo so, sono passati tanti anni ma ci sono momenti che non si dimenticano.
Quel giorno sembrava nato per il divertimento e invece è successo qualcosa che ha lasciato un segno profondo.
Il pullman era pieno di gente ed è caduto in quella scarpata proprio dalle nostre parti.
Come potevamo noi giovani e baldanzosi ragazzi non correre a vedere?
Ci aspettava uno spettacolo terribile, le urla e l'odore del fumo hanno trasformato i nostri volti.
Solo io e te abbiamo avuto il coraggio e l'incoscenza di entrare dai finestrini rotti e aiutare quelle povere persone.
Ricordo ancora ... qualcuno era svenuto, molti chiedevano aiuto, un bambino piangeva ... e quel rivolo di sangue fra i sedili ...
I soccorsi sono arrivati quando ormai quella ferita avrebbe prodotto una cicatrice perenne.

La sera al solito falò sulla spiaggia ci siamo allontanati, sorseggiavamo una birra con lo sguardo perso nel mare nero e con il cielo stellato quasi a costringerci a sorridere con la sua bellezza.
Dolore, sangue, urla, odore di bruciato. Tutto ancora troppo vivo nella mente. 
I ringraziamenti della gente non erano riusciti a strapparci nessun sorriso.
Dolore, sangue, urla, odore di bruciato. La consapevolezza che non avremmo mai dimenticato.
Ricordo il tuo profilo, perso nei pensieri come il mio.
Ormai ne ero certo, anche il dolore è vita. Mai più ho rinunciato ad attimi di felicità.
"Che ne dici se ci avviciniamo agli altri?"
"Ma si, che poi se la fumano tutta quei bastardi"
"Ci sono pure quelle due morette che non vedono l'ora di tornare a casa e raccontare che si sono fatte gli eroi della giornata"
"Ma si, fottiti dolore"
"Fottiti dolore"


La vita è quello che ti capita mentre stai facendo altri progetti.
(John Lennon)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog