Creato da Piazza_delle_Erbe il 30/01/2007

Piazza delle Erbe

... visto dall'alto mi sembrava un paradiso in mezzo a quei sentieri, di tutto mi aspettavo tranne che una spiaggia di carabinieri...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

 

« corsi e ricorsitanto pe' parla' »

scandalo un par de palle

Post n°190 pubblicato il 09 Gennaio 2008 da Piazza_delle_Erbe
 

Egregi – e secondo me anche un po’ egagri (Arabe docent) – critici cinematografici,
ieri sera sono andato a vedere Lussuria di Ang Lee. Da sempre scettico sulla possibilità che il sesso sul grande schermo possa essere eccitante (se si escludono certi porno) e per nulla impressionato dal pippaiolo battage pubblicitario, ero molto più attratto dalla storia in sé e dal fatto che il regista fosse uno che nella sua carriera non ha mai fatto due volte lo stesso film. Che dire? È un bel melodrammone e le due ore e mezza scorrono quasi senza intoppi: ecco, magari qualche sforbiciata qua e là, qualche partita di mahjong in meno, gli avrebbero giovato. Comunque, non vi scrivo certo per rubarvi il mestiere (e anche se fosse, chissenefrega), ma perché c’è qualcosa che non mi torna per quello che riguarda il fantomatico scandalo... Leggo infatti dalle vostre recensioni:
  • intrecci da contorsionisti (Maria Rosa Mancuso, Il Foglio)
  • incontri un po' sado-maso tra i due (Roberta Ronconi, Liberazione)
  • famelici, acrobatici amplessi tra gli amanti clandestini - filmati con trepidante realismo e almeno un flash hard (Valerio Caprara, Il Mattino)
  • tre estenuanti scene di sesso acrobatico che ricordano L'impero dei sensi di Nagisa Oshima (Tullio Kezich, Corriere della Sera)
  • sesso solitamente definito torrido, ricco di quella villania e violenza che dà l'idea della irrefrenabile passione (Natalia Aspesi, Repubblica)
Io tutte 'ste robe non le ho viste. Al limite, ho visto due che non conoscono solo la posizione del missionario e giusto un frame di un paio di palle penzolanti. O avete troppa fantasia, o non scopate abbastanza, o forse tutt’e due. Recensione per recensione, mi spiace solo essere perfettamente d’accordo con quella di Maurizio Cabona. E mi spiace solo perché lui scrive per quella ciofeca de Il Giornale.

Cordialmente,
Piazza delle Erbe

P.S.: Ma, a proposito di Ang Lee, se Lussuria e Brokeback Mountain hanno avuto tutti 'sti riconoscimenti, lo splendido Tempesta di ghiaccio cosa dovrebbe ricevere? Il premio per il miglior film americano-non americano degli ultimi vent’anni?

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

uncas250361jumpynamariomancino.mconfetto1teocolossimarblu76lorenzo205PerturbabiIeBallatadeglimpiccatisara_rollyaldoeugeniozipp82010e_dickinsonumamau0Basta_una_scintilla
 

ULTIMI COMMENTI

impossibile dimenticare italiani e americani in...
Inviato da: missmarch
il 12/10/2010 alle 22:00
 
concordo, pero` so` che sei tornato e mi senot...
Inviato da: missmarch
il 12/10/2010 alle 21:57
 
Migrero' pure io prima o poi! ;)
Inviato da: raba_rama
il 01/02/2010 alle 21:46
 
Ci risiamo
Inviato da: keelreturn
il 08/06/2009 alle 10:24
 
Buongiorno. Oh cavolo, è una moria senza fine. A dir la...
Inviato da: Toxic_Edition
il 28/01/2009 alle 13:54