Creato da cosmopralina0 il 20/02/2007
si ride, si scherza ma a volte (dico a volte) si è seri come dei culi.

I miei Blog Amici

 

Ultime visite al Blog

 
Liviettotropipposilviacrisantijean.parisienHenryVMillertanzi.gianlucapipino75dglkingo76mgaribo81D_C_Electric_Powerfabius1976iaio2008
 

G

 
immagine immagine
 

Area personale

 
 

Ultimi commenti

 
pocca vacca, che serata! :D
Inviato da: Jonny_Firpo
il 06/03/2007 alle 19:41
 
he he! C_a
Inviato da: cosmopralina0
il 06/03/2007 alle 16:24
 
Maledizione, volevo contattare questi grandi artisti ma...
Inviato da: Cane_nero
il 06/03/2007 alle 14:59
 
rulla la pralina cosmicaa!
Inviato da: Rosebud17
il 04/03/2007 alle 22:39
 
UH??
Inviato da: cosmopralina0
il 03/03/2007 alle 21:28
 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
 

Tag

 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 

 

 
« di frutta succosa o di c...

TrueArt

Post n°2 pubblicato il 03 Marzo 2007 da cosmopralina0
 

In diretta dal Museum of contemporary Art of New York City:
Ammiriamo la recente opera di un gruppo di giovani artisti Italiani. Il loro stile altamente innovativo di produzione si basa sul riunirsi, con la scusa di una birra in compagnia, e creare inconsciamente e collettivamente un oggetto , assemblando il materiale trovato al momento sul luogo dell'incontro (in questo caso tovaglioli, sottobicchieri,stuzzicadenti, cervo dorato di natale..).
L'opera prende forma mentre i giovani colloquiano spontanemente sulle problematiche quotidiane tipiche della loro età. L'oggetto generato, durante il rituale psicoartigianalogico riflette la figura dell'inconscio collettivo del gruppo, relazionato alle tematiche affrontate durante la serata. Si può chiaramente dire che l'opera qui raffigurata, sia il frutto di una discussione profonda sul senso della vita.
L'adolescente vede se stesso come una barca senza ormeggi che può cadere in preda alle pericolose onde del mare/vita o dominarle con saggezza.
Il cervo è poi la chiave del'opera: elemento disgregante pop-artistico? mitologico deus ex machina? o ovvio ammicare alla biblica Arca di Noè? lascio a voi l'ardua interpretazione.

immagine


Premiato alla Biennale d'Arte Contemporanea di Jambalaya, l'opera

"Odissea di un cervo o Cervo Natale va in crociera
" girearà i musei del mondo e dell'universo durante tutto il 2007. per maggiori informazioni scrivete al settimanale web:
info@TrueART.com

immagine




 
 
 
Vai alla Home Page del blog