Creato da stella433 il 07/03/2008
OLTRE LA MENTE... IL CUORE

PRIMA PUBBLICAZIONE

 
- LE PAROLE DEL CUORE
- puoi acquistarlo da qui-clicca-
 

i miei link preferiti

 
 
MI TROVI ANCHE QUI
 SCRIVERE.INFO
http://www.paolomoschini.it


E NON DIMENTICARE..
AIL=ASSOCIAZIONE ITALIANA
LEUCEMIE E LINFOMI
DAI IL TUO CONTRIBUTO
NEL CERCARE DI
SCONFIGGERE QUESTO MALE
O PER LO MENO INFORMATI!
E TU,FUTURA MAMMA,
DONA IL CORDONE OMBELLICALE,
POTREBBE SALVARE MOLTE  VITE!
 

Ariel's Graphic

 

Ultime visite al Blog

 
capricorno690cara.callastellarossa69sdivakattivadinatuffanelliciaobettinaLewis_RPaolaFontana77coccolinoamoroso4maxi1947demo959occhineri2005ladyamira1ciaobettina0marselo1975
 

FACEBOOK

 
 
 

mare nostrum..abbiamone cura!

 



 

non solo parole..

 


La poesia è il salvagente a cui mi
aggrappo quando tutto sembra svanire...

Quando il mio cuore gronda per lo strazio
delle parole che feriscono,

dei silenzi che trascinano verso il precipizio...
Quando sono diventato così impenetrabile..
che neanche l'aria riesce a passare.
Kahlil Gibran



 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

quanti siamo?

 



counter
 

VIDEO

 
 

DONNE

 

DONNE IN ART

 
 

 

 
« DAL CUORE OLTRE LA MENTE..."SIAMO DONNE..MA NON SOL... »

TRA CAREZZE E VIOLE

Post n°175 pubblicato il 06 Marzo 2009 da stella433

VIOLE

TRA CAREZZE E VIOLE

 

Ho intrecciato ghirlande di fiori
sulla bocca dei ricordi per chiuderne l'eco
ma il lamento era tale da far trasalire
anche il sordo in fondo alla valle

Non c'è pace nell'anima oggi
non più
e piange anche il cuore
cosparso da piccole lame taglienti
che penetrano giù fino al fondo
incidendo anche l'ultimo appiglio di carne ancor viva
ch'emerge pulsante facendosi spazio tra lacrime nere
che sgorgano lì tra le vene e la carne

...Son lividi eventi
che lasciano lungo la strada
quei massi di pietre che crollano addosso
che noi non sappiamo spostare
se pur poi proceder dobbiamo
seppur leccando ferite...

Così
col pianto soffocato spezzato giù in gola
raccolta la forza dalle gambe alla chioma
ho racchiuso i ricordi in un cesto di carezze e di viole
l'ho appeso tra le albe e i tramonti
tra i silenzi e le ore
nei battiti del cuore
tra sogni e poesia e ne ho fatto tesoro
e quando nel vento del nord ho trovato il tuo profumo
ho inebriato la mente con l'essenza di te
nell'attesa ...
d'intrattenere la tua anima alle dita

scritto da stella433

 
 
 
Vai alla Home Page del blog