Creato da stella433 il 07/03/2008
OLTRE LA MENTE... IL CUORE

PRIMA PUBBLICAZIONE

 
- LE PAROLE DEL CUORE
- puoi acquistarlo da qui-clicca-
 

i miei link preferiti

 
 
MI TROVI ANCHE QUI
 SCRIVERE.INFO
http://www.paolomoschini.it


E NON DIMENTICARE..
AIL=ASSOCIAZIONE ITALIANA
LEUCEMIE E LINFOMI
DAI IL TUO CONTRIBUTO
NEL CERCARE DI
SCONFIGGERE QUESTO MALE
O PER LO MENO INFORMATI!
E TU,FUTURA MAMMA,
DONA IL CORDONE OMBELLICALE,
POTREBBE SALVARE MOLTE  VITE!
 

Ariel's Graphic

 

Ultime visite al Blog

 
capricorno690cara.callastellarossa69sdivakattivadinatuffanelliciaobettinaLewis_RPaolaFontana77coccolinoamoroso4maxi1947demo959occhineri2005ladyamira1ciaobettina0marselo1975
 

FACEBOOK

 
 
 

mare nostrum..abbiamone cura!

 



 

non solo parole..

 


La poesia è il salvagente a cui mi
aggrappo quando tutto sembra svanire...

Quando il mio cuore gronda per lo strazio
delle parole che feriscono,

dei silenzi che trascinano verso il precipizio...
Quando sono diventato così impenetrabile..
che neanche l'aria riesce a passare.
Kahlil Gibran



 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

quanti siamo?

 



counter
 

VIDEO

 
 

DONNE

 

DONNE IN ART

 
 

 

 
« Messaggio #165Messaggio #167 »

Post N° 166

Post n°166 pubblicato il 04 Dicembre 2008 da stella433

Come Fenice

Cammina lesta pur di non pensare
a quel che il suo destino le ha riservato

e inciampando nei torpori della mente
coglie ogni ricordo del
momento
Da labbra secche stridono parole
arsa la gola ingoia la sua
rabbia
E treman le mani sopra quel bel viso
coprendo ciò che gli occhi
han reso vivo
l'orrore del dolore le han regalato
le rughe d'ogni suo
passato
Come un gabbiano in cerca del suo cibo
vagando sui sentieri
della vita
gettando sguardi tra la gente assente
viaggia alla ricerca
dell'esser suo perduto
Ha pianto dagli occhi lacrime del
cuore
spargendo sulla terra il suo dolore
disseminando ai piedi di una
quercia
l'essenza sua e della sua tristezza
Rinascerà all'alba di un
nuovo giorno
Sarà fenice tra profumi e mirra
di nuove le ali saran per
volar ancora
e bagnerà i suoi piedi in altri lidi
scorticherà la pelle sua
come serpente
spogliandosi di quella carne sua
debole e
impotente
appagherà il suo corpo con il miele
ritroverà la forza dentro ad
un sorriso
appeso all'oro del mattino e tra le ombre ...

scritto da stella433




La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/RIFLESSI/trackback.php?msg=6031081

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
occhineri2005
occhineri2005 il 04/12/08 alle 00:44 via WEB
SUPERBO,E' L'UNICO AGGETTIVO CHE RIESCO A TROVARE,BUONANOTTE,LAURA
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.