un sognatore con i piedi per terra

Post n°127 pubblicato il 08 Dicembre 2008 da pajasso
Foto di pajasso



Ci sono uomini che crescono tenendo per mano il bimbo che sono stati. Ce ne sono altri che lo rimuovono completamente. Mio padre non è stato nessuno dei due; mio padre per 79 anni ha tentato con successo di tenere a freno il bimbo che albergava nel suo cuore ed è stato un uomo ricco professionalmente ed umanamente.
Egli è stata una di quelle persone che ci renderebbe poveri non aver conosciuto.
L'instancabile ed insaziabile curiosità, lo hanno sempre reso attivo e partecipe.
Classe 1929 usava il computer come un ragazzino, fino alle tre di notte, per montare i filmini fatti con la sua vecchia super 8 o per leggere e spedire le mail ad amici sparpagliati per il mondo.
Io, sono un uomo fortunato perchè oltre ad averlo avuto come padre, l'ho avuto come amico. Pochi anni, perchè solo negli ultimi cinque anni, quando ha riconosciuto in me un adulto, ci siamo trattati alla pari, ed è stata un'esperienza incredibile nata da una dedica.
Caro Babbo, l'altra notte dopo un anno di tribolazione ci hai lasciati. Ti sei spento con il più grande dei tuoi nipoti che mi aveva dato il cambio per la notte. Poteva capitare con chiunque ma a me piace pensare che tu abbia scelto lui per insegnargli un'ultima cosa: affrontare il dolore, con serenità.
Se mi fermo a pensare, i ricordi si susseguono in un caleidoscopio di immagini. Ognuna di esse, anche quelle in cui ho avuto paura di te e delle tue meritate punizioni, un sorriso di tenerezza si affaccia insieme ad una lacrima.
Ognuna di esse, eppure mi basta guardare il cielo per sorridere pensando a come tu fossi sempre a naso all'insù a cercare l'aereo di cui sentivi il rombo o l'elicottero di cui sentivi il frullare del rotore. I tuoi interessi sono stati incredibilmente vasti e ricordo ancora quando mi hai portato a sentire una conferenza dicendomi: "il titolo è la descrizione di una vita da vivere!" ed io ti guardavo come solo un quattrodicenne può guardare suo padre, pensando "ma che cazzo sta dicendo?"
Ora capisco al di là  di quanto fosse pallosa la conferenza, quanto fosse invece azzeccato il tuo commento al titolo "dal micro al macro".
Eri un bimbo dentro e alcuni giochini anche se potevano indispettire la vittima dello scherzo o le relative madri, non ti trattenevano, anzi oso pensare che fossero il vero movente per compiere le tue malefatte ai danni di noi figli piccoli prima e dei nipoti successivamente.
Sono stato vittima dei tuoi innocenti infantilismi e poi li ho osservati rapito scoprendo come in relatà ti univano indissolubilmente alla vittima. Più lo amavi e più gliene facevi.
Sei però stato anche sempre un costante punto di riferimento, per figli, nipoti, amici e colleghi.
Non hai mai chiuso una porta in faccia anessuno, nemmeno a quelli che lo meritavano e non perchè tu fossi un santo, ma solo perchè partivi dal presupposto che chiunque meriti una altra opportunità e senza stare a contare quante.
Non hai mai fatto sconti e se il tuo amore lo hai sempre donato con spensierata gioia, la tua stima ed il tuo ripetto bisognava guadagnarseli ogni giorno in ogno azione in ogni momento, con le parole e con i fatti.
Se un paradiso esiste, sei sicuramente tra quelle persone che vi hanno trovato la porta aperta e a me piace immaginare che tu sia là. seduto ad organizzare un torneo di bridge, spiegando a San Pietro che l'organizzazione è una cosa tantino diversa dall'accogliere tutti i buoni e con il buon Dio, seduti sorseggiando un buon cognac e discutendo del perchè, a comnciare dal "perchè ci chiediamo perchè di ogni cosa?"

Addio Babbo, è difficile piangere pensando che tu non ci sia più, perchè il sorriso che nasce ricordando la tua ironia e la ricchezza di quanto mi hai lasciato dentro è veramente grande. Tanto grande da non trovare spazio in una lacrima.
con eterna gratitudine, tuo figlio B.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Un blog per raccontare emozioni. Se ti va lascia le tue.
ciao, da Pajasso
 
Molte persone entrano nella tua vita,
ma solo i veri amici lasciano le proprie orme
nel tuo cuore.
 

Passioni

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Ultime visite al Blog

ugcudineantonio_salsanojamesnewhouse70pajassocace2gibran1970mKratos33JoyMusetteFenice_Fenystrong_passionss010falco58dglelena.mckweire0mariangelacarbonaro
 

Immagini

Le immagini sono pubbliche e scaricate da web. Se l'autore fosse contrario alla presenza in questo blog basta che ne chieda la rimozione.
 

FACEBOOK