Creato da page1974 il 27/10/2008

LA PAGE

ESSERLO...

 

 

« SARA...tendiamo la mano... »

ELENA

Post n°51 pubblicato il 10 Giugno 2013 da page1974

 “ Pensavo che la colpa fosse mia. Che lo soffocavo con il mio amore. Che non sapevo prenderlo e renderlo felice. Per anni mi sono umiliata sperando che lui diventasse un uomo migliore, quello che era prima di sposarci....ad ogni litigio seguiva la fase della riconquista. A casa cominciavano ad arrivare mazzi di fiori a ogni ora…Ero lusingata, inutile negarlo. Però in quella determinazione c’era anche qualcosa di forte, una specie di imposizione.."

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SOLOUNAPAGE/trackback.php?msg=12140698

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
diamante.gelidissima
diamante.gelidissima il 02/08/14 alle 16:31 via WEB
mi viene sempre in mente un film... riguardo la violenza sulle donne... "a letto col nemico" credo.. c'è una violenza che molto spesso passa inosservata... ed è l'accanimento alle offese ripetute e reiterate nel tempo... il far subire la propria patologia a chi colpe non ha...se non quella di aver amato quell'essere patologico.. malato... schizoide e squilibrato... e la cosa più frustrante è che quest'essere non saprà mai quanto sia stato amato dalla persona che subisce le sue angherie...le sue cattiverie... le sue paranoie.. troppe storie di donne maltrattate dai propri partner ho conosciuto... troppe volte ho provato dolore per loro... e un po' anche per me.
 
ALDO.GIORNO.NONNOFRA
ALDO.GIORNO.NONNOFRA il 02/08/14 alle 17:34 via WEB
MA CHE BELL BLOGG
 
 
ALDO.GIORNO.NONNOFRA
ALDO.GIORNO.NONNOFRA il 02/08/14 alle 17:34 via WEB
UN CARO SALUTO CARISSIMA AMICA MIA
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

Quando parli, parla dell'essenza.
Parla con te come se parlassi alla bambina che vive dentro te, parla con il bambino all'interno delle persone, degli alberi ;parla con i bambini più puri delle montagne.
Scoprirai che tutto quello che vive ha un bambino dentro di sé. Forse ha paura, alle volte può essere molto impaurito.
Se è così, abbraccialo con le tue parole, cullalo con il tuo silenzio e ascolta l'immensa Pace che sgorgherà dal tuo cuore.
Quando parli, parla l'essenza e l'essenza verrà a parlare con te.

Ada Luz Márquez

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

StivMcQueenunluivita.perezslavesemivuoleneo781anmicupramarittimaDueHalzini49page1974daunfioremgf70SoloDaisymy_way70contedifulcignanomlannes