Creato da: Tamilha il 13/02/2007
Concrezioni in dissolvimento
      
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ravagesMITE_ATTACHET_2Rosecestlaviealf.cosmosTamilhaRoberta_dgl8IlGrandeSonnochristie_malrydominjuscassetta2nery_alias_nerinasabrina823antropoeticooversize47lorenzoemanue
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

 

riminescenze

Post n°81 pubblicato il 01 Luglio 2015 da Tamilha

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pensieri di notte

Post n°80 pubblicato il 27 Giugno 2015 da Tamilha

 

La cosa piacevole della consapevolezza

e' il percepire con " sicura attenzione " e "pronta percezione " ,

determinate impossibilità e stereotipi immarcescibili ,

questioni previste e certe , attese, 

metamorfosando il tutto in sonore risate di liberazione .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

parole

Post n°79 pubblicato il 26 Maggio 2015 da Tamilha





L'ambizione 
è una droga 
che fa di colui che vi si dedica
 un demente in potenza .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Vacui

Post n°78 pubblicato il 25 Maggio 2015 da Tamilha

 


"Assomigliano ad uno spettacolo pirotecnico: il loro crepitante fuoco artificiale, dopo quello sfrigolìo  effimero e vano, si conclude con una misera codina di fumo morente, preludio al successivo niente.


Son così negli amori e nelle amicizie, per la semplicissima ragione che, essendo la loro interiorità totalmente assorbita da un ego volgare ed ignorante d'autentica affettività, ma ostinatamente risoluti ad atteggiarsi ad anime belle, la loro massima capacità comunicativa si consuma velocemente dopo qualche esplosione di spesso ridondanti parole bugiarde.

A riempire il vuoto ci vuole ben altro."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

retro

Post n°77 pubblicato il 13 Marzo 2011 da Tamilha

 

Capita all'improvviso.

Un mattino ti svegli dopo mesi , a volte  persino anni , tutti  attraversati da un pensiero dominante , inizi a fare le tue cose , ti metti in moto .

Solo più tardi , ti accorgi che non hai pensato mai a colui che pensavi essere ormai essenza della tua essenza ,centro di vita ,metro e spinta propulsiva .

Non cammina più silente accanto a te .

Osservi il nitore di una stupefacente villa rinascimentale e ne gusti persino il bosso che ne disegna i contorni ,la leggerezza ,il rigore .

Provi compassione e ce la fai finalmente a definire e nominare senza remore ciò che ora sai con chiarezza ; non c'è nulla di geniale in un povero pavido vigliacco nevrotico

Soltanto il tuo abbaglio ha costruito un uomo in un 'ammasso di macerie.

 Ti sei perdonata .

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso