Creato da DomaniArrivera il 05/03/2015
dove ci sono più di dove sono

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

DomaniArriveraLSDtripcassetta2IrrequietaDTerzo_Blog.Giusanima_on_linevivodi_folliafarfallammamorino11Bloggernick10EasyTouchmisteropaganostefyy60mgf70
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« volere volareThe Same Deep Water [As You] »

Those days will never end

Post n°35 pubblicato il 13 Febbraio 2018 da DomaniArrivera

Scrivi nel tuo blog, come fosse facile. Lo dici e io non posso obbedire, ma ti prendo dal fianco, con il sottofondo di To wish impossible things. Vediamo se affondo anche questa volta o ho imparato dai miei errori. Non inizierò a raccontarmi che non sono stati errori, serve a poco e devo guardare alle cose come fossi un bambino che non usa mai i verbi al passato. Infatti la canzone è all'infinito, come se desiderare cose impossibili fosse una condizione perenne. Lo è. 

Non mi metterò nei tuoi panni né tenterò di capire le tue parole di quando i tempi erano ancora precoci, per noi. Tardi per voi. 

Non mi interessa cosa pensi, né se mi ami davvero, e nemmeno se quando mi fai l'amore in quella maniera sei ispirato da qualche porno. Io non sono ispirata da nulla, non penso a nulla, riesco a sentire e basta e questo è un traguardo non indifferente. Non devo pensare a nessuno, ad alcun video porno, ad azionare nessun macchinario della fantasia.

E spero di essere davvero pronta quando dico che il rischio che accetto è quello di perderti ogni momento, in deroga alla paura di morire e alla faccia della tentazione di rinfacciarti il pericolo. 

Continuo a sentire la mia vita come solitaria, condannata al niente, destinata a perdere continuamente e sempre di più. Sto solo aggiungendo un sorriso, non quello di autocompiacimento, ma un sorriso e basta. Ero riuscita a bastarmi senza tutte queste carezze e baci, senza questa tavola imbandita e questi oggetti tecnologici. Senza la giacca firmata, senza bisogno di ottenere approvazione. Ti sono piaciuta così. Succede che quello a cui ho rinunciato ora torna ad insidiarmi. Desidero, a volte, troppo spesso, la tua approvazione; ma una molla antintrusione scatta. Finora ha funzionato.

Io non ti amo. Il mio sentimento è qualcosa di meglio.

Those days will never end.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog