Il mio viaggio

Shane

Creato da shanelsb il 10/07/2005

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

I miei Blog preferiti

 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

 

GIORNATA APATICA.........

Post n°66 pubblicato il 06 Giugno 2009 da shanelsb

...oggi è una giornata apatica....

non so se vi è mai capitata una giornata così...ultimamente  a me succede spesso di avere una giornata così, mi sento triste e non so nemmemo il xkè, ho voglia di piangere, ho voglia di andarmene via da tutto e da tutti, mi frena l'amore immenso che ho per la mia fidanzata che mi ama infinitamente e riesce a sopportrmi anche in questi giorni.

so solo che in questi giorni vorrei scappare, vorrei essere un'altra persona, essere in un'altra città, vorrei fare un'altro lavoro che mi soddisfi di più di quello attuale....

delle volte guardo i miei gatti e vorrei essere loro anche per un giorno, li guardo e li vedo senza pensieri, senza preoccupazioni, senza dolori...tutto quello che devono pensare è dormire e mangiare e nulla più....

per oggi questo è tutto ...

 
 
 

....

Post n°65 pubblicato il 13 Aprile 2009 da shanelsb

Il resto della giornata lo passarono nel loro appartamento in stateand island caratteristica zona di Manhattan, scelsero questo appartamento perché era nel classico stile newyorchese, l'appartamento si apriva in un ampio salone molto luminoso con ampie finestre dalle quali si ammirava una splendida vista su Manhattan,  un comodo divano rosso divideva la zona soggiorno dalla zona cucina anch'essa molto luminosa, dalla quale si accedeva ad un lungo corridoio che portava nella zona notte composta da due ampie camere da letto e un bagno. Finito di sistemare i bagagli e di raccontarsi quello che avevano fatto in quei tre giorni l'una senza l'altra si accorsero che si erano fatte le 2 e non avevano ancora pranzato, Mary si diede una rinfrescata veloce si infilo vestiti più freschi e comodi e uscirono per andare a pranzare nel locale della loro amica Elise, il “The Sun” caratteristico locale newyorchese, pavimento in legno, una decina di tavoli anch'essi in legno alcuni rotondi altri quadrati ed altri ancora rettangolari, il bancone occupava tutta una parete del locale struttura in legno con piano in in formica rossa, davanti al bancone si stendeva una fila di sgabelli in legno alti con seduta in pelle rossa, alle pareti bianche erano appesi alcuni quadri in stile astratto e alcune foto di personaggi famosi passati di li. Giunte al locale Elise le vide dalla finestra e gli orse in contro...”Ciao Mary come stai? Ti trovo benissimo, noto che ti fa bene stare lontana dal tuo amore” e si mise a ridere...”Ops... ci sei anche tu...ciao Renny venite entrate e accomodatevi che so io cosa vi serve ora...” Si accomodarono al tavolo dove quella mattina Renny fece colazione, dopo circa 15 minuti Elise usci dalla cucina con in mano due piatti dove si trovava il loro pranzo , che era composto da insalata mista, hamburger e patatine fritte e due bicchieroni di coca cola,“Wow Elise tu si che sai come rifocillare le persone e renderle felici, sono tre giorni che ho voglia di un pranzo simile mi è mancato a Boston” “ Grazie Mary sei sempre molto gentile, buon appetito” e si allontano. Dopo il nostro arrivo il locale cominciò a riempirsi piano piano, finito di degustare il nostro ottimo pranzo Elise si ripresento al nostro tavolo per  ritirare i nostri piatti vuoti e portandoci le nostre abituali tazzone di caffè, “ Ecco a voi il vostro caffè ragazze, siete a posto così o volete il dolce?” “ Grazie Elise ma io sono a posto così e tu Renny vuoi il dolce?” “ No grazie anche io sono più che sazia”. Quando uscirono dal “ The Sun” si erano fatte le tre e mezza decisero di fare due passi al central  park approfittando della bellissima giornata.

 
 
 

....Il nulla....

Post n°64 pubblicato il 13 Aprile 2009 da shanelsb

...Il nulla...cos'è?

....Secondo la mia modesta opinione può essere tutto e niente, può essere qualsiasi osa che vedi per strada, un buco nel terreno, o semplicemente il vuoto che c'è tra me e il resto del mondo...può essere la distanza ch c'è tra me e la luna o tutto il resto ell'universo...non pensate???

...sinceramente vi siete mai chiesti cos'è il nulla???....

...io si...infondo anche il tempo può essere il nulla...in fin dei conti è stato l'uomo a dire che il tempo che noi trascorriamo sulla terra si chiama tempo ma il tempo esiste??? Ho è il nulla.....

.....Ok forse mi sto innoltrando in un argomento un pò particolare e penso che se ne potrebbe parlare x ore...quindi chiudo qui...

 
 
 

....IL MIO SOLE....

Post n°63 pubblicato il 12 Aprile 2009 da shanelsb
Foto di shanelsb

... Il mio sole che spelnde dentro di me, che mi scalda ogni giorno, che mi da il sorriso per andare avanti, che mi fa compagnia nei giorni buii..

...Il mio sole che mi dona amore, che mi conforta, che mi sostiene, che è la mia forza, che è tutto il bello che ho dentro...

...Il mio sole che è il mio AMORE...

 
 
 

....

Post n°62 pubblicato il 12 Aprile 2009 da shanelsb

......salì sulla sua adorata Ford mustang GT 500, Renny è una ragazza decisa, determinata ma allo stesso tempo anche dolce e sensibile, è una di quelle poche persone che riusciva ad esprimere il giorno e la notte con la sua personalità...girò la chiave nel quadro e party verso il suo ufficio...la città cominciava pian piano a svegliarsi nella fresca brezza mattutina, le prime serrande dei negozi cominciavano ad alzarsi e le vetrine illuminarsi. Eccola arrivata alla sua caffetteria preferita dove secondo lei facevano il caffè più buono di tutta la città…” Buon giorno Elise…tutto bene?” “Buon giorno Renny , tutto bene grazie, oggi cominci prima del solito la giornata! “ “ Si non ho dormito questa notte sono rimasta a guardare una splendida stellata che non vedevo da una vita… mi dai il solito per favore!” “ certo, ecco a te una mega tazza di caffè nero con una fetta di strudel appena sfornato, sei a casa da sola vero?” “si come fai a saperlo?” “ Semplice non dormi mai quando sei a casa da sola, quando torna Mary?” Renny sorrise “ fortunatamente in tarda mattinata, devo andare a prenderla  per le 11, ora faccio un salto in ufficio, ho due commissioni da fare e poi dritta in aeroporto” “Portale i miei saluti ok” Elise è una ragazza alta, fisico slanciato e atletico,capelli biondo platino in una pettinatura spettinata, due grandi occhi neri ed un sorriso dolce e smagliante, detto questo Elise tornò dietro il bancone. Renny finì la colazione in silenzio e guardando di tanto in tanto fuori dalla finestra della caffetteria. Una volta terminata la colazione si alzo si diresse al bancone e pagò il conto, salutò Elise ed usci. Salì sulla sua Mustang e si diresse verso il suo ufficio che i trovava a Manhattan,

Una volta arrivata si sedette alla sua scrivania accese il PC ed esaminò la sua agenda per vedere i suoi appuntamenti. Talmente immersa nel suo lavoro che non si accorse nemmeno del tempo che era trascorso fino a quando non sentì pronunciare queste parole:” Buongiorno Renny” di colpo alzo lo sguardo e si trovò davanti la sua efficiente segretaria, Vichy una ragazza solare e dal fisico snello, splendidi occhi azzurri incorniciati in una pettinatura molto sbarazzina rosso fuoco. “Ciao Vichy cosa fai qui così presto?” “ Renny sono le 9 hai come al solito perso la cognizione del tempo, e non hai dormito vero???” “ Oggi sei la seconda persona che ha indovinato, ma come fate siete delle maghe tu ed Elise???” “ No...semplicemente ti conosciamo tutto qui...vuoi che ti preparo un caffè mi sembra che tu ne abbia bisogno, non puoi mica presentarti con quella faccia quando andrai a prendere Mary anche se sa che non hai dormito la scorsa notte...” “ Hai ragione Vichy...ho proprio bisogno di un caffè, ma cosa ci posso fare non riesco a dormire senza di lei al mio fianco è più forte di me...”

Una volta bevuto il caffè e sistemato le ultime cose  uscì dall'ufficio e si diresse verso l'aeroporto a prendere la sua fantastica fidanzata. L'aereo arrivò in perfetto orario e dopo circa 15 minuti la vide uscire dalla dogana in tutto il suo splendore il suo fisico snello, nel suo completo pantalone grigio, camicia bianca e giacca dello stesso colore dei pantaloni, il suo viso raggiante, i suoi occhi marroni brillavano incorniciati da un paio di occhiali rossi e i suoi capelli nero corvino completavano il tutto. Renny rimase senza parole...” Non ricordavo che fossi così bella Amore mio..” Mary aveva gli occhi brillanti e con uno splendido sorriso le disse:” Ciao bellissimo amore mio come stai?” “ Benissimo ma lo sai che ti mo infinitamente!!! ...come è andato il viaggio?” “Bene grazie anche se stancante con tutte le conferenze che ho dovuto fare” detto questo presero i bagagli e si diressero verso la macchina.

 
 
 
Successivi »
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ale_81lst.camillaansa007shanelsbunamamma1mipiace1956conceriamgmpsicologiaforensemargherita.22nicopentifederica19872luny7lotus89chitarrista_fallita
 

Ultimi commenti

Amore mio ...sei fantastica ...io sono solo innamorata di...
Inviato da: delfin07
il 02/03/2008 alle 22:23
 
...bh violainde posso dirti che ci provo ad essere come...
Inviato da: shanelsb
il 02/02/2008 alle 22:45
 
e devi essere contenta di avere una persona al tuo...
Inviato da: violainde
il 01/02/2008 alle 19:26
 
AUGURI MIA DOLCE BEFANA!!!
Inviato da: delfin07
il 03/01/2007 alle 13:32
 
Ah l'amore.... :-)
Inviato da: lunatestarda
il 17/12/2006 alle 16:44
 
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom