Creato da topinone il 27/07/2010

Topinone

L'ANGELO AMICO

IL SILENZIO E DIO

s

La presenza che avverti nel silenzio, non smette di manifestarsi ovunque ti  trovi, ma non la senti, perché interiormente rimane nella regione delle agitazioni e del rumore, cioè negli istinti, nelle passioni, nei pensieri e nei sentimenti oscuri, caotici. Se riesci a far tacere questo baccano, il silenzio si istaurerà in te e avrà il potere di proiettarti in un altro tempo, in un altro spazio, dove il sapere divino, inscritto in te dall’eternità, si svelerà a poco a poco alla tua coscienza e niente più ti potrà far dubitare dell’esistenza di Dio

 

DIO SEI PERFETTO COSI' COME SEI

s

Perché dovrei sperare di vederti meglio di oggi?

Vedo qualcosa di te ogni ora della giornata e in ogni istante:

Ti vedo nei volti di uomini e donne e nel mio stesso viso allo specchio.

Trovo lettere disseminate per la via e tutte sono firmate con il tuo nome.

E le lascio dove sono, poiché so che ovunque io vada

Altri giungeranno.

L'Angelo amico

 

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 73
 

LA VITA DI TOPINONE

Inizio la mia vita dalla mia nascita,molti di voi diranno,se comincia così non finirà più questo racconto,e se fosse cosi? Sarebbe qualcosa di buono per voi,terrebbe la vostra mente ,mentre lo leggete, sgombra da pensieri negativi.

Dai scherzavo,inizio la mia vita dalla nascita perchè lì succede una cosa che mi darà la vita,facendo scappare la morte che mi stava prendendo.

 

Nasco in una cascina il giorno dopo Natale alle quattro di pomeriggio,in una giornata freddissima,la notte prima è nevicato molto,tutto il paesaggio è di un solo colore,non c'è movimento fuori,non c'è rumore,sembra che il tempo si sia fermato.Mio padre dopo mille difficoltà riesce a portare l'ostetrica a casa, aiuta mia madre nella mia nascita senza troppe difficoltà,causa il mio peso,due chili e due etti.La mia fretta di venire al mondo, anticipa la mia nascita di una ventina di giorni,nasco prematuro,faccio fatica a respirare,di colore bluastro,causa la poca ossigenazione.L'ostretica e mia madre si rendono conto della mia difficoltà.Il trasportarmi in un ospedale dove c'è una incubatrice per neonati è impossibile causa la forte nevicata, la distanza che ci separa dall'ospedale,e il freddo che mi ucciderebbe il solo portarmi fuori.Bisogna fare subito qualcosa,si pensa di tenere la mia temperatura costante mettendomi in piccola culla di legno,posta a una certa distanza dal camino,controllando la temperatura interna con un termometro,allontanandola o avvicinandola per mantenere costante la temperatura.Arriva il dottore,capisce che la situazione mia è grave,lo dice a mia madre.Mia madre preoccupata e confusa,a un certo punto,mi racconterà più avanti,sente partire dal suo cuore una sensazione positiva nei miei confronti,crede che sia una cosa normale,visto che è mia madre.Intanto le mie condizioni peggiorano,il mio respiro si fa molto difficoltoso,ma succede una cosa incredibile,dirà sempre mia madre nei anni.Comincia ad arrivare gente,tutti con una forte positività nei miei confronti ,tutti vogliono che io mi riprenda,tutti con una energia positiva verso me.All'inizio comincio a respirare più regolare,poi man mano che le persone aumentano,comincio a migliorare,il mio respiro diventa più regolare e comincio a prendere un colore normale.Mia madre scoppia in lacrime,pur essendo molto religiosa non dirà mai in quel giorno e nella sua vita che è stato un miracolo,abbraccia tutte le persone presenti rigraziandole di cuore,perchè dentro lei aveva sentito la loro energia positiva che mi trasmettevano.Questo è il primo episodio che con gli altri che mi succederanno,mi porteranno a credere nella forza della mente,e nelle cose spirituali.La prossima volta sciverò il contatto che avrò nell'infanzia con il mio primo albero amico.

 

 

 

« ORMAI E' CAMBIATA NON H...DEVI SOLO AVERE FIDUCIA »

UN MOMENTO CHE ARRIVA A TUTTI NELLA VITA

Post n°225 pubblicato il 13 Luglio 2014 da topinone

 

Arriva un momento nella vita , all'improvviso, a causa dell'età,della tua vita che vivi o di qualche avvenimento negativo, tutto ti crolla addosso, senti un vuoto, un vuoto esistenziale. Dentro te senti che qualcosa sta cambiando, hai bisogno di aiuto e di dare un significato alla tua vita, Dio ti può aiutare. C’è sempre un inizio che ci porta a Dio.

Tarda notte, cammino solo, su una strada rischiarata dalla notte, quando: "All'improvviso mi viene un desiderio alquanto bizzarro e, per ciò che mi poteva sembrare, davvero ridicolo, di umiliarmi di fronte a qualcosa di non umano. Pertanto, esco dalla strada illuminata dalla luna e cado nella polvere. Non avendo alcun Dio, avendolo portato via una forza, che l'uomo stesso non comprende, ma che chiama intelletto, continuo a sorridere all'immagine di me che visualizzo che mi inginocchio.

Visualizzo una strada illuminata dalla luna, una notte silenziosa, una tiepida brezza e all'improvviso vengo posseduto dal desiderio di pregare, ma più precisamente " un desiderio di umiliarmi...."

Non sò neanche che esiste Dio e io non posso pregarlo, cosa posso mai fare, inginocchiato su una strada polverosa? Forse il momento è stupendo, c'è la luna, tutto è silenzioso...e allora? Mi stò solo umiliando nella polvere.

Non c'era nessun altro, ma ai miei occhi vedo la ridicolaggine di tutto ciò, l'intera assurdità della cosa: " Non c'era nessun Dio in cielo, nessun Dio dentro me, nessuna convinzione interiore che mi da il potere di credere in un Dio. Ragion per cui, mi limito a inginocchiarmi nella polvere in silenzio, senza che una sola parola salisse alle mie labbra".

Questa è la situazione. Io non posso invocare:" Abba...." ( Padre ) Dio. Quelle parole non possono affiorare sulle mie labbra. E anche se io le pronunciassi, sarebbero false, e riderei della totale ridicolaggine di questa situazione.

Dentro te, all'improvviso senti un vuoto, un vuoto esistenziale. Dentro te senti che qualcosa sta cambiando, hai bisogno di dare un significato alla tua vita.

Non possiamo vivere la nostra vita senza significato, dobbiamo sentire che il nostro agire contribuisce in qualche modo alla gioia del tutto, alla bellezza dell'insieme. Forse lo sforzo di ognuno di noi è piccola cosa, le tue mani sono minuscole, ma comunque tu non sei irrilevante, l'esistenza ha bisogno della tua presenza; devi adempire a un bisogno specifico e questo porta significato alla vita.

Quando tu corrispondi a un bisogno, esiste un significato; e con il significato ecco la gioia. Quando tu non corrispondi ad alcun bisogno, puoi scomparire e nel mondo non cambierebbe nulla; puoi essere rimpiazzato facilmente, ti si può buttar via...qualcun altro farà il tuo lavoro. Se vivi senza significato, vivendo imitando gli altri, vivendo per avere le cose che hanno gli altri, sarai solo una funzione che fa comodo solo a chi ti sta usando e la tua funzione chiunque potrà adempierla; così vivendo, affiorerà in te un senso di vuoto assistenziale. Allora comincerai a sentire una pena nel tuo cuore: perchè continuare a vivere, dunque? A che scopo? Che senso ha tutto cio? In questo caso non sembra esserci alcun senso, e la cosa ti fa impazzire.

" Figura senza forma, ombra senza colore,forza paralizzata, gesto privo di moto...." è così che mi devo essere sembrato ai miei occhi,quella sera, inginocchiato su una strada polverosa, una figura estremamente ridicola. La mia vita in quel momento sembrava simile a una terra desolata, a un deserto nel quale non scorre alcun fiume, non cresce alcun albero, nessun uccello cinguetta...non accade nulla.E' un incubo: non facevo altro che andare avanti, nella mia vita, ripetendo sempre quelle cose, ma non accadeva nulla, non ero felice.

Tutto mi sembrava insignificante, perchè non avevo ancora preso in mano la mia vita, credevo che ciò che avevo, ciò che facevo era la mia vita: ma in verità non avevo ancora creato nulla che poteva dagli un significato.

Nella vita tutto cambia, niente rimane tale, se insistiamo a renderla sempre uguale è come se vivi senza volto, senza anima, se non crei la tua anima, non ne avrai nessuna, puoi avere solo ciò che crei. Un Buddha ha un' anima, un Gesù a un'anima...tu non ce l'hai, non darla per scontata. Come puoi averla, se prima non l'hai creata? Puoi avere ciò che hai creato: puoi possedere solo ciò che hai creato!

Il vero valore della nostra vita dovrebbe consistere nella creatività di un'anima, di un volto, di creare un essere dal nulla, un individuo, di sentire la presenza di Dio che è in te, . In questo caso vi è gioia, in questo caso vi è incredibile esaltazione. Allora la vita tocca un culmine, è esaltante, fluisce, è eccitante, In questo caso la vita pulsa, è un'avventura, non è monotonia, non è un incubo. Allora gli alberi iniziano a crescere nel tuo deserto, gli uccelli iniziano a cinguettare nella tua terra desolate, spuntano i fiori, giungono le nuvole e quel vuoto non è più un vuoto....è colmo di vita.

La presenza di Dio è continua in noi. Non devi credere in Dio, devi sentire la sua presenza che è in te, e questo è possibile.

Topinone L’ Angelo amico.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

SOFFIO NEL TUO CUORE

Prima il tuo cuore era un fuoco d’amore, da bambina eri amore, non conoscevi l’odio, l’indifferenza, l’egoismo, donavi amore incondizionato verso tutto ciò che c’era intorno a te. Crescendo questo fuoco, d’amore,  si è sempre più rimpicciolito fino a diventare un piccolissimo carbone ardente lì nel tuo cuore . Con le mie parole non voglio insegnare niente a nessuno, sto solo soffiando su questo carbone ardente in modo che incendi di nuovo il tuo cuore, lo incendi di amore Le mie parole oltre a soffiarti nel cuore, ti prendono per mano e percorri con loro strade sempre diverse, ma alla fine tutte conducono a una sola strada, quella dell’amore. Li ti lasciano, tocca te decidere di prendere questa strada.

 

LA PRESENZA DI DIO IN TE

s

Dio ti ha dato la vita, ti ha dato la possibilità di esprimerti con pensieri, sentimenti, parole, azioni. Ogni volta che senti un impulso verso la luce, ogni volta che sei ispirata dalla bontà, dall’amore, ogni volta che provi il bisogno di migliorare, di fare sacrifici, è Dio che manifesta la sua presenza in te. Cerca di moltiplicare queste esperienze e comprenderai ciò che significa credere all’esistenza di Dio

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Riceagladyasia16semplicemente_io4passeggero511korallo.0rbx1dglsnob50crescent0vanna66lelafontedipiacerechiama2009picassissimojoleon65matelettronicaverofrv
 

ULTIMI COMMENTI

Un saluto con l'augurio di una buona domenica, Gloria...
Inviato da: PAOLA11O
il 23/08/2015 alle 15:15
 
grazie :)
Inviato da: raggiodisole.1968
il 08/06/2015 alle 11:40
 
notte serena e stellata dolce angelo...ben tornato!!!
Inviato da: Un_Knwon
il 06/06/2015 alle 01:46
 
Ciao è un po che non scrivi come va
Inviato da: soliinmezzoallagente
il 01/06/2015 alle 17:56
 
Ciao amico mio nn ti ho più visto tutto a posto un...
Inviato da: marziabel
il 25/05/2015 alle 19:41
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

DEDICATA A MIA MADRE

 

 

 

 

 

 

 

Ringrazio Dio
per averti avuto                                               
nelle rughe della vita…
calda dimora dove posso rifugiarmi
in quel tenero ricordo,
di assoluta certezza          
                                      
                   
del passar degli anni                                                                                                   
Tu sei il mio sorriso,                              
la mia serenità.
Un filo di memoria
ho cucito nei ricordi,
tu che mi tieni ancora stretta,
e quell’immagine di te
mi insegna solo ad amare
e mai potrò scordare.
Mi hai vestito dei tuoi anni migliori.
Sei sempre presente
nella mia mente,
nei miei pensieri.                                        
Tu sei dentro Me
che scruti il mio cuore
colmo d'amore,                                          
quando i miei occhi sul tuo bel viso
bagnato di lacrime,
dietro al sorriso,
ho asciugato.
Io la tua ombra volevo serbare,
anche quando non riuscivo a farmi amare,
e stretta nel cuore
risplendi di calor
Una donna che mi ha sempre fatto credere nella vita,il tuo angelo amico.