Blog
Un blog creato da kekerex il 25/03/2011

UOMO NATURA

NATURA UOMO

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
 
 

blog.libero.it/uomonatura

 

registrazione sito

classifica

 

 

« Non Si Può Fare Bene sol...Alimenti Tossici Da Evit... »

Tutte Belle Parole, Ma Mancano I Fatti Nella Politica

Una volta le guerra erano indotte per difendere i beni degli eletti, distruggere tutto il resto, e poi poter speculare sulla ricostruzione, anche questo era creazione di lavoro.
Alla fine di ogni guerra, la borghesia parassita ne usciva più ricca e più potente di prima, pronta a sfruttare i sopravvissuti per aumentare i propri profitti e capitali ed a condizionare qualsiasi modello politico che ne tollerasse i privilegi in nome di una democrazia che non è mai esistita in modo totale.

La politica e gli interessi della massa hanno alzato la testa per la prima volta con la rivoluzione francese ed hanno fatto piazza pulita della nobiltà parassita e nullafacente che si imponeva con la violenza sul popolino e sulla media borghesia allora nascente. 
La democrazia, però, non si è mai compiuta in modo totale e la politica non è mai stata rivolta agl'interessi della massa produttiva e sfruttata sempre e solo per l'egoismo umano di pochi eletti.
Da sempre la democrazia e la pace sociale hanno permesso, alla nobiltà prima ed alla borghesia finanziaria poi, di prosperare sulle spalle del proletariato e della povera gente.
I politici sono diventati sempre più ricchi e potenti senza che nessuna ideologia li mettesse veramente in discussione: questo sino all'avvento di Carlo Marx che con il suo " Capitale " ne ha analizzato le storture ed i suoi vizi capitali denunciandone gli sfruttamenti e le incongruenze di chi si arricchisce con lo sfruttamento dell'uomo.
E' in atto una guerra economica che mira alla distruzione per fame e per stenti delle masse.
La politica non è in grado di intervenire sui capitalisti per il semplice fatto che tutti i partiti politici si limitano a sfruttare il capitalismo finanziario lasciandosi corrompere nella maniera più perversa.
La riforma del capitalismo può essere ottenuta solo se si prende la strada della rivoluzione o meglio ancora se si elimina il denaro, la vera causa di tutti i mali del mondo
Il popolo si deve solo accontentare delle briciole che il capitalismo finanziario lascia per strada perché la politica non è in grado o non vuole difenderlo.
C'è chi ci prova, a parole, con scarsi risultati, la così detta sinistra, e c'è chi non ci prova nemmeno, la destra. Questa è la prova che destra e sinistra esistono ma nessuno prevale sull'altro, tanto da essere arrivati all'inciucio, o come più altisonantemente detto " politica delle grandi intese " e l'unica strada per risolvere la crisi economica imposta dal capitale e dalla politica accondiscendente è la rivoluzione proletaria o l'eliminazione del capitale.
Sono trent'anni che si sente dire dalla politica dobbiamo fare o non dobbiamo fare senza che si concluda mai niente.

Gli unici a dettare la linea sono le banche mondiali od europee sostenute più o meno da tutti gli schieramenti politici.
Gli speculatori finanziari sprecano miliardi di dollari o di euro in borsa, miliardi che sarebbero più che sufficienti per creare benessere per tutti se la politica fosse in grado di svolgere il suo ruolo basilare come da Costituzione.
Il capitalismo finanziario ha inventato la vera arma di distruzione di massa, non inquina e non distrugge i capitali, non abbatte i loro immobili e non intacca le loro proprietà, solo i beni e le vite del popolo.
Il nuovo olocausto, il nuovo sterminio di massa si chiama miseria e disoccupazione e non basta che in qualche paese d'Europa o del mondo ci sia qualche spiraglio di sopravvivenza che spinge i nostri giovani ad emigrare, quello è uno specchietto per le allodole atto a proteggere la loro "pace sociale" che altro non è che impedire la rivoluzione del proletariato oppresso e sfruttato.
Questo non è democrazia, non è politica nell'alto senso del termine, questo è regime finanziario.
Il Parlamento è inconcludente ed il capitalismo domina incondizionatamente con il potere del denaro.
Il proletariato stesso disinformato è reso schiavo dai giornalisti e dalle tv vendute e corrotte si lascia abbindolare vivacchiando con le ultime risorse economiche disponibili senza rendersi conto che altri devono rubare per sopravvivere oppure suicidarsi.
Mondo crudele?, no egoismo umano di pochi eletti che rubano ed uccidono impunemente complici dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario: tutto il resto sono solo chiacchiere, fatte per stornare l'attenzione dei diseredati del popolo, cioè di quelle persone che sono veramente la forza trainante di qualsiasi economia ma che si lasciano sfruttare dai capitalisti.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

In classifica

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

flormentelena.bernardini2haggiesfedericocencigiuliowedoaldo49d140angela.cantoreticla1951OPERA5eles515EsperussimopisaPrimoPianetaattila.domenico
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

TAG CLOUD

Il Bloggatore

SPRINTRADE NETWORK