Blog
Un blog creato da kekerex il 25/03/2011

UOMO NATURA

NATURA UOMO

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
 
 

blog.libero.it/uomonatura

 

registrazione sito

classifica

 

 

« Le Menzogne Pubblicitari...I 5 Stelle I Giovani Par... »

La Commissione Europea Criminalizza I Piccoli Produttori Di Sementi

Quando ti tolgono il lavoro e ti ammazzano di tasse, l'ultima speranza rimane quella di tornare alla terra per auto produrre il sostentamento necessario alla vita di tutti i giorni. Tanto è vero che la fortissima crisi economica ha favorito la nascita di migliaia di nuovi agricoltori, anche in Italia, ognuno con il proprio orticello. Ma ecco arrivare la proposta di legge UE - totalmente folle - che vuole mettere al bando i piccoli orti e vietare l'autoproduzione di cibo. A questo punto, e se dovesse andare in porto, cosa resterà se non la rivolta sociale contro il regime tecnocratico? (1)

Una nuova legge proposta dalla Commissione europea renderebbe illegale "crescere, riprodurre o commercializzare" i semi di ortaggi che non sono stati "testati, approvati ed accettati" da una nuova burocrazia europea denominata "Agenzia delle varietà vegetali nell'UE, e tenta di regolamentare tutte le piante e relativi semi.
Quindi tutti i giardinieri che coltivano le loro piante da semi non regolamentati sarebbero considerati criminali sotto questa legge.
"Questa legge interrompe immediatamente lo sviluppo professionale di varietà vegetali per i giardinieri domestici, i coltivatori biologici, e gli agricoltori di mercato di piccola scala ", ha detto Ben Gabel, allevatore di verdure e direttore di The Real Catalogue Seed.
"I piccoli giardinieri locali hanno esigenze molto diverse - per esempio, crescono a mano, non usano macchine, e non possono o non vogliono utilizzare spray chimici potenti.
Con questa legge non c'è modo di registrare le varietà adatte per uso domestico in quanto non soddisfano i severi criteri dell'Agenzia delle varietà vegetali, che solo approvano il tipo di seme utilizzato dagli agricoltori industriali, vedi Monsanto, Bayer, Dupont ecc. ed altre multinazionali famose che cosi proteggono i loro interessi.

Praticamente tutte le piante, i semi di ortaggi ed i giardinieri devono essere registrati dal governo UE.

Tutti i governi sono, ovviamente, infatuati dell'idea di registrare tutto e tutti. Sotto il titolo IV della legge comunitaria proposta: Registrazione delle varietà al fine di essere messo a disposizione sul mercato in tutta l'Unione, i giardinieri devono iscriversi in un registro nazionale o dell'Unione e si deve anche pagare le tasse alla burocrazia UE per la registrazione dei loro semi.
Dal testo di proposta di legge: Le autorità competenti addebitano spese esorbitanti per il trattamento delle domande, gli esami formali e tecnici compresi gli audit, per ogni denominazione varietale e la manutenzione delle varietà per ogni anno, per la durata della registrazione. Mentre questo legge può inizialmente essere destinata solo alle multinazionali produttrici di sementi, si stabilisce un precedente che prima o poi andrà a colpire i piccoli giardinieri locali e chiedere loro di rispettare le stesse regole folli.

"Questo è un esempio di burocrazia fuori controllo", spiega Ben Gabel.
"Questa nuova legge crea una nuova serie di funzionari dell'UE ed essere pagati per spostare montagne di carte per tutto il giorno, mentre uccide la fornitura di sementi dei giardinieri domestici e interferisce con il diritto dei contadini a coltivare ciò che vogliono.

E anche molto preoccupante che si sono conferiti il potere di regolare a mezzo licenza tutte le specie di piante di qualsiasi tipo in futuro - non solo piante agricole, ma erbe, muschi, fiori, qualsiasi cosa  senza la necessità di riportarlo alla Consiglio per un voto. 
Una folle burocrazia a cui giardinieri ed orticoltori saranno soggetti a sensi della presente legge UE.
Disposizioni specifiche sono stabilite sulla registrazione nell'Unione per registrare varietà e per quanto riguarda la possibilità per il richiedente di lanciare un appello contro una decisione dell'UCVV.
Tali disposizioni non sono previste per l'iscrizione nei registri delle varietà nazionali, in quanto sono soggetti a procedure amministrative nazionali.
Un nuovo obbligo per ogni centro nazionale per un'esame varietà deve essere verificato da parte dell'Ufficio e sarà introdotto con l'obiettivo di garantire la qualità e l'armonizzazione del processo di registrazione delle varietà nell'Unione.
Il centro di esame degli operatori professionali sarà verificato ed approvato dalle autorità nazionali competenti.
Tale linguaggio è, naturalmente, orwelliano bureaucratico che significa solo una cosa: tutti i giardinieri dovrebbero prepararsi ad essere sottoposti ad una totale follia di governo sui semi.
RealSeeds.co.uk sostiene per cercare realmente di capire la legge leggendola: Non si può solo leggere le prime 5 pagine o giù di lì che sono una 'sintesi', e pensare di sapere di cosa tratta questa legge. La sintesi non è quello che diventerà legge. Si tratta degli articoli veri e propri, che diventeranno legge, il riassunto non ha valore legale ed è proprio appiccicato come un aiuto per il pubblico e legislatori, si suppone per dare informazioni di base e impostare la legislazione proposta in un contesto così la gente sa cosa sta succedendo.
Il sommario, e comunicati stampa basati su di esso, ancora parlano di come si contribuirà a preservare le varietà amatoriali, perché il riassunto è completamente fasullo.
Si potrebbe sospettare che questa mossa è la "soluzione finale" della Monsanto, DuPont, Bayer ed altre aziende di semi che hanno ammesso che il loro obiettivo è il dominio completo di tutti i semi e colture coltivate sul pianeta.
Questa legislazione sulle varietà di sementi ha trasformando così i piccoli giardinieri in criminali, ed i burocrati europei possono finalmente consegnare il pieno controllo della catena alimentare alle potenti corporazioni come le multinazionali del settore.

Quasi tutte le varietà di semi di ortaggi cimelio verranno criminalizzati ai sensi della presente legge UE proposto. Questo significa che l'atto di salvare i semi da una generazione a quella successiva - una pietra angolare della vita sostenibile - diventerà un atto criminale. Inoltre, come spiega Gabel, questa legge "... uccide efficacemente lo sviluppo di semi biologici. nella UE " Questo è il desiderio di tutti i governi, naturalmente: per criminalizzare qualsiasi atto di fiducia in se stessi e rendere la popolazione completamente dipendente da imprese monopolistiche per la loro stessa sopravvivenza. 
Questo è vero sia negli Stati Uniti e nell'Unione Europea.
Questo è ciò che fanno i nostri governi: essi prendono il controllo, un settore alla volta, anno dopo anno, fino a quando il cittadino non sarà niente più che uno schiavo totale sotto un regime dittatoriale mondialista.
Una petizione è già stato avviata su questo tema ed ha raccolto quasi 25.000 firme finora.
ARCA DI NOÈ e 240 altre organizzazioni provenienti da 40 paesi europei hanno avviato anche una "lettera aperta" appello ai burocrati di Bruxelles di fermare questa follia. Clicca qui per vedere la lettera: http://translate.google.com/translate?hl=en&sl=de&tl=it&u=http%3A%2F%2Fseedpolicy.arche-noah.at%2Fen%2Feu-seed-law%2Ftake-action%2Funterschreiben
Dunque chiunque coltiva il proprio cibo sta per essere preso di mira come un criminale. I governi di tutto il mondo, che cospirano con le multinazionali come la Monsanto, vogliono che nessuno sia in grado di coltivare il proprio cibo. Si tratta del dominio totale della catena alimentare e della criminalizzazione dei coltivatori locali.
Tutti i governi cercano intrinsecamente il controllo totale sulla vita dei popoli, e se non si imposta dei limiti per il governo (cioè una Carta Dei Diritti), alla fine sarà un continuo calpestare tutte le libertà, compresa la libertà di crescere individualmente il proprio cibo.

(1) - See more at: http://www.infiltrato.it/notizie/italia/follia-ue-vietato-prodursi-cibo-piccoli-orti-fuorilegge-come-la-tecnocrazia-vuole-affamare-il-popolo#sthash.KOU7ioPr.dpuf

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

In classifica

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

flormentelena.bernardini2haggiesfedericocencigiuliowedoaldo49d140angela.cantoreticla1951OPERA5eles515EsperussimopisaPrimoPianetaattila.domenico
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

TAG CLOUD

Il Bloggatore

SPRINTRADE NETWORK