Creato da umbriaonline2014 il 13/11/2014
notizie, info e curiosità dal cuore verde d'Italia

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

mariella.okonkwoiolodopsicologiaforensefosco6annazula3fragomelifrancounghieviolaacer.250linovenafarfallammSky_Eagledevilengelsensibilealcuorelatortaimperfettaumbriaonline2014
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

ORVIETO: fermate e denunciate due giovani minorenni con precedenti, avevano arnesi da scasso

Post n°64 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Ieri mattina intorno alle ore 08:30, due ragazzine con due grosse borse, venivano notate da una pattuglia della Polizia di Stato che si era in servizio in una zona residenziale di Orvieto.

Le due ragazze minorenni sono state immediatamente bloccate, nonostante cercavano invano di nascondersi all’occhio degli agenti. Una di loro aveva in mano una scheda di plastica rigida, di quelle che notoriamente vengono usate per aprire le porte degli appartamenti, chiuse senza dare la mandata.

Nonostante la giovane età, appena quindicenni, già con una sfilza di precedenti penali, soprattutto per furto in abitazione,le giovani hanno dichiarato di essere arrivate in treno da Roma, dove vivono in un campo nomadi.        

Nelle due borse sono stati rinvenuti due grossi giravite, un’altra scheda di plastica e una chiave inglese.  Dopo aver informato il Tribunale per i Minorenni di Perugia, sono state denunciate in stato di libertà.

 

Un altro risultato positivo ottenuto dalla Polizia di Stato nel contrasto quotidiano della criminalità e in particolare dei furti in abitazione, attività effettuata con servizi mirati che, in casi come questo, permettono di intervenire immediatamente, evitando così vengano commessi altri reati.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NARNI: domenica 7 dicembre alle 21 il cappotto di Gogol' di scena al Teatro Manini

Post n°63 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Il cappotto di Gogol', uno dei racconti più famosi di tutta la letteratura mondiale, rivive sul palcoscenico del Teatro Manini di Narni domenica 7 dicembre, alle 21, grazie alla versione teatrale di Vittorio Franceschi che lo vede anche protagonista. 

Ambientato nella Russia zarista, Il cappotto racconta, tra realismo e ironia, la vicenda umana del piccolo funzionario Akàkij Akàkievic Bašmàckin che vive serenamente della propria anonima attività di copista, sino al momento in cui, costretto dalle convenzioni sociali e dall’arbitrio degli arroganti più che dal freddo dell'inverno, deve comprarsi un nuovo cappotto, per sostituire il vecchio, troppo liso per essere presentabile. 

L’arrivo del nuovo indumento, acquistato dal sarto Petròvic risparmiando fino all’ultimo centesimo, è per lui un evento importante, che sembra fargli guadagnare il rispetto dei colleghi e dei superiori, finché non gli viene rubato. Inizia così la sua agonia, in una vana ricerca di giustizia... 

Rispettando in larga parte la trama, Franceschi ci consegna la storia di un innocente, o per meglio dire di un uomo semplice colpito da uno speciale accanimento del destino.  

«È la storia, credo – scrive l’autore e protagonista – della maggioranza degli esseri umani, dei "copisti della vita" i quali mandano avanti il mondo pur subendone le violenze e gli insulti, e ripetendone all'infinito le parole e gli usi, i sentimenti e i desideri, i sogni e i naufragi. Quindi si parla di noi, anche se Gogol' questo racconto l'ha scritto nel lontano 1842. Credo che un grave errore sarebbe stato quello di trasferire la storia di Akàkij nei giorni nostri, come spesso si usa fare con i classici. Non ce n'è bisogno. Siamo tutti vecchi Pietroburghesi. Di quella città conosciamo a fondo gli angoli delle strade, i volti dei passanti, le voci, i rumori e gli odori, perché sono gli stessi di Milano e di Torino, di Bologna e di Genova, di Roma e di Napoli e di tutte le città italiane di oggi e di sempre. La marmaglia rapace dei presuntuosi, dei vili, delle mezze calzette, dei barattieri e dei prepotenti cammina e traffica al nostro fianco, come camminava e trafficava al fianco di Akàkij Akàkievič ai tempi dello Zar Nicola I». 

 

Per info: 0744 726362

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TERNI: arrestato pluripregiudicato, fermato in stazione con arnesi da scasso dopo aver ferito un viaggiatore e alcuni agenti

Post n°62 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Ieri pomeriggio intorno alle ore 18:00, una pattuglia della Polizia che passava nei pressi della stazione ferroviaria, ha riconosciuto e poi fermato un pluripregiudicato 23enne originario de L’Aquila e residente a Rieti.

Il giovane con precedenti penali per rapina e furto, visti i precedenti, da poco gli era stato notificato un Foglio di Via Obbligatorio con divieto di fare ritorno a Terni.

Dopo il fermo, gli Agenti hanno eseguito il controllo e dentro lo zaino dell’uomo sono stati trovati alcuni arnesi da scaso, come un set di cacciaviti e un paio di forbici.

Innervosito dal controllo, il ragazzo abbastanza agitato ha colpito con un pugno il cofano della Volante e poi fugge tra i binari.

Il giovane è stato denunciato per la violazione alla misura del Foglio di Via, per possesso di arnesi atti ad offendere e per danneggiamento aggravato.

Dopo circa un’ora,la Polizia ha effettuato un nuovo intervento all’interno della stazione ferroviaria per un lite in corso: protagonista sempre lo stesso giovane che con una spranga di ferro aveva appena colpito un uomo alla testa. Gli agenti della Polizia Ferroviaria lo bloccano, ma lui, dopo averli aggrediti e feriti, riesce a sfuggire e a barricarsi nel bar della stazione, da cui uscirà dopo una breve trattativa con la Polizia.

Ammanettato e messo su una Volante, l’uomo riesce a fuggire e a tentare l’ennesima fuga, che termina dopo pochi metri.

Questa mattina, è stato giudicato con rito direttissimo per violenza, resistenza e lesioni aggravate.

 

Per la cronaca l’uomo ferito alla stazione si trova ancora in ospedale sotto osservazione,mentre  i due agenti feriti hanno riportato lesioni guaribili in 7 giorni. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TERNI: rassegna d'arte al museo diocesano dal 3 all'11 dicembre

Post n°61 pubblicato il 02 Dicembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

In preparazione al Natale, l’Istess e la Proloco promuovono dal 3 all’11 dicembre presso il Museo diocesano di Terni, la rassegna d’arte “Incontri natalizi 2014”, collettiva di pittura, scultura, grafica, fotografia, poesia, presepi e una sezione di filatelica e cartoline natalizie, che vedrà la partecipazione di oltre 60 artisti umbri. Arte, cultura e mondialità sono alcuni degli ingredienti della manifestazione, nata con l’intento di promuovere amicizia, cultura, dialogo nel segno delle tradizioni popolari locali, dall’arte visiva, originale e creativa, dalla scultura alla grafica, dalla pittura naif all’informale. A questo si aggiunge la solidarietà con l’incontro tra le associazioni che si occupano a vario livello di volontariato.

La mostra sarà inaugurata il 3 dicembre alle ore 16.30 con la presentazione delle opere e delle iniziative e progetti dell’Istess, della Proloco di Terni e delle associazioni di volontariato che hanno aderito alla manifestazione.

Tra le iniziative da segnalare "Signore dacci oggi il nostro pane", raccolta di ricette popolari a base di pane e non solo, realizzata dai volontari del Centro Missionario diocesano con l’intento di sensibilizzare sul grande problema della fame nel mondo.  

Tra le altre iniziative il recital di poesie il 4 dicembre alle ore 17, la proiezione del documentario “Gerusalemme pietre sante, pietre vive” il 5 dicembre alle 17, il pomeriggio in musica il 7 dicembre, la giornata di solidarietà per l’acciaieria con la proiezione del film “Lu palazzone, ‘na storia tra le tante” realizzato in occasione del centenario dell’acciaieria l’8 dicembre alle 17.

Come ogni anno, sarà possibile scegliere l’opera preferita da parte del pubblico con il voto del “Premio Simpatia” da assegnare all’opera più originale e simpatica delle diverse categorie.

 

La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dalle 16 alle 19, il sabato e festivi anche la mattina dalle 10.30 alle 12.30

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TERNI: avevano rapinato una banca in via Romagna, arrestati due campani dalla Polizia

Post n°60 pubblicato il 27 Novembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

La loro unica attività erano le rapine in banca; quattro quelle accertate, oltre dieci quelle ancora al vaglio degli investigatori. Il loro raggio d’azione, la Campania, da dove provengono, il Lazio, l’Umbria e le Marche.

Due fratelli di 30 e 41 anni, italiani, di cui solo uno, il minore, con precedenti penali per rapina, l’unico ad essere entrato la mattina del’8 novembre 2013 nella sede del Monte dei Paschi di Siena di via Romagna con il volto travisato, per non essere ripreso dalle telecamere che invece hanno mostrato benissimo il volto del fratello e tutte le sequenze della rapina.

Dai fotogrammi si vedono i due entrare in banca, minacciare con il taglierino gli impiegati e, dopo averli tutti rinchiusi in un box, aspettare 20 minuti per l’apertura a tempo della cassaforte, fatta sbloccare sempre sotto minaccia, e fuggire con un bottino di 55.000 euro.

Immediatamente partono le ricerche dei due, purtroppo senza esito proprio per l’incensuratezza dell’uno e del travisamento dell’altro. Ma la Sezione Antirapina non si è data per vinta ed ha continuato a cercarli, fino a quando, il 24 ottobre scorso, sono state inserite nel sistema informatico del Ministero dell’Interno, dal Commissariato di Polizia di Giugliano in Campania, le foto segnaletiche di tre individui accusati di rapina: uno di loro era proprio quello entrato in banca a volto scoperto. Gli agenti hanno approfondito i controlli su di lui ed hanno visto che tra le sue frequentazioni più assidue c’era il fratello, che corrispondeva fisicamente al complice della rapina di Terni.  

 

In base agli elementi di prova raccolti, il Sostituto Procuratore Raffaele Pesiri, ha richiesto ed ottenuto dal GIP Simona Tordelli il provvedimento restrittivo, che ha raggiunto il fratello maggiore in carcere a Secondigliano, mentre il minore è stato arrestato questa mattina nella sua abitazione. I capi d’imputazione per entrambi: rapina aggravata in concorso, sequestro di persona e porto abusivo d’armi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CASTELVISCARDO: la compagnia del limoncello in scena con "cercasi scalandrino"

Post n°59 pubblicato il 27 Novembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

La Compagnia del Limoncello sarà di scena a Castel Viscardo presso la Palestra Scolastica domenica 30 novembre alle ore 17.00,  per portare in scena la commedia brillante “Cercasi scalandrino” per la regia di Santo Ciconte.

In scena Sandro Barlozzetti, Mario Dettori, Fernando Duranti, Mario Gaddi, Adolfo Geremei, Andrea Martina Iecle, Massimo Giuliani, Alberto Montanucci, Angelo Mulas, Mauro Nuccioni, Luciano Serranti, Lamberto Simoncini, Ugo.Stella, Giovanni Tilli, Giampaolo Ubaldini, Pietro Ubaldini.

 

Allo spettacolo partecipano anche le allieve della scuola di danza “Scarpette rosse” Chiara Antonini, Federica Peducci, Nicol Spiga, Simona Tedeschini, Emma Chiarotti, Beatrice Sellani sulle coreografie di Loredana Materazzo. Audio e luci sono affidate ad Americo Rampielli, le musiche a Vittorio Tarparelli e Alberto Coppotelli. Collaborano Patrizia Fogliani, Anna Rita Sellani e Sara Spaccino

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TERNI: arrestato spacciatore 44enne ternano, usava eroina come fermaporta

Post n°58 pubblicato il 27 Novembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Ieri sera i Carabinieri del Nucleo Operativo hanno arrestato un 44enne ternano per detenzione ai fini di spaccio, per essere stato trovato in poseso di 30 grammi di eroina.

Dopo un accurata indagine e vari controlli nei pressi dell’abitazione dell’uomo effettuati dal personale in borghese,che hanno portato al fermo di un 50enne tossicodipendente, a cui sono stati sequestrati una dose di mezzo grammo di eroina, i militari hanno provveduto ad effettuare una perquisizione  nell’appartamento dello spacciatore 44enne.

Il controllo permetteva ai Carabinieri di trovare un involucro di cellophane di colore nero contenente 30 grammi di eroina, che l’uomo aveva nascosto in maniera insolita lasciandolo in piena vista ma al tempo stesso dissimulandone la reale funzione utilizzandolo come fermaporta nel corridoio, un altro involucro trovato in cucina contenente 50 grammi di “mannite”, usata come sostanza da taglio dello stupefacente, due bilancini di precisione, una cassetta di sicurezza con all’interno quasi 6.500 € in banconote di vario taglio, presumibilmente provento dell’illecita attività di spaccio, due pistole scacciacani con relativi proiettili a salve una delle quali priva di tappo rosso trovate in camera da letto, due coltelli a serramanico e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi.

 

L’uomo è stato immediatamente condotto al carcere di vocabolo Sabbione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TERNI: la Provincia attiva presidio idraulico per monitoraggio piene ed esondazioni per monitorare i fiumi più a rischio

Post n°57 pubblicato il 26 Novembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Con l’approssimarsi della stagione invernale la Provincia di Terni ha attivato, come sempre, il presidio territoriale idraulico, di concerto con i consorzi di bonifica per definire gli ambiti di competenza dei corsi d’acqua a rischio di esondazione, così come previsto dal piano di protezione civile provinciale. Si tratta di un servizio di monitoraggio e controllo dei fiumi e corsi d’acqua maggiormente interessati dal fenomeno delle piene e delle esondazioni. Le attività sono assicurate dal servizio Cave, difesa del suolo e protezione civile in sinergia con la polizia provinciale e in collaborazione con il Corpo forestale dello stato e le associazioni di volontariato. Il presidio territoriale idraulico è stato il tema trattato in un recente servizio all’interno del programma di Rai 3 Geo&Geo durante il quale è stato portato ad esempio il modello regionale umbro e l’esperienza della Provincia di Terni. I principali fiumi tenuti sotto stretta osservazione sono il Nera, il Tevere e il Paglia. Per quanto riguarda il Nera nella mappa della Provincia di Terni ricadono anche altri corsi d’acqua e fossi, in particolare i fossi di Rosciano, Castiglione e Ancaiano in Valnerina, il torrente di Stroncone, il fosso Tarquinio, il fosso Rivo, il fosso Tarquinio, il fosso Lagarello, il torrente Aia, i fossi nell’area di Collescipoli e i fossi di Fiacchignano e Calamone e il torrente Caldaro. Del Tevere viene monitorata tutta l’asta fluviale che attraversa il territorio provinciale grazie anche ad un sistema di stazioni idrometriche gestite dalla Regione Umbria. Nell’orvietano controlli costanti vengono seguiti sul fiume Paglia e sul torrente Chiani, oltre che su numerosi affluenti tra cui i fossi Carcaione, Albergo La Nona, Romealla, Abbadia e Fossalto. Per svolgere al meglio le operazioni di presidio territoriale idraulico, la Provincia di Terni ha attivato un sistema di pronta reperibilità per le attività di controllo diretto sulle aste fluviali. Grazie ad un accordo stipulato tra le parti, l’amministrazione si avvale anche del supporto della Forestale che in caso di condizioni di criticità ordinaria, moderata o elevata comunica alla Provincia eventuali interventi ritenuti necessari a rimuovere situazioni di criticità e potenziale pericolo. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AMELIA: sabato parte la stagione di prosa al Teatro Sociale

Post n°56 pubblicato il 26 Novembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti, sabato 29 novembre, alle 20.30, sul palcoscenico del Teatro Sociale di Amelia per inaugurare la Stagione di Prosa con un nuovo esilarante spettacolo, una commedia di Jordi Galceran che in Spagna sta riscuotendo un successo straordinario, Il Prestito.

Il tema è quello dell'attuale crisi economica che ci coinvolge tutti, in cui l'autore si diverte, con grande classe, a ridicolizzare il valore che diamo al denaro in rapporto al poco valore che diamo agli esseri umani.

Un uomo cerca, "in maniera onesta", di ottenere da una filiale bancaria un piccolo prestito, assolutamente necessario per sé e per la sua vita; il direttore della filiale glielo rifiuta. L'uomo, che non possiede proprietà e non può offrire garanzie economiche, offre solo la sua "parola d'onore" e la sua qualità di "uomo onesto". Il rifiuto del direttore di filiale innesca un crescendo di situazioni paradossali e divertenti date da eventi assolutamente imprevedibili, che portano la commedia a mettere in luce i meccanismi "logici e assurdi" che reggono e condizionano i comportamenti economici a cui ormai siamo abituati.

Le risate diventano liberatorie, figlie di una totale empatia tra il pubblico e l'uomo che chiede il prestito, lasciando scaturire una sorta di pietà per il direttore di filiale che va via via ad infilarsi in un complicato pasticcio personale.

La commedia usa una situazione drammaticamente vicina a tutti noi per creare, attraverso situazioni spiazzanti, uno spettacolo di "sano divertimento".

Per info e biglietti: Ufficio IAT Amelia – Piazza Vera, tel. 0744/981453 ore 9-13 e 15.30-18.

Si può prenotare anche telefonicamente, a partire da giovedì 27 novembre, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222,  i giorni feriali, dalle 16 alle 20, fino al giorno precedente lo spettacolo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AMELIA:sabato 29 novembre convegno sulla protezione civile

Post n°55 pubblicato il 26 Novembre 2014 da umbriaonline2014
Foto di umbriaonline2014

Il Comune di Amelia e il C.I.S.O.M. (Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta) Gruppo Terni- Sezione Amelia, comunicano che sabato 29 novembre 2014, alle ore 10.30, presso la sala Boccarini del Comune di Amelia si svolgerà una giornata dedicata al sistema locale di protezione civile.
Alla presenza del Sindaco Riccardo Maraga, del Direttore Nazionale C.I.S.O.M. Dott. Mauro Casinghini e del presidente della Fondazione C.I.S.O.M. Narciso Salvo di Pietraganzilli, verrà siglato un protocollo di intesa  di collaborazione in materia di protezione civile.

 

Il C.I.S.O.M., in base a questo accordo, in caso di calamità, gestirà, in collaborazione con il Comune, attraverso i suoi volontari e mezzi, le emergenze che interesseranno il territorio di Amelia.
Al convegno prenderanno parte il Presidente della Provincia di Terni Leopoldo Di Girolamo, il Prefetto di Terni Gianfelice Bellesini ed il responsabile della protezione civile della Regione Umbria Sandro Costantini.
Verranno, inoltre allestiti una cucina da campo ed una postazione medica avanzata.
Il sindaco di Amelia Riccardo Maraga invita la cittadinanza alla massima partecipazione "Una comunità è sicura e sa affrontare ogni evenienza che può accadere se ciascuno si assume una fetta di responsabilità. A seguito delle numerose emergenze di protezione civile abbiamo voluto creare con il Cisom ad Amelia un gruppo locale di protezione civile che possa essere immediatamente operativo per ogni accadimento e dare pronto sostegno ai nostri cittadini. Ma questo gruppo può funzionare se lo sentiamo nostro e ce ne sentiamo parte attiva. Per questo invito tutti i cittadini a intervenire e ad iscriversi al gruppo".
Saranno presenti anche le scuole dell'istituto onnicomprensivo di Amelia e dell'Itis Allevi-sangallo di Terni.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso