« Messaggio #17......the beautiful day..... »

Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 01 Novembre 2005 da Adenia

Bene. Ho avuto modo di esprimere la mia opinione riguardo ad alcuni vostri scritti, in modo a voi congeniale, in modo a voi scomodo, in modo a voi accattivante, in modo a voi irritante... in tutti i modi. Conclusione: mi avete dato la possibilità di esprimermi liberamente. Alcuni mi hanno apprezzata, altri mi hanno poco gradito; ma ogni volta non ho mai sentito INDIFFERENZA. Se io provoco non è perché sono contro le persone, bensì perché amo le persone. Provocare è, a mio parere, un modo per dare la possibilità, ai miei interlocutori, di rendere più forte una eventuale tesi, anche quella avversaria. Il mio andare contro è per dare rabbia, per dare dinamicità, per dare colori differenti, per dare una visione completamente differente da quella che va per la maggiore in un certo contesto, per dare ritmi differenti, insomma... per dare. Chiedo venia se male sono stata interpretata. Alla fine non mi interessa se vi piaccio come persona, quello che davvero è per me importante è che non vi sia indifferenza, pigrizia mentale nell'esprimere un proprio parere anche se in contrasto con quello della gran parte della gente. Questo mio discorso non è solo per un contesto virtuale, bensì anche per la vita tangibile. Non andate contro chi si dimena a capirvi. Non andate contro chi non scappa e vuole chiarire con voi una qualsiasi situazione. Soprattutto, non trattate male una persona che ha voglia di sfogarsi in un dato momento dicendole "no, sei andata fuori tema!"

BUONA VITA A TUTTI.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Commenti al Post:
hawk67
hawk67 il 01/11/05 alle 18:10 via WEB
Sai bene come la penso circa l'indifferenza,da me reputata causa dei principali mali,per cui non mi dilungo.Sai bene che non mi permetto mai di esprimere giudizi sulle persone:quando finisco di guardarmi allo specchio è già ora di cominciare a guardarmi ancora,e non certo perchè son grosso.Il tuo modo di porti,da me stesso a volte osteggiato e contrastato in modo violento,è comunque tuo.Puoi a volte risultare (come peraltro tutti) "fastidiosa e irritante" ma non conta proprio niente.A volte il virtuale fa prendere la mano:ti figuri una persona nella sua integrità senza considerare gli evidenti limiti impostici da questo ambiente.La faccio breve,certi concetti non mi piace ripeterli.E sai anche come la penso sul modo di porsi (anche tuo proprio).Ti dico solamente che sono molto felice di leggerti e non resto "indifferente" alla tua esposizione.Una cosa ci tengo però a dirla:se uno non riesce ad essere se stesso neppure nel virtuale significa che ha seri problemi...e a noi questi non ci sfiorano!Eccellente vita a te!(lascio volutamente aperte tutte le possibili vie di "opposizione"...essendo il tuo post preferisco eventualmente replicare con più calma in seguito).
(Rispondi)
 
Adenia
Adenia il 01/11/05 alle 18:34 via WEB
No, non credo alla possibilità di non essere se stessi. E' impossibile non essere se stessi, nemmeno se lo si vuole. Piuttosto, penso che troppe volte non si abbia la forza di rispondere "no, non la penso così, sono completamente in contrasto con te, in quanto..." Si ha sempre timore che con delle discussioni possa rompersi una situazione idilliaca. Sbagliato, è proprio con il confronto che si cresce e si comprende meglio il prossimo. Ti sono risultata fastidiosa e irritante e non conta proprio niente? Cazzo, sì che conta e tanto per me! Non voglio risultare solo irritante, vorrei che si andasse oltre e si tenesse in considerazione, ogni volta, quello che uno ha da esprimere nel bene e nel male. Nella vita sono più i NO che danno da riflettere e raramente i SI. In te non ho mai sentito indifferenza e nemmeno la voglia di fuggire davanti ad uno scontro di idee. Hawk... ciao!
(Rispondi)
 
 
hawk67
hawk67 il 02/11/05 alle 00:01 via WEB
La possibilità di non essere se stessi esiste e le vie per attuarla sono un paio:assumere determinate sostanze o avere un'insicurezza di fondo paurosa.Il primo caso non merita commenti (era forse una battuta espressa in modo serio).Il secondo a mio giudizio sì.Noto che chi si fa paranoie e masturbazioni mentali che lo conducono a reputarle vere è di fondo un insicuro.Non è mio compito cercare da dove deriva l'insicurezza di una persona (suppongo che le cause come al solito saranno molteplici e di natura svariata) e manco mi interessa.Se uno non ha la forza di rispondere NO significa che non è in grado di argomentare.Essere senza idee può accadere per determinati ambiti,ma se questo è l'approccio abituale di una persona vuole dire che dentro è vuota.Non ci sono ambiti sociali che giustifichino una totale assenza di pensiero.Cosa vuole dire rompere una situazione idilliaca?Se,a mio giudizio,dici una cazzata te lo faccio rilevare (poi magari ne esce che la cazzata l'ho detta io ma questo è ciò che può portare un confronto) e concordo con te:questo è fattore di crescita.Se mi risulti fastidiosa ed irritante conta perchè in ogni caso susciti qualcosa:alla fine però sono sempre le idee che ne escono che mi consentono di valutare un eventuale tuo modo reputato fastidioso.E se ne è sortito qualcosa di interessante va bene così.In questo ambito abbiamo la fortuna di potere essere più diretti e meno fronzolosi che nel reale.Non sfruttarlo sarebbe da sciocchi.Nella vita sono più i NO che i SI:a me i NO fanno incazzare molto di solito prima di riflettere.I SI mi piacciono molto invece :-)!Diciamo che i NO mi fanno riflettere solo se scaturiti da un mio errore o mancanza.Altrimenti li classifico sotto la voce "seccature".Sai che mi sa di avere scritto peggio del solito?Ora di andare a nanna ormai!Come no?Io faccio quel c.... che ne ho voglia capito?!?(Ti ho scritto questo commento con un sottofondo da paura:"Restless Oblivion" a proposito del primo caso circa la possibilità di non essere se stessi...).Adenia...ciao! :-)
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 02:32 via WEB
Questo tuo commento l'ho davvero goduto... risponderò meglio domani, ora è troppo tardi. Notte.
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 08:29 via WEB
Hawk, continuo a credere che si è sempre se stessi. Se io Simona assumo sostanze o ho una insicurezza di fondo, sono Simona con in corpo delle sonstanze o Simona con la sua insicurezza di fondo. Sono io la pirla che ha assunto delle sostanze, sono io la persona che si limita con le proprie insicurezze, ma pur sempre a mio modo e solo a mio modo. Ti confido una cosa. Anni addietro ho commesso degli errori che stavo pagando con la mia stessa pelle. Mi stavo uccidendo con le mie stesse mani. La mia poteva essere considerata una situazione simile a tante altre persone deboli. Tuttavia, a nulla è servito analizzare il mio comportamento, a nulla è servito credere che fossi in crisi, a nulla è servito catalogarmi in una patologia, a nulla è servito definire la mia visione del mondo come distorta... alla fine mi sono salvata da sola e si sono rivelate tutte stronzate quelle fottutissime linee di pensiero psicologiche e quei riduttivi schemi sul comportamento umano sano. Molti medici mi hanno detto che in me vi è una forza fuori dal comune e che è per quello che me la sono cavata da sola, ma questa è una cazzata. Tutte le persone hanno forza e debolezza allo stesso tempo. Quando tu affermi che una persona può essere non se stessa io non approvo. Anche quando una persona è sotto effetto di sostanze avrà comunque una reazione sua propria insieme a quella chimica, in quanto la sua mente e il suo corpo hanno reazioni che per dei minimi dettagli si differenziano da quelle di qualsiasi altra persona. Ogni persona è unica in tutte le sue manifestazioni sia fisiche che mentali e non vi è momento della sua vita in cui non è se stessa, nel bene e nel male, sotto effetto di sostanze o lucida, malata o sana, esaurita o carica, dalla nascita alla morte. Grazie per il tuo intervento hawk... davvero.
(Rispondi) (Vedi gli altri 3 commenti )
 
 
 
hawk67
hawk67 il 02/11/05 alle 11:15 via WEB
Se la metti in questi termini,posso comprendere il tuo discorso.Se lo accetto mi devi allora consentire di classificare le persone.Dato per scontato che siamo sempre noi stessi,alla fine vale sempre la vecchia e radicale teoria che spazza figure "intermedie":deficienti da una parte e non-deficenti dall'altra (da "deficere").Per ciò che riguarda la mia esperienza ti posso dire che ci sono state volte in passato che ti confermo "non essere stato me stesso" in seguito a particolari situazioni.Chi non riesce a governare mente e/o corpo non è se stesso:quindi chi è fuori come un davanzale non è se stesso,in quanto tale ha deficit.I forti condizionamenti hanno presa su chi ha deficit (mai stata negli ultras a tirare sassi e bastonate?Che senso ha?I condizionati hanno deficit).Alla fine poi la "forza" di una persona emerge nella sua reale dimensione.Queste dimensioni a volte sono però insufficienti.Perdonami la confusione ma sai dove sono ora.A poi!
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 15:39 via WEB
Sento che intendiamo in modo lievemente differente il "non essere se stessi", ma qualche punto di incontro c'è. Tuttavia, quello che mi interessa capire è cosa intendi per dimensione, per la reale dimensione di una persona. Ciao hawk!
(Rispondi)
 
 
 
hawk67
hawk67 il 02/11/05 alle 16:08 via WEB
La reale dimensione di una persona è l'insieme di tutte quelle cose che questa può dare:spazia da sentimeti a fatti concreti.Stavamo parlando di forza di reazione,tirare fuori quel qualcosa che ti consenta di oltrepassare stati di empasse.In questo caso la determinazione supportata da conoscenza,presa coscienza di limiti by-passabili e volontà di farlo sono indici della dimensione di una persona.Alla base di tutto cmq c'è si il cuore ma soprattutto la testa:la volontà ce l'hai e te la puoi creare se lo vuoi e col cuore non si può ottenere.Col cuore si ottiene altro...ma andrei fuori tema (idea per tuo prox post:sai che il mio cuore è sempre pronto e ricettivo ma ora lo è più la zucca!).A poi!!!
(Rispondi)
IN2dgl
IN2dgl il 02/11/05 alle 01:34 via WEB
Credo che il "no, sei andata fuori tema!" non significa trattare male, ma dare dinamicità al post come tu dici...buona notte ade...smaccckk
(Rispondi)
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 02:27 via WEB
Davvero poco piacevole la tua risposta. Dove vi è dinamicità nel bloccare un commento perché si pensa che forse questo è fuori tema? Quando si interrompe un dialogo mettendo regole limitatrici, relative alle varie risposte, non vi è movimento, vi è uno STOP. Andare fuori tema? Posso capire in ambito professionale, durante un incontro d'affari quindi, il dover attenersi ad un tema, ma qui... per cortesia! I bacini e le stornzatine varie in che tema li mettiamo? Se ho scritto alcune frasi proprio in un post, molto probabilmente ho preso spunto da qualcosa che vi era in quel post. Per me può essere fuori tema l'inviarsi bacini per esempio e per altri fuori tema è una polemica. Credo che se qui dentro si debba addirittura stare a tema allora mi chiedo che razza di conversazioni di possano creare. Sempre dolci, sempre gentili, tutti rigidi nel rispettare un tema trattato, niente rabbia, niente aggressioni verbali, tutto tranquillo, tutto poco stimolante dal punto di vista della logica mentale.
(Rispondi)
 
hawk67
hawk67 il 02/11/05 alle 09:20 via WEB
Andare fuori tema in un post mi sa molto strano!Le idee che scaturiscono dai vari commenti possono far approdare ad argomenti molto lontani da quello iniziale ma solo perchè gli interlocutori che intervengono sono tanti.Penso anche che dare dinamicità con un "no" sia per lo meno insolito:mi immedesimo e se dico no per me è come dire "alt,fermati".Questione poi di mettersi d'accordo.La diplomazia da blog non mi appartiene pertanto preferisco prendere posizioni più nette che restare nell'ombra o nel limbo della non chiarezza e se mi avessi detto:"Falco,no sei andato fuori tema" mi sarei incazzato di brutto:te lo avrei detto in tono acceso ma nei limiti perchè sei tu e siamo buoni amici;se me lo avesse detto un altro la mia reazione sarebbe stata violenta.Ciao bello.
(Rispondi)
freemaya64
freemaya64 il 02/11/05 alle 10:04 via WEB
.....forse sarà deludente per te sapere che su un punto, siamo perfettamente d'accordo (..ehehe..)..tutto tranne l'indifferenza!!!....sarebbe un perdersi continuamente nel nulla.....diversamente da te però, ritengo che le persone vadano amate senza necessariamente provocarle; amo gli altri e mi piace sempre e molto il confronto cn chiunque, che sia però basato sul rispetto delle proprie personalità. Non mi piace forzare nessuno, secondo me il prossimo dv essere accettato sempre per quello che è, mai cambiarlo o provocarlo, significherebbe rovinarlo, se uno dv esprimere se stesso, lo dv fare per quello che è, usando i proprio mezzi, nn cn una rabbia che nn gli appartiene o su spinta altrui, nn sarebbe naturale, anzi controproducente e la tua voglia positiva di dare, diventerebbe un gesto di violenza. Ritengo che noi siamo una scatola piena di tutto ciò che è possibile immaginare e anche di ciò che sfugge alla nostra fantasia, siamo un contenitore di tutti i pregi e difetti, la magia della nostra differenza, è solo una questione di percentuali...di qui la propria diversa personalità....di sicuro tutti noi possediamo energia, in alcuni è molta, a volte troppa, in altri poca, quasi assente, ma sempre giusta per ognuno di noi. Non sta a te o a me farla uscire, questo, ai miei occhi, è sl un atto di presunzione, pura illusione di poter dare qualcosa, ma nn un aiuto reale; ognuno tirerà fuori quello che ha, a suo modo e cn i propri tempi...a volte sarà poco stimolante, deludente, altre dinamico ed esaltante, ma apparterrà agli altri, nn sarà una tua proiezione......per il resto, sl una precisazione, io nn vado mai contro nessuno sl xchè diverso da me , anzi di solito mi affascina e faccio della libertà personale e altrui,un motivo di vita....baci...maya
(Rispondi)
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 10:17 via WEB
Meraviglioso. Il tuo commento, a mio parere, rasenta la perfezione e non sto scherzando. Di te mi ha dato fastidio quando, in un post precedente, mi hai esplicitamente comunicato che non apprezzavi il mio tipo di intervento in quanto inopportuno e fuori luogo. Ecco, in quel caso, non ti eri per nulla posta in modo aperto, bensì sei rimasta chiusa nel tuo mondo senza continuare a dialogare con me, senza voler sapere di più su di un mio scomodo atteggiamento. Metti in pratica Maya quello che sostieni!
(Rispondi)
 
 
freemaya64
freemaya64 il 02/11/05 alle 13:14 via WEB
....commentavo solo uno dei tuoi interventi, quello relativo ad una risposta che mi riguardava, xchè, a mio avviso, stava degenerando in sterile polemica e nn in utile confronto....grazie per esserti espressa così nei miei riguardi, ma sn molto lontana dalla perfezione, io cmq ci provo!!!!!eheheh....baci...maya
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 13:39 via WEB
Grazie... apprezzo il tuo modo, apprezzo la tua umiltà, apprezzo il tuo avermi prestato attenzione. Sì, con il mio modo di polemizzare posso degenerare e sono necessarie persone come te che danno risposta, eprimono un parere, ma quando è troppo sanno non lasciarsi trasportare troppo dalla provocazione. Ciao Maya.
(Rispondi) (Vedi gli altri 4 commenti )
 
 
 
freemaya64
freemaya64 il 02/11/05 alle 14:24 via WEB
...è un'autentica affermazione di stima nei miei riguardi o una provocazione?....adenia nn ti conosco a sufficienza per poterlo intuire e nn vorrei sbagliare, ma mi piacerebbe saperlo....maya
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 14:37 via WEB
Maya, si tratta di autentica affermazione di stima nei tuoi confronti... se c'è qualcosa che non mi piace lo comunico... ihihih con me, non si rischiano malintesi, tranquilla!
(Rispondi)
 
 
 
freemaya64
freemaya64 il 02/11/05 alle 15:09 via WEB
...allora sn io che ringrazio te, xchè la tua stima, è per me motivo di gratificazione e di piacere....baci maya
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 15:26 via WEB
Che tipa che sei Maya... forte! Con te vorrei non finisse qui il nostro argomentare... au revoir mon amie.
(Rispondi)
piz0605
piz0605 il 02/11/05 alle 10:39 via WEB
Adenia, come al solito poche parole, apprezzo il tuo modo di essere, affrontare il rapporto con gli altri, provocare, tantissimo; in questo periodo della mia vita però mi sento però un po più vicino al pensiero di maya, un salutone e grazie dal concittadino (son di paese) paolo
(Rispondi)
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 10:57 via WEB
Ho affermato anche io che l'ultimo commento di Maya è rasente la perferzione. Io mi arrabbio con chi blocca la voglia di argomentare, di discorrere su non importa cosa. Ciao Piz, mi piacerebbe sapere come è questo tuo momento di vita e come mai apprezzi il mio modo di essere sentendoti, tuttavia, vicino ad un altro modo di essere? Molto probabilmente il tuo modo di essere non è come il mio... ma questo non significa che tu non ne sia attratto. Per te questo è un periodo di vita particolare perché?
(Rispondi)
 
 
piz0605
piz0605 il 02/11/05 alle 14:16 via WEB
si hai ragione, i nostri modi di vedere non collimano, ma ti apprezzo e sono attratto da te per la spinta continua che dai... a tutto, nel positivo e nel negativo. La mia vita... ho un'età non piu tenera (53 anni), ho passato un periodo lavorativo difficilissimo (peraltro ci sono ancora dentro) ed anche nella vita privata sto snocciolando qualche problemuccio. Ho sempre affrontato i problemi pratici a viso aperto, penso, con coraggio e determinazione,lasciando però indietro quelli che definivo i problemi della testa e del cuore, ora forse ho bisogno di riprenderli. Scusa la mia terminologia, non ho praticamente mai scritto nulla dopo la scuola. un saluto sincero paolo
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 15:24 via WEB
Smettila di scusarti... hai una terminologia apprezzabilissima. Mi par di capire che non sono l'unica ad essere incasinata in questo momento della vita. Forse siamo proprio noi di Parma i più incasianti? No, non credo. Hai bisogno di ritornare ad affrontare i poblemi della testa o del cuore? Forse di entrambi... credo che non vi sia mai il momento in cui tutto è risolto, tutto è perfetto, tutto è in assenza di problemi. E' giusto così, ma se di questioni da risolvere ve ne sono troppe... beh, la rabbia c'è e tiriamola fuori per alimentare la grinta necessaria per far fronte a tutto ciò che ostacola il nostro cammino. Quest'anno, nella mia famiglia vi è stata una situazione grave... se non avessimo triato fuori rabbia e grinta non so come sarebbe andata. Incazzati quando senti che qualcosa non va, ma non con te, bensì con chi ti crea problemi o con le cose che ti creano problemi e affrontale. Tengo a precisare che sono contraria ad ogni forma di violenza. Per me incazzarsi non significa dare un pungo a qualcuno! Per me incazzarsi significa mostrare in modo severo e grintoso di non aver gradito qualcosa e di non volerla tollerare. La tolleranza rischia di dare conseguenze molto simili a quelle dell'indifferenza e c'è da stare attenti a voler tollerare troppo!!! Ciao Piz!
(Rispondi)
IN2dgl
IN2dgl il 02/11/05 alle 13:01 via WEB
Adenia, il mio esprimermi dicendo "sei andata fuori tema" voleva solo indirizzarti al 7° commento di quel post...dando ragione a falco che diceva che la reazione era sporpositata. Non volevo trattare male nessuno e non volevo essere scortese con il mio primo commento in questo post. La dinamicità di un post, secondo il mio giudizio, è soggettiva alla persona: per come è fatta, per come la pensa. Es. per me questo modo di commentare non lo giudico dinamico ma arrogante e presuntuoso...non credo che hai la presunzione di dire che tu dai dinamicità ai post...Credo che dovresti prima conoscere la gente per poterla giudicare...nn giudicandola dalla sua rabbia, ma giudicandola per com'è e per come si mostra...hai rifiutato di conoscerela quando hai detto che non te ne può fregare di meno e che la gente la vuoi vedere rabbiosa, e da li che conosci il suo modo di essere...spero di nn aver capito male...bhe credo che non mi conoscerai mai allora, nn conoscerai mai il vero io perchè non mi riconosco nella rabbia ma in altre azioni...e poi ritengo di nn essere all'altezza di replicare i tuoi commenti nn perchè non riesca a pensare alla risposta ma perchè non riesco ad esprimermi al meglio scrivendo...è solo questione di una conoscenza della lingua italiana...e per questo mio modo di non esprimermi al meglio puoi giudicarmi? non riesco a dare rabbia a un commento perchè non trovo il motivo giusto per esprimere la mia rabbia...tutto qua e se non replico e voglio interrompere è solo perchè non riesco a scrivere correttamente il mio pensiero per non creare disfunzioni nel concetto...e questo non perchè non voglio dinamicizzare la conversazione...la dinamicizzo con il mio essere clown, perchè è forse la parte che riesco a fare meglio...buona giornata.
(Rispondi)
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 13:31 via WEB
Non ho giudicato nessuno, non credo di aver nominato qualcuno in particolare. Ho solo espresso una mia sensazione, ho solo espresso un parere. La gente non la si conoscerà mai in fondo, la vita di una persona può finire da un momento all'altro ed occorre non sminuire mai lo sfogo di qualcuno, in qualsiasi momento questo arrivi. Non sono sempre aggressiva, non sono sempre polemica, non sono sempre rabbiosa, ma sono anche queste cose insieme ad altrettante qualità. Se qui ho tirato fuori quello che per voi è il peggio c'è un motivo. Ve lo siete chiesti? Ogni volta cambio il mio ruolo in base alle esigenze del momento. Bene, qui a mio parere non si discute in modo costruttivo. Se tu Carlo esprimi: "sorridete, sorridete a chi è pensieroso, sorridete alla vita..." Ecco che la gran massa ti risponde: "sì, bravo, anche se è difficile bisogna sorridere, sì, dai sorridiamo tutti, quanto sono belle le tue parole! Tu credi davvero che questi tuoi interlocutori abbiano avuto un arricchimento? Poi te la prendi con me in quanto credi che il termine "deficiente" sia offensivo. Cazzo, nella lingua italiana deficiente significa mancare in qualcosa e, a mio parere, uno che sorride sempre manca di malinconia, tristezza, sconforto, rabbia, preoccupazione, avvilimento, fatica e di tutto quello che vi è quando un sorriso è poco opportuno. Se tu ora, nel leggermi, sorridi allora sappi che qualcuno in cui forse credi potrebbe piangere per te e se io sono andata fuori tema non è nulla a confronto del tuo crederti un saggio.
(Rispondi)
 
 
IN2dgl
IN2dgl il 02/11/05 alle 14:44 via WEB
Quello che lasci vedere è solo la tua aggressività, e non posso vedere altro se non questa. Non mi sono chiesto di questo tuo atteggiamento perchè non hai dato a noi l'opportunità di notarlo...poi non so cosa centra il deficente (volevi forse farmi notare la mia ignoranza), e non mi sono mai ritenuto un saggio...sono solo il mio modo di essere deficente...colui che non ha tristezza, colui che non ha rabbia, colui che non ha preoccupazioni, io posso conoscere le mie deficenze perchè sorrido alle mie deficenze...
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 14:56 via WEB
Beh, mi dà dolore sapere che esiste gente contenta della propria ignoranza, gente che sorride anche quando non vi è da sorridere. Io sono ingorante in tante cose e non mi dà piacere questo. Io mi scontro con la gente e non sorrido quando agisco in questo modo. Mio padre è spesso nervoso e non sorrido nel vederlo così. Qui dentro molti ti seguono solo perché hai delle frasi dolci per tutti ed io non sorrido per questa passività nella gente. Inoltre, se tu in me senti solo aggrassività allora sei tu superficiale se pensi che in una persona vi sia solo o la parte buona o la parte cattiva. Prova a considerare altro, ovvero i contenuti, e non soltanto il modo gentile o arrogante in cui uno agisce... per cortesia. A volte le persone più cattive si nascondono dietro modi ben gentili!!!
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
IN2dgl
IN2dgl il 02/11/05 alle 15:53 via WEB
Allora rispondimi perchè sorride un deficente?...lo hai detto sul mio blog...per un motivo solo sorride un deficente...questi sono i contenuti espressi da te...
(Rispondi)
 
 
 
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 16:04 via WEB
Perché sorride un deficiente? Non lo so, vorrei saperlo anche io cosa c'è da sorridere. Io ho scritto che vi è solo un motivo per cui un deficiente ride? No, credo tu stia cadendo in errore. Ma forse volevi pormi un'altra domanda. Ponimela in modo più chiaro se hai voglia.
(Rispondi)
 
 
 
hawk67
hawk67 il 02/11/05 alle 14:58 via WEB
Carlo scusami mi intrometto solo perchè mi incuriosisce una tua affermazione e vorrei chiarimenti:come fai a sorridere a una tua deficienza?Ovviamente mi rapporto sempre al mio modo di pensare:come tutti sono pieno di deficit (deficienze non mi piace legato me:presuntuosissimo!).Se sorrido a una mia mancanza significa che la ignoro;se la ignoro vuol dire che riguarda un qualcosa che o non mi serve o non mi interessa,in caso contrario metto il turbo e scaravolto il mondo per sopperirvi.Credevo che questo fosse un approccio standard,utilizzato da ogni persona.Mi sbaglio allora?
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
IN2dgl
IN2dgl il 02/11/05 alle 15:51 via WEB
La mia è una risposta ad una provocazione...perchè sul mio blog il significato di deficenza è unico...poi mi viene qui e mi dà il suo significato dal vocabolario...no...il mio sorridere alle mie deficenze significa che io sorrido per essere scemo...era solo una risposta ad una provocazione...perchè solo di quello si tratta e non di cose costruttive e varie...
(Rispondi)
 
 
 
hawk67
hawk67 il 02/11/05 alle 16:10 via WEB
Ok Carlo,scusa ma non avevo afferrato il tono e il legame...ti ho fatto scrivere per nulla :-)
(Rispondi)
Adenia
Adenia il 02/11/05 alle 16:16 via WEB
ADDIO
(Rispondi)
lorteyuw
lorteyuw il 24/03/09 alle 18:17 via WEB
neovascularization, dysmyotonia, cheap levitra syndesmophyte, spinalis, buy cialis free shipping plasmakinins, pneumocele, buying levitra eponymic, pyruvate, soma tabs karyokinetic, starosty, levitra from canada pita, parnassian, levitra drugs sakeret, medazepam, buy cheap levitra vardenafil antileukocidin, lexicographic, levitra prescription epidermal, anthological, levitra prescription on line ardanesthesia, acropleurogenous, levitra prices levan, siluroidei, precription for levitra rapilli, singultus, cheap online order soma haemarthrosis, wheatworm, levitra on sale polemonium, set, levitra on line ordering 50mg histiogenic, cocculin, generic levitra
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

VirginiaG65LaCanagliaUnaFeniceInVolopoeti76freemaya64akcipitroMaliaVampirandiHAlessio1956IN2dglVirginia_ClemmAdeniacannellavaniglia78MarquisDeLaPhoenixlubopo
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom