anima on line

amore

 

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

FILODIVENTOoleificioturturicipaolo72dgl10ANDREA.MUA1983BuiosudimepinomarikANIMAdigattaNERAperladipassionegrandepermemedannmanu.rossanapuffetta2011armandotestisarchiaponicamente
 

CHI PU˛ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Tiziano Ferro - Perdona reggaeton

Post n°26 pubblicato il 03 Novembre 2010 da anima_on_linee

 
 
 

TIZIANO FERRO .L'IMBRANATO

Post n°25 pubblicato il 03 Novembre 2010 da anima_on_linee

 
 
 

una canzone per te

Post n°24 pubblicato il 09 Ottobre 2010 da anima_on_linee

 
 
 

non so il perchŔ (ma pensando a te ho immaginato questo)

Post n°23 pubblicato il 08 Ottobre 2010 da anima_on_linee

E adesso chiudi gli occhi... svuota la mente e prova
a lasciarti guidare dalla canzone..

 


Stai camminando... lungo un viottolo di campagna...
la natura e i suoi mille colori, mille rumori, e il suo silenzio...
Cammini, guardi il cielo e pensi al suo magnifico colore...
ti lasci accarezzare dal sole... un sospiro quasi di sollievo, se non liberatorio..
E' così che i tuoi pensieri iniziano ad uscire... ad emergere...
Vorresti cancellarli... vorresti sentirti come il vento...
forse vorresti essere come il vento...libero di accarezzare i luoghi
al suo passaggio e lasciar loro solo un lieve ricordo di se... 
Sei sola con te stessa... Non puoi evitare il discorso...
non puoi negare le tue paure... non puoi pensare che tutto vada bene,
ne ignorare le ragioni della tua tristezza... tu sai e non puoi
mentire a te stessa... non ce la fai... è troppo per te,
forse vorresti che qualcuno potesse ascoltarti o forse vorresti
semplicemente che qualcuno ti dicesse che non è poi tutto
così come lo descrivi tu, come i tuoi occhi te lo fanno vedere...
ma sai comunque che fa male... Pensi a ciò che vorresti,
potresti avere ma non riesci a trovare il coraggio per esser felice...
Ti rendi conto che non c'è via d'uscita... Nervosa, arrabbiata...
vorresti urlare ma la voce non è sufficiente... allora inizi a correre,
ancora... e ancora..., fino a non riuscire più a camminare... 

Quella canzone... la sua melodia... il suo trasporto... Si!...
riesce a trasportarti al punto che non puoi evitare...
non puoi evitare di frenare le lacrime... Continui a correre e singhiozzare...
i tuoi pensieri diventano immagini... flash di attimi che hai vissuto...
ti rivedi li, seduta in un angolo, chiusa in te stessa, quasi a voler
tappare le orecchie bendare gli occhi per non vedere... non udire...
ti avvicini all'immagine di quella piccola bambina e l'abbracci...
sai che più di ogni altra cosa lei avrebbe voluto sentire il calore
di un abbraccio che non arriverà mai... Cammini tra i ricordi...
ecco li difronte a te una donna accanto ad un camino quasi spento...
ti avvicini... riesci quasi a sfiorare l'immagine di quella donna
stremata e stanca di soffrire... protendi la tua mano per accarezzarle
il viso, per asciguare quelle lacrime che lente e fredde scendono
giù bagnando la morbida pelle... Ripensi a quante volte hai rivisto
quell'immagine... diventi piccola, quasi una formica, perchè sai
che nonostante il tempo sia passato non è cambiato nulla...
non sei riuscita a negare la sofferenza a quegli occhi, che nonostante
tutto, sorridevano quando, tenendoti tra le braccia,

ti guardavano... le lasci un bacio e riprendi il tuo cammino... 

Volevi dimenticare... vuoi riaprire gli occhi e credere che sia
stato un brutto sogno... più in là... scruti dei cocci a terra...
quei cocci!?! il tuo passato!... frammenti di vita, affilati e pericolosi,
lasciati lungo un sentiero che ti porta lì in fondo a quella stanza
dove stretti l'uno all'altro ci sono tre piccoli fanciulli...
tremano... spaventati...vorrebbero piangere ma sanno
che non possono... non possono disubidire!!! 

Non riesci più a continuare... ti fermi... ti guardi intorno
mentre qualcuno sta mandando sullo schermo quelle immagini,
quasi fossero scene di un film da bollino rosso (vietato ai minori)...
ti lasci cadere,singhiozzando, senza forza ormai... stanca dopo
quella lunga corsa conto il tempo, contro i tuoi pensieri...
inizi ad urlare... ma la voce è troppo debole... silenziosa... 

Intanto la canzone volge al termine... l'ultima strofa....
poi l'ultimo giro di note... la musica si affievolisce... e tu?!...
rimani li nel tuo silenzioso dolore...

P:S pensando a te ho immaginato questo .....

 
 
 

Coraggio di ogni giorno

Post n°22 pubblicato il 08 Ottobre 2010 da anima_on_linee

 

Non c’è altra via che conduca al compimento e alla realizzazione di sè,
se non la rappresentazione quanto più compiuta del proprio essere.
“Sii te stesso” è la legge ideale, per un giovane almeno; non c’è altra
via che conduca alla verità e allo sviluppo. 
Che questo cammino sia reso impervio da innumerevoli ostacoli
morali e da altri impedimenti, che il mondo preferisca vederci rassegnati
e deboli anzichè tenaci: da qui nasce la lotta per la vita per chiunque
abbia una spiccata individualità. Perciò ciascuno deve decidere per sè solo,

secondo le proprie forze e le proprie esigenze, fino a che punto
sottomettersi alle convenzioni, o piuttosto sfidarle. 
Qualora decida di gettare al vento le convenzioni, le pretese avanzate
dalla famiglia, dallo stato, dalla società, deve sapere
di farlo a proprio rischio. Non esiste una misura oggettiva
del rischio che ciascuno è in grado di assumersi. 
Ogni eccesso, ogni superamento della propria misura dovrà
essere scontato; non è consentito spingersi impunemente
oltre nè con l’ostinazione nè con l’adattamento.


 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: anima_on_linee
Data di creazione: 26/09/2010
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963