Creato da annavera0 il 21/03/2008
IL TEMPO E' L'ESSENZA DELLA VITA, FA' TESORO DI OGNI ISTANTE
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 101
 

Ultime visite al Blog

EUROPA23giancarlo.hassaninjoeblack1963hubert.bA_meno_cheserenaelieta5nofakenoscammerObj1Kenobjsognodinotte7412annavera0salomonalscud85Fabracadabra74Er_napoletanowanikiki06
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

11

“Lavora come se non avessi bisogno dei soldi
Ama come se non avessi mai sofferto
Balla come se nessuno ti stesse guardando
Canta come se nessuno ti stesse ascoltando
Vivi come se il Paradiso fosse qui sulla Terra”.

Saprai che non t'amo e che t'amo
perché la vita è in due maniere,
la parola è un'ala del silenzio,
il fuoco ha una metà di freddo.

Io t'amo per cominciare ad amarti,
per ricominciare l'infinito,
per non cessare d'amarti mai:
per questo non t'amo ancora.

T'amo e non t'amo come se avessi
nelle mie mani le chiavi della gioia
e un incerto destino sventurato.

 Il mio amore ha due vite per amarti.
Per questo t'amo quando non t'amo
e per questo t'amo quando t'amo. (P.Neruda)

 

(M. K. Gandhi)

                 

Mantieni i tuoi pensieri positivi perché i tuoi pensieri diventano le tue parole. Mantieni le tue parole positive perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti. Mantieni i tuoi comportamenti positivi perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini. Mantieni le tue abitudini positive perché le tue abitudini diventano i tuoi valori. Mantieni i tuoi valori positivi perché i tuoi valori diventano il tuo destino. (M. K. Gandhi)

 

" Addio", disse.
"Addio", disse la volpe. "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi".
" L'essenziale è invisibile agli occhi", ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.
" E' il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante".

 

L'AMORE

Non prendere mai alla leggera l'amore.
La verità è che la maggior parte della gente non ha mai avuto la fortuna di amar qualcuno; che duri solo oggi e una parte di domani, o duri tutta una lunga vita è la cosa più importante che può capitare ad un essere umano.
Ci saranno sempre persone che diranno che non esiste perchè non possono averlo.

[E. HEMINGWAY] 

" Addio", disse.
"Addio", disse la volpe. "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi".
" L'essenziale è invisibile agli occhi", ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.
" E' il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante".

E’ una pazzia.... Odiare le rose perchè una ti ha punto... Distruggere tutti i tuoi sogni perchè uno non si è realizzato... Perdere la fede perchè una tua speranza non è stata attesa... Desistere a tutti gli sforzi perchè un tuo sforzo è stato vano... Abbandonare tutti gli amici perchè un tuo amico ti ha tradito... Non credere più nell’amore perchè il tuo amore ti ha tradito... Desistere dall’essere felice perchè non ti si è realizzato un tentativo... Ricordati sempre... Che esiste sempre un’altra opportunità... Altre amicizie... Un nuovo amore... Altra forza... E’ solo perseverando, che potrai essere felice ogni giorno... La gloria non si conquista non cadendo mai, ma rialzandosi ogni volta che è necessario 
 

 

19

Non camminare davanti a me,
potrei non seguirti;
non camminare dietro di me,
non saprei dove condurti;
cammina al mio fianco
e saremo sempre amici.
Anonimo cinese.

Molti pensano che avere talento sia una questione di fortuna; forse la fortuna è questione di talento...


 

21

"Sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perchè più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere."

[Jim Morrison]

 

22

Un vecchio detto afferma che l'uomo è coraggio, la donna dolcezza.
Tale massima possiede una gradevole miscela di simmetria e contrasto e, come molte cose piacevoli , è falsa.
Coraggio e dolcezza sono indivisibili.
Se hai l'impressione che l'una esista senza l'altro, sta in guardia.
Quelle che hai davanti sono viltà e crudeltà mascherate.


Se...
Se riuscirai a non perdere la testa quando tutti
la perdono intorno a te, dandone a te la colpa;
se riuscirai ad aver fede in te quando tutti dubitano,
e mettendo in conto anche il loro dubitare;

se riuscirai ad attendere senza stancarti nell'attesa,
se, calunniato, non perderai tempo con le calunnie,
o se, odiato, non ti farai prendere dall'odio,
senza apparir pero' troppo buono o troppo saggio;

se riuscirai a sognare senza che il sogno sia il padrone;
se riuscirai a pensare senza che pensare sia il tuo scopo,
se riuscirai ad affrontare il successo e l'insuccesso
trattando quei due impostori allo stesso modo;

se riuscirai a riascoltare la verita' da te espressa
distorta da furfanti per intrappolarvi gli ingenui,
o a veder crollare le cose per cui dai la tua vita
e a chinarti per rimetterle insieme con mezzi di ripiego;

se riuscirai ad ammucchiare tutte le tue vincite
e a giocartele in un sol colpo a testa-e-croce,
e a perdere ed a ricominciar tutto daccapo,
senza mai fiatare e dir nulla delle perdite;

se riuscirai a costringere cuore, nervi e muscoli,
benche' sfiniti da un pezzo, a servire ai tuoi scopi,
e a tener duro quando niente piu' resta in te
tranne la volonta' che ingiunge: «Tieni duro!»;

se riuscirai a parlare alle folle serbando le tue virtu',
o a passeggiar coi re e non perdere il tuo fare ordinario;
se ne' i nemici ne' i cari amici riusciranno a colpirti,
se tutti contano per te, ma nessuno mai troppo;

se riuscirai a riempire l'attimo inesorabile
e a dar valore ad ognuno dei suoi sessanta secondi,
il mondo sara' tuo allora, con quanto contiene,
e - quel che e' piu' - tu sarai un Uomo, ragazzo mio!

(Rudyard Kipling)



 

3

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare. Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

(P. Neruda)

 
 
 

FOTO


SIAMO IN.........

I post sono in ordine inverso, il primo che vedete è l'ultimo che ho scritto, per leggere i primi, cliccate su "precedenti" in fondo alla pagina.

 

iI MIEI LIBRI

                                                           I PREFERITI

  • la divina commedia
  • profumo
  • cent'anni di solitudine
  • l'alienista
  • via col vento
  • antologia di spoon river
  • tutta la fallaci
  • quasi tutto follett
  • la coscienza di zeno
  • il mandolino del capitano corelli
  • l'idiota
  • delitto e castigo
  • tutto camilleri
  • tutta la christie
  • il poeta
  • i miserabili
  • forsyte tutto
  • ritratto di signora
  • castelli di rabbia
  • novecento
  • il diario di anna frank
  • harry potter tutti
  • il teorema del pappagallo
  • Connelly quasi tutto
  • Deaver quasi tutto
  • Cornwell quasi tutta
  • Come il mare
  • Il settimo sigillo
  • l'orma del califfo
  • Faletti
  • uno nessuno centomila
  • l'uomo che guardava passare i treni
  • il piccolo principe
  • sono stanca continuo dom.       

                                                     

La conclusione più bella

  • Era previsto che la città degli specchi, sarebbe stata spianata dal vento e bandita dalla memoria degli uomini nell'istante in cui Aureliano Babibilonia avesse terminato di decifrare le pergamene, e che tutto quello che vi era scritto era irripetibile da sempre e per sempre, perché le stirpi condannate a cent'anni di solitudine non avevano una seconda opportunità sulla terra.

     

    pinguini

    Il modo tuo d'amare è lasciare che io ti ami.
    Il sì con cui ti abbandoni è il silenzio.
    I tuoi baci sono offrirmi le labbra perchè io le baci.
    Mai parole o abbracci mi diranno che esistevi e mi hai amato: mai.
    Me lo dicono fogli bianchi, mappe, telefoni, presagi; tu, no.
    E sto abbracciato a te senza chiederti nulla,
    per timore che non sia vero che tu vivi e mi ami.
    E sto abbracciato a te senza guerdare e senza toccarti.
    Non debba mai scoprire con domande, con carezze,
    quella solitudine immensa d' amarti solo io.

     

    I MIEI FILM

    I MAGNIFICI

    • C'era una volta in america
    • Il padrino I
    • Il padrino II
    • Nuovo cinema paradiso
    • Via col vento

     

    18

     

                                              

     

    13

    ...e chissà se è solo un gioco
    se le stelle c'hanno i fili
    se qualcuno sa già tutto
    di questi bimbi nei cortili
    se è inutile sperare
    se è inutile lottare
    se non serve pregare
    se è inutile anche amare....L

     

    14

     

    Per ogni ragazzo che ha detto “il sesso PUÓ aspettare”
    Per ogni ragazzo che ha detto “sei bella”Per ogni ragazzo che non era mai troppo impegnato per guidare dall’altra parte della città (o dello stato) per

    vederla
    Per ogni ragazzo che le regala fiori e un biglietto quando è malata
    Per ogni ragazzo che le regala fiori solo perché
    Per ogni ragazzo che ha detto che sarebbe morto per lei
    Per ogni ragazzo che lo avrebbe fatto veramente
    Per ogni ragazzo che ha fatto quello che voleva lei
    Per ogni ragazzo che ha pianto di fronte a lei
    Per ogni ragazzo di fronte a cui lei ha pianto
    Per ogni ragazzo che le ha tenuto la mano
    Per ogni ragazzo che la bacia con un motivo
    Per ogni ragazzo che la abbraccia perché è triste
    Per ogni ragazzo che la abbraccia senza alcun motivo
    Per ogni ragazzo che le darebbe la giacca
    Per ogni ragazzo che chiama per sapere se è tornata a casa sana e salva
    Per ogni ragazzo che starebbe seduto ad aspettare per ore solo per vederla dieci minuti
    Per ogni ragazzo che le cederebbe il posto
    Per ogni ragazzo che vuole solo coccolarla
    Per ogni ragazzo che la rassicura che è bella non importa cosa faccia
    Per ogni ragazzo che le ha confidato i suoi segreti
    Per ogni ragazzo che ha provato a dimostrarle quanto le volesse bene attraverso ogni parola e respiro
    Per ogni ragazzo che ha pensato “questa potrebbe essere quella giusta”
    Per ogni ragazzo che ha creduto nei suoi sogni
    Per ogni ragazzo che avrebbe fatto qualunque cosa perché lei li potesse realizzare
    Per ogni ragazzo che non le ha riso in faccia quando lei gli ha raccontato i suoi sogni
    Per ogni ragazzo che l’ha accompagnata alla macchina
    Per ogni ragazzo che ci mette il cuore
    Per ogni ragazzo che prega perché lei sia felice anche se non è con lei…
    questo è per te…

     

    28

      Ogni volta che due persone conversano,
    sono sempre in quattro a parlare.
    Tra i due che sono visibili
    intercorre un rapporto diverso
    da quello che lega i due invisibili.
    Possono discutere animatamente,
    mentre gli invisibili sono in pace
    e nella più completa quiete,
    oppure possono essere uniti nella carne,
    mentre gli invisibili
    sono completamente disgiunti.
     

    16

    LA SUPREMA FELICITA' DELLA VITA E' ESSERE AMATI PER QUELLO CHE SI E', O MEGLIO, A DISPETTO DI QUELLO CHE SI E'

    "il Profeta" di Gibran, che recita:
    E una donna che reggeva un bambino al seno disse:
    Parlaci dei Figli.
    E lui disse:
    I vostri figli non sono figli vostri.
    Sono figli e figlie della sete che la vita ha di
    sé stessa.
    essi vengono attraverso di voi, ma non da voi,
    E benché vivano con voi non vi appartengono.
    Potete donare loro amore ma non i vostri pensieri:
    Essi hanno i loro pensieri.
    Potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle
    loro anime:
    Esse abitano la casa del domani, che non vi sarà
    concesso visitare neppure in sogno.
    Potete tentare di essere simili a loro, ma non
    farvi simili a voi:
    La vita procede e non s'attarda sul passato.
    Voi site gli archi da cui i figli, come frecce
    vive, sono scoccate in avanti.
    L'Arciere vede il bersaglio sul sentiero
    dell'infinito, e vi tende con forza affinché le sue frecce vadano rapide e lontane.
    Affidatevi con gioia alla mano dellì'Arciere;
    Poiché come ama il volo della freccia così ama la
    fermezza dell'arco.

     

     

    30

    "Se sapessi che oggi è l'ultima volta che ti guardo mentre ti addormenti, ti abbraccerei fortemente e pregherei il Signore per poter essere il guardiano della tua anima.

    Se sapessi che oggi è l'ultima volta che ti vedo uscire dalla porta, ti abbraccerei, ti darei un bacio e ti chiamerei di nuovo per dartene altri.

    Se sapessi che oggi è l'ultima volta che sento la tua voce registrerei ogni tua parola per portrle ascoltare una e più volte ancora.

    Se sapessi che questi sono gli ultimi minuti che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Sempre c'è un domani e la vita ci dà un'altra possibilità per fare le cose bene, ma se mi sbagliassi e oggi fosse tutto ciò che ci rimane, mi piacerebbe dirti quanto ti amo, che mai ti dimenticherò.

    Il domani non è assicurato per nessuno, giovani o vecchi. Oggi può essere l'ultima volta che vedi chi ami. Perciò non aspettare oltre, fallo oggi, perchè se il domani non arrivasse, sicuramente compiangeresti il giorno che non hai avuto tempo per un sorriso, un abbraccio, un bacio e che eri troppo occupato per regalare un ultimo desiderio.

    Tieni chi ami vicino a te, digli quanto hai bisogno di loro, amali e trattali bene, trova il tempo per dirgli "mi spiace", "perdonami", "per favore", "grazie" e tutte le parole d'amore che conosci."

     

     

    27

    LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITÀ UMANA
    (Carlo M. Cipolla)

    La Prima Legge Fondamentale
    Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta
    il numero di individui stupidi in circolazione.

    La Seconda Legge Fondamentale
    La probabilità che una certa persona sia stupida è
    indipendente da qualsiasi altra caratteristica della stessa persona.

    La Terza (ed aurea) Legge Fondamentale
    Una persona stupida è una persona che causa un
    danno ad un’altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.

    La Quarta Legge Fondamentale
    Le persone non stupide sottovalutano sempre il
    potenziale nocivo delle persone stupide. In particolare i non stupidi dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, ed in qualunque circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.

    La Quinta Legge Fondamentale
    La persona stupida è il tipo di persona più
    pericoloso che esista.
    Corollario: lo stupido è più pericoloso del
    bandito.

    "E' questione di gusti": la frase che si dice sempre quando si vorrebbe dire "Non capisci un cazzo", ma non puoi.


    Nelle sere d'estate andrò per i sentieri,
    pizzicato dal grano, pestando i fili d'erba;
    ne sentirò, sognante, il fresco sotto i piedi.
    E al vento lascerò bagnare la mia testa.
    Non dirò più parole, non farò più pensieri: ma un amore infinito mi salirà nel petto,
    e andrò molto lontano, sarò come uno zingaro, come una donna per i campi contento.    

    Arthur Rimbaud


     

     

    « elezioni USAPerchè mi piace Obama »

    la nascita del sesso e dell'amore 2 parte

    Post n°77 pubblicato il 04 Novembre 2008 da annavera0
     

    2° parte di: La nascita del sesso e dell’amore.

    Così, sia che vogliamo partire dalla religione, sia dalla scienza, l’inizio delle relazioni tra i due sessi, a parte l’ironia, credo abbiano poco a che vedere col sentimento chiamato amore. L’imprinting iniziale è stato senz’altro quello di spingerci a perpetuare la vita. E questo spiegherebbe tantissime cose. Spiegherebbe innanzitutto, perché il sesso sia la cosa che più attira, affascina, intriga, e spinge a comportamenti e scelte, che nient’altro avrebbe il potere di farci fare, perché è il solo e potentissimo mezzo, che permette il rinnovarsi della vita. Una volta ho letto una frase bellissima, diceva così: il dolore che si prova quando finisce un amore, non è altro che il pianto di un bambino che non potrà nascere mai più.

    E allora che cos’è l’amore? E’ veramente qualcosa di non disgiunto dalla riproduzione? E’ possibile che sia l’evoluzione di un bisogno primario?

    Sì e no. Non c’è dubbio che il nostro modo di sentire e di esprimere i sentimenti, come anche le nostre necessità, e cioè le cose di cui abbiamo bisogno per vivere bene, si siano raffinate col passare del millenni. E’ vero che le donne, furbe come sempre, nel tempo hanno nascosto l’estro, in modo tale da vincolare i maschi a sé, per un tempo più lungo, rispetto alla maggior parte dei mammiferi che si accoppiano solo durante il periodo del calore. Perché noi femmine umane, siamo sempre state contrarie a “ una botta e via”.!!!

    E’ vero che in ogni amore, grande, vero e forte, in ogni colpo di fulmine, in ogni attrazione improvvisa e violenta verso un'altra persona, c’è sempre qualcosa che è spiegabilissimo, e qualcos’altro che non lo è per niente.

    Si potrebbe dire che, al di là delle affinità, sotto sotto, ci sia sempre un pezzetto di DNA che ha deciso che quell’altro pezzetto è il migliore di tutti per fare una bella sociètà? Si, si potrebbe, e sarebbe una spiegazione valida, ma  allo stesso tempo  incompleta, perché l’amore non ha età, e a volte, và ben oltre quella che è l’età della riproduzione. Quindi manca un tassello, ed io penso sia questo.

     Io credo che questo sentimento che noi chiamiamo amore, non sia altro che la vita stessa, che prepotentemente vuole vincere su tutto, che sempre vince su tutto. E che ha stabilito, che quella persona, per noi, in quel tempo, in quel luogo, è il meglio che ci sia per esaltarla.

    Annavera

     

     

    La URL per il Trackback di questo messaggio è:
    https://blog.libero.it/annavera/trackback.php?msg=5804463

    I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
    Nessun trackback

     
    Commenti al Post:
    Belloedannato33
    Belloedannato33 il 04/11/08 alle 00:09 via WEB
    ...simpatico il tuo blog spesso passo di qua,e tu sulla mia scheda.....notte un sorriso augusto
     
    msferrillo
    msferrillo il 04/11/08 alle 00:11 via WEB
    spesso passi da me..lascia un messaggio ....felice notte..Veria
     
    gianfry_20080
    gianfry_20080 il 04/11/08 alle 00:13 via WEB
    VOI DONNE CON QUESTE COSE CI ANDATE A NOZZE....E QUANDO TROVATE UNO CHE SEMBRA DISPOSTO A CONVIVERLE CON VOI...VOI CHE FATE,LO LASCIATE!!!NON VI BASTA AVERLI FATTO PERDERE IL PARADISO AD ADAMO.......???
     
    Primosire
    Primosire il 04/11/08 alle 00:21 via WEB
    Vedi un pò se qui puoi trovare qualche spiegazione.... Il cervello amoroso Altro che cuore. A S: Valentino gli innamorati dovrebbero scambiarsi ciondoli, scatole di cioccolatini e ciondoli a forma di cervello: è questa, secondo le più recenti scoperte scientifiche la vera sede del sentimento amoroso, il regista che mette ni scena la tragicommedia in quattro atti dell’amore. Atto primo: l’attrazione. Al primo incontro il mesencefalo, l’area celebrale che controlla i riflessi visivi e uditivi, inizia a rilasciare dopamina, un neurotrasmettitore legato a sensazioni di piacere ed euforia. L’ipotalamo comanda al corpo di inviare segnali di attrazione: le pupille si dilatano, il cuore pompa più sangue, facendo arrosare il viso, un leggerissimo sudore copre la pelle, rendendola più luminosa. Se l’altro reagisce positivamente a questi segnali, si rafforzano i circuiti celebrali che collegano la sua presenza a sensazioni di piacere. Atto secondo: nascita di una passione. Ad ogni nuovo incontro i livelli di dopamina aumentano ancora, intensificando il desiderio per l’altra persona, il ricordo del piacere provato e la voglia di goderne ancora, e crescendo i livelli di altri due neutotrasmettitori: noradrenalina e PEA (feniletilammina). Questo cocktail chimico induce una stato di eccitazione e di leggera vertigine, simile a qwuello provocato da una piccola dose di anfetamine (oppure da una molto alta ci cioccolata che contiene anch’essa feniletilammina). L’abbassamento contemporaneo dei livelli di serotonina favorisce l’insorgere di un sentimento di ossessione. Atto terzo: l’attaccamento. Via via che il rapporto si approfondisce, l’ipotalamo stimola la produzione dell’ormone ossitocina, che stimola i sentimenti di tenerezza e calore, rafforzando inoltre i recettori celebrali legati al circuito delle emozioni. Baci, carezze ed altri rapporti sessuali fanno aumentare ulteriormente i livelli di ossitocina. Un altro ormone, la vasopressina, collegato alla memoria, spinge alla fedeltà ed alla monogamia. Atto quarto: amami o lasciami Dopo un periodo che oscilla tra i 18 e i 30 mesi, il cervello si è assuefatto al cocktail di sostanze chimiche e non reagisce più come prima. E’ in questa fase che molte coppie si separano ed ognuno dei due ex si mette alla ricerca di un nuovo partner con cui provare la emozioni vissute nei primi tre atti. Ma no è così per tutti: nelle coppie più solide la vicinanza fisica, non solo sessuale, stimola il neurotrasmettitore endorfina, una sostanza con effetti simili agli oppiacei che riduce l’ansia ed infonde un senso di calma ed intimità. Assai meno eccitanti della PEA, le endorfine inducono però molta più dipendenza e, secondo molti studi, sono una componente chimica essenziale delle storie d’amore che durano una vita. Da "Mente e Cervello" n° 26 dl febbraio 2007
     
    Shape_of_Myheart
    Shape_of_Myheart il 04/11/08 alle 00:34 via WEB
    Bellissima la conclusione del post...ma io penso anche che L'AMORE SIA UNA GRAN FREGATURA...una fregatura subita...ma anche un abbaglio, una scelta sbagliata...oppure mi viene da pensare al C'E' CHI SALE E C'E' CHI SCENDE...e vaglielo a spiegare a chi percorre la strada sempre in salita e non sa perchè!!!!
     
    jude1963
    jude1963 il 04/11/08 alle 08:15 via WEB
    ...L'AMORE E' LA PROVA CHE DIO HA IL SENSO DELL'UMORISMO....Jude1963
     
    massenziocaravita
    massenziocaravita il 04/11/08 alle 10:21 via WEB
    Non posso che inviarti un inno dedicato a te come donna............ DONNA... non ci sono ne giorni ne mesi e ne anni, averti accanto per me è sempre festa, grazie a DIO che esisti.Sai non bastano per te cento alberi di mimose, con mille fasci di rose...per dire che sei la cosa più cara e preziosa. Donna, sei bella, bella come una stella, mi basta vederti apparir ed esplode in me il sentimento più bello,riaccendi nel mio cuor tanta fantasia, facendo di te la più bella POESIA!..dedicata a te Anna mia dolce poesia!
     
    pensieriealtro
    pensieriealtro il 04/11/08 alle 17:53 via WEB
    ciao Anna, ti scrivo qui perchè ho notato che ogni tanto passi dal mio profilo, sul tuo profilo il pulsante "messaggi" non è cliccabile...non sò il motivo, non capisco molto di blog ...ti lascio un saluto qui... e vorrei aggiungere solo una cosa in risposta al tuo post sull'attrazione amorosa...(il commento che ho letto con tutta quella serie di nozioni medico/scientifiche/chimiche ecc...non lo condivido... io le ragioni e le spiegazioni su questo "affaire" le ho trovate sopratutto nella filosofia ... "...gli amanti che passano la vita insieme non sanno dire che cosa vogliono l'uno dall'altro.Non si può certo credere che solo per il commercio dei piaceri carnali essi provano una passione cosi ardente a essere insieme.E' allora evidente che l'anima di ciascuno vuole altra cosa che non è capace di dire,e perciò la esprime con vaghi presagi,come divinando da un fondo enimagtico e buio.." Platone ciao e buona serata
     
    NaturalistaAmico
    NaturalistaAmico il 04/11/08 alle 19:45 via WEB
    Ciao Annavera...sai due sono le cose che ogni essere vivente deve fare: sopravvivere e riprodursi...Per noi uomini, animali sociali, la vita di coppia (l'amore) ci aiuta a restare in vita mentre il sesso ci permette di dare continuità alla specie. Un caro saluto, Nando.
     
    kaghemuscia
    kaghemuscia il 04/11/08 alle 19:57 via WEB
    ebbene ci ho pensato pure io.....e DNA e RNA mi han sempre suggerito risposte incomplete, cara Annaveramenteannna; dunque suggerisco il seguente fatto: non è solo la necessità di perpeture la vita che sottente al sesso, ma è pur vero che senza il sesso non si perpetuerebbe la vita (aparte manipolazioni genetiche che ci stiamo inventando e che comunque hanno bisoghno di un pezzo di noi già dato);se poi parliamo dell'amore, qui uomini e donne, che già per l'esperire "della sessualità" utilizzano "sovrastrutture" culturali differenti, si allontanano di moltissimo...come be sai...; putroppo anche questo è frutto del "Caso e della Necessità" (leggi Jaques Monod)....quindi nessun riconoscimento dell'unico vero amore o dell'unica vera esperienza sessuale, anzi....valendo la legge dei grandi numeri e quella del caso e della necessità....la vita procede affermando la dialettica dinamica degli opposti e nessuno dei due prevale..ma si compenetrano senza confondersi come un vero orgasmo sessuale.. Gianfranco
     
    loziocapo
    loziocapo il 04/11/08 alle 20:30 via WEB
    dopo il primo innamoramento si è sempre innamorati, c'è sempre qualcuno cui si pensa in un certo modo
     
    cercoginevra
    cercoginevra il 08/11/08 alle 19:08 via WEB
    Io credo che cercare di definire "l'amore" sia pura presunzione...l'amore non ha canoni,non ha regole..l'amore supera tutto...per amore si fanno cose incredibili..cose che mai si farebbero senza l'innamoramento..l'amore è un qualcosa di illogico,indefinibile in ogni sua forma..parlare di amore come spinta a procreare,significa abbracciare appieno le teorie concepite dalla chiesa che pretende un amore coniugale solo per procreare!!.Assurdità inconcepibili..quando si è innamorati di qualcuno non ci si domanda mai il perchè...e questo per il semplice motivo che non ci sarebbe risposta...inutile disquisire su queste cose..fra gli esseri umani esistono magnetismi che si attraggono e si respingono..a tutti capita almeno una volta nella vita,d'incrociare uno sguardo e capire che quegli occhi comunicano amore e desiderio a prima vista..così come succede di vivere per anni accanto a qualcuno senza riuscire ad amarlo....Nella fedora di giordano c'è un'aria stupenda cantata dal tenore e le parole sono queste : Amor ti vieta di non amare,la man tua lieve che mi respinge cerca la stretta della mia mano..la tua pupilla esprime t'amo,se il labbro dice non t'amerò..cercatela su youtube cantata da Franco Corelli,un grandissimo tenore negli anni 60..ciao
     
    magicaemy24
    magicaemy24 il 14/11/08 alle 13:05 via WEB
    complimenti per il blog.. e per le cose che dici.. buona giornata... emy :)
     
    lupo_triste65
    lupo_triste65 il 30/12/08 alle 19:07 via WEB
    Se... Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli Nella consegna del sonno trovai una parola. Si parla all'orecchio di una foresta. Ci si abbandona al sogno come un petalo all'acqua e discorrendo delle vite percorse si ama ferendo interstizi di luce con fasci d'occhi negli occhi. Nel veto ombroso della notte scrissi i passi. Un timbro d'impronta per salire dai muschi al sole. Relegai nel petto il goniometro del sogno abbandonato la muta cerca di sguardi. E raccolti i capelli sorpresi l'Amore incamminarmisi davanti coi calzari alle mani. Avessi il dono della profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza Non parlo volentieri del male perché non mi abita. Non farnetico di cose che potrebbero essere solo perché non furono. Credo all'addio come a una profezia perché un corpo s'inebria di tutto. E tutto comprende come terra dopo l'aratura. Io non sono dissimile dai pianeti a sfera che l'universo accoglie. Mi prendo i doni in doni da dare e le parole accolgo irrorate di sogno. E le emozioni miei lumi notturni sono sentieri perfetti che a me ti conducono. E' il destino. Il vero destino di chi ha il cuore per sempre abitato. Se anche distribuissi tutte le mie sostanze e dessi il mio corpo a esser bruciato Ho fertili solchi che furono incisi come si dona l'abito a unico saio di un voto. Risiede nel sempre l'essenza di anima e sanguino per le radici tagliate ai moribondi tronchi sui fili scoscesi di pendici. Come una bellezza rubata al Parnaso. So amare l'erba condannata alla falce unendo al suo il mio sangue. Perché ciò che resta di vero è l'essere partecipi degli umori stillanti del mondo. Non avessi l'Amore niente mi giova Ho piccole corone di gemme da darti e gennai paralleli ai tuoi inverni ma messi a dimora al caldo dei semi che tengo nel palmo. Come promessa di boschi di radure e chiome svettanti. Tienimi come sai perché la natura è chiara nella promessa che tutto si conchiuda in Amore. Non ha sue verità né infausti giorni perché il male si compie per altre mani e altri piedi. Non cercarlo qui nel silenzio dei glicini in strolaghe minori che vociano al mare. E' altrove il male. E chiunque forse è un possibile altrove. Conosco in modo imperfetto C'è un sonno meraviglia di abbandono e un cuore pulsa da una corrente madre. L'ho conosciuta un giorno e fu come diventare cenere prima di un fuoco. Ho smesso di chiedere dismesso i rostri e i pinnacoli e avvistamenti alle fortezze. Disarmato le uscite e i canali. Con scettro di fuscello toccai un muto sasso e una verità uscì dalle labbra. Di tutto. Proprio di tutto. Di tutto più grande è l'Amore.
     
    avvbia
    avvbia il 06/03/09 alle 20:24 via WEB
    Annavera stavo facendo un commento sul post degli uomini e..mi è sfuggito il post,non so come:Scrivo quì sperando mi perdoni anche perchè vorrei dare un giudizio complessivo sul tuo blog:Bello,esauriente,interessante,intellgente,a volte,se mi permetti...perfido. Ma molto molto positivo. d'accordo sull'amore e ci ritornerò :Ma sugli uomini ti dico che spesso ragionano ..da uomini per questo a volte non sono graditi alle donne:Beato l'uomo che pensa come la donna in amore(altruismo,dedizione,dolcezza,compresnione,complessità) Solo un uomo che in amore pensa come una donna può fare felice quest'ultima. Ne riparleremo,spero,. ciao
     
    avvbia
    avvbia il 06/03/09 alle 20:26 via WEB
    posti scriptum:Sui libri quasi comp. d'accordo: Aggiungerei l'ombra del vento di Zafon,mondaori.bellissimo,leggilo se non l'hai fatto. l'ultimo di Zafon invece no....
     
    btk60
    btk60 il 05/04/09 alle 23:43 via WEB
    Credo che le ultime due righe di questo post siano una delle più belle definizioni dell' amore che mi sia mai capitato di leggere. Complimenti!
     
    capretti.a
    capretti.a il 30/04/09 alle 12:13 via WEB
    Hai ragione Anna... :-) forse io non ci avevo mai pensato, l'amore e' vita :-) vita l'amore per un bambino anche se non nato dal mio grembo, vita l'amore che provo nel vederlo crescere, vita l'amore per gli uomini e per chi amo intorno a me. Grazie :-)=
     
    corrado.buccieri
    corrado.buccieri il 18/10/09 alle 20:26 via WEB
    dall'amore viene il sesso ed è bello... diverso se si vuol trattare l'amore come sesso...può essere un piacere...
     
    Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
     
     
     

    © Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963