Creato da appestato.am il 10/06/2007
Fatti e retroscena

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

appestato.ammontanariantoniochiacristofagraianoplancoRavvedutiIn2Stolen_wordsthelifeisebeautifulcile54IrrequietaDil_pablofrank48svogliotentarti0enrico505bondagesoft0
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Notizie in ombraVoto, se 2+2=3 »

Pd(ifetti)

Post n°44 pubblicato il 06 Marzo 2008 da appestato.am
Foto di appestato.am

Un politico di lungo corso ex diessino escluso dalle liste del Pd, scrive al suo segretario una lettera aperta di stringente analisi. Tu hai perso il controllo della situazione, gli dice, probabilmente ti e' slittata la frizione, hai insultato gente che "ha dato molto" e che "prima di fare politica aveva un mestiere" (sottinteso: al contrario di te).

Tu devi controllare il tuo carattere, gli suggerisce, ma non e' soltanto questione di carattere perche' hai creato un clima di esproprio per delegittimare i deputati uscenti e far prevalere le linee verticistiche alla faccia della "consultazione" (le "primariette") gestita senza regole e regolamento. E soprattutto in mano agli "ascari" del segretario. Il termine ha una sua patina antica ed ormai e' fuori uso. La sua riproposta indica lo scopo della polemica: dire (dall'interno) che quella del Pd locale e' stata la peggior politica possibile.

E poi, il politico di lungo corso presenta il conto matematico. L'unica candidatura e' quella di una signora di provenienza "margheritina", quindi cattolica, quando la parte diessina, ovvero laica, aveva maggiori diritti contando tre volte tanto nella nascita del Pd. La persona scelta, per la sua fede religiosa, non fa bene sperare il politico di lungo corso per le questioni legate alla laicita' ed all'aborto, temi cari alle donne dei Ds.

Il politico di lungo corso accusa il segretario locale (di provenienza diessina pure lui) di aver voluto liquidare la vecchia classe dirigente come un mausoleo di dinosauri.

Commento nostro. Le donne ex diessine potrebbero disertare le urne per protestare contro la collega margheritina messa in lista per la Camera?

Non e' ovviamente un dinosauro il candidato al Senato Sergio Zavoli, classe 1923, amico di Walter Veltroni.



Le "primariette" per le liste del Pd sono state "clandestine", dice il politico di lungo corso ex democristiano, ovvero fatte senza convocazioni. E con risultati architettati da due o tre persone, senza votazione personale dei partecipanti.

Dunque, dopo il politico di lungo corso ex diessino, anche il collega ex democristiano-margheritino attacca il segretario locale del Pd ex diessino, criticato (per usare una parola gentile) perche' la candidatura di provenienza margheritina sbucata in lista, e' una scelta "diessina": un volto nuovo "cattolico" manovrabile al contrario della vecchia guardia dc, dice il politico di lungo corso ex dc e margherita.



Morale della favola. Avevo ragione quando chiedevo che fossero rese note le cifre sui votanti alle "primariette" per le liste.

Per non imitare la tecnica berlusconiana dei gazebo (milioni di milioni di presenti...), per serieta' e rispetto dello spirito democratico del nuovo partito, sarebbe stato indispensabile rendere note le cifre dei partecipanti all'ultima chiamata. Ho la vaga impressione che non siano state diffuse per non dare una doccia fredda a simpatizzanti e/o iscritti ed in generale all'opinione pubblica. Mi auguro di essere smentito da cifre ufficiali.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog