Creato da: atellibrai il 22/09/2006
community di lettori

BLOG, istruzioni per l'uso

Benvenuti nel Blog della
Libreria degli Atellani di corso Magenta 65
a Milano.

E' uno spazio aperto a tutti i lettori per raccontare, segnalare i libri preferiti, condividere autori e testi di particolare significato.

Se cercate un titolo in particolare, scrivetelo a destra nello spazio CERCA IN QUESTO BLOG, scoprirete se l'abbiamo recensito. Se no, colmate la lacuna.

Buone letture.

Buone scritture.

 

 

 

Manda una recensione!

Hai letto un libro che ti è piaciuto e vuoi consigliarlo agli altri lettori? Questo è lo scopo del caffè letterario.
Manda la tua recensione all'indirizzo caffedegliatellani@libero.it e la troverai a breve pubblicata su questo blog.

 

Regole di convivenza

Cari lettori,

Questo non è un blog democratico. Tutti i vostri commenti passano prima dal nostro insindacabile giudizio e poi sostanzialmente verranno pubblicati così come sono, quindi attenti a ciò che scrivete e siate pronti a prendervene la responsabilità.

Non ci piacciono gli insulti e i messaggi offensivi. Ecco il perché del nostro intervento.

Ricordate soltanto che lo scopo di questo blog è un pacifico scambio di idee riguardo ad un buon libro da leggere.

Buona navigazione.

Gli Atellibrai.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Recensito dai lettori

Cercate i messaggi con questo titolo e troverete le recensioni che voi lettori ci avete inviato.

 

Mailing list Atellani

Per essere informato sugli eventi e sulle iniziative della libreria e del bookshop degli Atellani vai sul sito www.atellani.it  e clicca su "contatti". Troverai un box di iscrizione.

Sarai informato su ogni evento, presentazione, aperitivo in musica, mostra organizzata dagli Atellani, oltre e a prescindere dal Caffè letterario.
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

cassetta2Paolinosonoiomqnfrgascarparibeppe.degioshara94Silvia.sottodaniela.sa77NAPY2GiusRubinogianluca10fjefflongonilorenz585censimentoNPgiusefili
 

Ultimi commenti

Cosa cambia? Nulla. E tutto.
Inviato da: cassetta2
il 02/01/2022 alle 11:37
 
Buongiorno
Inviato da: puzzle bubble
il 07/05/2012 alle 23:34
 
Straordinario post, interessante articolo, complementi....
Inviato da: prestiti pensionati
il 02/03/2012 alle 10:03
 
Interessante post, questi dettagli non devono restare...
Inviato da: inpdap prestiti
il 12/02/2012 alle 13:08
 
Grazie dell'articolo lo trovo molto interessante, a...
Inviato da: Enrica
il 23/01/2012 alle 13:23
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

 
« Recensito dai lettori: A...Recensito dai librai: Il... »

Recensito dai librai: La solitudine dei numeri pari di Paolo Giordano

Post n°124 pubblicato il 06 Giugno 2008 da atellibrai

I numeri primi sono divisibili soltanto per uno o per se stessi, sono numeri solitari e sospettosi, a cui forse sarebbe piaciuto essere dei numeri qualunque. Poi ci sono i primi gemelli, cioè coppie di numeri primi che sono quasi vicini perché tra loro c’è sempre un numero pari che li divide. Mattia e Alice sono proprio così.

Sono i protagonisti di un sorprendente romanzo, “La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano, un ventiseienne torinese dottorando in fisica delle particelle, già allievo della scuola Holden di Torino. Attraverso un’originale profondità di sguardo, Giordano riesce a raccontare le vicende dei due bambini resi diversi dalle circostanze della vita e li accompagna sino alla maturità, alternando momenti di tensione e dolore a momenti di forte emozione.

Siamo nel 1983, Alice ha sette anni e suo padre la costringe ad allenarsi sugli sci quasi dovesse diventare una campionessa. Impegno e disciplina il suo motto. Alice detesta sciare, la neve la mette a disagio. Un giorno si perde nella nebbia e si fa anche un gran male, talmente male che nella vita avrà sempre una gamba più corta dell’altra e zoppicherà. Maledetti sci, maledetta nebbia, maledetto papà!

Alice odia la sua vita, odia relazionarsi con gli altri e odia il suo corpo al punto che lascia si consumi lentamente, perché vuole sentire soltanto le ossa del bacino sporgere. Mattia invece è un bambino timido molto intelligente, ha voti  altissimi e una sorella gemella, Michela, della quale si vergogna perché ritardata. Un giorno la abbandona in un parco mentre va ad una festa di compleanno e Michela sparisce inghiottita dal buio o dal fiume. Per Mattia la vita non sarà più la stessa. Tagli profondi solcheranno le sue mani, le cicatrici sempre presenti a ricordargli ciò che aveva fatto con un senso di colpa che non lo abbandona mai e lo costringe a lasciare il mondo fuori, in perenne fuga dalla realtà.

Mattia e Alice si incontrano a scuola, si riconoscono subito e costruiscono un’amicizia difettosa, fatta di assenze e di silenzi, un luogo dove poter tornare a respirare.

L’autore li segue, li studia e li disegna con tratto asciutto ed essenziale. Anche quando si ritrovano dopo un lungo periodo i due si scoprono vicini, ma sempre incapaci di incontrarsi davvero. Nonostante lui la ami lei non riesce a concedergli nulla perché “ l’amore di chi non amiamo si deposita sulla superficie e da lì evapora in fretta”. Con grande capacità stilistica Giordano affronta temi scottanti e densi di intrecci emotivi, ma ciò che gli riesce meglio è, nella prima parte del libro, la descrizione dei protagonisti bambini. Il romanzo soffre di un epilogo un po’ troppo frettoloso, ma è sicuramente un esordio letterario destinato a lasciare il segno.

 

La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano, Mondadori, Milano, 2008. Pag. 304, 18,00 euro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: