Juve.. che storia!

Un periodo difficile per la Juventus, una squadra dai grandi talenti. Questo team, che ha conquistato il cuore di milioni di tifosi, uscirà rapidamente dalla crisi come ha fatto negli anni passati?

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

I TROFEI DELLA JUVENTUS

In 104 stagioni sportive a partire dall'esordio nel campionato federale l'11 marzo 1900, la Juventus ha partecipato in 96 campionati di Serie A ed uno della Serie B.

La vecchia signora ha vinto il campionato per 27 volte; i bianconeri, in 20 casi si son classificati secondi e 14 volte terzi: in 103 stagioni sportive, la Juventus è arrivata dunque sul podio nel 60,2% dei casi.

A livello di coppe nazionali la Juventus ha disputato 13 finali di Coppa Italia (con 9 vittorie segnando così un record) e 7 finali di Supercoppa italiana (4 vittorie) per un totale di 20 finali.

Nelle coppe europee invece, il sodalizio torinese è il club italiano che ha partecipato al maggior numero di edizioni, con 46 campagne continentali sulle 54 complessive. Infine è stata la prima squadra italiana ad avere vinto la Coppa UEFA (edizione 1976-1977).

 

 

« FUORI DALL'EUROPA E SES...Con l'Udinese bisogna f... »

Juventus-atalanta 2-1

Post n°16 pubblicato il 29 Marzo 2010 da stefano.canovas

Juventus Atalanta 2-1

Un sussulto in una assolata domenica pomeriggio, la Juve torna al successo non giocando la miglior partita stagionale contro una tignosa Atalanta, ma comunque offrendo una prova sostanzialmente diversa rispetto alle ultime, seppur infarcita dai soliti errori e da una condizione fisica non eccelsa.

In vantaggio col nono gol stagionale di Del Piero, il primo su calcio di punizione, la Vecchia Signora ha accusato il solito calo di concentrazione sulla sirena della prima frazione e ha consentito ad Amoruso di portare il risultato in parità.

Poi la ripresa, con gli uomini di Mutti desiderosi di mettere alle corde gli avversari che alla distanza escono fuori con orgoglio e col brio di Giovinco, fino a trovare il gol della vittoria col contestato Felipe Melo.

Tabellino e pagelle di Juventus - Atalanta 2-1

MARCATORI: Del Piero (J) al 30′, Amoruso (A) al 45′ s.t.; Felipe Melo (J) al 37′ s.t.

JUVENTUS (4-3-1-2): Manninger 6; Zebina 5.5, Legrottaglie 6, Cannavaro 6, Grosso 4.5; Candreva 5.5 (13′ s.t. Felipe Melo 6.5), Sissoko 6, Marchisio 6; Diego 6 (35′ p.t. Giovinco 6.5); Trezeguet 5 (26′ s.t. Amauri 5.5), Del Piero 7. (Pinsoglio, Grygera, Marrone, Paolucci). All. Zaccheroni.

ATALANTA (4-4-2): Consigli 6; Garics 5.5, Bianco 6, Manfredini 6, Peluso 6 (39′ s.t. Volpi sv); Ferreira Pinto 5 (42′ s.t. Ceravolo sv), Padoin 6.5, De Ascentis 6, Valdes 7; Amoruso 6.5, Tiribocchi 5. (Coppola, Capelli, Radovanovic, Caserta, Gabbiadini). All. Mutti.

ARBITRO: Gervasoni.                                                                                               NOTE: giornata di sole, spettatori 5.000 circa. Ammoniti De Ascentis, Zebina, Peluso, Giovinco. Recupero: 3′ p.t., 3′ s.t.. 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/canova/trackback.php?msg=8626042

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
caterpilarcinzia
caterpilarcinzia il 30/03/10 alle 09:56 via WEB
Complimenti. Anche noi abbiamo vinto, regionali 2010. Una vittoria schiacciante.Con simpatia Cinzia
 
resistenzabianconera
resistenzabianconera il 31/03/10 alle 18:06 via WEB
la parte più dura arriva ora... che calendario!!!!
 
raniero9
raniero9 il 01/04/10 alle 10:28 via WEB
buongiorno...grazie per il tuo invito...ma non posso accettare minorenni nel mio spazio amici....buona pasqua
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: stefano.canovas
Data di creazione: 26/01/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lacky.procinostefano.canovasMARIKA_81procino995resistenzabianconeradna64natasha.sleaura_72Hasta.la.VictoriaEug3niothefantasy.95ginevra.gts.t.e.f.y5nerevifronteverde
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I PRIMI CENTO ANNI DI STORIA DELLA JUVENTUS

La storia comincia nel lontano 1897, grazie ad un gruppo di studenti del Liceo Massimo D'Azeglio di Torino che decide di fondare una società sportiva. La scelta finale del nome della squadra, svincolata da qualsiasi riferimento alla città, cadde su Sport Club Juventus, dopo aver vagliato diverse alternative tra cui Polisportiva Augusta Taurinorum. Pochi anni dopo la società assunse l'attuale nome di Juventus Football Club. La sua prima divisa sociale, nel 1897, prevedeva una camicia bianca, sostituita due anni dopo da una curiosa camicia rosa con papillon, colletto bianco, cravattino e berretto nero. Nel 1900, la Juve si iscrive al primo campionato, ma viene subito eliminata. Dopo soli 5 anni arriva il primo scudetto, dopo un'avvincente finale a tre con Genoa e Milanese. Nel Luglio del 1923, la famiglia Agnelli entra a far parte della Juve. Dopo l'incidente aereo in cui perde la vita proprio il presidente Edoardo, la famiglia decide di lasciare la guida della Juve per ben 12 anni. Nel 1956, si apre un nuovo trionfale ciclo di vittorie, grazie anche a nuovi campioni come Charles e Sivori (primo juventino a conquistare il pallone d'oro, nel 1961). Nel 1958, arriva anche la prima stella, grazie alla conquista del decimo scudetto. Sotto la presidenza di Giampiero Boniperti, arrivano allenatori del calibro di Vycpalek, poi Parola ed infine Giovanni Trapattoni, quasi al debutto come allenatore, mentre la rosa della squadra si arricchisce di grandi campioni: Zoff, Bettega, Causio, Gentile, Capello, Anastasi, Altafini, Cuccureddo, Benetti, Bonisegna, Furino, e infine Le Roi Michel Platini, pallone d'oro per tre anni consecutivi, 1983-1984-1985, ed ancora Tardelli, Cabrini, Brady, Boniek, Paolo Rossi, pallone d'oro nel 1982, ed il capitano Gaetano Scirea, scomparso tragicamente in un incidente d'auto a Varsavia il 3 Settembre 1989. Il 17 Maggio 1987 Michel Platini si ritira dal calcio giocato lasciando un vuoto in tutti i tifosi bianconeri e nella stanza dei trofei. Nell'estate del 1994 si volta pagina: arriva il trio Bettega-Giraudo-Moggi, Marcello Lippi diventa allenatore e porta grandi campioni come Vialli, Del Piero, Ravanelli, Peruzzi, Deschamps, Conte, Ferrara, Sousa. Inizia il ciclo aureo della Juve: ventitreesimo scudetto, nona Coppa Italia, vittoria Champions League, Coppa Intercontinentale e Supercoppa Europea del 1997 contro il P. S. Germain. Nonostante le vittorie, la juve cambia molto volto: ceduti Vialli, Ravanelli, Paulo Sousa arrivano Vieri, Amoruso e i campioni Montero, Zidane, Boksic.