Creato da ChampagneSupernova84 il 10/01/2008

L'isola che non c'è

:-)

 

 

Post N° 29

Post n°29 pubblicato il 08 Luglio 2008 da ChampagneSupernova84


Fa riflettere...




E' da un po' che posto solo video, appena ho un minutino scrivo qualcosa:)

 
 
 

Ponte di messina

Post n°28 pubblicato il 04 Luglio 2008 da ChampagneSupernova84

Sn fantastici!!!


Prima parte...



Seconda parte...




 
 
 

spettacolare

Post n°27 pubblicato il 26 Giugno 2008 da ChampagneSupernova84


 
 
 

Ad un amico

Post n°26 pubblicato il 16 Giugno 2008 da ChampagneSupernova84


E' bello vedere che nonostante tutto si riesce a scherzare, è bello capire da certe piccole "attenzioni" che in fondo anche io, forse, un po' ti manco, è bello ricordare le nostre chiaccherate e la nostra complicità. E' bella la serenità con cui riusciamo a scherzare, senza liti...semplicemente amici. Ma è brutto volerti abbracciare, e non poterlo fare, perchè abbiamo dei limiti da non superare.

Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via te




E' bello rivederti ogni tanto...

 
 
 

Post N° 25

Post n°25 pubblicato il 13 Giugno 2008 da ChampagneSupernova84

"Inizia a buttare giù le parole che hai dentro e poi magari, mentre lo fai capisci che in realtà non è un libro, ma è una canzone che vuoi scrivere"

Da Un posto nel mondo

Fabio Volo



 
 
 

Post N° 24

Post n°24 pubblicato il 20 Maggio 2008 da ChampagneSupernova84

Fallisci solo quando smetti di provare
 
L'unica cosa che lo rende invincibile è che tutti pensate che lo sia
 
L'unica cosa che lo rende impossibile e ' che tu pensi che lo sia.
L'unica
cosa che lo rende irragiungibile è che io pensi che lo sia.
 



Fallisci solo quando smetti di provare

L'unica cosa che lo rende invincibile è che tutti pensate che lo sia

L'unica cosa che lo rende impossibile e ' che tu pensi che lo sia.
L'unica
cosa che lo rende irragiungibile è che io pensi che lo
sia.


Fallisci solo
quando smetti di provare
 
L'unica cosa che lo rende invincibile è che tutti pensate che lo sia
 
L'unica cosa che lo rende impossibile e ' che tu pensi che lo sia.
L'unica
cosa che la rende irragiungibile è che io pensi che lo sia.
 


Fallisci solo quando smetti di provare

L'unica cosa che lo rende invincibile è che tutti pensate che lo sia

L'unica cosa che lo rende
impossibile e ' che tu pensi che lo sia.
L'unica cosa che lo rende
irragiungibile è che io pensi che lo sia.

 


Fallisci solo quando smetti di provare

L'unica cosa che lo rende invincibile è che tutti pensate che lo sia

L'unica cosa che lo rende impossibile e ' che tu pensi che lo sia.
L'unica
cosa che lo rende irragiungibile è che io pensi che lo
sia.

 
 
 

Storia d'amore di una nuvola e di un gabbiano

Post n°23 pubblicato il 07 Maggio 2008 da ChampagneSupernova84



"Si racconta che un
giorno, un bel gabbiano, dalle piume bianchissime, che stava giocando
con le onde del mare, vide posarsi un'ombra sulla propria testa.

Alzando
gli occhi rimase sbalordito dalla bellezza e dalla grandezza di quella
nuvola, una nuvola un pò rosa un pò bianca, di quelle che non ne
vedrete mai finchè vivete, di quelle che ne esiste solo una in tutto il
mondo:una nuvola speciale.

Il gabbiano, senza esitazioni, aprì le
ali candide e si innalzò nel cielo terso, con un'energia nel cuore che
non aveva mai sentito prima d'ora, sentiva la brezza gentile del vento
che lo sospingeva verso l'infinito, e l'odore di cielo lo ricopriva in
ogni piuma, e poi, ma ci pensate?!, stava per assaggiare il sapore di
nuvola, il sapore di nuvola......

Quando stava per raggiungerla, ed
era lì, a pochi battiti d'ali, quando ormai la conosceva come unica in
tutta la sua magnificenza, quando ormai era diventata parte della sua
vita in quel volo immenso e senza fine,la nuvola si spostò, dapprima
lievemente, e poi velocissima, come se Eolo la stesse trasportando
altrove con le proprie mani.

Il gabbiano rimase di sasso, stordito e
confuso, impaurito, debole, come era possibile amare tanto qualcosa
senza riuscire a sfiorarlo per un solo istante?eppure, si, era proprio
così, il gabbiano piangeva, e avete mai visto voi un gabbiano piangere?

Piangeva
perchè si era innamorato di una nuvola, e una nuvola, anche se
speciale, e un gabbiano non possono stare insieme, è contro natura.

Eppure
il gabbiano aveva impiegato tante forze e tante fatiche per arrivare a
quella nuvola, stava quasi per afferrarla, stava...

E in un secondo,
nel bagliore di un attimo, un'onda, frutto d una lacrima della nuvola,
arrivò a bagnare le candide piume del gabbiano e lui capì, in
quell'istante infinito, che forse era valsa la pena volare così in alto
e così veloce, innamorarsi di qualcosa di impossibile, e conoscere
qualcosa di così speciale,era valsa la pena spiccare un salto così alto
anche se, nel momento in cui tutto stava per avere il suo compimento,
la sua nuvola era scappata...capì anche che se a volte non sogni un pò,
se non ti innamori dell'impossibilità, se non credi all'amore, e
soprattutto se a volte non ti lasci andare anche se sai che non c'è
futuro, allora non sei un uomo, allora non hai sentimenti ne lacrime da
versare, perchè dalle delusioni impari e dalla fatica arrivano le vere
soddisfazioni, i veri premi...

Da quel giorno il gabbiano non scordò
mai la sua nuvola speciale, ma questo non gli impedì di innamorarsi
nuovamente, o di volare sempre più in alto, anche oltre le nuvole…e la
nuvola, beh, la nuvola ricordò quello strambo gabbiano per cui aveva
una grande ammirazione e un affetto incredibile per tutto il resto
infinito dei suoi giorni."

 
 
 

Grande regista!

Post n°22 pubblicato il 27 Aprile 2008 da ChampagneSupernova84

Molto ben girato, diretto ed interpretato, oltre che sapientemente costruito.




Spagna 1944. L'esercito franchista sta piegando le ultime frange di
resistenza alla "normalizzazione" del paese, ormai quasi totalmente
sotto il controllo di Franco. Carmen, una giovane vedova, ha sposato
Vidal, un capitano dell'esercito, e lo raggiunge assieme alla figlia
dodicenne Ofelia. La bambina soffre per la presenza dell'arrogante
patrigno e cerca di aiutare la madre che sta affrontando una gravidanza
difficile. Il suo rifugio è costituito dal mondo delle fiabe che si
materializza con la presenza di un fauno che le rivela la sua vera
identità. Lei è la principessa di un regno sotterraneo. Per
raggiungerlo dovrà superare tre prove pericolose.

 
 
 

Semplicemente splendida

Post n°21 pubblicato il 15 Aprile 2008 da ChampagneSupernova84


A te che sei l’unica al mondo

L’unica ragione

Per arrivare fino in fondo

Ad ogni mio respiro

Quando ti guardo

Dopo un giorno pieno di parole

Senza che tu mi dica niente

Tutto si fa chiaro

A te che mi hai trovato

All’angolo coi pugni chiusi

Con le mie spalle contro il muro

Pronto a difendermi

Con gli occhi bassi

Stavo in fila

Con i disillusi

Tu mi hai raccolto

Come un gatto

E mi hai portato con te

A te io canto una canzone

Perchè non ho altro

Niente di meglio da offrirti

Di tutto quello che ho

Prendi il mio tempo

E la magìa

Che con un solo salto

Ci fa volare dentro l’aria

Come bollicine

A te che sei

Semplicemente sei

Sostanza dei giorni miei

Sostanza dei giorni miei

A te che sei il mio grande amore

Ed il mio amore grande

A te che hai preso la mia vita

E ne hai fatto molto di più

A te che hai dato senso al tempo

Senza misurarlo

A te che sei il mio amore grande

Ed il mio grande amore

A te che io

Ti ho visto piangere nella mia mano

Fragile che potevo ucciderti stringendoti un pò

E poi ti ho visto

Con la forza di un aeroplano

Prendere in mano la tua vita

E trascinarla in salvo

A te che mi hai insegnato i sogni

E l’arte dell’avventura

A te che credi nel coraggio

E anche nella paura

A te che sei la miglior cosa

Che mi sia successa

A te che cambi tutti i giorni

E resti sempre la stessa

A te che sei

Semplicemente sei

Sostanza dei giorni miei

Sostanza dei sogni miei

A te che sei

Essenzialmente sei

Sostanza dei sogni miei

Sostanza dei giorni miei

A te che non ti piaci mai

E sei una meraviglia

Le forze della natura si concentrano in te

Che sei una roccia sei una pianta sei un uragano

Sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano

A te che sei l’unica amica

Che io posso avere

L’unico amore che vorrei

Se io non ti avessi con me

A te che hai reso la mia vita

Bella da morire

Che riesci a render la fatica

Un immenso piacere

A te che sei il mio grande amore

Ed il mio amore grande

A te che hai preso la mia vita

E ne hai fatto molto di più

A te che hai dato senso al tempo

Senza misurarlo

A te che sei il mio amore grande

Ed il mio grande amore

A te che sei

Semplicemente sei

Sostanza dei giorni miei

Sostanza dei sogni miei

E a te che sei

Semplicemente sei

Compagna dei giorni miei

Sostanza dei sogni miei

 
 
 

Post N° 20

Post n°20 pubblicato il 02 Aprile 2008 da ChampagneSupernova84




E crescendo impari


che la felicità non e' quella delle grandi cose.

Non e' quella che si insegue a vent'anni, quando,
come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi...

La felicità non e' quella che affannosamente si insegue
credendo che l'amore sia tutto o niente,...

non e' quella delle emozioni forti che fanno il "botto"
e che esplodono fuori con tuoni spettacolari...,

la felicità non e' quella di grattacieli da scalare,
di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari
che la felicità e' fatta di cose piccole ma preziose....

...e impari che il profumo del caffe' al mattino
e' un piccolo rituale di felicità,

che bastano le note di una canzone,
le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore,

che bastano gli aromi di una cucina,
la poesia dei pittori della felicità,

che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

E impari che la felicità e' fatta di emozioni in punta di piedi,
di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore,
che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,

e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto,
che il profumo della primavera ti sveglia dall'inverno,
e che sederti a leggere all'ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

E impari che l'amore e' fatto di sensazioni delicate,
di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane,

e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,

e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto
per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

E impari che sentire una voce al telefono,
ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.

E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

E impari che tenere in braccio un bimbo e' una deliziosa felicità.

E impari che i regali più grandi sono quelli
che parlano delle persone che ami...

E impari che c'e' felicità anche in quella urgenza di scrivere
su un foglio i tuoi pensieri,
che c'e' qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

E impari che nonostante le tue difese,
nonostante il tuo volere o il tuo destino,
in ogni gabbiano che vola c'e' nel cuore un piccolo-grande
Jonathan Livingston.

E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.

 
 
 

PETER

Vivere può essere una grandiosa avventura!!!









 

BIMBI SPERDUTI

- I bimbi sperduti,chi sono? -Sono bambini caduti dalle carrozine quando le tate non guardavano! Se non vengono reclamati enro 7 giorni vengono spediti alli'isola che non c'è! -Ma sono tutti maschi? -Sì perchè le femmine sono troppo intelligenti per cadere dalle carrozzine
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: PA
 

M. ALI VS L. ALI

Quanto mi piace questo video!!!

 
 

SPORT ADIDAS

 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

...

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

unamamma1bal_zacsawie72BabiMimmapiuresy23Pasta83falco58dglcassetta2pulcenelcuorelogictekChampagneSupernova84daunfiorebrunaverdonestage5
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.