« Messaggio #14

Post N° 15

Post n°15 pubblicato il 12 Giugno 2008 da xxsirenettaxx

Nel Welfare la risposta ai globo-scettici

di Salvatore Carrubba


Il tema della globalizzazione è tornato di drammatica attualità: adesso, non
sono più i no-global a dettare l'agenda; ma i globo-scettici come, in Italia,
Giulio Tremonti o, negli Usa, Lawrence Summers, il cui intervento di "pentito"
della globalizzazione conti¬nua a far discutere.

Confesso che mi convincono di più gli studiosi che hanno criticato Summers:
animati non da una fede dogmatica nelle virtù del mercato, ma dalla
preoccupazione di affrontare le questioni giuste, senza correre il rischio di
deragliare sui binari morti di un dibattito ideologico.

Da ultimo, Martin Wolf, autore di uno dei libri più belli e convincenti sul
perché la globalizzazione "funziona" ,ha notato, sul «Financial Times», che se
per globalizzazione s'intende lo sviluppo di economie finora condannate alla
povertà, essa è ineluttabile (e moralmente benvenuta, aggiungerei).

Il punto - osserva Wolf - è perciò cercare di «redistribuire i profitti della
globalizzazione, non di sacrificarli ».

Chi crede nel libero commercio e nell'apertura dei mercati, proprio perché è
determinato nelle proprie convinzioni dalla constatazione dei vantaggi che essi
arrecano alle economie più povere, non può rifiutarsi di leggerne i costi e,
soprattutto, le ansie che essi determinano in vasti settori dell'opinione
pubblica dei Paesi ricchi, preoccupati di perdere lavoro ai danni delle economie
emergenti.

Per questo anche chi, come Wolf, crede nella globalizzazione, nel mercato e
nell'economia libera non esita ora a indicare come possibile strumento possibile
per governarne i costi sociali una riforma profonda del Welfare State, un suo
rafforzamento laddove esso è troppo esile - come nel caso degli Usa - e, in
conclusione, un necessario aumento delle tasse per coprire i costi derivanti
dalle garanzie da offrire ai lavoratori colpiti dagli effetti negativi della
globalizzazione.

Se questa, come credo, è la strada, il sentiero si fa particolarmente stretto
per il nostro Paese che, messe da parte demagogia e promesse elettorali, ha
veramente poco spazio per aumentare un carico fiscale che è già tra i più alti
in Occidente.

E dovrebbe quindi impegnarsi a tagliare spesa pubblica improduttiva e
individuare risorse per riqualificare il proprio sistema di ammortizzatori
sociali.

Ma c'è un'altra questione che può restituire appeal alla globalizzazione.

Piero Ostellino ha osservato giustamente, sul «Corriere della Sera», l'assurdità
e l'illiberalità di voler imporre tetti alle remunerazioni dei super manager
delle imprese private.

Detto questo, occorre però aggiungere che sbaglierebbe il capitalismo odierno a
trascurare la questione della propria legittimazione etica, che può essere certo
consolidato solo da una riforma interna, non da assurdi interventi autoritativi.

Ancora il «Financial Times» dava notizia lunedì scorso di un sondaggio europeo
sulla percezione del gap tra redditi più alti e più bassi: un gap che è sentito
(soprattutto in Germania, Francia e Italia) sempre più forte e sempre meno
accettabile.

L'arma morale del capitalismo è sempre stata quella di proporsi come
insuperabile strumento di mobilità sociale (verso l'alto): se questa percezione
crolla, agli occhi di molti cittadini viene meno la sua stessa legittimazione
etica.

Evitare dunque che il gap tra ricchi e poveri aumenti, nel mondo e all'interno
delle singole società, è interesse primario dei capitalisti: se vogliono
impedire che, sotto la pressione di opinioni pubbliche incarognite, prevalga la
demagogia.

E se vogliono quindi contribuire a salvare la globalizzazione che li ha resi
ricchi.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

CIRCOLO " ETICA del COMMERCIO"



Il Circolo "Etica del Commercio" si propone di raggruppare tutti coloro che credono nel valore del rispetto reciproco, della correttezza e del fare Affari in modo trasparente ed utile tanto per il cliente quanto per il commerciale.

Viene offerto supporto e consulenza gratuita!
Combattiamo per una educazione anche in campo commerciale, miglioriamo la nostra società! Che tu sia un cliente o un venditore vittima dello Squalismo Commerciale fatti avanti! Parlane... ti sentirai un po' meglio...credimi.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

FACEBOOK

 
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

Tag

 
 

Ultime visite al Blog

marro.michele89massyduraLo.Scrittorefrancescopatriziperez78AltMelauomodeisogni19671losievinceLiveAndBeFreeandreacossu68ossimora
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom