Sensibile? io?

Post n°10 pubblicato il 24 Maggio 2011 da iosontornatoio

Spesso la sensibilità è di chi soffre. Sopratutto per gli uomini. Prendiamo la musica, le canzoni più belle degli uomini nascono da amori sofferti, terminati malamente, da sentimenti di angoscia e tristezza. Più spesso le canzoni più belle delle cantautrici descrivono l'inizio di una storia d'amore, le miriadi di sfumature che solo loro sanno cogliere, l'infinita grandiosità di questi sentimenti che letteralmente esplodono dentro di loro.

Noi maschietti siamo meno reattivi in questo. Raggiungiamo vette elevate solo in seguito a sonore batoste sentimentali, come se dovessimo ogni volta "pagar pegno" per lasciare scorrere i nostri sentimenti altrimenti racchiusi nel nostro guscio..

Ma non lo facciamo apposta...è probabilmente un meccanismo di difesa, siamo infatti meno permeabili alle piccole difficoltà emotive di tutti i giorni così come godiamo forse di meno dalle piccole gioie...ma le forti emozioni sconvolgono anche noi..e raggiungiamo una catarsi che altrimenti nemmeno immagineremmo..

Che esseri strani che siamo..

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

emozioni quantistiche

Post n°9 pubblicato il 13 Maggio 2011 da iosontornatoio

Nella meccanica quantistica "compiere l'osservazione" dello stato di una particella come il fotone (che gode di due stati quantici contemporaneamente) modifica definitivamente lo stato stesso incanalandolo in uno dei due. Fino a quel momento la particella poteva essere considerata in entrambi gli stati. Come recita il "Paradosso del gatto di Schrödinger"

E cosa succede se applichiamo questo concetto per le emozioni dell'essere umano? Sembra una forzatura..eppure..

Spesso per mia natura sono portato a vivisezionare le emozioni. Attenzione, puntualizzo il termine, vivisezionare. Questo perchè spesso le analizzo mentre sono vive, non solo dopo che lo ho provate/fatte provare. Questo cambia le cose? Ovvero, è possibile che guardare, analizzare, scavare nelle emozioni che si stanno provando, modifichi le stesse? Secondo me si.
Le modifica in meglio o in peggio? Le amplifica o le ridimensiona? Impossibile dirlo a priori, ogni "osservazione" è un fatto a sè..è certo comunque che provare un'emozione al netto di qualunque forma di autoanalisi comporti lo svolgimento imprevedibile della stessa. Nel momento invece in cui ci guardiamo dentro...beh comunque sia una direzione, una indicazione, un'influenza a ciò che stiamo provando la diamo, non è detto comunque che l'effetto finale sia tanto diverso...e non è detto assolutamente che sia peggio, anzi spesso è meglio capire se stessi e non commettere gli stessi errori del passato. Si perde solo un po' di ingenuità. Quella stessa che a meno di 20 anni ti fa vivere certi sentimenti a mille all'ora, così come le cose belle ti stravolgevano in positivo quelle brutte ti devastavano.

Nostalgia? Mah....no...perchè mai? non ho rimpianti...però un po' di sana autocritica del tipo "ebbasta...lascia stare...andrà come deve no??" rende sicuramente la mia vita più leggera.... ^_^

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

le nostre spezzate

Post n°8 pubblicato il 28 Aprile 2011 da iosontornatoio

Considero la nostra vita come una linea spezzata.

Partiamo nella direzione che i nostri genitori ci hanno dato e che il nostro carattere rende unica. Le asperità della vita o le nostre scelte correggono il nostro cammino, a volte in una direzione, a volte in quella opposta, a volte addirittura respingendoci e facendoci regredire, in quei casi in cui gli eventi quasi ci affondano.

Le spezzate di tutte le esistenze delle persone che popolano questo pianeta percorrono lo stesso piano infinito. E capita che un evento o una scelta faccia cambiare rotta della propria spezzata andando ad avvicinarsi a quella di un'altra solitudine.

Da quel momento in poi le spezzate viaggeranno insieme nella stessa direzione, vicinissime ma mai sovrapposte. Potrebbero viaggiare insieme all'infinito, oppure un altro evento o un'altra spezzata potrebbe alterarne l'equilibrio. Per poi tornare a viaggiare insieme o allontanarsi definitivamente.

Un intreccio infinito di infinite linee, questo è la nostra esistenza.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

dove non cresce più l'erba

Post n°7 pubblicato il 13 Aprile 2011 da iosontornatoio

Che peccato. È questo che penso quando parlando con una ragazza noto la sua riluttanza, quasi come fosse un cagnolino bastonato in passato che non si fida dell'uomo. Le bruciature lasciate dalle delusioni lasciano segni che guariscono ma mai del tutto. Chissà quanto era dolce quando era ancora innocente. Prima che qualcuno le ARASSE il cuore...

Come può un Uomo non provare odio per chi commette tale scempio? Io ho cercato sempre di non fare del male a chi mi ha fatto l'immenso dono di stare al mio fianco...come si può tradire? e prendere in giro? e fare del male, sia fisico che emotivo? Quale carogna può fare questo? Tanti, purtroppo....e le donne non sono più le stesse, vedi la diffidenza nel loro sguardo, la corazza che si chiude per proteggere quel cuore così caldo...

....ma...quando riesci, con la pazienza e i fatti (non le parole), ad aprire un piccolissimo spiraglio, quando vedi quella luce abbagliante emergere dal profondo dei loro occhi....è il momento più bello, è la soddisfazione più grande. Far riaffiorare l'amore alle creature che sono nate per donarlo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

cosa cerchi?

Post n°6 pubblicato il 11 Aprile 2011 da iosontornatoio

chi ha frequentato o frequenta community o portali di dating/incontri sa a cosa mi riferisco, la domanda, spesso rivolta dalla donna all'uomo, dopo alcune battute iniziali, arriva sempre: "cosa cerchi qui?"
È un misto di curiosità,come non esserlo parlando con uno/a sconosciuto/a, e autodifesa, perchè di gente malata di mente internet ne è permeata come un prato di insetti.

In altri momenti della mia vita sarei stato a volte più cinico, avrei calcolato la risposta che ritenevo più adatta a chi avevo davanti, a volte più schietto, comunque sia la risposta vera e spontanea doveva sempre passare attraverso un filtro di buonsenso. Oggi non ce n'è più bisogno. La mia risposta è:

emozioni

Sì, cerco emozioni. Non parlo di emozioni "forti" chissà quanto, non voglio farmi legare con cinghie di cuoio e farmi frustare le parti intime con piante intere di ortica, intendo emozioni VERE, genuine, semplici.

L'emozione di vedere che una persona che ti aveva fatto una bellissima impressione in foto risponde cordialmente ad un tuo messaggio, magari anche dopo tanti giorni..
L'emozione di scambiare delle mail o parlarci in chat, intuire che c'è una certa affinità, arrivare a scambiarsi il numero di telefono.
L'emozione di sentire per la prima volta la sua voce.
L'emozione del primo appuntamento e del vostro incontro.
L'emozione di quei brevi ma interminabili istanti di silenzio precedenti al primo bacio, in cui il tempo si ferma, quasi solido, e le vostre solitudini si attraggono 

 

DENTRO I MIEI VUOTI (Subsonica)

Impalcature spartitraffico, fari alonati blu monossido 

Due solitudini si attraggono: tu chi sei?

Come due intrusi che sorvolano le tangenziali dell'intimità
Fiutando diffidenze e affinità. Resta qui!

Da quanto siamo qua non chiederlo,
Dalle finestre luci scorrono,
Lenzuola stropicciate ...che ora è?
Stai con me!

Se c'è un motivo trovalo con me
Senza ingranaggi senza chiedere perché.
Dentro i miei vuoti puoi nasconderti,
Le tue paure addormentale con me
Se c'è un motivo.

Due solitudini si avvolgono
Due corpi estranei s'intrecciano
Duemila esitazioni sbocciano
Stai con me.

Se c'è un motivo trovalo con me
Senza ingranaggi senza chiedere perché
Dentro i miei vuoti puoi nasconderti,
Se c'è un motivo trovalo con me.
Senza ingranaggi senza chiedere perché
Dentro i miei vuoti puoi nasconderti.
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me

Se c'è un motivo.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

mary.dark35la.vegetarianadaniela.andrisaniPaoletta_980marissa39elis.carusoWhiteAlbatrosssoulplaceiosontornatoioBuiosudimeansa007mezzaluna_biancaselvaggi_sentierimauafelGaia.Germani
 

Ultimi commenti

Siamo tutti uguali... non c'è distinzione di sesso......
Inviato da: Buiosudime
il 30/05/2011 alle 03:59
 
touché ^^
Inviato da: iosontornatoio
il 24/05/2011 alle 09:23
 
secondo me dovreste fare qualche corso a percepire anche i...
Inviato da: soulplace
il 24/05/2011 alle 09:19
 
l'assordante urlo del silenzio? ;)
Inviato da: iosontornatoio
il 24/05/2011 alle 09:12
 
... ho sempre pensato che sia una questione biologica ......
Inviato da: soulplace
il 24/05/2011 alle 09:11
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom