Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 
Creato da: sareva82 il 29/06/2009
commedia romantica in ospedale vista mare

 

 
« capitolo tredicesimo - ...capitolo quindicesimo -... »

capitolo quattordicesimo - Un tranquillo week-end di paura

Post n°14 pubblicato il 04 Luglio 2009 da sareva82

“Che gli faresti a uno così?” sospira Elisabetta dopo il cappuccino, sbavando sulla foto di un pilota rosso di capelli e verde di occhi che occhieggia dal tavolino del bar dell’ospedale. Che gli farei? Gli direi  tre parole sole: trasformami in purè! Nello stesso, maledetto, preciso momento in cui io sospiro sognante, entra Culapponte e pensando che stiamo parlando di lui ci rivolge uno sguardo indulgente e superiore che ci fa tornare su il cannoncino alla nutella appena ingurgitato.
Culapponte è un collega che sta nella strozza a tutte e tre perché pur non avendo di che, se la tira così tanto che potrebbe farne una cravatta. E’ un pallone gonfiato, soprattutto nella zona posteriore – da cui il soprannome. Ha un culo formato bmp, per farlo stare dentro le mutande ogni mattina lo riduce in jpg. Lui ci odia perché non subiamo il suo fascino. E lo dice pure. Con gli occhietti da cui zampilla luce paralizzante chiede: “Come posso non piacervi io che sono bellissimo?!?”.
Ora ha una nuova fidanzata, una poveretta che ieri mattina è scesa giù in Pronto Soccorso in estasi per raccontare a tutti che Mister Natica Larga l’ha portata in treno a Sapri per il  week-end.
“Almeno era un Eurostar?” ha domandato un’infermiera che la sa lunghissima.
“No,” ha risposto l’innocente sgranando gli occhioni color cannella. Appena è uscita dalla porta a vetri, Francesca ha alzato la mano destra e ha disegnato in aria un segno di croce.
“Quanto tempo le concediamo prima che venga giù sfatta ad elemosinare Compendium?” ha chiesto Elisabetta.
“Ma come facciamo noi donne a prendere simili cantonate?!?” domando a   nessuno in particolare. “Un taccagno culone la porta in treno e questa accende ceri a Maria Vergine manco avesse fatto un cinque più uno”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/cosedicuore/trackback.php?msg=7336874

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
mazzarese.pietro
mazzarese.pietro il 27/07/09 alle 22:04 via WEB
quello ch escrivi è di un realismo fulminante; si ci sono di colleghi che si atteggiano a super fascinosi e maltrattano povere malcapitate fategliala pagare a questo stronzetto avvisando la moglie segreta che certamente avrà ciao
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

pinatubo87ersyliamariolina.grazianoveladoctormestesso1965spagnaluxsergioemmeunostefano.tanfani1958robertode.mazchangeCasomai_Dopozeffiro6969valealliasileco70madonna59
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom