Blog
Un blog creato da nefesh15 il 02/11/2014

The Black List

Cavalieri nella tempesta...

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

I MIEI BLOG AMICI

TAG

 

FACEBOOK

 
 

 

Je suis..... Moi meme

Post n°6 pubblicato il 11 Gennaio 2015 da nefesh15

Gli attentati in Francia sono stati un atto criminale indicibile e mosso da assurda ferocia ma, fermiamoci un attimo e poniamoci delle domande. 

Ovviamente non sto dicendo che sono dalla loro parte, ci mancherebbe, ma purtroppo mi viene in mente un piccolo particolare..... Oggi lo chiamano Terrorismo,  secoli fa le chiamavano Crociate.... 

 

 
 
 

Io non mi sento Italiano...

Post n°5 pubblicato il 16 Novembre 2014 da nefesh15
 

Cortei e manifestazioni...
Autostrade bloccate e disagi...
Scontri con la polizia....
Scioperi.....

Serviranno mai a qualcosa?

L'imperativo è.....SVEGLIAAAAAA!

Bisogna essere compatti...uniti...

...Armati...di consapevolezza, di voglia di cambiare...

Dobbiamo riprenderci L'ITALIA...

Giù quei falsi politici e politicanti...
Bisogna Occupare...

La polizia dovrebbe essere dalla nostra parte...
Bisogna mettere da parte la violenza gratuita nei confronti di chi non è con noi.....

Ignorare...
Indifferenti...

Il detto "con noi o contro di noi" è obsoleto e non porta a niente di positivo....

"Noi ci dobbiamo RIBELLARE!"

Usiamo la testa, il cuore...non le armi...

L'unico nemico da battere siamo noi stessi...Non dobbiamo scacciare lo "straniero"...chi ci vuole disperati,affamati,Morti...è il nostro Governo...

REAGIAMO...

"Questo bel Paese
forse è poco saggio
ha le idee confuse
ma se fossi nato in altri luoghi
poteva andarmi peggio.
"

Siamo nel Paese più bello del mondo...non lasciamolo in mano a questo gruppo di Ladri senza scrupoli...se solo volessimo...l'Italia dovrebbe essere una potenza a livello europeo...invece siamo appena meglio di Cipro.....

.....

"Io non mi sento Italiano...
ma per fortuna o purtroppo lo sono..."


 
 
 

VIVERE LA VITA

Post n°4 pubblicato il 07 Novembre 2014 da nefesh15
 

Alessandro Mannarino, cantautore romano sconosciuto ai più ,ma, da quando l'ho ascoltato la prima volta non ne posso più fare a meno.

Vivere la vita è uno dei suoi pezzi che qui voglio riproporre.....perchè?.....perchè nella sua semplicità ha tutta la consapevolezza di cui si ha bisogno, soprattutto nell'ultima frase...

Cercatelo su youtube.....non ve ne pentirete.....

VIVERE LA VITA

Vivere la vita è una cosa veramente grossa
C’è tutto il mondo tra la culla e la fossa
Sei partito da un piccolo porto
Dove la sete era tanta e il fiasco era corto
E adesso vivi….
Perché non avrei niente di meglio da fare
finchè non sarai morto
La vita è la più grande ubriacatura
Mentre stai bevendo intorno a te tutto gira
E incontri un sacco di gente
Ma quando passerà non ti ricorderai più niente
Ma non avere paura, qualcun’ altro si ricorderà di te
Ma la questione è…Perché???
Perché ha qualcosa che gli hai regalato
Oppure avevi un debito…e non l’hai pagato???
Non c’è cosa peggiore del talento sprecato
Non c’è cosa più triste di un padre che non ha amato…

Vivere la vita è come fare un grosso girotondo
C’è il momento di stare sù e quello di cadere giù nel fondo
E allora avrai paura
Perché a quella notte non eri pronto
Al mattino ti rialzerai sulle tue gambe
E sarai l’uomo più forte del mondo
Lei si truccava forte per nascondere un dolore
Lui si infilava le dita in gola….per vedere se veramente aveva un cuore
Poi quello che non aveva fatto la società l’ha fatto l’amore…
Guardali adesso come camminano leggeri senza un cognome….

Puoi cambiare camicia se ne hai voglia
E se hai fiducia puoi cambiare scarpe…
Se hai scarpe nuove puoi cambiare strada
E cambiando strada puoi cambiare idee
E con le idee puoi cambiare il mondo…
Ma il mondo non cambia spesso
Allora la tua vera Rivoluzione sarà cambiare tè stesso
Eccoti sulla tua barchetta di giornale che sfidi le onde della radiotelevisione
Eccoti lungo la statale…che dai un bel pugno a uno sfruttatore
Eccoti nel tuo monolocale… che scrivi una canzone
Eccoti in guerra nel deserto che stai per disertare
E ora…eccoti sul letto che non ti vuoi più alzare…
E ti lamenti dei Governi e della crisi generale…


Posso dirti una cosa da bambino???
Esci di casa! Sorridi!! Respira forte!!!
Sei vivo!!!…cretino….

 
 
 

Dracula l'Impalatore

Post n°3 pubblicato il 07 Novembre 2014 da nefesh15
 

Mercoledì sono stato al cinema con amici a vedere "DRACULA UNTOLD"che, per certi versi vorrebbe richiamare la storia del principe Vlad III di Valacchia conosciuto come "Dracula l'impalatore".
Ci sono poi riferimenti al più noto Dracula, principe delle tenebre.

Il film in se per se, per chi ancora non lo ha visto, non è poi così male...certo, ci si aspetta qualcosa di più...
Gli effetti speciali non sono il massimo...sembra di vedere un mix di film tra, Batman...Spiderman...Il corvo...(in effetti in una scena mancava solo che dicesse "sono tutti morti anche se ancora non lo sanno")

Definito un film d'azione,all'inizio sembra molto interessante salvo poi scivolare nello scontato ma, una nota di merito ce l'ha, ed è la storia d'amore che,secondo me è il perno di tutto il film,tra il principe e sua moglie ed il sacrificio di un padre per amore verso il figlio....

In definitiva, da 1 a 10 a parer mio non raggiunge la sufficienza...(ma si sa, de gustibus non est disputandum)...tutto sommato è un film piacevole da vedere, con una trama semplice che non stanca mantenendo, nonostante tutto, viva l'attenzione dall'inizio alla fine....

Altri pareri?

 

 
 
 

Cucchi...uno di noi...

"...Quanno un giudice punta er dito contro un
povero fesso nella mano strigne artre tre dita
che indicano se stesso..."
[cit. A. Mannarino - Al bar della rabbia -]



"Il caso Cucchi è la vicenda giudiziaria e di cronaca che ruota intorno alla morte del trentunenne romano Stefano Cucchi, deceduto il

22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare e, della cui vicenda vede coinvolti alcuni agenti di polizia penitenziaria e alcuni medici

del carcere di Regina Coeli.

I fatti sono ben noti a tutti, sia quelli riguardanti l'arresto,(con tutti gli errori ed orrori del caso), sia quelli in relazione alle indagini.

Le sentenze sono state, in primo grado la III Corte d'Assise condanna quattro medici dell'ospedale Sandro Pertini a un anno e quattro mesi e il primario a due anni di reclusione per omicidio colposo (con pena sospesa), un medico a 8 mesi per falso ideologico, mentre assolve sei tra infermieri e guardie penitenziarie, i quali, secondo i giudici, non avrebbero in alcun modo contribuito alla morte di Cucchi.
Questi ultimi sono stati assolti con la formula che richiama la vecchia insufficienza di prove.

La lettura della sentenza è stata accompagnata da grida di sdegno da parte del pubblico in aula.

Nel processo d'appello, avvenuto il 31/10/2014,tutti gli imputati, medici compresi,vengono assolti "perche il fatto non sussiste". Il legale della famiglia Cucchi, ha annunciato che farà ricorso alla Suprema Corte di Cassazione."

Stefano Cucchi, un ragazzo come ce ne sono tanti in giro per strada, con i suoi problemi,con i suoi errori ma che di certo non meritava una fine simile...

è morto due volte Stefano Cucchi,
la prima per mano di chi lo avrebbe dovuto proteggere,
la seconda per mano di chi lo avrebbe dovuto capire...

Se questa è la giustizia Italiana, che Dio ce ne scampi...

"...Stefano ha lasciato la gente
a guardarsi stupita, a cercar di capire.
Un'entità giudicante ha cucito le bocche,
eseguito la sentenza e l'ha fatto morire..."
[Cit F. Moro - Fermi con le mani -]

 
 
 
Successivi »
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sifabriGiuseppeLivioL2lumil_0Meme_ntointrigo_moronefesh15street.hasslecile54ewanescente1BacardiAndColaMarc0Pol0DJ_PonhziWhaite_Hazevololowvaniloquio
 

CHI PUņ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963