Creato da amoildeserto il 08/12/2006

beatitudineecastigo

Blog per pochi. Sono gradite menti elastiche ed eleganti. Eleganti … di chi è capace di umiltà (non solo intellettuale). Elastiche … di chi ama il confronto. Non è quindi gradito chi ama autoincensarsi.

 

« Messaggio #64Primo giorno di scuola »

Lavavetri. La sinistra supera la destra.

Post n°65 pubblicato il 04 Settembre 2007 da amoildeserto

Oggi piove e, parlare di lavavetri, mi parrebbe anche inopportuno, ma è che dovrò pur aggiungere qualcosa a quel che sto leggendo in questi giorni fra giornali e blog!
Inorridita. Esterrefatta.
Pensieri intolleranti ed opportunisti … gli stessi prolificano nelle menti di chi si professa di sinistra … e qui mi devo ripetere … lo faccio ormai da molti anni, ma mai come in questi tempi, giova essere prolissi … Ma quale sinistra, ma dov’è la sinistra?
So di non essere l’unica a cui risulta difficile distinguere un diessino da un leghista o da uno di alleanza nazionale!
Ma davvero i lavavetri vi infastidiscono a tal punto da dovervi sperticare in parole di disapprovazione per quei “poveri cristi” e di approvazione per quel genio che ha dato inizio a quest’opera salvifica che di un botto eliminerà i problemi di un' Italia che è rotolata già di suo e per problemi che stanno altrove e ben più in alto?
Vivo a Bologna e sono più di 15 anni che ai semafori do il mio "obolo" e la cosa, ogni volta mi sconforta … non per le aggressioni di cui andate parlando, mai subite sebbene sia donna e mai nemmeno sentite raccontare prima d'ora, ma perché mi sento una cacca ad essere, io, quella che ha fra le mani quel qualcosa da dare!
Che il tutto dipenda invece dall’aver avuto una macchina vecchiotta, della quale non preoccuparsi nel caso venisse aggiunto un righino in più sui vetri?
No, mi son detta, non è per quello … l’averne ora una nuova, mi imbarazza maggiormente e mi fa ricordare ancora di più quanto io sia fortunata ad avere una vita certamente migliore di chi deve raccattare per vivere di stenti.
E la cosa non mi fa star di certo bene.
“Il sindaco di Bologna Sergio Cofferati, intervistato da 'Repubblica', difende il giro di vite sui lavavetri deciso dal comune di Firenze, attacca una sinistra guidata da una "doppia morale" e lancia un appello al ministro dell'Interno Giuliano Amato, che sulla questione ha annunciato norme nazionali: "Non c'è bisogno di nuove norme. E' meglio lasciare all'esperienza degli amministratori la scelta sul modo di applicarle"
Rabbrividisco al pensiero di cosa avrà mai in mente!
Cofferati, il primo fra tutti ad averci provato, fin dal 2005, ordinando più controlli sui lavavetri ai semafori e intraprendendo una battaglia su sicurezza e legalità … (legalità = giustizia?).
Come?
Telecamere ovunque, non solo ai semafori, ruspe all’alba per abbattere le baracche di rom e migranti, sgomberi di case occupate (a Bologna un posto letto in una doppia costa dai 200 ai 300 euro mensili e per l’acquisto di una casa di camera e cucina all’estrema periferia ci vogliono 200.000 euro!), chiusura di centri sociali.
Bel modo di rispondere ad un disagio generale e dare risposte alle richieste di migranti, precari, studenti!
Ma torniamo ai lavavetri …
Non è più tempo, ahimè, di ricordi, di solidarietà, partecipazione ed identificazione.
Umanità di seconda categoria … per loro nè carità, nè lavoro, nè giustizia.
CPT e galera!
Nulla di nuovo.
Ancora una volta si evitano e non si affrontano i problemi.
E c’è chi riesce a dormire sonni tranquilli.


Su questo argomento si è già detto molto, nessuna voglia di raccogliere provocazioni, solo esprimere il mio pensiero.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: amoildeserto
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 64
Prov: BO
 

BLOG DI NICCHIA

Questo blog non risulta essere nè rilevante, nè far parte di alcuna classifica.
Questi post non sono fra i più discussi.
Ma allora, il mio è un ...



Splendido!
 

I MIEI LINK PREFERITI

LE MIE PASSIONI

Lei ... Frida
immagine

Quel che non vorrei...ma sono
immagine


Sciampista ... quel che vorrei essere

Les Coiffeur pour Dames
immagine
 
 

I GIORNI PIÙ BELLI.

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

ULTIMI COMMENTI

Mi piacerebbe, poi mi dimentico...
Inviato da: amoildeserto
il 15/02/2021 alle 12:57
 
E allora? Non dovevi ricominciare? Ci riprovi in questo...
Inviato da: atapo
il 02/01/2021 alle 00:05
 
Che bello incontrarci qui. Bentrovata. Dai che si...
Inviato da: amoildeserto
il 25/09/2020 alle 18:58
 
Ben tornata &#128512;
Inviato da: alba_chiara5
il 25/09/2020 alle 18:36
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody USA National...
Inviato da: Sat24
il 16/07/2018 alle 16:12
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

merizeta21la.cameriera.seccail.cuculoamoildesertoONLYONEMAN1meravigliosamente.tuCoulomb2003daunfioredolce.melodia1venere_privata.xataposundroplongu2personelweb
 
 
 

LA CISTERNA DI HABBABAH. YEMEN


immagine

 

ANTIGUA. GUATEMALA

immagine
Quel luogo incantato ...
Solenne città coloniale, splendida nella sua decadenza, atmosfera rarefatta, trasognata, aerea … il luogo dell’anima.
Camminare fra le stradine di ciottoli, ammirare la magnifica architettura delle case giallo-ocra, le splendide chiese, l’affascinante visione dei tre imponenti vulcani, Agua, Fuego e Acatenango, ha rappresentato per me la realizzazione di un sogno, neppur sognato.
Antigua il luogo dove vorrei vivere, non so se questo mai accadrà, mi sono però fatta la promessa di trascorrervi almeno un anno dei miei giorni.

 

LEI. FRIDA KAHLO

immagine
In un articolo su Leon Trotskij, comparso su Frigidaire nei primi anni ‘80, venni per la prima volta a contatto con la figura di Frida Kahlo.
Mi parve da subito una donna di grande coraggio e intelligenza e decisi di approfondire attraverso alcune letture.
Moglie del più grande muralista messicano, Diego Rivera, ebbe, oltre la poliomelite, due gravi incidenti: il primo a 18 anni quando, in uno scontro fra un tram e l’autobus su cui viaggiava, rimase trafitta e ciò le comporterà nel corso degli anni la non possibilità di vivere la maternità e il dover subire un gran numero di interventi, fino all’amputazione di un piede prima, della gamba poi … il secondo … l’incontro con Diego, che lei soleva dire, a volte per scherzo, a volte per rabbia, essere stato un incidente decisamente più grave del primo!
Frida dipinse nelle opere, in modo crudo e aspro, ma al contempo dolce e delicato, la parte dolorosa della sua realtà.
Nonostante l’handicap e le grandi sofferenze è riuscita a vivere coraggiosamente, anche in modo estremo, giorni pieni di ideali, di passioni, di amori, di incontri.
E’ stata adorata da Diego e lo ha adorato nonostante i ripetuti tradimenti: non era, di questi, il rapporto fisico che la distruggeva, ma il tradimento mentale, la mancanza di lealtà e, in quelle sue ferite, penso ci si possano riconoscere e ritrovare molte donne.
Divorzieranno, si cercheranno di nuovo e si sposeranno ancora … fa venire alla mente i tanti rapporti indefiniti, a volte conflittuali, così difficili da recidere, coppie addomesticate, in cui nessuno riesce a fare a meno dell’altro, forse, per amore.
E’ stata amata da tanti per quella vivacità, trasparenza, duttilità e finezza mentale, che le hanno permesso di vivere e coltivare, nei momenti in cui tutto luccicava, i fiori del giardino della sua vita e di sostenere, con grande forza, la solitudine nei tanti momenti bui.
Fosse lo stesso per tutte quelle donne che, da regine, si ritrovano un giorno, non più accolte!
Nella sua casa, Casa Azul, ora museo, fra le sue cose, i suoi colori, le sue opere, si respira un’aria tersa, linda, che ti entra dentro e ti riempie l’anima .
immagine

(scritto nel giorno del 50° della sua morte 13 luglio 1954 - 2004)


 

MAGICA APPLE

immagine
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.