Creato da ilfisico68 il 26/09/2005

disinformati

L'Italia un paese alla deriva! Mancanza di lavoro, mancanza di libertà , l'unico primato che abbiamo è il primato degli stolti, non ho una gran stima degli Italiani. E' per questo che siamo ben rappresentati dai nostri politici.

 

 

A quando ai Domiciliari?

Post n°89 pubblicato il 01 Settembre 2013 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Se sarà anche solo per garantire un futuro dell'Italia senza Berlusconi io accetterei di vedere un governo con chiunque, per il tempo necessario per l'eliminazione politica di questo essere spregevole che è Silvio Berlusconi.

 

Poi dopo, vagonate di cacca per ricoprire il resto e ricominciare da capo, spero anche senza l'ausilio di quei milioni di italiani che hanno votato SB negli anni e che per mio conto potrebbero tutti andare a fare altro invece che passare per le urne.

Popolo demente.

 

Troppo estremista? 

No mooolto incazzato.

 

 

 
 
 

Merkel - Berlusconi - Napolitano e Mubarak

Post n°88 pubblicato il 30 Dicembre 2011 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Ecco che esce la notizia che tutti sapevano ma che facevano finta di non conoscere.

La Merkel ha chiesto a Napolitano di mandare a casa Berlusconi.

A dicembre dello scorso anno Napolitano avrebbe potuto già mandarlo a casa, fissando il voto di fiducia per il governo di li a due o tre giorni, non lo fece, e rimandò il tutto  di due settimane permettendo a Berlusconi di fare le compravendite (Scilipoti e company) e quindi di salvarsi.

Ora sappiamo tutti che alla Merkel non frega nulla dell'Italia, ma frega dell'Euro, ovvero dell'EuroMarco, e non gli va proprio giù che un idiota patentato come il Silvio nazionale si possa permettere di rovinargli il futuro.

Quindi il piatto Monti era già preparato e pronto da essere assorbito dagli italiani.

Non che questa situazione mi vada a genio, Monti è chiaramente asservito alla banca centrale, però se devo ringraziare la Merkel per la dipartita di Berlusconi, be allora grazie Angela.

La cosa spassosa è stata l'alzata di scudi dei parlamentari del PDL. Che Napolitano smentisca tutto!

 

MA VOI SIETE QUELLI CHE AVETE DETTO CHE RUBY ERA LA NIPOTE DI MUBARAK?

ED ORA FATE FINTA DI NON SAPERE QUELLO CHE  SUCCEDE IN EUROPA?

MA I VOSTRI ELETTORI SONO DEGLI IDIOTI, OPPURE ORA FORSE APRIRANNO GLI OCCHI?

 NO PERCHE' MI SONO UN PO STANCATO DI QUESTI ELETTORI CHE CONTINUANO A VOTARE PER GENTE DI TALE STAMPO, ANCHE PERCHE' IL VOTO E' LIBERO MA E' ANCHE LIBERA L'OPINIONE CHE IO POSSO AVERE PER QUESTI BECERI CHE ANCORA VI SEGUONO.

 

APPUNTO BECERI  E DECEREBRATI.

 

 

 
 
 

Alfano segretario del PDL

Post n°87 pubblicato il 01 Luglio 2011 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Alfano segretario del PDL.

Quando ci sono cambiamenti nelle segrete stanze del PDL io ho sempre timore...

Cosa stanno combinando?

 

Qualcuno ha qualche idea?

 

 
 
 

Saremo mai un paese normale ?

Post n°86 pubblicato il 23 Giugno 2011 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Che strano paese il nostro, ma forse sembra strano solo perché non ho esperienza di altre nazioni, e forse é da loro cosí come é da noi.  O forse no?

Da quel poco che conosco della storia politica italiana, ( ma forse rispetto a tante altre persone invece la mia é una buona conoscenza)  in questo paese ci sono sempre stati due governi (o piú) alla volta.  Uno riconosciuto e votato dai cittadini, e l'altro invece nascosto, all'ombra dei potentati economici- mafiosi, che dettava le regole e tesseva ogni filo della vita italiana. 

Partendo dall'immediato dopo guerra, per non tornare troppo indietro, il nuovo parlamento, i padri costituenti, ci danno l'unica cosa veramente utile che questo stato abbia mai potuto creare, politicamente parlando, ovvero la costituzione.
Il problema é che ci siamo fermati li, il senso civico e della res publica é morto piano piano, e la res publica é diventata una cosa privata, una cosa nostra, si perché negli anni a seguire, la mafia, che non era quella dei contadini siciliani o dei lucky luciano, ma era quella gestita dai parlamentari della DC, ha cominciato a controllare in maniera oscura il nostro paese.

Erano gli anni 60 e l'economia andava bene, ci eravamo messi alle spalle il Piano Marshall e fortunatamente non c'eravamo schierati in maniera netta ne verso gli Stati Uniti e ne verso l'URSS.  Infatti pur essendo molto "amici" degli americani avevamo pur sempre il piú grande partito comunista occidentale. Era comunque un equilibrio che poteva esserci utile.

Certo é che alla DC questo non andava bene e  ai mafiosi i comunisti non andavano bene (strana la identitá di vedute tra loro, no...? ), e allora si é fatto di tutto per rompere questo equilibrio, per evitare che ci potesse essere una reale alternanza politica.
Qui vediamo i primi vagiti del parastato, anche se in questo caso erano solo armi a disposizione della maggioranza democristiana, per affermare il loro dominio sull'Italia.

Allunghiamo un po' lo sguardo e andiamo al primo grande omicidio di stato, quello perpetrato da oscuri signori nei confronti di Enrico Mattei, con la colpa di esseresi troppo "allargato" nella guida dell'Agip e dell'Eni.

In effetti Mattei era stato posto a capo dell'Agip per attuare la liquidazione della stessa societá,  non andava bene agli americani che noi avessimo la nostra compagnia petrolifera, visto che avendo perso la guerra dovevamo ancora chinare il capo al loro controllo economico.
Mattei invece, forse lungimirante, decise di fare dell'Agip (Eni)  la raffineria del mediterraneo, e con importanti accordi con i paesi del nordafrica era quasi riuscito nel suo intento.

E stato ucciso, il problema é che non si sa bene chi fu il mandante, si sa solo che fu la mafia a fare il lavoro sporco.  Si vocifera che furono le forti compagnie petrolifere ango-americane (le sette sorelle)  a farlo uccidere, ma forse il mandante é molto piú italiano di quanto si possa credere.

Un certo Eugenio Cefis http://it.wikipedia.org/wiki/Eugenio_Cefis , che gli succedette quasi subito a capo dell'Eni, sembra abbia avuto  qualche relazione con questo omicidio.

Cefis, nei successivi anni diventa il manager piú importante d'Italia, il piú temuto e incensato di quel periodo.

Si parla di lui anche come colui che fondo realmente la loggia P2.

In quel periodo tutto era asservito alla politica dell'Eni: Se eri un giornale potevi solo scriverne a favore (altrimenti niente fondi, niente pubblicitá e potevi anche essere ucciso se indagavi troppo, Mauro De Mauro vi dice qualche cosa?)

Quindi la Mafia, i primi vagiti della Loggia Massonica P2 e l'Italia continua con i suoi ritmi di paese "controllato".

E noi ?   Noi eravamo il paese dei Don Camillo e Peppone: chi credeva negli scudi della DC e chi nella falce e martello del PCI, ma incosapevolmente nessuno sapeva che sperare in cambiamenti era inutile, la briglia era sempre troppo corta.

Si va avanti, e avanti negli anni e si arriva ai 70 e 80, pieni di terrorismo (controllato anche esso) di stragi di stato e di Gelli e Ortolani, che mettono in orbita la P2.

Il delitto Moro, il fallito golpe Borghese, la strage alla stazione di Bologna, i Pinelli i Valpreda, ma quante cose succedono in Italia senza che il cittadino ne capisca nulla, e anzi venga corrotto mentalmente da una informazione controllata e asservita ai poteri oscuri.
Quante trame vengono tessute a "nostra" insaputa, ma che paese é questo?

Ogni tanto poi si ripulisce il vecchio e si da fiato al nuovo, ecco arrivare la prima tangentopoli e il cittadino indignato diviene forcaiolo e chiede lo scalpo di Craxi.

Bene finalmente si fa pulizia, via il vecchio ed ecco il nuovo, arriva Silvio.....

Tessera numero 625 della P2  (http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_degli_appartenenti_alla_P2)

Arriva mister canale cinque, l'uomo che governerá questo paese fino ai nostri giorni.

Il solito cittadino impaurito dal comunista Occhetto decide che é meglio cambiare, abbandona la DC, smonta il nuovo PCI (PDS) e da pieni poteri a Silvio Berlusconi, finalmente ecco colui che risolverá i mali del paese.

1994-2011 Non é cambiato nulla.

Non mi metto ad elencare da dove viene SB, quello che ha malfatto, i motivi perché ora é li, chi lo ha posizionato in quel posto (Gelli Licio), gli accordi con la Mafia, i suoi collaboratori di chiara origine mafiosa e controllati dalla stessa, perché tutto questo giá lo sapete.

Quello che vorrei dire é che ora si parla di P4...... ma quale P4, non si é mai andati oltre la P2, Carboni,Berlusconi, Bisignani, Cicchitto (tes. num. 945), sono solo alcuni tra i vecchi appartenenti alla P2, che sono sempre stati all'opera piú o meno nell'ombra e che hanno manovrato per gli interessi della combriccola mafioso-affaristica e che governano questo paese da sempre in catene.

Siamo l'unico paese al mondo (ed ora, dopo queste riflessioni, credo sia la realtá) in cui convivono tre diverse mafie, oscure trame assoniche, il controllo ecclesiastico, terrorismo e stragismo di stato, e che ha l'orrore di chiamarsi paese moderno e democratico.

Saremo mai un paese normale ?

 

 
 
 

PATETICO

Post n°85 pubblicato il 02 Giugno 2011 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Sei patetico,
sconfitto praticamente in tutta la penisola, sconfitto nella sua Milano, e questo gli brucia tantissimo, e a  Napoli, dopo aver provato a prendere in giro tutti, ma ti pare che i napoletani si fanno prendere in giro?


La tua politica inesistente i tuoi atteggiamenti di continuo sprezzo verso le istituzioni, verso lo stato, il comportamento da puttaniere, le tue perversioni, le compravendite dei politici (i quali fanno quasi più schifo di te), il sistema di asfissiante controllo dei mezzi di comunicazione, le persone poste da te a controllare questo paese: I Minzolini, i Fede, i Sallusti,gli Alfano, le Gelmini, le Santanchè  i BONDI! Ossantocielo che SCHIFO che pezzenti servi del capo dei pezzenti.

Sono stanco di questa larva, di questo profittatore, affarista senza scrupoli, persone come Craxi o Forlani in confronto erano delle mammole, sta distruggendo il paese, ha messo tutti contro tutti.

Ora Basta.
Sembra che non sono più solo io a pensarla in questo modo, sembra che nella città di Milano ci siano centinaia di migliaia di persone, se non milioni a pensarla come me, sembra che anche a Napoli ,Arezzo, Barletta, Benevento, Bologna, Cagliari, Carbonia, Grosseto,Fermo, Crotone, Milano, Napoli, Novara,Olbia, Pordenone, Ravenna, Rimini,Salerno, Savona, Siena, Torino, Trieste,Villacidro, Gorizia, Lucca, Macerata, Mantova,Pavia,  Vercelli, la maggioranza della gente comincia a stancarsi di questo scarto della natura.

 E quindi basta con la finta propaganda, basta con le rivalse elettorali.

http://www.corriere.it/politica/11_giugno_01/berlusconi-anali-sconfitta-pagato-dazio_5ed92054-8c8a-11e0-a34b-093db30f09b8.shtml

Oggi dici che la colpa della tua sconfitta, o miserevole uomo, sono i giornali e le trasmissioni televisive come Anno Zero, ma CERTO, caro pezzente, è ovvio che sono quelle, forse perchè nei giornali che non sono il Giornale e in quelle trasmissioni televisive tipo Anno Zero non si celano i tuoi misfatti, i tuoi reati, le tue perversioni, le tue incapacità governative, le tue compravendite.
Non sei riuscito ad affossare tutto ciò, perchè questa non è ancora una dittatura reale, anche se ci si avvicina tantissimo, ma tu che stai dicendo ora?
Che devi far smettere tutto ciò?  Che vuoi tappare la bocca a queste trasmissioni, ai giornali?


Provaci.

L'ultima che hai tirato fuori dice che i sondaggi vi danno 4 punti sopra il PD?
Ha ha ha, i sondaggi!!!  Ma cosa c'è di più chiaro di TREDICI MILIONI DI ITALIANI che votando ti  hanno sbattuto fuori dal controllo di quasi tutte le amministrazioni locali?

Metti su un sondaggio di cosa pensano gli italiani di Berlusconi, lasciando risposta libera, sai che risate ci facciamo?

Comunque, tu o piccolo ometto, sei rinato molte volte dalle tue ceneri, come l' araba fenice, e io ho paura a dire che per  te ormai è finita, che non ti resta che ritirarti ad Arcore, ma in questo caso le ceneri sono degli italiani, dell'Italia, e forse la gente scottata o bruciata da te e dalla tua inutile politica questa volta ti ha dato realmente il benservito.

Se non fosse per quelle merde di uomini che hai comprato e che sono li nei seggi parlamentari dove erano stati portati da altri partiti, ora tu saresti a casa, assieme ad Alfano a gestire i tuoi processi, invece di rompere i coglioni a tutti gli italiani, che  sono si un popolo moscio e servile, ma che a volte si sveglia, ricordati di Spartaco, la storia insegna.

 
 
 

Basta Berlusconi

Post n°84 pubblicato il 28 Gennaio 2011 da ilfisico68
Foto di ilfisico68

In Italia adesso non c'entra nulla lo scontro Destra, Sinistra, PD - PDL - Lega e sinistre varie, qui in problema é solo Berlusconi.

Si sente in padrone dell'Italia, si sente al di sopra della legge, si porta a casa minorenni, le paga, ruba allo stato, fa accordi con la mafia, compra parlamentari.

E' senza scrupoli, ha commesso una mole incredibile di reati, e sta li, a comandarci tutti.


 Non mi interessa che la gente lo ha votato e lo vota, non mi frega nulla del consenso popolare, non deve esistere uno al di sopra della legge.


Deve sparire dalla politica per essere giudicato dai magistrati,

mi sono rotto le scatole di gente come lui, mi sono rotto le scatole di Berlusconi.

 

 
 
 

ALLA RAI STIAMO ALLO SCONTRO FINALE

Post n°83 pubblicato il 08 Giugno 2010 da ilfisico68
Foto di ilfisico68

Lotte intestine, battaglie legali, direttori generali e CDA che si scontrano tra di loro, partiti in lotta per il potere mediatico, direttori di reti che danno le dimissioni e altri che prendono avvocati per rimanere al loro posto. Nei telegiornali ci sono giornalisti che lasciano ed altri che scrivono lettere ai giornali, fazioni, fronde, guerre e guerre.

Tutto questo alla luce del sole, tutti incuranti di quello che si vede dall'esterno, compresi i partiti, soprattutto i partiti, soprattutto il PDL, che lotta strenuamente contro tutto e tutti come un caterpillar, massacrando la dignitá delle persone, noncurante del fatto che si sta parlando di una azienda che dovrebbe produrre contenuti ed invece serve solo al controllo dell'informazione e al controllo delle masse.

Tutto ció senza prendere in considerazione  cosa vogliono le persone che fruiscono di questo media, a nessuno frega nulla di cosa pensa la gente che é la vera proprietaria della RAI, coloro che pagano il canone e coloro che vorrebbero vedere la TV, fruire dei contenuti, avere informazione.

Masi vuole solo rispondere al suo padrone, Silvio Berlusconi, non si comporta come un buon amministratore,  che dovrebbe tastare ció che vuole il "cliente" ovvero noi, vuole solo distruggere ed adattare, quelli che sono contro di lui sono fuori, quelli che contrastano il piccolo mussolini sono fuori, tutti quelli che non seguono la linea marcata da Berlusconi sono fuori.

CARO MASI HAI SUPERATO OGNI LIMITE, BERLUSCONI STAI SUPERANDO TUTTI I LIMITI.

Cosa vogliono questi? Lo scontro fisico? Vogliono che la gente scenda in piazza con i bastoni davanti al parlamento?

Guardate che l'esasperazione della gente é arrivata a questo, attenzione che il limite si sta superando.

Quello che stanno facendo é una occupazione, c'é gente senza scrupoli al comando, c'é gente senza dignitá, la storia li condannerá in blocco, ma non aspettiamo la storia, cerchiamo di mandarli a casa ora che stiamo ancora in tempo.

Vedrete, tra poco, non si potranno nemmeno piú scrivere queste cose.....

 
 
 

La RAI io me la ricordo

Post n°82 pubblicato il 07 Giugno 2010 da ilfisico68
Foto di ilfisico68

Tanti anni fa la RAI era la televisione.


Si pagava un canone e il canone era pagato per dei servizi concreti, importanti, informativi, di cultura, sportivi, e di relax.

Ora Non c'é piú lo sport:
Non ci sono gli incontri di tennis, motociclismo, gare di atletica, coppe di calcio, basket. E rimasta solo la nazionale di calcio e la formula 1, il resto é sparito.

C'erano i film in prima visione, ora bisogna attendere 3 anni prima di vedere una prima sulla RAI.

C'era informazione, vera informazione, chi si ricorda sempre di Santoro Samarcanda? Chi si ricorda gli speciali di Sergio Zavoli, chi si ricorda le inchieste di Minoli con Mixer?

I TG non erano cosí di parte, in maniera clamorosa.

Ora non é rimasto nulla, ma io pago 110 euro all'anno per vedere
Minzolini, Vespa, gli idioti dell'isola dei famosi, quattro o cinque programmi di intrattenimento per cerebrolesi, e poi tanto tanto nulla politicizzato e anestetizzante.

Perché ora io dovrei pagare il canone, perché ????

 

P.S.  

Sembra pazzesco che una trasmissione, che dovrebbe essere normale informazione, come AnnoZero, sia diventata fondamentale per tantissimi italiani, per avere la possibilitá piú che normale di ascoltare la realtá politica economica di una paese.
Ne abbiamo bisogno, un tempo poteva essere una pausa di approfondimento, ora é diventata purtroppo FONDAMENTALE per sopravviviere qui, in questo paese martoriato dalla censura.

 
 
 

Obiettivo: bloccare le intercettazioni telefoniche

Post n°81 pubblicato il 19 Maggio 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Poche parole per descrivere l'amarezza e l'impotenza che si prova in questi frangenti.

Questo governo sta facendo di tutto per limitare le libertá personali, si é accorto che a contrastare il suo efferato operato é rimasta solo la magistratura, e non perché la magistratura é politicizzata, ma semplicemente perché tutto l'operato del governo é illegale, e contro ogni norma di diritto costituzionale. Le libertá che si prendono i rappresentanti di questo governo sono pazzesche, il malaffare regna a tutti i livelli, dai sottosegretari ai ministri fino al piú piccolo dei portaborse.

Ora c'é da approvare la legge sulle intercettazioni, e questo manipolo di illegali cerca di far passare una legge terribile come una normale legge a tutela della privacy.

La gente é lobotomizzata, non smetteró mai di dirlo, crede a tutto quello che questa dittatura a cielo aperto gli comunica. E fintanto che sará questo lo stato di cose la gente che ci governa continuerá a compiere illeciti e a distruggere lo stato sociale.

Non ci pariamo poi dietro alla impossibilitá di una dittatura, perché siamo in Europa e perché le leggi europee ci tutelano, questo non é piú vero. Visto quello che sta succedendo nel mondo economico europeo e mondiale, ogni paese penserá sempre piú a se stesso, forse i sogni europei cadranno travolti da una crisi economica che é figlia di gente simile a quella che ci governa, solo che governano il mondo economico mondiale.

E' proprio in una fase come questa che c'é piú pericolo ed é assolutamente il caso che la gente si svegli dal torpore creato ad arte tramite gli infidi media, poi non ci saranno piú armi democratiche per uscirne fuori, perché saremo giá in una dittatura reale.

Se mai questo governo cadrá ci vorranno anni per risollevarsi e per ricostruire uno stato democratico, anni!

 

 
 
 

Dittatura reale

Post n°80 pubblicato il 16 Marzo 2010 da ilfisico68
Foto di ilfisico68

L'evidenza ormai é piú che apparenza.

Siamo in un regime, non ci sono possibilitá di cattiva interpretazione della realtá.

Berlusconi indagato per avere minacciato i giornalisti RAI, per voler chiudere le uniche trasmissione rimaste libere di fare giornalismo.

Quest'uomo é un fascista, non mi venite a dire che il fascismo é il passato, perché l'evidenza ormai sotto agli occhi di tutti. 

Io sono anni che non capisco come l'italiano medio dia il voto a questo dittatore, ma ora ancora di piú, siamo un popolo di PECORE?

Il ricorso contro la chiusura "Per legge"  delle trasmissioni di opinione é stata sbloccata da una sentenza, ma lui continua ad imporre il silenzio alla RAI, in Mediaset non ne parliamo, ovviamente, é tutto a favore del reuccio, cerchiamo di ribellarci!

C'é l'occasione di queste elezioni, diamo un segno, se proprio non ce la fate a votare altro, che non lui, non andate a votare, buttiamo giú il fascista prima che sia troppo tardi.

E'  giá troppo tardi?

 

 
 
 

Al capezzale di Capezzone

Post n°79 pubblicato il 09 Marzo 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Sgarbi,   Bondi,   Cicchitto,

ed ora Capezzone.

Ma c'è una scuola per creare i portavoce del RE SOLE, oppure li fanno con delle selezioni genetiche?   

Sentite cosa dice dopo la sentenza del TAR che annulla il decreto fascista per la riammissione delle liste.

 

" Siamo in una situazione di gravità assoluta....."

Capezzò, ve la siete cercata, non vi scordate di chi è la colpa della mancata
presentazione delle liste a Roma.



".... che mette a rischio la stessa democrazia....."

Non può mettere a rischio la democrazia una sentenza del tar, sono sentenze su basi giuridiche, su cui si poggia uno stato democratico, piuttosto le frasi del fasciministro La Russa lo sono state tre giorni fa.

"... faremo ricorso, percorreremo tutte le vie legali disponibili, ma è evidente che c'è chi vuole elezioni falsate...."

ancora !!  Capezzòò   non potete sbagliare e poi cambiare le regole per correggere i vostri errori, a Monopoli se vai in prigione non puoi inventarti che il dado era comunista....

".... ed è evidente che c'è chi vuole impedire a milioni di elettori di poter esercitare i loro diritti elettorali...."

gli elettori non avranno questo impedimento, potranno votare tranquillamente, piuttosto saranno sorpresi di non trovare voi sulle liste, ma pensa non potranno nemmeno votare per me, e ti sembra giusto questo?

 

".... le stesse reazioni del centrosinistra alla decisione del TAR confermano questo....."  

 Ma non hai pensato, o becera mente, che forse hanno esultato per una decisione del TAR che blocca un sopruso grosso come un macigno? Il concetto
di legalità non è assolutamente nei requisiti base del PIDDIELLINO, vero?

 

 Negli altri paesi si rispetta la legge, si rispettano i giudici, negli altri paesi la magistratura è considerata il più importante baluardo della democrazia, in questo paese no, qui conta solo mostrare i muscoli, e cercare di abbattere i muri della legalità.

 

 

Se tra qualche anno saremo ancora un paese democratico vuol dire che la nostra costituzione è stata scritta da gente con una capacità intellettuale fuori dal comune, altro che questo gruppo di affaristi viscidi e beceri che sono capaci solo di urlare come delle zitelle insoddisfatte.

 

 
 
 

Liste PDL a Roma, ecco la veritį

Post n°78 pubblicato il 08 Marzo 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Fino ad oggi nessuno ha detto la veritá di quello che é successo realmente durante la  presentazione delle liste del PDL a Roma.

Vorrei ricordare a tutti, elettori del PDL o elettori di altri partiti che la mancata  presentazione delle liste del partito del Premier é totalmente a carico dei delegati del PDL e basta.
Non esistono complotti (mi fa ridere complotti contro i regnanti....)  la responsabilitá é totalmente loro.

E mi fa ridere che si fanno voci grosse, non ci scordiamo cosa ha detto il ministro della Difesa

Ignazio la Russa:

''Non vorrei fare la parte dell'eversivo ma lo dico chiaro e tondo: noi attendiamo fiduciosi i verdetti sulle nostre liste, ma non accetteremo mai una sentenza che impedisca a centinaia di migliaia di nostri elettori di votarci alle regionali. Se ci impediscono di correre siamo pronti a tutto''.

Vi rendete conto?
E'vero che ci si abitua a tutto, ormai, ma queste sono parole da Golpista!!!

La veritá comunque é questa:

Conoscete per caso Samuele Piccolo?

Samuele Piccolo é una specie di new entry della politica italiana, qui a Roma é conosciuto per aver tappezzato Roma di cartelloni pubblicitari con il suo nome, con l'indirizzo del suo sito web e ... basta.
Era il 2006, e cosí facendo, spendendo una fortuna, si é fatto un nome, vuoto, che poi ha cercato di rivendere al migliore offerente, politico.

E' stato "acquistato" da AN per le elezioni del sindaco di Roma nel 2008 e si é fatto eleggere nel consiglio comunale.

Ora questa personcina a modo non é molto simpatica all'entourage del PDL, specie alla vecchia guardia di AN che quindi ha cercato di silurarlo dalle liste del PDL per le nuove elezioni regionali.

Lui in queste liste ci era finito ma forse il responsabile della presentazione delle liste del PDL: Alfredo Milioni aveva avuto delle direttive diverse, ovvero quella di depennare il caro Samuele Piccolo dalla lista stessa. Questo ha creato il problema, il caos, e la mancata presentazione delle liste. Punto.

Il caro Milioni sembra non sia una persona estranea a questi comportamenti:

Alfredo Milioni

ma ripeto la responsabilitá di questo decreto fascista é totalmente a carico dei rappresentanti del PDL cheche ne dicano loro stessi.

Ma andiamo avanti cosí, tutto fa brodo, non va bene una legge, la rifacciamo, non si puó fare? Chissene frega, la consulta me la boccia? Arichissene Frega, tanto io il decreto lo faccio, alla faccia della legalitá.

E qui tutti gli italiani, supini, a non far nulla, a vedereci fottere tutte le regole e tutte le nostre sparite libertá.

Evviva il fascismo che ci pulisce la testa e ci permette di non pensare, cosí noi possiamo andare avanti e pensare a cose piú importanti?
Stasera io ho pasta e fagioli e voi?

 

 
 
 

FASCISTI : varato il decreto salva-liste

Post n°77 pubblicato il 06 Marzo 2010 da ilfisico68

 
 
 

Storia maestra o matrigna

Post n°76 pubblicato il 04 Marzo 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Un po di storia, macabra storia, storia nera, ma pur sempre storia.

Nacque in Austria, ma voleva essere tedesco.

Cresce debole ed emaciato, non aveva voglia di fare nulla, non voleva lavorare,

lui si considerava un ARTISTA.

Cerca il successo come artista, va via da casa, da Branau , va a Vienna dove cerca di iscriversi alla scuola d'arte di Vienna, viene rifiutato, per due volte, la sua arte non vale nulla.

Vive in ostelli, e cerca di portare avanti le sue visioni, sono visioni di ARTISTA FALLITO, vorrebbe ridisegnare VIENNA.

Arriva la grande guerra, partecipa alla guerra come soldato tedesco, viene ferito ed esalta la sua ferita, facendone un vessillo che dimostra il suo valore, un atto di fede alla grande Germania.

Scopre di avere un sogno, distruggere il popolo ebraico e fare grande la Germania.

Si iscrive al partito NAZIONALSOCIALISTA, lo congloba, LO FA SUO, a questo punto comincia la sua personale rincorsa alla cancelleria.

Fa PROPAGANDA, fa solo propaganda, la sua vita diventa propaganda.

Tutto è colpa degli EBREI, sono coloro che stanno distruggendo la GERMANIA, ogni danno, ogni mancanza, ogni cosa negativa è riconducibilie a loro.

E' un grande COMUNICATORE, pur essendo PICCOLO e TOZZO, brutto sudaticcio e pieno di tick, lui è un grande comunicatore, ammaliatore, AMATO DALLE DONNE, fa sua la folla, fa eleggere il suo partito al parlamento tedesco, tenta di farsi eleggere PRESIDENTE della Germania, ma non vi riesce, ma poi con degli inciuci riesce a farsi invece eleggere cancelliere, PRIMO MINISTRO.

Come primo atto, assolda un comunista olandese, che sembra MENTALMENTE DEBOLE, a dar fuoco al parlamento, accusa quindi tutti i comunisti di complotto, e cerca farli uccidere tutti, facendoli impiccare, non riesce nell' intento, le accuse non sono provate, infatti la MAGISTRATURA E' ANCORA INDIPENDENTE.

Etc etc etc......

 

Questa è storia, quello che vedete davanti a voi, ora, sono i nostri giorni.

Quanto assomigliano, quanto la storia si ripete?

L'accoppiamento sembra esagerato, certo, la storia da solo direttive, le persone normali cercano di seguire quelle oneste e che portano a risultati positivi,

taluni invece cercano di ripercorrere quelle riprovevoli, e chissà di migliorarle (rendendole totalmente riprovevoli) , correggere gli errori del passato.... a proprio vantaggio.

 

 
 
 

Nuovi Fascismi

Post n°75 pubblicato il 02 Marzo 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Ormai fa come gli pare.

Non c'é piú pudore o moralitá politica che tenga, il controllo e la censura sono le armi piú usate e abusate da questo sistema di potere, che come allora fece il

Ministero della Stampa e della Propaganda

sta cercando di edulcorare la realtá mettendo a tacere le poche trasmissioni televisive degne di uno sguardo, che ci sta offrendo il fosco panorama televisivo della televisione di stato, la RAI.

Non é rimasto quasi nulla di interessante da guardare in TV, non sono rimasti che pochi giornalisti alla RAI atti a mostrare e a parlare in maniera indipendente, e quei pochi che sono rimasti sono stati ora messi a tacere.

La  Par Condicio     creata dal governo di centro sinistra nel 2000 per combattere lo strapotere mediatico di Berlusconi viene ora estesa all'estremo, per par condicio oscuriamo tutti i format di dibattito politico, cosí non ci sono voci in libertá e si puó fare capagna elettorale indottrinando la gente con le subdole esternazioni dei TG, controllati nella quasi totalitá dal capo del governo, e con le finte trasmissioni di intrattenimento (for dummies). Tali trasmissioni sono delle platee di esaltazione diretta e indiretta dell'operato di questo governo. Si parla sempre e solo bene degli interventi all'Aquila,  di come siano persecutori gli atti dei magistrati, di come l'Italia sia ora piú sicura di prima (se si sapesse la veritá!!!), di come gli immigrati vengono bloccati e rispediti indietro (se sapeste la veritá!!!)  e di come il governo fa tutto per il mondo del lavoro (sic!).

La sostanza di questo intervento é che ora la RAI non trasmetterá piú (fino a fine elezioni..... forse) i dibattiti politici e similari (Ballaró, Report, Anno 0, Vespa etc) e io mi domando ora, per quale motivo ho pagato il canone?

Vedo la TV satellitare da 10 anni, e mi butto sulla RAI solo per questi dibattiti, e peró sborso 110 euro l'anno di canone, ora mi domando, per COSA HO PAGATO 110 EURO QUEST'ANNO ?????

Chiaramente il problema non é che io ho pagato per nulla, ma il problema é che la censura ormai é sotto gli occhi di tutti, ma é sotto gli occhi di un paese di CIECHI!

TRISTI!!,    SIETE (SIAMO) UN PAESE DI GENTE TRISTE!

 

 

 

 
 
 

Menefreghismo Italiano

Post n°74 pubblicato il 01 Marzo 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Come mai questa Italia va come la porta il vento?

Come mai nessuno pensa realmente al futuro di questa nazione?

Le spiegazioni possono essere molteplici, ma solo una, credo, calzi a pennello, é quella del menefreghismo genetico, quello tipicamente italiano, derivante dalla mancanza di senso di appartenenza e di identitá comune.

Siamo tutti figli di qualche cosa che non é mai stato evidenziato come stato, non c'é una volontá di dare una educazione civica al popolo italiano, non c'é perché nessuno ha la volontá di fornirla. Chi ci governa pensa solo agli interessi di pochi, pensa a dare a pochi quello che gli é stato loro chiesto ovvero favori economici, nepotismi e scambi di favore.

All'italiano non interessa realmente ció che accade nelle segrete stanze, anzi queste segrete stanze non sono realmente quelle che catturano l'interesse, sono li ma nessuno é intenzionato ad interessarsene.  Le stanze piú interessanti sono quelle del Grande Fratello, la realtá non é quella della crisi economica, della mancanza di lavoro,  della mancanza di cibo per i poveri derelitti che ci circondano, no, l'unico reale interesse é quello della finzione televisiva, la realtá é quella edulcorata dei TG di regime mediatico.
L'interesse é per il fatto di sangue nel paesino montano, oppure dell'omicidio tra extracomunitari a cui ci si dissocia pensando al fatto che loro appartengono al mondo reale, quello che non interessa in quanto non fa parte della finzione televisiva, quella realtá di comodo che ci riscalda nelle pareti di casa nostra, caldo muro di gomma che ci protegge dal mondo reale ma irreale per noi.

Basta vedere qualche scena di vita per capire di cosa siamo fatti, il nostro limbo é quello del tizio che butta una cicca in un tombino e dice "guarda ha rimbalzato ed ho fatto centro", quando a 50 centimetri dal suo naso c'era un grande vaso portacicche, li andrebbe la sigaretta spenta, ma chissenefrega, é piú divertente fare un gesto di lasciva indifferenza, questo é l'italiano medio.
Gli tolgono la libertá nel mondo reale, ma lui ce l'ha ancora in quello fittizio, e allora non si preoccupa, continua a fare, fa sempre lui. Solo quando perde il lavoro, allora si accorge del mondo reale, ma ancora non é toccato a lui, gli toccherá é ovvio, ma per ora se il suo collega sta in mezzo ad un vicolo scuro, licenziato da un call center spremirisorse, semplicemente  il suo collega non esiste piú, d'altronde é un ex collega, é un ex persona, é semplicemente un ex.

Poveraccio virtualeitaliano medio

Questa é l'italia dei Berluscones, l'Italia voluta e votata, che va avanti fino alla fine, e la fine é vicina, non c'é speranza, non c'é possibilitá, manca la moralitá, manca la volontá, ce l'hanno tolta?

No, l'abbiamo buttata.

 

 
 
 

Governo inattaccabile

Post n°73 pubblicato il 15 Gennaio 2010 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Non c'é nulla da fare, questo governo, questa maggioranza sará con noi per molto tempo.

Dopo tutto quello che ha combinato e dopo tutto quello che é successo, Berlusconi é sempre saldo al potere. Non bastano gli scandali, i problemi con la giustizia,  la dittatura mediatica, la pochezza istituzionale, l'incapacitá a governare, la bassa levatura morale, i contrasti con le forze democratiche, i problemi interni al partito, nulla proprio nulla scalfisce il consenso popolare.

Fatevi un giro su www.sondaggipoliticoelettorali.it  e vedrete che l'italiano continua a dare il suo appoggio incondizionato a quest'uomo, siamo forse una nazione fatta a sua immagine? Temo proprio di si.

La figura di Berlusconi é mitica,o comunque é quello che ogni italiano vuole essere, questo dato é incontrovertibile.  Le caratteristiche che lo fanno una figura mitica sono quelle per cui é li a comandare questo paese di anime perse.

La furbizia, ogni italiano vorrebbe essere furbo come lui, fregare anche l'amico solo per ottenere dei vantaggi.

Il carisma, quale uomo non vorrebbe aver successo con le donne, o quale donna non vorrebbe avere quello che lui dona loro, un mondo dorato.

La ricchezza, é inutile commentare no?

Il successo, lui nato dal nulla si é fatto sa solo; ogni italiano vorrebbe ottenere tutto ció il piú in fretta possibile.

La mancanza di cultura e comunque il successo; sembra paraddossale ma é proprio questo che piace di piú al popolo degli elettori.  Noi siamo un paese in cui la cultura é una opzione faticosa che si puó tranquillamente evitare. Nel popolo delle partite IVA, quello che ama di piú il primo ministro, la cultura é inesistente. Perché studiare quando si puó aprire una societá di import e export con la Cina e guadagnare barche di soldi, comprarsi la villa, il suv e fare la bella vita, cosa centra in tutto ció aver studiato, conoscere la storia del nostro paese o quella degli altri.  La storia serve a capire come andrá il mondo domani, ma siccome si vive solo per l'oggi, be allora chissene frega.

Bravi italiani, andiamo avanti cosí che se poi

diminuisce la libertá, nessuno se ne accorge;

la scuola pubblica viene sminuita nei valori e nei contenuti, non ci si fa caso;

la sanitá pubblica é sempre meno presente e piú lenta, non ci si pensa al momento, ci si adatta;

i media sono pieni di nulla, si ma é un nulla divertente e rilassante;

la giustizia tra poco non sará piú tale, meglio! Cosí posso fare anche io quello che fa lui!

le istituzioni sono diventate un giocattolo, a si? Cosa sono le istituzioni?

 

La realtá é molto piú terribile di quello che sembra al momento, edulcorata e nascosta, mistificata dai media completamente a suo servizio. Ci si abitua a tutto ció fino ad arrivare ad un punto in cui il sedere per terra lo sbatteranno anche quelli che lo hanno votato, ma sará troppo troppo tardi, ed allora non varrá nemmeno la pena dire: te l'avevo detto.

A proposito l'abbassamento delle tasse era una cazzata.
A proposito c'é una nuova tassa: Cellulari, decoder, computer, lettori mp3: qualunque dispositivo abbia una memoria verrà colpito da una nuova "tassa", che verrá gentilmente donata alla SIAE, ma ci si abitua, come sempre.

Su gente andiamo avanti che il capopopolo ci ama....

 
 
 

Ma quali case a Onna!

Post n°72 pubblicato il 18 Settembre 2009 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Sicuramente dirò una cosa che tutti sanno, ovviamente.

Le case che sono state "costruite" a Onna, tanto osannate dal presidente del consiglio,  sono dei MAP ovvero moduli abitativi provvisori.

Sono in pratica casette di legno realizzate dalla provincia di Trento e rese disponibili ai
poveretti di Onna, in tempi lampo....

Quindi rieto, NON HANNO COSTRUITO DELLE CASE NELLE ZONE TERREMOTATE, hanno messo dei MAP.

Tra l'altro dopo gli altri terremoti che ci sono stati in Italia,  sembra che i tempi di cosegna siano prefettamente confrontabili con questi, anzi in una ipotetica e sciagurata clasifica la cosenga di queste case viene dopo il terremoto del Molise dell'Irpinia e dell'Umbria.

Ma la FREGATURA per gli abitanti di Onna è che queste saranno le loro case DEFINITIVE!!!

Bertolaso dice:

 «vengono utilizzate come chalet o seconde case nelle zone di montagna e sull'Appennino» e, dunque, si tratta di abitazioni «assolutamente definitive>

Eccola la casa, e ne ho presa una bella:

 
 
 

Spigolature, tanto per riprendere la mano

Post n°71 pubblicato il 02 Settembre 2009 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

L'Obama italiano è Di Pietro, ma qualcuno mi deve ancora dimostrare che l'Obama americano sia il kennedy degli anni 60.


Aspettiamo a giudicare positivamente una persona, prima vediamo se non è un Bush mascherato, io diffido da tutti gli americani a cui non frega nulla di nulla. Si sono accorti che Bush era un pazzo perchè i problemi finanziari sono ricaduti su di loro, popolo di menefreghisti approfittatori, se penso che io sto pagando per i Mutui dei contadini dell'Alabama mi fa una rabbia infinita.

Di Pietro da solo non può far nulla, Grillo è una persona intelligente, peccato che non è proponente.


Veltroni è caduto Franceschini non punge c'è  spazio per un nuovo PD?

Politica da poltrona e da cabina elettorale... mah! L'alternativa è scendere in piazza fisicamente, io insisto su questo, quando si è milioni di milioni, nemmeno la TV riuscirebbe a mistificare.

Noi viviamo nel mondo dell'Uomo Videns come dice sartori, tu puoi pure dare il voto a chi reputi sia il giusto ma se non hai alleati che utilizzano i media non vai da nessuna parte.

Quanto credete che Santoro e Travaglio e Grillo potranno ancora apparire in TV?
Io dico che già dai programmi autunnali  non ci saranno più, volete  scommettere?

 
 
 

Quando governava la destra

Post n°70 pubblicato il 19 Gennaio 2009 da ilfisico68
 
Foto di ilfisico68

Vi ricordate quando in Italia governava la destra?

Che tempi bui erano quelli, quando il potere era usato a scopo personale, quante ne sono state fatte in quegli anni, e come con difficoltà ne siamo usciti, che fatica abbiamo fatto per ritornare nella legalità della democrazia.

In contrapposizione allo strapotere c'era il nulla, la sinistra era appena crollata sotto i colpi dei massmedia, governava l'allora partito di opposizione il neodefunto Veltroni, che era riuscito a distruggere il partito del popolo, quello creato come fusione tra anime troppo diverse, che vedeva nei sui partecipanti solo lotte intestine, di cui l'immobilismo politico era il loro unico risultato. Non si poteva parlare di fatti concreti, di problemi del paese, non serviva allo scopo, c'erano solo le trame per il potere degli sconfitti.
L'unico elemento di disturbo era quello dato dal partito di Di Pietro, l'unica voce realmente di opposizione, l'unico che riusciva realmente a dire le cose come stavano, quello da cui poi è finalmente fiorita la nuova classe dirigente, quella che ai nostri giorni ci governa.

 Vi ricordate quello che fece la destra, come tentò di distruggere la scuola, come quasi ci riuscì?  Lo scopo allora era, come diceva Calamandrei, quello di gettare la scuola pubblica nel fango, di distruggerla definitivamente a favore di una privata, controllata da loro e dalla chiesa, e poi di rifondarla, con i presupposti identici a   quella privata da loro fornita. Cancellare gli ideali della resistenza a favore di altri costruiti ad ok, far credere che non conta la cultura in quanto tale, ma solo quella che "serve" a chi comanda. La TV del potere, i talk show idioti, serviti per gli idioti, il grande fratello, il calcio come l'oppio dei popoli, Kakà che va o che resta, la madre che uccide il figlio come l'unico argomendo di dibattimento per mesi e mesi, quando poi le morti in Palestina non devono essere mostrate, "Santoro non si deve permettere" diceva un Gianfranco dei vecchi tempo, e difende Israele, che 10 anni prima avrebbe voluto veder bruciare.

Tutto questo per fortuna appartiene al passato. A quella TV controllata da colui che per fortuna oggi non può più nuocere.

Non vi ricordate quello che fece ai magistrati? Con la legge sulle intercettazioni, legge che servì a bloccare il lavoro dei magistrati a favore dei mafiosi, dei corruttori, dei concussi, dei cavalieri di impresa che poterono così far fallire le aziende senza averne conseguenza, e dei camorristi, dei politici intoccabili:
le carceri scoppiano non si possono incarcerare più le persone anche se delinquono, anche se uccidono, anche se corrompono, anche se fanno fallire, e se mettono in mezzo alla strada i loro dipendenti, vi ricordate quando siccome c'erano troppe persone in carcere si facevano indulti ogni anno, per fortuna che ora le carceri sono state costruite , ed ora chi delinque finalmente potrà stare comodamente nelle proprie celle a riflettere sulle loro malefatte e forse riabilitarsi alla società.

E poi quella triste storia dell'Alitalia, non ve la potete essere dimenticata, ma vi rinfresco io.
Vi ricordate che quando il governo Prodi aveva proposto la cessione della azienda ai francesi dell'AirFrance come tutta la destra tuonò contro? Allora non se ne fece nulla, ma tutto venne fatto subito dopo, ma con la bella idea di far pesare i debiti di Alitalia su  tutto il paese, dando la società al gruppo brancaleone della CAI e poi contattare AirFrance ed offrirgli la nuova Alitalia pulita e senza debiti, e i che francesi pensarono, ma come sono buoni (fessi) questi italiani...

Che storie ci ha riservato il passato, e la social card? Come non la ricordate?
La carta che passo alla storia come il caffè del povero, si quella carta con cui il disperato che non arriva al 15 del mese può prendersi un caffè al giorno alla faccia della famiglia che ha in mezzo alla strada! Quella carta che a pochi giorni dalla sua messa in opera già era scarica di credito, che triste storie ci riserva il passato.

E l'ex ministro delle finanze ve lo ricordate ? Si quello, il fratello scemo di Jerry Lewis, quello della finanza creativa, quello che blocco definitivamente la possibilità della Class Action, che un illuminato Bersani aveva creato come decreto e che mai era stato convertito in legge per "cadenza" del governo stesso, pensate la possibilità che un gruppo di cittadini potesse denunciare una multinazionale o anche sono  una grande azienda per comportamento scorretto nei confronti dei clienti, andata in fumo, class action, una delle poche cose che il modello americano poteva donarci, svanita, be loro prendevano dagli stati uniti solo il peggio potesse offrire....

Ma per fortuna tutto ciò ad oggi non c'è più, per fortuna tutti i protagonsiti di questo armageddon sono stati fatti fuori dal mondo politico,  dagli elettori ravveduti, per fortuna che ad oggi l'Italia vive una nuova era,

che bello pensare tutto questo al passato.

Cosa ?

A si scusate devo andare, c'è un tizio qui vicino a me in camice bianco che mi dice che devo prendere una medicina, non so cosa sia, ogni giorno è la stessa storia,

comunque vi saluto, ora devo proprio andare....

 

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dtbbilfisico68ale.09_77sagredo58mattia.baraldoolioecaffe82wilcoyote3gervasiautocarminebisignanofrancescon57theorion3DIAMANTE.ARCOBALENOcopetti.grazianofrancocenticarmine220
 

ULTIMI COMMENTI

Bellissimo articolo. Verro spesso a leggere i tuoi...
Inviato da: olioecaffe82
il 03/10/2014 alle 20:39
 
L'unica cosa che mi sento di riconoscere a Berlusconi...
Inviato da: DivinoGiove
il 04/09/2013 alle 22:12
 
Grazzie!
Inviato da: Romans libres
il 11/08/2013 alle 10:02
 
Grazie a te per la tua visita!
Inviato da: ilfisico68
il 04/07/2011 alle 09:05
 
pochi commenti e molti dubbi...ciao e grazie per la tua...
Inviato da: maryrose6
il 03/07/2011 alle 01:06
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

CONTATORE ESTERNO