Creato da elettrosatdigitalsat il 28/06/2007

ELETTROSAT

di Alfieri Stefano P.zza Solari 24r.Genova

CERCHIAMO DI

ACCONTENTARVI IN TUTTO !

 

SICUREZZA

La tranquillità all'interno della propria abitazione è considerata uno degli indici più significativi della qualità della vita. La prevenzione ha portato sempre più ad una crescita della domanda di sistemi di allarme, sia nei confronti degli incidenti domestici, sia nei confronti delle intrusioni.
Offriamo tutte le soluzioni per ogni genere di esigenza nel campo della sicurezza domestica. La tutela dell'individuo significa anche intervenire preventivamente, prima ancora che il pericolo si presenti in tutte le sue forme. Questo, grazie a sistemi di allarme versatili, in grado di segnalare immediatamente una situazione di pericolo, quali un principio d'incendio, un allagamento, una fuga di gas, etc.
Gli impianti di allarme sono gestibili a distanza (grazie ad un'interfaccia telematica collegata con un computer di casa, ad un PC esterno o ad un telefono di rete fissa o mobile) e si integrano con i sistemi di videocitofonia, illuminazione, antintrusione, climatizzazione, movimento automatico di porte, finestre e tapparelle, elettrodomestici compatibili.

Installatori specializzati effettuano un controllo dettagliato degli ambienti da proteggere e studiano la soluzione più idonea e dimensionata alle esigenze del cliente. Il risultato è un sistema sicuro, senza "punti deboli" per una protezione totale.

 

I MIEI LINK PREFERITI

L'AFFERMAZIONE DELLA DOMOTICA

Quella attuale è un'era tecnologica molto vitale e ricca di novità che si trasformano in opportunità di lavoro per i tecnici che si tengono aggiornati e informati. Oggi è più importante che mai conoscere le nuove tecnologie che vengono applicate in ambito domestico e che migliorano la qualità della vita a partire dall'impianto elettrico che diventa un "sistema integrato" non più relegato a comandare centri luce e collegare prese a spina ma a interagire tra le necessità dell'essere umano e tutte le dotazioni tecniche della casa, realizzando quello che viene definito impianto domotico.

La domotica si sta oggi affermando in tutti gli edifici da quelli unifamiliari ai condomini e anche nel terziario. Si stanno sfatando tutti i luoghi comuni che vedono la domotica come "futuribile" mentre è oggi molto "tangibile" con uno sviluppo del mercato tale da portare il fatturato di 42 Milioni di Euro stimato nel 2005 a 400 Milioni di Euro previsti per il 2010. Questo significa che ci saranno da fare circa 100.000 nuovi impianti domotici con un incremento di 10 volte rispetto a quelli fatti nel 2005.
 

LEGGE 37/08

Gli interruttori differenziali, l'impianto di terra, la rete, le prese e gli interruttori. Ognuno di questi elementi contribuisce a rendere sicuro l'impianto e richiede cura ed attenzione, sia nella fase d'installazione che nella fase di manutenzione.

L'installazione e la manutenzione degli impianti elettrici devono essere realizzate da tecnici abilitati ai sensi della legge 37/08.
A fine lavori il tecnico è tenuto a rilasciare la dichiarazione di conformità dell'impianto, che ne garantisce la sicurezza e la rispondenza a quanto disposto dalla legge 37/08.

Impianti elettrici non a norma possono comportare il rischio di folgorazione, corto circuito, incendio.

In particolare è necessario:

1) Prevedere la "messa a terra" dell'impianto elettrico.

2) Proteggere l'impianto elettrico con l'interruttore differenziale.

3) Installare prese con alveoli schermati.

 

I SATELLITI E LE TECNOLOGIE PARTE 1

 

I SATELLITI E LE TECNOLOGIE PARTE 2

 

COMODITA' DOMOTICA

Grazie ad una serie di moduli facilmente integrabili in ogni abitazione, è possibile attivare i propri scenari e monitorare le condizioni di tutti gli ambienti.

E’ quindi possibile controllare non solo l’illuminazione, il clima interno, l’impianto antifurto ma pressochè tutte le operazioni domestiche.

I cronotermostati permettono di impostare una temperatura diversa per ogni ora della giornata, anche se si è fuori casa, in modo da potere trovare, per esempio al ritorno dal lavoro, la temperatura adeguata per farsi una doccia o un bagno con ilclima ideale.

Con gli interrutori crepuscolari le luci in giardino si accendono automaticamente al tramonto.

E’ possibile automatizzare ogni genere di compito, come alzare e abbassare le tapparelle, chiudere le imposte, controllare le tende, ad esempio utilizzando sensori di rilevamento del vento.

L’insieme dei dispositivi permette di automatizzare e di controllare tutte le funzioni contemporaneamnete, sia di giorno che di notte.

 

COM'E' FATTO IL SISTEMA DOMOTICO?

Ogni sistema domotico, indipendentemente dal protocollo usato, prevede componenti con funzionalità comuni: l’unità centrale, un’interfaccia utente, dei dispositivi ausiliari e un gateway residenziale.

L’unità centrale

E’ il cuore del sistema, rappresentato da un pc che funziona come server dedicato o da una centralina domotica. Elabora i segnali provenienti dai sensori e dalle interfacce utente e gestisce i dispositivi periferici collegati.

Un’interfaccia utente

Parte del programma che permette all’utente di interagire con il sistema e di impostare i parametri scelti in modo semplice e intuitivo: telecomandi tastiere, pulsanti, ecc..

Dei dispositivi ausiliari

Possono comprendere: trasduttori, sensori, attuatori.

Un gateway residenziale

E’ l’unità che connette la rete domestica con quelle esterne.

 

DENTRO AD UN PC

 

Alimentazione: serve per trasformare l'energia elettrica erogata in rete nella forma ultilizzata dal computer.

Disco rigido: È un dispositivo fondamentale per la memorizzazione dei dati.

Scheda di espansione
: Permette di aggiungere nuove caratteristiche al computer, per esempio la capacità di collegarsi in rete, di registrare e riprodurre suoni (scheda audio).

Slot di espansione
: È uno zoccolo sulla piastra madre dove si possono inserire schede di espansione.

Piastra madre
: È la piastra circuitale principale del computer che ospita tutti i componenti elettronici.

Drive per dischetti
: Memorizza e legge informazioni memorizzate sui dischetti (floppy).

Slot per drive
: È uno spazio all'interno del computer riservato all'aggiunta di un drive per dischi rigidi, dischetti o CD-ROM.

Lettore di CD-ROM
: Serve per leggere le informazioni memorizzate sui Compact Disk (CD)

RAM
: Memorizza le informazioni temporaneamente all'interno di un computer, ma le perde quando il computer viene spento.

CPU
: È il microprocessore principale del computer. La CPU elabora i comandi, esegue i calcoli e gestisce il flusso di dati tra i vari componenti del computer. Una buona CPU fornisce qualità al computer.

 

DIETRO AD UN PC

La porta parallela o connettore femmina prevede 25 piedini. Serve per collegare stampanti o drive a nastro.  Internamente, il computer assegna a ogni porta parallela la sigla LPT, quindi la prima porta sarà LPT1, la seconda LPT2 e così via.
Inoltre nella porta parallela c'è la possibilità di collegare via cavo due computer (ad uno sarà attribuito il ruolo di Server all'altro il ruolo di Client).

Le porte seriali
o connettori maschio possono avere 9 o 25 piedini. Normalmente si utilizzano per mouse o il modem. Internamente, il computer assegna a ogni porta seriale la sigla COM, quindi la prima porta sarà COM1, la seconda COM2 e così via. 

La porta tastiera serve a collegare la tastiera. 

La porta o uscita video è quella che serve a collegare il monitor. 

La porta giochi serve a collegare il joystick. 

La porta USB (Universal Serial Bus) è un nuovo tipo di porta che permette di collegare più dispositivi alla stessa porta. Per esempio, a una porta USB possono venire collegati stampante, modem, webcam, joystick e stampante.

 

ASSEMBLAGGIO E ASSISTENZA PC

ASSISTENZA E ASSEMBLAGGIO PC 

Oggi è abbastanza facile individuare ed acquistare computer generici a prezzi ragionevoli.

Sempre più spesso però succede di scoprire dopo l'acquisto che quel particolare hardware non è incluso o non è compatibile con le nostre macchine o non adeguato alle nostre esigenze.

O addirittura che la macchina appena acquistata non è in grado di essere adeguatamente aggiornata e divenire compatibile con gli altri hardware presenti in ufficio o nel nostro impianto personale.

Da qui l'esigenza di valutare con il cliente in modo approfondito le sue reali necessità, anche in prospettiva di un prossimo probabile sviluppo ed offrire macchine adeguate alle diverse necessità e compatibili con l'ambiente informatico col quale dovranno interagire.

Dalla consapevolezza di questa realtà, la nostra disponibilità al realizzare i vostri computer in modo

 

 

Impianti fotovoltaici

Post n°33 pubblicato il 16 Aprile 2013 da elettrosatdigitalsat

In un’epoca in cui il problema delle fonti energetiche si sta facendo sentire a tutti i livelli e in tutte le strutture della vita quotidiana, i pannelli fotovoltaici si stanno trasformando in una risorsa insostituibile. A differenza dei pannelli solari termici che catturano il calore del sole per trasferirlo all’acqua sanitaria, i pannelli fotovoltaici sono in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica. In maniera pulita e silenziosa (non producono sostanze di scarico pericolose per l’ambiente), una volta posti in un luogo soleggiato, sono in grado di produrre grandi quantità di energia, anche superiori all’abituale fabbisogno energetico di una normale famiglia. È anche per questo che oggi si sta facendo in modo che l’energia in eccesso prodotta dai pannelli venga convertita in energia utilizzabile da tutti con la speranza che un giorno il sole sia una delle nostri fonti pulite di energia.

I pannelli fotovoltaici vengono adagiati sui tetti delle case o in qualsiasi luogo in cui vi sia una buona esposizione solare. Sebbene questi pannelli siano in grado di produrre energia anche in luoghi poco soleggiati e durante le giornate nuvolose o piovose, è facile intuire che una buona esposizione al sole permetterà al supporto di aumentare vertiginosamente il proprio rendimento.
Nonostante la tecnologia alla base di un pannello fotovoltaico è alquanto semplice, costruirli è invece un processo molto delicato, sia in fase di costruzione che di trasporto, in quanto i suoi componenti rischiano di essere danneggiati facilmente. È per questa ragione che la produzione e il lancio vero dei pannelli ha tardato ad arrivare; era necessario concepire un metodo di costruzione e di fissaggio di ogni elemento in maniera perfetta tanto da poter essere trasportati e montati senza grossi danni.
Il pannello fotovoltaico è costituito da una serie di celle solari (disposte in moduli e collegate fra di loro in serie o in parallelo) in grado di intrappolare il calore del sole e trasformarlo in una forma di energia utilizzabile dall’uomo. Queste celle solari vengono dette anche celle fotovoltaiche in quanto sono in grado di trasformare i fotoni (gli “atomi” di luce) in volt, in energia elettrica. Questo processo è conosciuto come effetto fotovoltaico.

 
 
 

A partire dal 10 ottobre: lo switch off!

Post n°32 pubblicato il 29 Settembre 2011 da elettrosatdigitalsat

Il digitale terrestre e' il nuovo sistema che a partire dal 10 ottobre 2011 sostituira', anche in Liguria, il sistema analogico che ci ha accompagnato sino a oggi. I vantaggi sono molti: una migliore qualita' dell'immagine, meno interferenze, molti piu' canali tra cui scegliere e la possibilita' di accedere, anche senza parabola, a nuovi canali tematici e attraverso i canali a pagamento al grande calcio, alle nuove serie TV e al cinema in prima visione!

Noi siamo a tua completa disposizione per risolvere ogni problema di ricezione del digitale terrestre per impianti condominiali o singole utenze! 

 
 
 

Televes

Post n°31 pubblicato il 29 Dicembre 2010 da elettrosatdigitalsat

Lavoriamo con la migliore tecnologia disponibile al momento.

 
 
 

I NOSTRI ALLESTIMENTI COMMERCIALI PER TIM

Post n°30 pubblicato il 09 Luglio 2010 da elettrosatdigitalsat

 
 
 

TUTTE LE PARTITE CHE VUOI

Post n°28 pubblicato il 03 Settembre 2007 da elettrosatdigitalsat

LE PARTITE DI GENOA E SAMP SENZA PARABOLA!!!!

 
 
 

SVILUPPARE IL CENTRALIZZATO PER LA CONVERGENZA DIGITALE

Post n°25 pubblicato il 12 Luglio 2007 da elettrosatdigitalsat

La televisione satellitare, quella digitale terrestre, ma anche servizi innovativi audio video dati possono oggi entrare con facilità in ogni tipo di edificio multiutenza con il sistema centralizzato".Una posizione più forte da parte del nostro Paese sul tema del centralizzato potrebbe portare a raggiungere in tempi più brevi l'obiettivo dell'affermazione del digitale terrestre, in vista del definitivo switch-off". Tale è la convinzione di Nello Genovese, amministratore delegato del Gruppo Fracarro.

L'azienda leader e specialista da 70 anni nei sistemi di ricezione e distribuzione TV ha messo a punto sistemi per portare il segnale Tv (e non solo) a tutti gli appartamenti di un edificio, partendo da un'unica antenna ricevente, e per aggiornare gli impianti già presenti negli immobili in modo personalizzato e
flessibile a seconda delle esigenze

 
 
 

VIDEO E AUDIO

Post n°22 pubblicato il 01 Luglio 2007 da elettrosatdigitalsat

Uno dei "miracoli" della tecnica, che affascina soprattutto i neofiti, è il fatto che oltre ad immagini televisive si possano trasferire contemporaneamente i suoni ad esse associate ed il tutto in perfetta sincronia.

Questo scherzetto all'apparenza semplice, è invece il frutto di una attenta sperimentazione che ha accompagnato la scoperta e la messa a punto dei sistemi televisivi.

Il segnale audio è molto di verso da quello video pertanto richiede un trattamento separato nonostante entrambi i segnali debbano forzatamente condividere lo stesso mezzo di trasmissione.

Nella trasmissione di tipo analogico i segnali video e audio rappresentano le componenti essenziali di un segnale tv che vengono unite nella fase di trasmissione e separate nella fase di ricezione. Per viaggiare insieme mantenendo inalterate le proprie caratteristiche, nel sistema analogico si utilizza una frequenza portante sulla quale vengono trasportate le due informazioni.

La banda base è caratterizzata quindi da un pacchetto di frequenze molto più basse di quella della portante e che sono comprese tra 0 e 8,5 MHz. La parte video è preponderante in quanto è più ricca di informazioni infatti occupa tutte le frequenze fino a 5,5 MHz, la parte audio invece tiene pochissimo spazio e può essere collocata nelle frequenze rimanenti lasciando un piccolo distacco dal video ed occupando quindi la banda base da 5,8 a 8,1 MHz.

Nella tecnica di trasmissione digitale i processi sono più complessi in quanto i segnali video e audio vengono campionati e trasformati da subito in una informazione digitale complessiva chiamata "stream di dati". Questi dati occupano un unico grande posto sulla nostra portante e ne disperdono l'energia per effetto della modulazione digitale QPSK. Non si opera più a livello di frequenze in quanto il segnale digitale è privo di riferimenti in frequenza relativi ai segnali originali audio e video. Sono le tecniche digitali che definiscono e separano all'interno dello stream di dati quelli relativi all'audio e quelli relativi al video. Il ricevitore digitale esegue il semplice conteggio dei vari dati e li separa secondo la loro appartenenza.

Questi sono gli aspetti più importanti di una trasmissione via satellite Che permettono di trasferire audio e video in quello che viene definito "canale televisivo".

 
 
 

LA MODULAZIONE CHE FA LA DIFFERENZA...

Post n°21 pubblicato il 01 Luglio 2007 da elettrosatdigitalsat

EFFETTUIAMO: VERIFICA E ADEGUAMENTO SEGNALE DIGITALE TERRESTRE !!!!

Forse vi sarete chiesti più di una volta perché una antenna parabolica non si può collegare direttamente ad un televisore o ad un videoregistratore. Infatti l'antenna come tale si presume che non debba compiere chissà quali operazioni e quindi, come accade per i segnai terrestri, si possa connettere semplicemente con la presa di antenna del televisore. Ciò non è possibile in quanto i formati dei segnali sono incompatibili tra loro e a renderli compatibili ci pensa normalmente il ricevitore satellite.

Per chi volesse approfondire il discorso diciamo che la differenza tra un segnale terrestre ed un segnale satellite è determinata dal tipo di modulazione utilizzato. Contro una modulazione di tipo AM relativa ai canali terrestri si ha una modulazione FM per i canali satellitari analogici e QPSK per i canali digitali.

Per farla breve, il nostro televisore di casa non accetta altri segnali televisivi se non quelli modulati in AM e quindi quelli trasmessi dai ripetitori tv terrestri. Il ricevitore satellite compie il "miracolo" ovvero trasforma i segnali ricevuti da satellite da FM a AM (ricevitore analogico) oppure da QPSK a AM (ricevitore digitale). Se volessimo completare il quadro tirando in ballo la tv via cavo, anche in questo caso viene sfruttata la modulazione digitale ma di tipo diverso da quella satellitare e si chiama QAM. Il ricevitore per tv via cavo per adattare il formato del segnale al normale televisore esegue anch'esso una trasformazione di modulazione da QAM a AM.

Per correttezza si dovrebbe specificare che ricevitori digitali nel processo di trasformazione devono rigenerare anche le componenti del segnale che ne definiscono lo standard cosa che non avviene nel ricevitore analogico dove i segnali FM sono trasmessi secondo i classici standard analogici PAL, Secam e NTSC. E' quindi più coretto definire l'operazione fatta dai ricevitori digitali come conversione QPSK- PAL AM nel caso del satellite e QAM - PAL AM nel caso della tv via cavo.

 
 
 

IMPIANTI CLIMATIZZAZIONE DAIKIN MITSUBISHI LG

Post n°16 pubblicato il 29 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

Impianti mono split e multi split per abitazioni, uffici, aziende. Sono necessari per ottenere la situazione climatica ideale, cosi come per deumidificare ambienti troppo umidi, che rischiano di provocare malattie alle vie respiratorie o allergie alla pelle. Controllano la temperatura di una stanza rinfrescando, scaldando, pulendo l’aria e rendendo l’ambiente sano e confortevole

INSTALLIAMO LE MIGLIORI MARCHE:LG DAIKIN MITSUBISHI /MONO-DUAL SPLIT-INVERTER - per offrirvi il meglio...controllo umidità-modulare il flusso d'aria 3D-la funzione comfort-filtro fotocatalitico con azione deodorizzante-risparmio energetico!

 
 
 

IMPIANTI CITO/VIDEOFONICI

Post n°15 pubblicato il 29 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

Elettrosat realizza qualsiasi tipo di impianto citofonico/videocitofonico: dalla villetta monofamiliare al condominio residenziale utilizzando le migliori marche. La nostra società ha già operato per molte amministrazioni regionali. 

 
 
 

SE CI PROVI NON CI LASCI PIU'! CONTATTACI ALLO 010.8609443. 

Post n°14 pubblicato il 29 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

ELETTROSAT garantisce sicurezza e tranquillità a voi, alle vostre famiglie e alle vostre attività commerciali.

I nostri progetti sono ideati e realizzati sulla base delle esigenze e della fattibilità dei singoli casi, in questo modo ogni cliente ha la propria soluzione personalizzata.
Sia che vogliate assicurare ai vostri uffici un sistema di controllo ottimale, sia che la vostra esigenza sia quella di rendere sicura la vostra casa.

Le marche di sistemi di sicurezza più efficenti e la competenza dei nostri tecnici sono la nostra garanzia perchè voi possiate avere totale libertà nella pianificazione del vostro tempo libero.

 
 
 

ANTIFURTO VIDEOSORVEGLIANZA

Post n°13 pubblicato il 29 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

 

 

La mia ditta realizza impianti e sistemi di sicurezza raccogliendo le esigenze del cliente, proponendogli una soluzione personalizzata, installando i prodotti ed assicurandone nel tempo la corretta manutenzione.
Realizzazione impianti di videosorveglianza a circuito chiuso tvcc con monitoraggio video locale o remoto, per videoriprendere ed archiviare qualsiasi tipologia di evento e di luogo.
Gli impianti di videosorveglianza con sistema tvcc consentono di riprendere, in qualsiasi condizione ambientale (diurna e notturna anche in assenza di luce), con tecnologie sia analogiche che digitali DSP (Digital Signal Process) con telecamere anche miniaturizzate ed occultabili.
Si possopno trasmettere e ricevere a distanza i segnali video con i più avanzati vettori e tecniche di comunicazione e videoregistrare i segnali video e audio con tecnologie analogiche su nastro e digitali su Hard Disk.

I sistemi di videocontrollo realizzati tramite telecamere a circuito chiuso permettono ad un unico operatore di sorvegliare più aree contemporaneamente.

Fondamentale per l'efficienza di un impianto di video controllo è l'utilizzo di telecamere dotate di caratteristiche adeguate all'ambiente e di ottiche calcolate in base alle inquadrature desiderate.

Le immagini riprese possono subire diversi trattamenti da apparati speciali che consentono di vedere in sequenza le telecamere su un solo monitor.

Rivelatori di movimento virtuali consentono di iniziare la registrazione solo quando una telecamera rileva il movimento di una persona in tutto o in parte della sua inquadratura. Le immagini delle telecamere possono essere registrate sugli hard disk dei videoregistratori digitali.

 
 
 

ASSISTENZA TECNICA TV VCR HI-FI...

Post n°8 pubblicato il 29 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

 

 

 

ASSISTENZA TECNICA CON PERSONALE QUALIFICATO CON PREVENTIVI GRATUITI E IN CASO DI NECESSITA' CON SERVIZIO A DOMICILIO.

 
 
 

ANTENNE TERRESTRI SAT DIGITALE TERRESTRE verifica e adeguamento segnale digitale terrestre

Post n°3 pubblicato il 28 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

Realizzazione di:
impianti analogici terrestri singoli e centralizzati che, nonostante l’avvento delle nuove tecnologie, non sono affatto superati 

Impianti satellitari per singole abitazioni e per condomini, che offrono una quantità di scelte tra programmazioni gratuite e a pagamento, ed una qualità del segnale molto migliore e più selettiva di quella terrestre.

Che cos’è la televisione digitale terrestre (DTT)?
Il sistema televisivo che ci ha accompagnati per cinquant’anni viene detto “analogico”. La TV digitale terrestre – in sigla T-DVB (terrestrial Digital Video Broadcasting) – utilizza segnali digitali come quelli dei computer, di Internet, dei CD e della telefonia mobile. La televisione digitale terrestre è in corso di introduzione nel nostro Paese, che si colloca tra i primi in Europa nel contesto di questa innovazione. La transizione dalla TV analogica a quella digitale coinvolgerà progressivamente gli oltre 20 milioni di abitazioni e 50 milioni di apparecchi televisivi del nostro Paese, e dovrà essere completata – come previsto da una legge del Parlamento italiano – entro il 2008.
Quali sono i vantaggi della DTT rispetto all’attuale televisione analogica?
Per gli utenti i principali benefici derivanti dall’introduzione della DTT sono:
· un maggior numero di programmi disponibili (almeno il quintuplo di quelli attuali);
· una migliore qualità immagine/audio: la trasmissione digitale rispetto a quella analogica è particolarmente robusta ai disturbi quali echi, interferenze, ecc.;
· possibilità di partecipazione attiva e immediata ai programmi televisivi (espressione di preferenze, selezione di prodotti, ecc.) con semplici azioni sul telecomando, invece che con l’effettuazione di telefonate o l’invio di SMS;
· la possibilità di usare il mezzo televisivo per l’utilizzo di servizi di informazione e di pubblica utilità ora accessibili solo con mezzi più complessi (ad esempio, reti aziendali oppure PC domestico collegato a Internet);
· un minore inquinamento elettromagnetico: la DTT richiede potenze di trasmissione inferiori rispetto a quella analogica.

Il numero di programmi TV che sarà possibile trasmettere con la DTT è moltiplicabile anche fino a dieci: infatti, su una singola frequenza televisiva, mentre in analogico si può trasportare un solo programma, in digitale ne possono essere trasportati da 5 a 7 e in prospettiva, con tecniche di compressione sempre più evolute, fino a 10 (a seconda del tipo di programmi e della qualità prefissata dall’emittente televisiva). Vengono così ampiamente superati i limiti dell’attuale sistema che non consentiva l’introduzione di ulteriori programmi TV.

 
 
 

IMPIANTI ELETTRICI A NORMA

Post n°2 pubblicato il 28 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

 

Ti informiamo che gli impianti elettrici di tutte le unità immobiliari devono essere realizzati secondo la legge sulla regola dell'arte (Legge 186/68) e la legge sulla sicurezza degli impianti (Legge 37/08).

Quest'ultima richiama la legge sulla regola dell'arte e prescrive alle ditte l'abilitazione all'esecuzione degli impianti, la redazione della dichiarazione di conformità e ai professionisti la redazione del progetto.Chi interviene per lavori e adeguamenti su un impianto elettrico deve rilasciare a fine lavori un documento chiamato "dichiarazione di conformità" che attesti di aver eseguito i lavori secondo la normativa vigente. La dichiarazione di conformità è un documento importante che va conservato ed esibito in caso di controlli o incidenti.

 
 
 

LA DOMOTICA

Post n°1 pubblicato il 28 Giugno 2007 da elettrosatdigitalsat

Gli scenari possibili per il controllo degli impianti e la gestione dei servizi domestici possono essere molteplici, ed i fabbisogni di automazione in qualunque tipo di abitazione possono essere distinti in:
- Comandi generali per accensioni/spegnimenti: illuminazione interna; illuminazione esterna; caldaia; boiler elettrico; condotta principale gas; condotta principale acqua; elettrodomestici (lavatrice, lavastoviglie, forno), impianto di irrigazione; impianto di allarme; ingresso principale.
- Regolazioni locali: controllo temperatura ambiente; controllo On-Off e dimming delle luci; regime di occupazione dei locali; veneziane esterne; controllo per sezioni di un impianto di irrigazione; impianto DVD; monitor .
Le tecnologie propongono soluzioni che vanno a soddisfare tutti questi fabbisogni attraverso combinazioni di controllo definite, per singolo locale, in funzione delle reali esigenze gestionali.
 

 
 
 

 

PREVENTIVI GRATUITI

 

 

VORRESTI UN PC POTENTE...VELOCE...

AFFIDABILE...

MA NON SAI PROPRIO DA DOVE INIZIARE?

PENSIAMO A TUTTO NOI !

VIENI A TROVARCI !

 

DIGITALE TERRESTRE

 

IN BREVE..LA DOMOTICA:

La domotica è la tecnica che studia l'automazione degli edifici avendo come obiettivo il miglioramento della "qualità" dell'abitare, attraverso la realizzazione di una casa nella quale si possa vivere meglio, controllare i livelli di benessere e di salute, risparmiare energia e rispettare la natura. Tutto ciò si ottiene attraverso il controllo e la gestione degli impianti e degli elettrodomestici, il miglioramento della sicurezza e quindi della vita.

La continua evoluzione delle tecnologie e le nuove esigenze di comfort e di sicurezza hanno sviluppato nuove metodologie di realizzazione e di gestione degli impianti tecnologici.
Il bisogno di sentirsi sicuri, di allentare lo stress, di immergerci in una dimensione "familiare" ha permesso lo sviluppo di un nuovo modo di concepire la casa. Si è arrivati così alla nascita della cosiddetta "casa intelligente", un autentica innovazione del nostro vivere civile.
Attraverso un sistema integrato in grado di controllare e gestire le varie apparecchiature, concepite in una loro singola funzionalità viene soddisfatta ogni tipo di esigenza: videosorveglianza; climatizzazione; anti-intrusione; motorizzazione di persiane e tapparelle; porte; cancelli; videocitofonia; tele-soccorso; rilevatori di gas, fumo e acqua; irrigazione del giardino, etc.
Questi impianti possono scambiarsi informazioni e svolgere operazioni in automatico, a vantaggio della nostra sicurezza e del nostro comfort.
La domotica è una nuova concezione di vivere l'abitazione, dove nulla è lasciato al caso e dove tutto ruota attorno alla persona e al nucleo familiare.

In questo settore, la Ditta Elettrosat, garantisce un prodotto finale all'avanguardia, in grado di soddisfare le aspettative del singolo e garantire allo stesso tempo quanto di più tecnologico offre attualmente il mondo della domotica civile.

 

CYBER-CASA A TIRO DI PC

Basterà un solo comando, dato dal pc o dal cellulare, per avviare e far interagire contemporaneamente i vari elettrodomestici

Una conquista rivoluzionaria nel settore della domotica, dove ancora mancava un'interfaccia che collegasse tutti i sistemi di comando di Tv, stereo, riscaldamento. La soluzione arriva ora dai ricercatori dell'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione "A. Faedo" del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa, che hanno messo a punto un software in grado di controllare tutti i dispositivi domestici con un unico "telecomando".

Con un tasto del cellulare, ad esempio, si potranno riscaldare le pietanze in forno, avviare la lavastoviglie o la lavatrice e si potrà anche regolare la temperatura dell'ambiente. Il prototipo, consentendo l'interoperabilità di tutti i sistemi domotici presenti o futuri, potrebbe aprire la strada alla tanto attesa esplosione dell'automazione nelle nostre case, visto che i principi su cui si fonda sono concettualmente simili a quelli che hanno determinato il grande successo di Internet. Con questa applicazione si potranno ottenere finalmente tutti i benefici che la domotica promette. Potremmo risparmiare del tempo e avremo tutto sotto il nostro controllo.

 

 

I NOSTRI SERVIZI:

ELETTROSAT  è in grado di offrire al cliente una vasta gamma di servizi con la massima cura, tecnologia e alta qualità.

Ecco alcuni degli impianti e servizi offerti:

  • Impianti elettrici civili ed industriali nuovi o da rinnovare nel rispetto di tutte le normative di legge e utilizzando i migliori materiali e marche presenti sul mercato
  • Impianti d'allarme
  • Impianti di videocitotelefonia
  • Progettazione d'impianti
  • Impianti di aspirazione centrallizzata
  • Impianti di filodiffusione
  • Impianti protetti, stagni, antideflagranti per la distribuzione di energia in bassa e media tensione
  • Impianti di rilevazione incendio
  • Impianti TV a circuito chiuso e videocontrollo
  • Impianti di controllo accessi  
  • Cabine di distribuzione media tensione e bassa tensione
  • Quadri elettrici  

Al fine di ottenere la massima soddisfazione da parte dei suoi clienti, li segue attentamente sin dalle prime fasi del lavoro che si andrà a svolgere. E' possibile partire da un progetto fornito dal cliente oppure effettuare dei sopraluoghi nel cantiere, sviluppando un progetto dettagliato con i principali software sul mercato, accompagnato da un'offerta commerciale illustrata nei dettagli al cliente.

 

GLI SCENARI DELLA DOMOTICA

In una casa domotica si possono personalizzare diversi scenari, cioè un sistema di operazioni svolte in modo sistematico e sequenziale, che vengono concentrate in un solo comando.

Ecco qualche esempio: giorno, notte, lavoro, cena, home theatre.

Giorno

All’orario impostato si alzano le tapparelle, si accende il riscaldamento nelle stanze dell’abitazione e sis calda l’acqua del bagno. Se collegata, la maccchina del caffè si mette in funzione per preparare la miscela preferita.

Notte

Si spengono tutte le luci, si abbassano le tapparelle, si chiude il portone d’ingresso e si inserisce l’allarme

Lavoro

Viene attivato l’allarme, sis pengono le luci, si abbassa la temperatura nelle stanze, che poi viene aumentata prima del rientro a casa dall’ufficio.

Cena

Si accendono le luci in sala da pranzo e in cucina, si spengono quelle non necessarie e aumenta la temperatura in questi due ambienti.

home theatre

Si abbassano le tapparelle, si spengono le luci e l’impianto audio-video si accende e trasmette il film scelto.

 

LA CASA INTELLIGENTE

Efficienza: La casa intelligente rende l’ambiente eco compatibile. Grazie all’accurato studio dei materiali che compongono l’arredamento e ad un efficace isolamento la casa richiede meno energia, consuma meno acqua e produce meno rifiuti di una casa normale
Salute: la scelta dei materiali, la loro composizione e le caratteristiche dell’
arredamento moderno rendono la vita nella casa più salutare per i sui abitanti
Automazione: Sistemi intelligenti che si integrano con l’arredamento della casa semplificano la vita senza per questo richiedere maggiori consumi
Svago: La casa intelligente del futuro è caratterizzata dall’uso esteso di sistemi avanzati di intrattenimento che si integrano perfettamente nell’arredamento rendendo più piacevole la vita di tutti i giorni
Climatizzazione: è oramai divenuto fondamentale per qualsiasi studio di design dell’arredamento interno di includere nella progettazione un sistema efficace di climatizzazione che sia allo stesso tempo efficace economico bio compatibile ed affidabile.

 

COME ORGANIZZARE LE STANZE CON DOMOTICA

Come sistemare il tutto nelle stanze

Salotto, Camera, Bagno, Cucina, Ingresso.


Con un solo gesto il comando “relax” può regolare le luci, abbassare le tapparelle e accendere lo stereo sulla musica preferita


Un interrutore accanto al letto comanda lo spegnimento delle luci, la chiusura delle tapparelle, l’inserimento del sistema di antifurto; con un altro comando viene riprestinato lo scenario mattutino


All’ora impostata si accende la caldaia, in modo da avere un clima ottimale, e il rubinetto può essere programmato per riempire la vasca: perchè tutto sia pronto al nostro ingresso.


Su un piccolo schermo collegato a Internet è possibile visualizzare le informazioni su tutti gli elettrodomestici, essere informati se manca qualcosa in frigorifero e, nel caso, fare la spesa per via telematica.


Al momento di uscire, si preme un interrutore che si occuperà di spegnere le luci in tutta la casa, abbassare le tapparelle e azionare il sistema antifurto. Quest’ultimo sarà in grado di segnalare un allarme per sms o per e-mail.


La centrale domotica o un pc controllano e regolano gli impianti e tutte le informazioni degli apparecchi collegati in rete, segnalando eventuali anomalie.

All’occorrenza è possibile disattivare uno o più comandi e, per esempio in caso di black-out, azionare i vari dispositivi manualmente.