Tag

 

SUPPOSTA DEL GIORNO

supposta-strip-alu

«Mi sono battuto perchè Enzo Biagi non lasciasse la televisione, ma alla fine prevalse in Biagi il desiderio di poter essere liquidato con un compenso molto elevato».

Silvio Berlusconi a Tv 7, 15 febbraio 2008

 

LET'S BLOG

Dalle parole ai fatti

il blog di Giovanni Di Stefano

Sicilia, racconti e una carrellata su quello che si vede, si legge, si scrive


L’Apota

il blog di Alessandro Giorgiutti

un anticonformista vero che non se la beve


MondoMedia

il blog di Alessandro Trevisani

le notizie raccontate a mo’ di storie


E si direbbe che a bordo ....

il blog di Lavinia Farnese

tutto o quasi su Lavinia


 

CANZONI CHE PARLANO

A te

Jovanotti

Safari

Il buon Baudo ogni anno ci ricorda che la canzone vincitrice del Festival è quella di cui la gente fischietta il motivo il giorno dopo la prima serata della kermesse sanremese. Sarà. Di questi tempi, però, la popolarità di una canzone si misura, oltre che con le vendite del cd singolo e con la quantità di download, anche con la presenza del brano su Youtube come colonna sonora di videoclip e audiogallery creati dagli utenti. Ecco perchè, secondo me, il brano A te, che Jovanotti ha inserito nel suo nuovo album Safari, è già un successo: non è uscito nessun videoclip, ma il popolo della Rete si è sbizzarrito a crearne a bizzeffe. Segno che questa canzone parla al cuore di molti.

>>>ARCHIVIO

 

STO LEGGENDO...


Enzo Biagi

Manuale del Novecento

Rizzoli


A volte capita che non si ha molto tempo per leggere e iniziando un libro si rischia di non concluderlo mai. Allora le cose sono due: o uno si limita a leggere distrattamente i titoli dei giornali oppure si concentra sugli ingredienti dei biscotti della colazione. C'è una terza possibilità: i dizionari, divisi per voci, lunghe al massimo una pagina, che possono essere letti in qualsiasi momento libero, senza il rischio di perdere il filo. E' il caso di questo libro, in cui Enzo Biagi dice la sua sui protagonisti del secolo appena trascorso, personaggi, il più delle volte, da lui incontrati, anche se per pochi minuti. Uno dei tanti grazie che bisogna dire a questo maestro del giornalismo.

>> ARCHIVIO

 

ALBUM

Luglio 2005 013

Con Chicca e Giusi, il giorno della mia laurea, luglio 2005

Simo & Elvi

Con Simone, a Lecce, in piazza Mazzini, agosto 2005

Io al Sestriere

Al Sestriere, per le Olimpiadi Invernali, febbraio 2006

T'ann'ard! 

Con Gianpaolo al master, maggio 2006

Con Elena, durante lo stage all'Ansa, luglio 2007

CDSC01873

Con la mia macchina la notte della vittoria dell'Italia ai Mondiali, luglio 2007

IMG_0750

Sul circuito di prova di Quattroruote, febbraio 2007

A Perugia

A Perugia. il giorno della consegna del premio dedicato ad Ilaria Alpi, marzo 2007

 

Alla tipografia di Corriere e Gazzetta, maggio 2007

Con Nicola, ottobre 2007

 

MOMENTI DI VERO GODIMENTO

4 LUGLIO 2006

Dov’eravate? Sì, dove eravate quella sera? La sera del quattro luglio 2006. Alle undici, quando Fabio Grosso l’ha buttata dentro al 120’?  E poi si è messo a correre scuotendo la testa, con gli occhi del bambino che ha appena scartato il regalo di Natale? Non ci credeva neanche lui, ma con quel tiro a girare Grosso aveva appena regalato all’Italia la finale della Coppa Del Mondo.Dov’eravate? Non potete non ricordarvelo. Tutta l’Italia  è esplosa quando quel pallone si è infilato dietro le spalle di un Lehmann immobile, parabola imprendibile e irripetibile. Italia –Germania. Una partita soffertissima. Le porte  che sembravano stregate. Pali, traverse, parate. La palla che non vuole entrare. L’acido lattico che si fa sentire, perché si va ai supplementari, e la tensione aumenta. Meno male che non c’è più quel maledetto golden gol, che ci ha condannato agli Europei del 2000 e ai Mondiali del 2002.Ammettetelo. L’avete giocata pure un po’ voi, quella partita, dovunque foste. A casa vostra. Al lavoro, con un occhio o un orecchio rivolto verso la tv. Nelle piazze, che poi sono impazzite di festa. Per questo non potete non ricordarvi dov’eravate.
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 
Creato da: elvona il 24/10/2005
In continua evoluzione, ma non si sa verso dove

 

 
« IERI, MOGGI E DOMANITRASLOCO »

CAMPAGNA ELETTORALE 2008: UN PRIMO BILANCIO

Primo bilancio di questa fase iniziale della campagna elettorale. A parte l'uso smodato (e spesso strumentale) di sondaggi da parte dei vari candidati, che il più delle volte presentano numeri e percentulali  senza essere accompagnarli dall' informativa (ovvero quella nota dove vengono indicati  le persone intervistate, la modalità di raccolta dati, il committente, il periodo relativo), va registrato che, nonostante si venga da due anni di governo di centrosinistra, il Partito Democratico sta riuscendo a condurre una campagna elettorale per certi versi molto simile a quella di Berlusconi nel 2006. Su questo Berlusconi ha ragione: Veltroni parla come se si stesse venendo da due anni di governo di centrodestra: la stessa tattica utilizzata dal Cavaliere nel 2006, con buoni risultati.

 I dati, ad ogni modo,  danno il Pd in svantaggio, con qualche segno di miglioramento, ma quello che più conta, è che, forse per la prima volta dopo anni, non è il centrodestra a dettare l'agenda politica della campagna elettorale. Il leader del Popolo della Libertà,  la cui tenacia  e abilità di comunicazione sono proverbiali, dà l'impressione di rincorrere, pur essendo in vantaggio. Le polemiche sul caso Ciarrapico ( e qui, un ruolo fondamentale l'ha avuto Repubblica nel lanciare la boutade)  e la gaffe sulle precarie che, secondo il Cavaliere, risolverebbero i loro problemi sposando uno come suo figlio, fanno registrare un certo affanno comunicativo del sempiterno candidato premier. Anche il gesto di stracciare il programma non è ha certo avuto un buon riscontro a livello mediatico.

Rispetto alla campagna elettorale precedente, l'offerta politica è più composita e più coerente, almeno in apparenza: ai due principali competitor,  si aggiungono La Sinistra Arcobaleno, la Destra, la Rosa Bianca, i Socialisti di Boselli, che non hanno alcuna chance di vittoria, ma potrebbero risultare determinanti nella formazione di una maggioranza parlamentare, tenendo conto della legge elettorale. Tutte queste formazioni, però, nessuna esclusa, si scagliano quotidianamente contro Pd e Pdl, accusandoli di aver egemonizzato abusivamente la scena politica. D'altra parte, il leader del Pdl continua a parlare di voto utile (ovvero di voto dato ai due principali partiti), suscitando le ire transfuga della Cdl Casini. Anche in questo Veltroni ha buon gioco: finora ha evitato di attaccare direttamente le forze minori, invitando semplicemente a votare per il Pd. Scelta che contribusce a creare un clima positivo attorno al neonato Partito Democratico.

Siamo solo all'inizio, manca ancora un mese al voto, e la campagna elettorale deve ancora entrare nel vivo, ma per ora l'impressione è che il Pd giochi in maggiore scioltezza, mentre al Pdl cominci a pesare la posizione di vantaggio in cui si trova. Ad ogni modo, come si titolava due anni fa, decideranno gli indecisi. Un paradosso, ma per ora il 30 per cento degli elettori non sa che pesci pigliare al mercato dell'offerta politica.  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/elvona/trackback.php?msg=4292483

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
di.nuovo.solo
di.nuovo.solo il 15/03/08 alle 15:29 via WEB
ma nn hai meglio di che parlare nel tuo blog oltre che la politica? :0(
(Rispondi)
 
nikomara0
nikomara0 il 15/03/08 alle 17:02 via WEB
da parte mia continua a parlarne....qualcosa dovrà pur cambiare in questa nostra povera italia...poi se qualcuno non è daccordo...pò sempre fare a meno di leggerti....sia che tu sia a destra, sinistra o con i vari partiti minori...continua se è ciò in cui credi....ciao
(Rispondi)
 
dredd7
dredd7 il 07/06/08 alle 09:47 via WEB
Se ti interessa continua a parlarne, per me la sconfitta del PD era cosa certa. Hanno fatto un sacco di errori. E ci ritroviamo con questa gente che vuole costruire centrali nucleari e marciare su Roma con 500mila padani. Tutto il mondo ci sta accusando di xenofobia, poi vedere tutti quelli che l'hanno votato al sud quando faranno il federalismo fiscale. comunque vedremo...
(Rispondi)
 
trasognoerealta_17
trasognoerealta_17 il 30/06/08 alle 08:50 via WEB
Aspetto tutto il giorno che la notte sia matura, quando sia aprono i portoni del silenzio, e per magia tutti i sogni iniziano a parlare. Mentre i desideri prendono forma lasciando cadere per qualche ora le vesti di fantasmi, sconfinando nella libertà più totale limitandosi di non varcare in quella altrui. Anime che volano come se si fossero liberati dalle catene dell'eternità, e tutti sembrano fantasmi mentre le fin estri diventano occhi spenti che dormono nel silenzio più totale, nella attesa che si aprono i portoni dei palazzi ed sole cuoce le aiole dei giardini allagando invadente le stanze di tutto il modo. Lascami un tuo comemnto ed io ne saro grato . Un caro e sincero saluto Il sogno
(Rispondi)
 
angeloodiavolo.l
angeloodiavolo.l il 04/10/08 alle 17:32 via WEB
Amo svegliarmi e guardare il sole, amo camminare e guardare la mia ombra, amo stare davanti al mare e osservarlo, amo guardare il cielo e non staccare più gli occhi. Voglio godermi istante per istante questa opportunità che mi viene concessa. Conoscere nuovi traguardi, mettere nero su bianco nella storia che sto vivendo. Amo la vita perché mi è stata concessa e voglio sfruttare ogni secondo del mio tempo a cercare un desiderio da realizzare. Voglio un sogno da avverare per dare un senso alla mia vita. Una vita donata al prossimo e agli amici, anche se spesso ti tradiscono ma non importa.. Passera cmq se qualcuno vuole commentare, postare o lasciare un messaggio siate i benvenuti nel mio profilo ma non fermatevi al profilo visitate il blog … Il Normanno
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ringtones own il 02/05/09 alle 21:44 via WEB
free ringtone sender software Notice how ringtones krafty kuts to impose changes, airport, the article ringtones jimmy soul on examiner article ringtone cdrom on free nokia ringtones 2600 the free ringtones 911 newb newbie because of send ringtones to mobile phone july ringtone for my sidekick 3 6, jokes ringtones collection of ringtone bagpipes ringtones. The vast tori amos ringtone raspberry majority of hiphopopotamus change ringtone e815 vs. Barrett, glass upgrade to free ringtone windows mobile
(Rispondi)
 
curiosissimissimo
curiosissimissimo il 21/05/09 alle 17:07 via WEB
La vera, semplice, stupida e intuitiva verità del perchè un leader come Berlusconi vinca e stravinca e il Partito Democratico sia sempre più inesistente è che l'uno vende fumo da maestri, l'altro semplicemente vende fumo. Personalmente mi sento spontaneamente legato più alla tradizione progressista e laica che a quella conservatrice, ma devo ammettere che il centro destra fa bene la cosa più banale che una coalizione possa fare e cioè dare agli italiani ciò che gli italiani vogliono sentire. Poco importa se si tratta di promesse perlopiù irragionevoli o non mantenibili, se si tratta di azioni deplorevoli come respingere barconi di immigrati. Il governo è populista e agisce da populista e gli italiani si sentono protetti e pensano che il loro leader li porterà in trionfo. Mi trovo troppo spesso a concordare con le strategie del nostro presidente del consiglio, e non intendo moralmente, quanto proprio tatticamente. Ecco, la tattica di Silvio è...commovente e credo, viste le facce, inarrivabile. Il PD farà bene a trovare un nuovo, GIOVANE, fresco e carismatico Figlio di P. se vuole sperare di risalire la china. Proponendo visetti seri che gli italiani assimilano al secchione asociale (ogni riferimendo a D.F. o W.V. è casuale) non porterà che a ulteriori sconfitte. Il profilo culturale dell'italiano medio è basso e occorrono "basse promesse" e individui "bassi" per vincere. Strategia vuole quindi che prima si vinca, usando armi simili a quelle usate dal PDL, poi si operi una campagna di "evoluzione culturale" della società italiana. Uno scherzetto che richiederà decenni.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

IL MIO CURRICULUM

View Elvira Pollina's profile _n LinkedIn
 

Max, febbraio 2008

Incontriamoci sul  Sito, pag 169

simpson

Max, ottobre 2007

Arrivano i gialli


 

I MIEI VIDEO

TG LAB 8 NOVEMBRE 2006

ESTERI

servizio sulle  elezioni americane di medio termine

TG LAB 10 NOVEMBRE 2006

ECONOMIA

servizio sulla Finanziaria

TG LAB 13 NOVEMBRE

COSTUME

servizio sull'annuncio dell'arrivo del secondo figlio della coppia Totti - Blasy

TG LAB 15 NOVEMBRE 2006

SPORT

servizio su Fabio Cannavaro Pallone d'Oro

 

UN DOTTORE DA SOGNO

La storia di Peppa, dottoressa clown.

Realizzato da Elvira Pollina e Davide Pyriochos.

 

FACEBOOK

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963