Creato da l.isola.che.non.c.e il 04/03/2010

a pensarci bene....

oltre l'apparenza

 

auguri a tutti

Post n°30 pubblicato il 02 Gennaio 2012 da l.isola.che.non.c.e

il 2011 se n'e' andato. ora siamo all'inizio del 2012. tante speranze. io auguro a tutti di essere felici. ognuno a modo suo. un'unica annotazione in proposito: non fate del male gratuito a nessuno.

 
 
 

il mio mondo

Post n°29 pubblicato il 09 Dicembre 2011 da l.isola.che.non.c.e

esiste un mondo dove il sentimento vale piu' della ragione, dove ci si commuove davanti all'amore, dove si aiuta chi ha bisogno, dove si ama per amore, dove il sesso viene dopo, dove si soffre per amore, dove si e' traditi e umiliati.e tanto altro...beh ....quello e' il mio mondo e mi piace da morire.

 
 
 

un senso di amarezza

Post n°28 pubblicato il 09 Dicembre 2011 da l.isola.che.non.c.e

cari amici torno a scrivere dopo tanto tempo.non per motivi intimi o personali. ma solo perche' sento il bisogno di dire cio' che provo su quanto e' stato chiesto agli italiani per sanare la crisi europea e mondiale dell'economia occidentale.

bene.

provo un senso di profonda amarezza.

ma possibile che a fronte di squilibri economici mondiali si chieda ai pensionati di fare sacrifici?

non vado oltre perche' non c'e' altro da aggiungere.

 
 
 

il giorno dopo

Post n°27 pubblicato il 25 Giugno 2010 da l.isola.che.non.c.e

e' appena finita l'avventura degli azzurri ai campionati del mondo di calcio sud africa 2010.

l'italia e' stata subito eliminata al primo turno dopo aver giocato male le tre partite del suo girone.

nulla da dire sul risultato in quanto i nostri avversari hanno giocato meglio.

mi auguro che anche in questo caso di sconfitta non si dimentichi che italiani lo siamo sia quando vinciamo che quando perdiamo.

purtroppo la vittoria ha mille padri mentre la sconfitta e' orfana.

grazie azzurri. l'impegno non e' mancato e il dispiacere mi unisce a voi.

la prossima volta andra' meglio.

 
 
 

figli

Post n°26 pubblicato il 21 Giugno 2010 da l.isola.che.non.c.e

stavolta vorrei parlare di figli.

ho due figli. una femmina di 19 e un maschio di 14.

io credo che l'educazione, cosi' come il rispetto della legge, non si possa chiedere per cortesia, ma vada imposta.

ovviamente il genitore si puo' fare in mille modi. dato per scontato che si amino i figli piu' della propria vita, il mestiere di genitore e' quanto mai difficile in quanto e' una attivita' che non si impara da nessuno ma si vive sulla propria pelle.

quanti errori.

mi succede spesso di impartire quelle che io ritengo le giuste regole di vita: onesta', senso del dovere, educazione, amore.

troppo spesso sbatto contro un muro di incomprensione di fondo: i figli pensano che i genitori siano i loro nemici che mettono i bastoni tra le ruote per raggiungere le loro aspettative di vita.

accade allora che dopo ogni loro affermazione e successo non guardino indietro con riconoscenza verso coloro che li hanno indirizzati con sofferenza apparendo ai loro occhi autentici rompiscatole.

e mi capita sempre piu' spesso di goire dei loro successi da solo e in silenzio.

ma sono felice di essere padre...antipatico...ma un padre.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

poetellal.isola.che.non.c.epoeta.72perrone.asor55gioviuKyarangelounamamma1Io.maddymmarilunaopiumparfumio_ericapolverediluna5profilo_femminileedmondo2000lagazzella4
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom