Creato da: fromstars il 26/03/2006
si guarda il mondo... tutto intero. Le stelle sono fuoco, sono calde, ma non ti scottano quanto gli eventi... e allora vado là, per guardare dall'alto me stesso e gli altri, questa quotidianità che sa sfiorarti, ma anche investirti come un treno.

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

scritturascuolaornitornetoorresalottergsSdoppiamoCupidoCogitoErgoValinaSummanouk80gugel81
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« TranSpagnaIn bocca al lupo! »

Sul referendum costituzionale del 25 e 25 giugno

Post n°34 pubblicato il 14 Giugno 2006 da fromstars

Si avvicina la data di un referendum molto importante: quello sulla riforma costituzionale voluta e votata dalla Casa delle Liberta`.
Sui cartelloni leggiamo "meno parlamentari, meno sprechi, piu`poteri ai cittadini".
In questo slogan sta tutta la concezione che chi ha scritto la riforma ha per le istituzioni della democrazia parlamentare: pagare i parlamentari e`uno spreco e non e`vero che sono rappresentanti del popolo che li ha votati, addirittura ne sviliscono il potere.
Nel 1948 piu`di 500 rappresentanti di tutte le correnti politiche, religiose e culturali presenti in Italia scrissero la Costituzione repubblicana composta da circa 150 tra articoli e disposizioni; nell'estate 2003 quattro parlamentari della CdL (uno per partito) ne modificano ben 53 chiusi in una baita di montagna.

ATTENZIONE: non si tratta di una finanziaria che attraverso misure economiche riduce gli sprechi, ma di una riforma dei principi di equilibrio tra poteri che stanno alla base del nostro ordinamento.
Per semplificare molto un solo cittadino avra`piu`poteri di prima:il Primo Ministro, dal momento che alla sua fiducia e`vincolato il mandato della Camera dei Deputati, ovvero dell'unica Camera che potra`legiferare essendo il Senato ridotto a mera rappresentanza delle Regioni. Insomma, se la camera non vota la fiducia al premier su un provvedimento essa viene automaticamente sciolta. C'e`un'altro aspetto a mio parere raccapricciante dal punto di vista democratico: l'opposizione avrebbe una rilevanza parlamentare praticamente ridicola, dal momento che per i calcoli di maggioranza non devono essere determinanti i voti dell'opposizione.
Inoltre c'e`l'aspetto della DEVOLUTION: passano completamente alle regioni i poteri su sanita`, programmi scolastici, polizia amministrativa e giudiziaria. Non e`un'esagerazione parlare di attentato all'unita`nazionale. Non tutte le regioni italiane sono la Toscana, dove c'e`un modello sanitario studiato in tutta Europa, e non tutte hanno colegamenti istruzione-lavoro come la Lombardia. Con questa riforma solo chi ha avuto la fortuna di nascere o di poter vivere nelle regioni piu`sviluppate avrebbe speranza di crescere e realizzare le proprie aspettative, senza considerare poi quelle zone che soffrono storicamente il tumore della criminalita`organizzata e si vedrebbero ancor piu`consegnate al controllo totale delle Mafie.

E poi dico io: in un periodo storico in cui si tende ad unire le forze, a progettare una grande e unica Europa ha senso dividere una piccola Nazione come l'Italia in altre 20 micronazioni con problemi e squilibri amplificati?

per favore... Cerchiamo di fermare tutto questo.

PS ho riportato solo una minima benche` rilevante parte degli stravolgimenti che la riforma leghista apporta alla Costituzione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/fromstars/trackback.php?msg=1291793

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
gugel81
gugel81 il 15/06/06 alle 15:23 via WEB
la penso propio come te, voterò sicuramente no
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963