Creato da Monsieur_Jicky il 02/12/2010

J I C K Y

TRUTH, FRAGRANCES & LIES.

 

« Non tutte le molecole ch...Caro Jicky, come profuma... »

Natale 2012. Boicottare certa profumeria per costringere tutti i produttori a maggior rispetto verso i consumatori!

Post n°501 pubblicato il 08 Dicembre 2012 da Monsieur_Jicky
 

Potrebbe essere davvero la cosa più sensata da fare, sempre meno novità e sempre più volgari e stupide. Prezzi ritoccati al rialzo per roba che spesso vale niente.

Regalare certi profumi, mainstream o nicchia non fa molta differenza, è da cretini in questo momento.

Da 10 anni a questa parte la qualità è andata sempre più scemando, e la menzogna ha preso il posto della verità.

I profumieri come avete confermato nel recente sondaggio sulla piattaforma di Jicky 2.0, giocano a imbrogliare, usano i fumogeni, ci vogliono fare fessi e non servire.

Per questo chiunque ceda al gioco volgare dei bacini e abbracci alle fiere di settore, è un imbecille e un venduto! Giornalisti, blogger senza cultura specifica, sedotti da una poveretta mezza nuda con pizzi neri brutta come la morte, un fango insomma, che si atteggia a star e poi pretende di rietrare dalla pagliacciata vendendo cubetti di mer.. da 300 euro e passa che imitano vecchi Guerlain.

Eppure una consolazione c'è, sembra che uno strano destino colpisca l'eccessiva personalizzazione, almeno nella profumeria e nell'effimero.

Il profumiere che si loda finisce spesso male, sembra davvero una maledizione, profumieri altezzosi che muoiono, che finiscono sul lastrico e svendono il proprio nome e marchio, profumieri che vanno a chiedere la carità un minuto dopo aver ostenato potere e ricchezze fasulle.

Molti sono gentili nei modi esteriori ma come hanno sperimentato amaramente molti di voi, quando il contatto è mediato dalla carta di credito o dal contante sul prodotto, diventano gelidi calcolatori, abbiamo incontrato pazzi/e da manicomio, gente che dopo i bacini ti manda un tumore al fegato, salvo poi, per nemesi ritrovarselo in pancia.

Forse lavorare con prodotti chimici, estratti naturali mediati da diluenti e alcool intaccano l'ultimo baluardo di buonsenso, almeno in alcuni cervelli.

I clienti, i consumatori, non sono polli da spennare, né cretinetti da rimbambire con artifici, è ora che si venda qualità e verità, non favolette, nessuno mette ma nemmeno l'1% di olio essenziale o assoluta di rosa in un profumo! Allora la smettessero di far credere il contrario. 

Grazie al GC ormai è facile sbugiardare questa gente.

In mancanza di idee si inventano valori alternativi, il profumo di Napoleone, quello che seduce, quello che migliora l'umore, quello solo naturale, tutta frode al commercio, tutte palle.

Qualche profumiere a volte onesto, ma non sempre, c'è. Qualche marchio a volte sincero, ma non sempre, esiste.

Ma in questi tempi ultimi tutti si abbassano a giocare sporco, e questo è molto depressivo, e molto triste.

E i blogger gli dan man forte per amplificare gli effetti di una colossale mistificazione.

Alla fine abbiamo profumetti schifosi che devono piacere anche se per strada crederanno che indossi Charlie Revlon o un Avon qualsiasi, solo perchè saran costati centinaia di euro.

E a volte certa paccottiglia non ne vale nemmeno 10, di euro.

Questo Natale per noi che siamo ormai troppo all'interno di questo sistema, è il più brutto di tutti i precedenti già visti.

Qualche vintage buono c'è, qualche profumo in produzione gradevole anche, ma ne abbiamo già detto, e anche se alcuni di voi ci han chiesto liste sintetiche di profumi consigliati e sconsigliati al momento non ce la siamo sentita di formulare liste siffatte.

Epic di Amouage è magnifico, ma non ce la sentiamo di consigliarvi il 100 ml a 300 euro quando un vintage di M7 (che non è identico ma è un pari livello) costa meno di 100 euro. Fracas è una gran tuberosa tra ghirlande di aromi, ma non vale la pena spendere 150 euro quando Blonde di Versace ancora si trova, costa meno, ci piace di più ed ha un tappo e una boccetta degni delle cristallerie Baccarat.

Un ultimo sintetico consiglio, non vi fate spiegare niente a corsi, conferenze e altre amene stronzate, specialmente se a pagamento o se tenuti da profumerie il cui fine è intortarvi per vendervi poi qualcosa. Queste tecniche erano tipiche dei venditori di aspirapolveri ed enciclopedie.

Vedere maree di dementi con la cartina sotto il naso davanti a un imbecille che spiega quello che la sera prima ha leggo in rete o si è inventato davvero è una scena umanamente rivoltante.

In profumeria con due o tre segreti puoi rivoluzionare il mercato e fare milioni di euro.

Capirete che nessuno vi verrà a spiegare queste cose, e chi le sapesse non perderebbe tempo a spiegarvele. Le metterebbe a frutto in modo meno faticoso, più produttivo e più onesto.

Libri? Steffen Arctander, vecchio ma attualissimo.

Il resto si trova in rete, non comprate libretti e libri colorati contemporanei, a noi non paiono soldi ben spesi, son tutte stronzate reperibili in rete.

Chi ha qualcosa da dire, non lo ha ancora detto, chi ha scritto di profumeria negli ultimi 30 anni secondo noi non aveva niente di nuovo da dire, e di biografie di fallimenti non ce ne frega un beneamato ca***.

Allora che si regala per Natale? A voi stessi e ai vostri cari, regalate quel che nessuno prevede in questo momento: i profumi della mamma o della nonna o del papà o del nonnno. Andate a cercarli anche riformulati, saran sempre scelte più soddisfacenti di quei vetri che oggi si spacciano per novità o per qualità e non son nè l'una nè l'altra cosa.

Se a vostro nonno piaceva Eau Sauvage, vada per quello. Ma perchè non comprare persino il Denim? Non è tanto peggio di Hugo Boss o certi l'Artisan.

Shalimar, o Mitsouko, che sono due tra i profumi migliori sul mercato ancor oggi, vanno benissimo per una quindicenne. Se sei figa, il tuo profumo è figo, se sei una cessa, puoi metterti anche l'acqua di Lourdes, non cambierà la tua immagine.

Il profumo in sè è un abbellimento, non è praticamente mai Arte, è una cosa piacevole e quando è piacevolissima non è merito umano.

PS

Tra noi aumentano le discussioni sui profumi Lutens, siamo sempre più perplessi e delusi dai profumi di Palais Royal. Forse abbiamo mangiato la foglia. Più aumenta la conoscenza e più scadono i miti alimentati dall'ignoranza.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

M7 V1 DECANT XL VANTAGGIOSISSIMO & ALTRE RARITÀ.

Originale (V1 o prima formula), venditore di fiducia (approvato).

 Noi non abbiamo in genere pezzi da cedere, ma possiamo contare su 2 nostri satelliti ben addestrati, fidatissimi. Vogliamo che l'autenticità sia garantita, la provenienza certa, lo stato di conservazione ottimo. Perché vi sia perfetta aderenza tra quanto recensiamo e quando sperimenterete. E' importante capire, che un profumo d'annata non si compra su base fotografica, e servono a poco i seriali o i codici a barre. Per questo, forniamo qui link di gioie introvabili, a vantaggio di altri collezionisti di pezzi gigliati* e sicuri:

Ted Lapidus 1978 EDT cofanetto

Raccomandati:

CAPTAIN Molyneux PRIMA SERIE (SPRAY) 120 ml

Piguet, Bandit 60 ml (prime serie)

Ho Hang Prima Formula EDT 180 ml:

Balenciaga Ho Hang Prima Formula 1971

Ho Hang 120 ml Spray  

etc, Saluti da JICKY!

* In senso fig., son denari gigliati, espressione usata un tempo a Firenze per indicare denari sicuri, su cui si poteva far conto.

 

SI VOUS SOUHAITEZ CONTACTER MONSIEUR JICKY:

JICKY 2 0: OH MY △⊙▷ (GOD)!

 

SI C'EST BIEN, C'EST JICKY!

_________________________

A Q UA W O M A N di R O C H A S?

...C' E':

http://www.subito.it/abbigliamento-accessori/aquawoman-rochas-edt-50-spray-rarissimo-padova-74955265.htm?last=1 

GUCCI RUSH MEN!

http://www.subito.it/vi/88409250.htm?spoint=adpublished 

P O I   T R A   I   R A R I  C 'E' (dice ha un doppio per tipo e formati grandi):

Giò by Giorgio Armani

BY di Dolce & Gabbana

Sensi by Giorgio Armani

Le Feu d'Issey (prima formula "red sun").

A* MEN Pure Coffee di Mugler

NINO CERRUTI (i primi UOMO e DONNA)

TENDRE POISON by DIOR...

 

I PROFUMI NON HANNO PIU' SEGRETI, JICKY 2.0:

 

                CLICCA QUI

 

SINCE 16TH APRIL 2012:

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

I BLOG CHE SEGUIAMO:

 

SOMEDAY.

Someday is a not a joke. It's a Firmenich creation! 

Someday? It's better than Fame!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

avv.maurocapobiancostudiolegaleangelinimarianna.guarnerigialutbianchi_annaritariccardilcassetta2rosamonteverdejilgamedthinkandfightMonsieur_Jickyforte2dglemanuela.manzoccojohn_deedettori_nico
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

WE ALL ARE EVER IN LOVE WITH JOHN GALLIANO!

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom