**TEST**
Creato da ibisco9 il 05/08/2007
sono io

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

lucilachinino.graziellaagaverossa2chiarina.2008ellaessapacha210ezio.fantinavighetortempobiondo300finisterraNellywoodmezzosigaro1desantisotiLucreziaSorgona
 

Ultimi commenti

Ciao Eugenio, sono passata a rileggere qualcosa che mi...
Inviato da: Wilma
il 29/06/2015 alle 10:23
 
Buon compleanno carissimo, lassù fra le stelle ti giunga il...
Inviato da: ellaessa
il 28/07/2014 alle 21:26
 
Carissimo, ho deciso: quando avrò una casetta tutta mia,...
Inviato da: Orsetta
il 03/05/2014 alle 22:28
 
Sembra ieri....sono gia' passati due anni.....ti...
Inviato da: wilma
il 27/04/2014 alle 20:15
 
Ciao Mariella! Ti ringrazio, sei sempre gentilissima. Beh,...
Inviato da: Orsetta
il 14/02/2014 alle 23:40
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« meteorebiondina »

sulla guerra

Post n°1076 pubblicato il 19 Marzo 2012 da ibisco9

Parlo del momento storico attuale, dato che sulla guerra e sulla pace ci sono migliaia di grandi scrittori come ad esempio Tostoy che ne hanno parlato ad abundantiam.  Io vedo spesso accorati appelli per la guerra in Sudan, o in Libia, o in ognuno di quei paesi vittime del colonialismo durato secoli specialmente  in Africa da parte dei nostri amabili antenati.  I confini degli stati sono quelli che hanno tracciato i colonialisti col tiralinee, e la conseguenza la vediamo.  Resta un fatto. Se noi europei, eredi di una splendida civiltà che ci ha portato a quello che siamo, abbiamo fatto due guerre spaventose  che sono costate ottanta milioni di morti, come si fa a pensare che non sia normale nel continente africano, povero, sfruttato, politicamente a zero, non possano succedere conflitti locali?   E' bello vedere che ci siano persone come me, che anno vissuto la guerra, pacifista convinto, che si diano da fare per cercare soluzioni atte a evitare situazioni  violente, ma alla mia età ho l'impressione che non serva assolutamente a nulla.  Noi siamo arrivati alla democrazia dopo secoli di guerre terribili, di rivoluzioni sanguinose, e non sappiamo ancora se la democrazia sia il meglio.  Io penso di sì, ma molti non sono d'accordo.  In ogni caso è utopistico esportarla altrove come stiamo facendo, portandola in paesi a struttura tribale. Con un pizzico di cinismo, che a volte non guasta, mi sembra che ognuno deve arrangiarsi in casa propria nel creare un progresso basato sulle tradizioni locali. Quando noi eravamo bifolchi nei grigi castelli medioevali, gli arabi hanno creato una splendente civiltà, e basta vedere l'Alhambra per capire.  Inutile illudersi, l'Africa avrà un medioevo di sangue, e noi non potremo far nulla per impedirlo. L'esempio lampante attuale è la Libia, che ha tre milioni di abitanti, e non riusciamo a cavare un ragno dal buco, figuriamo quando esploderà la Nigeria, con  cento milioni di abitanti in condizioni di estrema povertà.  Cosa facciamo?  Una guerra al mese?  Mi rendo conto che quello che dico non sia molto popolare, ma mi sono stancato di fare il povero illuso.  A mio avviso gli interventi nostrani sono accettabili solo su persone singole.  La nigeriana salvata dalla lapidazione ci fa sentire buoni, ma quante altre migliaia di donne sono state lapidate? Si tratta di processi di massa che non possono in alcun modo essere influenzati da fuori.  Le donne afgane le vedo ancora con il burka, dopo dieci anni di sangue. Forse sono troppo pessimista, ma attualmente la penso così, e non sono solo io, basta vedere "Viridiana" di Bunuel per capire cosa vado dicendo.    

eugen

--------------

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: