Creato da iddafavolosa il 20/02/2008
 

Il MoNdO Di IdDa...

FaNtAsYlAnDiA...La prima stella a sinistra ;)

 

 

PiAcErE...SoNo Un Pò InCiNtA!!!

Post n°288 pubblicato il 20 Maggio 2010 da iddafavolosa

 La trama: Dopo anni di ricerca del principe azzurro, Zoe (Jennifer Lopez) ha deciso che l'attesa sta diventando troppo lunga e determinata a diventare madre, prende un appuntamento per l'inseminazione artificiale. Proprio in quel giorno, però, incontra Stan (Alex O'Loughlin), che potrebbe rivelarsi la persona giusta. Nel tentativo di portare avanti questo rapporto in erba, nascondendo i primi segni della gravidanza, la situazione si trasforma per Zoe in una commedia degli errori, che mette in confusione Stan. Quando Zoe, in preda all'agitazione, rivela le reali motivazioni dei suoi comportamenti imprevedibili, Stan riflette sul suo insolito futuro ma alla fine si dice che è ormai a bordo. Mai prima d'ora si è visto in amore un corteggiamento in cui una selvaggia notte di sesso coinvolga tre in un solo letto – Stan, Zoe e l'onnipresente cuscino per la gravidanza. Ma il vero test arriva quando entrambi realizzano di non conoscersi affatto, se non durante le tempeste ormonali e i preparativi per la nascita e, con la scadenza dei nove mesi che incombe, i due iniziano a riflettere e a frenare gli entusiasmi. Chiunque può innamorarsi, sposarsi e avere un bambino, ma procedere all'inverso potrebbe essere la prova che effettivamente siano fatti l'uno per l'altra. Commento personale: un film davvero carinissimo!! Da vedere :)

 

 
 
 

AuGuRi BlOgGhEtTo!!!!

Post n°287 pubblicato il 23 Febbraio 2010 da iddafavolosa

..Due anni insieme!!!! Auguri caro il mio blog!!!!
Spero di ingrandirti sempre più!!!!
P.s. scusami se ti faccio gli auguri 3 giorni dopoooo :(
Auguri Auguri Auguri!!!

 

 
 
 

AnCoRa!!!!

Post n°286 pubblicato il 09 Febbraio 2010 da iddafavolosa

È notte alta e sono sveglio
sei sempre tu il mio chiodo fisso
insieme a te ci stavo meglio
e più ti penso e più ti voglio.
Tutto il casino fatto per averti
per questo amore che era un frutto acerbo
e adesso che ti voglio bene io ti perdo
Ancora… ancora…ancora…
perché io da quella sera
non ho fatto più l’amore senza te
e non me ne frega niente senza te
anche se incontrassi un angelo direi
non mi fai volare in alto quanto lei

È notte alta e sono sveglio
e mi rivesto e mi rispoglio
mi fa smaniare questa voglia
che prima o poi farò lo sbaglio
di fare il pazzo venir sotto casa
tirare sassi alla finestra accesa
prendere a calci la tua porta chiusa, chiusa…

Ancora… ancora…ancora…
perché io da quella sera
non ho fatto più l’amore senza te
e non me ne frega niente senza te
anche se incontrassi un angelo direi
non mi fai volare in alto quanto lei...

(Eduardo De Crescenzo)....

Per te... Maghetto... :)

 
 
 

PeNsIeRi....

Post n°285 pubblicato il 02 Febbraio 2010 da iddafavolosa

.... "I sogni son desideri di felicità, nel sogno non hai pensieri li esprimi con sincerità; e... Se... Be, chissà che un giorno il sogno non si avvererà: tu sogna e spera fermamente, dimentica il presente e il sogno realtà diverrà...."
Vorrei tanto credere a questa frase, ma anzichè crederci al massimo posso sperare.
E' cosi brutto sognare una cosa quando tutto ti dice che non dovresti neanche pensarci.
Ma che puoi fare?
Non è giusto dover soccombere sempre ad ogni cosa.
Dovremmo essere i protagonisti della nostra vita.
Il sogno che facciamo è troppo esagerato?
E allora??
Che ci interessa, sognamo, sognamo, sognamo....
Anzi nel mio caso, ma come anche in molti altri casi...
Dobbiamo anche sperare..
Se non ci convinciamo che stiamo sognando la cosa giusta per noi non potremmo mai far diventare realtà il nostro sogno.
Quindi invito tutti i sognatori a credere e sperare che il nostro sogno un giorno, GRAZIE ALLE NOSTRE FORZE, diverrà realtà...

(iddafavolosa)

 
 
 

RiCoRdI Di UnA DoMeNiCa BeLlIsSiMa!! 24/01/10

Post n°284 pubblicato il 26 Gennaio 2010 da iddafavolosa

Che pagherei per tornare a qualche ora fa.

Dove le tue parole erano solo per me.

L'aria che respiravi era divisa tra noi.

Un piccolo spazio era occupato solo dai nostri respiri, dalle nostre parole, dai nostri sguardi.

Che pagherei per tornare tra le tue braccia.

Questa volta posso dire di esserci stata.

E tra i tanti pensieri che mi riempiono la mente l'unico pensiero è quello di ritornare a perdermi nel tuo calore, quel calore che mi ha riscaldata per troppo, poco tempo..

Avevo ragione a pensare che tu fossi peggio di una droga!!

(iddafavolosa).....

 
 
 

BuON 2010!!!!

Post n°283 pubblicato il 30 Dicembre 2009 da iddafavolosa

Uhm.... 20.... ah..20?....20?...ufff no :(
10..... 10?????? ma davvero? allora ho fatto tombolaaaaaa!
ma che dici???!! ma quale tombola???
che dai i numeri?
si!
20 e 10.....uhm.... adesso ho capito!
1020....noooooo 2010!!!!
ma cos'è??.... è il nuovo anno che sta arrivando...è spero sia
indimenticabile...! Un bacio...
Idda...  

Possa il nuovo anno portarvi tutto ciò che desiderate,,,, e,,, non abbiate paura, abbiate sempre coraggio e dignità per ciò che desiderate... 


 
 
 

ADdIo CaBiNe TeLeFoNiChE!!

Post n°282 pubblicato il 30 Dicembre 2009 da iddafavolosa

ROMA - Affacciatevi alla finestra e guardate la vecchia cabina telefonica che è lì da sempre, parte del paesaggio e anche un po' della vostra vita. Potrebbe essere l'ultima volta che la vedete. Nel 2010, Telecom lancerà una colossale campagna di rottamazione di quelli che considera ormai inutili scheletri di ferro.

Mentre il telefonino diventa un bene di tutti, Telecom demolirà 30 mila sue cabine delle 130 mila esistenti. Prima di scatenare le sue ruspe, Telecom dovrà chiudere una lunga trattativa con il Garante delle Comunicazioni che ha già messo dei precisi paletti. Il Garante vuole, intanto, l'adesivo del preavviso. In pratica, Telecom dovrà incollare un cartello in ognuna delle cabine che intende cancellare, annunciandone la prossima dipartita. Il cartello indicherà un numero telefonico gratuito ed anche un'e-mail. Questa: cabinatelefonicaagcom. it. La e-mail farà capo proprio agli uffici del Garante.

Un cittadino, un'associazione di quartiere, anche il Comune potranno usare questo numero o questa e-mail per chiedere che la cabina telefonica venga risparmiata e lasciata in attività. Nei successivi 2 mesi, il Garante valuterà se quel telefono ha ancora diritto di vivere perché utile o addirittura indispensabile.

Il Garante chiede anche che le cabine superstiti siano riportate alla civiltà. In caso di avaria, Telecom dovrà ripararle entro 15 giorni. Non solo. Il 50 percento delle cabine operative permetterà di chiamare con le monetine. Non sarà più necessario, dunque, l'acquisto delle schede prepagate. E il 75% delle cabine, poi, sarà congegnato per consentire ai disabili di telefonare.

Il Garante, poi, pretende che siano risparmiati i telefoni pubblici sistemati in realtà delicate, come gli ospedali e le Asl; le carceri; le caserme con almeno 50 soldati; infine i rifugi di montagna (dove magari arriva la slavina e il cellulare non prende). Dovrebbero sopravvivere anche gli impianti che sono nelle scuole medie ed elementari. Sono a rischio taglio, invece, gli apparecchi che Telecom, fino ad oggi, è obbligata a tenere in vita negli uffici pubblici, nei centri commerciali, negli stessi luoghi di culto. Attualmente, questo insieme di realtà sensibili ospita 13 mila 500 apparecchi pubblici che si ridurranno di un migliaio di unità.

Per giustificare la cancellazione delle cabine telefoniche, la Telecom ha presentato al Garante e poi alle associazioni dei consumatori (in una riunione del 17 dicembre) un quadro tutto lacrime e sangue. I dirigenti di Telecom hanno giurato che tenere in vita 130 mila cabine costa "alcune decine di milioni di euro ogni anno". Soldi letteralmente buttati, visto il traffico telefonico che le cabine ormai generano. Secondo Telecom, il 54% delle cabine viene utilizzato ogni giorno per fare un massimo di tre telefonate; mentre il 27% per un massimo di 2 telefonate.

I consumatori hanno mosso delle obiezioni. E' vero, Telecom spende dei soldi per tenere in attività le cabine. Ma questi soldi arrivano, almeno in parte, dallo Stato sotto forma di sostegno pubblico al servizio. L'assegno statale sarebbe superiore, ogni anno, ai 15 milioni. I manager di Telecom hanno assicurato che rinunceranno ai contributi pubblici in proporzione al numero di cabine che saranno via via cancellate.
Nel 2010, dunque, spariranno 30 mila cabine su 130 mila. Ma le associazioni dei consumatori hanno capito che Telecom preme per ripetere l'operazione nel 2011, quando altre 30 mila cabine saranno a rischio ruspa. A meno che le telefonate o le e-mail dei cittadini non riescano a salvare loro la vita.

Considerazione personale: Ma che faremo tra qualche anno voleremo?...

Via il segnale analogico, via le cabine, via la lira....

Ma andateeeeeee.....

 

 
 
 

BuOn NaTaLe 2009!!!

Post n°281 pubblicato il 14 Dicembre 2009 da iddafavolosa

.....Uhm.... Questa no! Questa neppure.... Forse questa!!...Oppure l'altra?
Ma insomma...Quale??
E tu chi sei?....
"EH EH Cuncè.... Questo Natale si è presentato come comanda Iddio!!
Cu tutt e sentimient..."
Ma come chi sono??
Con questa frase ti sto augurando BuOn NtAlE.
Lo so... Ti starai scervellando per trovare una frase carina
per augurarmi BuOn NAtAlE.
Uhm..... Ma quante volte l'ho già detto?!?
Uhm.... Ehm... Già 3?!!
E con questa sono 4 :D
BuOn NaTaLe!!!!
Idda...

Possa il Santo Natale 2009 essere un Natale speciale....

Con Grande Affetto....


 
 
 

2012!!

Post n°280 pubblicato il 10 Dicembre 2009 da iddafavolosa

2012 Dal 13 novembre al cinema.

Film diretto da Roland Emmerich.

La trama:

Nel 2009, il Professor Adrian Helmsley, advisor scientifico della Casa Bianca, viene a conoscenza - tramite il collega indiano Satnam Tsurutani - di alcune tempeste solari con una forte emissione di neutrini che ottengono come effetto sul pianeta Terra un surriscaldamento del nucleo con conseguente liquefazione del mantello esterno.

Avverte dunque Carl Anheuser, il capo dello staff del Presidente.

Gli eventi si spostano al 2010: durante il G8 in British Columbia è ormai assodato che la catastrofe arriverà. Si comincia a pianificare come l'umanità dovrà affrontare la situazione.

Nel 2011 il segreto è ancora strettamente celato e chi si rende conto che qualcosa non è comunicato dai governi viene eliminato fisicamente. È il caso per esempio del direttore del Louvre che accetta di sostituire i pezzi pregiati del museo su invito di Laura Wilson, la First Daughter, cioè la figlia del Presidente degli Stati Uniti. In realtà entrambi sono convinti in buona fede che le opere verranno trasferite al sicuro in Svizzera; solo successivamente alla morte del direttore, Laura scoprirà dalla bocca del padre Thomas la verità.

In gran segreto le potenze mondiali stanno organizzando un piano che prevede il salvataggio di una ristretta parte dell'umanità (i vertici politici, scienziati e quanto altro possa essere fondamentale per il nuovo inizio) mediante la costruzione, in Cina, di colossali scialuppe di salvataggio, delle vere e proprie tecnologiche arche di Noè. Il finanziamento di queste attività costruttrici è ottenuto mediante la vendita di biglietti di salvataggio al prezzo di un miliardo di euro a persona. Le attività di costruzione sono mascherate con dei lavori relativi ad una gigantesca diga.

La storia si sposta nel 2012, la west coast degli Stati Uniti è continuamente soggetta a terremoti, che stanno lacerando il terreno già instabile.

Charlie Frost è un visionario - ma non tanto - cacciatore di verità negate - dal caso Roswell alla morte di Marylin Monroe. Trasmette per radio notizie e pareri su quello che sta succedendo, assicurando che la fine del mondo è prossima, come previsto dal calendario Maya. Sbaglia solo nel sostenere che la via di fuga progettata sia costituita da astronavi. La sua storia si intreccia con quella di Jackson Curtis, scrittore di fantascienza e occasionalmente autista di Limousine; egli giunge a Los Angeles dalla ex moglie Kate - ora convivente con Gordon, chirurgo plastico - per portare nel weekend i figli Lilly e Noah in campeggio al parco di Yellowstone.

Le scene si inquadrano al parco di Yellowstone, infatti Jack e i suoi figli vengono intrattenuti insieme agli altri campeggiatori da un corpo dell'esercito. L'incontro con Charlie Frost non lascia Jackson del tutto convinto della bontà delle sue affermazioni. Riportati successivamente i figli a casa della ex-moglie, per lavoro va a prendere con la Limousine i figli del miliardario russo Yuri Karpov per accompagnarli all'aeroporto.

La breve frequentazione con i grotteschi personaggi fa rendere velocemente conto a Jackson che costoro stanno partendo in aereo per salvarsi da una catastrofe. Ormai conscio del pericolo, Jackson si dirige a L.A. per portare in salvo l'ex moglie e i figli, tirandosi dietro anche il suo nuovo boy-friend, che giocherà il ruolo fondamentale di pilota d'aereo nella fuga dalla metropoli, distrutta da un violento terremoto poco dopo.

Sulla via della salvezza, i protagonisti scoprono che a Yellowstone è sorto un gigantesco vulcano attivo, che è in attesa di eruttare, che in tutto il mondo si susseguono cataclismi e disastri. Di fronte all'evidenza dei fatti e alla straordinaria preveggenza dell'ex-marito, Kate non fa fatica a credere che veramente la fine del mondo sia prossima e che se c'è una speranza di salvarsi è quella di recarsi in Cina per salire a bordo dell'astronave.

Finalmente, un messaggio video del presidente alla popolazione degli Stati Uniti conferma che i disastri naturali che stanno accadendo sono solo la minima parte di quella che sarà la fine del mondo.

La storia segue due filoni: da una parte le peripezie dei protagonisti che cercano, pur non avendo comprato i biglietti, di raggiungere la Cina e le arche. Dall'altra i casi umani di chi non può, o non vuole tentare di salvarsi. È il caso del Presidente del Consiglio Italiano, che (ironicamente, secondo le intenzioni del regista) rimane a pregare in una gremita piazza S. Pietro rinunciando alla sua salvezza, dove con la folla troverà la morte anche il Papa (affacciatosi a benedire per l'ultima volta i fedeli) e del Presidente degli Stati Uniti, che sceglie di rimanere alla Casa Bianca (gli unici tre leaders che scelgono deliberatamente di morire con i loro popoli), o del padre di Adrian Hemsley, o di Charlie Frost: tsunami, terremoti, eruzioni eliminano loro e gran parte dell'umanità.

Sull'Himalaya riesce comunque ad arrivare un gran numero di persone, pronte a lottare pur di riuscire a prender posto nelle Arche.

Jackson, Kate, Gordon, Lilly e Noah, con l'aiuto di un ragazzo tibetano, riescono a salire su una delle Arche, proprio mentre sta iniziando la procedura di partenza. Adrian, alla vista delle persone che muiono precipitando per cercare di salire, parla alle altre arche delle altre nazioni per far salire più persone possibili a bordo, convincendo tutti i capi di stato tranne Carl. Il gruppo di clandestini passa in quello presso i meccanismi del portellone posteriore e purtroppo Gordon muore nei meccanismi. A causa del trapano pneumatico usato da loro per farsi strada che cade tra gli ingranaggi, il portellone non riesce a chiudersi, impedendo così l'accensione dei motori. Vicino alla diga, un monaco in un monastero posto in cima ad una montagna inizia a suonare una campana all'arrivo di un gigantesco tsunami sta per spazzare via tutto.

All'arrivo dell'onda anomala, l'Air Force One trascinato dall'acqua colpisce gli ancoraggi e la nave si stacca dalla diga, finendo in rotta di collisione contro l'Everest. Fortunatamente Jackson riesce a riparare il meccanismo del portellone, così che possa chiudersi. La nave frena in tempo e inizia il tragitto in un nuovo oceano, in un nuovo mondo.

Giorno 27, mese 1, anno 1: le arche si stanno dirigendo verso Capo di Buona Speranza in Africa: il continente africano, infatti, durante gli sconvolgimenti della crosta terrestre ha subito un notevole innalzamento e non è stato sommerso. L'umanità è pronta a ricominciare tutto da capo.

Commento personale: un film più cretino di questo non poteva esserci...   Pare sia un film catastrofico....

Ma.... Per ciò che ho visto sembra un cartone animato... :S 


 

 
 
 

OgGi SpOsI!!!

Post n°279 pubblicato il 25 Ottobre 2009 da iddafavolosa

Oggi sposi,  al cinema dal 23 ottobre 2009, regia di Luca Lucini, film abbastanza divertente, classica commedia all'italiana!!

La trama:Quattro matrimoni, mille peripezie e un solo obiettivo: pronunciare il fatidico sì. Nicola, poliziotto pugliese con un passato da Don Giovanni, ha deciso di sposare la figlia dell'ambasciatore indiano. Salvatore e Chiara, due giovani precari con un figlio in arrivo, mettono a punto un piano per organizzare un matrimonio a costo zero: far imbucare i loro invitati alle nozze della soubrette Sabrina e di Attilio Panecci, magnate della finanza. Anche il pm romano Fabio Di Caio ha deciso di imbucarsi al matrimonio del secolo, mentre cerca di dissuadere il suo anziano padre dallo sposare una massaggiatrice poco più che ventenne.
Perché vederlo:
Per divertirsi assaporando una commedia all'italiana garbata e genuina che declina il tema dell'amore e del matrimonio in una serie di fantasiose varianti.  Anteprima: "Bisogna fare il matrimonio indù" "E perchè con quante vuoi sposarti in due, no??" ehehehe
Io l'ho visto!! E voi? Andate a vederlo!!.

 

 

 
 
 
Successivi »
 
Per chi entra nel mio blog ;) cliccate qui
 

 

AREA PERSONALE

 

PREMIO AMICIZIA, PREMIO IMPRONTA

Assegnatimi da blue_angel_1987

Assegnatomi da renegade1962

Assegnatomi da KimLaStrega

 

PREMIO WEBLOG....

 

PREMIO BRILLANTE WEBLOGIVE

Assegnatomi da blue_angel_1987

 
 
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ruggeronuceraxuncaffe69studiotecnico_fcVanitaombrosa1952MauroBariesuforevermonellaluca_spitelliRangoBassofata80jmorenostefanutoophelya74prasconemariarosailaria_1scansaotoscanino81
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20