Creato da: BrandelliDiSogni il 19/01/2006
...ma mi devo ricordare che tu sei solo in una vita che non esiste: nei miei sogni. E' lì che devi restare. Intrappolato...

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

tupac.1Pilade907Anonima1973NefeliahRiccardoPennaBrandelliDiSognicercasi_sorrisoMariamichelaCarrattaLeylaNyreedeagatta80Dinostratocindybluealisette10caughtoncameraBertrand.Morane
 
hit counter
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« dolore

neverending story

Post n°387 pubblicato il 03 Aprile 2014 da BrandelliDiSogni

Credevo e sognavo il lieto fine...
poi ho letto di te...


"
Non si può costruire una famiglia con chi non sa entrare in empatia con gli altri, i narcisi sono fermi a una fase infantile della vita, non hanno senso del mondo reale e nascondono la paura di relazionarsi agli altri con la pretesa di considerarsi i migliori. I rapporti con queste persone sono difficili perché il narciso mette scarso impegno personale nella coppia, e non riconosce i bisogni dell’altro


NARCISISTA PERVERSO:

Secondo il DSM IV i criteri diagnostici del narcisismo sono i seguenti:

Un quadro pervasivo di grandiosità (nella fantasia o nel comportamento), necessità di ammirazione e mancanza di empatia, che compare entro la prima età adulta ed è presente in una varietà di contesti, come indicato nelle seguenti caratteristiche

Grandiosità

Il narcisista si sente estremamente importante, più di qualsiasi persona, compreso il proprio partner o gli amici.

Bisogno di approvazione

Ha un grande bisogno di essere approvato e ammirato dagli altri, è convinto di esercitare una grande ammirazione e rispetto sugli altri, pretende un trattamento speciale ed inoltre ama essere al centro dell’attenzione nelle conversazioni.

Mancanza di empatia

Non è in grado condividere i propri sentimenti o di capire quelli degli altri. Si offende facilmente in modo ingiustificato ad esempio non accetta un rifiuto nemmeno se esiste una forza maggiore. E’ insensibile alle motivazioni altrui. In genere mostra disprezzo per il proprio partner. Non ricambia l’amore che gli viene offerto anzi chi sta al suo fianco deve essere disposto a soddisfare le sue esigenze.

Negazione

Nega di non essere razionale e di sopravalutarsi. Nega di essere depresso o di essere vittima di qualche trauma. Se accetta la psicoterapia nega di avere qualche problema.

Invidia

ha un atteggiamento di invidia verso gli altri ma al contempo si lamenta di essere troppo invidiato.

L’arroganza e l’intolleranza alle critiche

Il narcisista si offende facilmente, reagisce con rabbia quando subisce critiche, non conta l’opinione degli altri ed è vangelo solo il suo pensiero.

Manipolazione

Poiché si crede una persona eccezionale, non esita a manipolare e trattare come oggetti le persone che gli stanno intorno per raggiungere i propri obiettivi.

Saccenza

Oltre al proprio superiore o ai propri insegnamenti manifesta una immagine di grande fiducia in se stesso da convincersi che nessuno è migliore di lui. Tende ad ottenere grandi risultati nel proprio lavoro, anche se a volte il suo narcisismo diventa invalidante in quanto pensa di sapere già tutto, è alla continua ricerca di trionfi.

Interpretazione distorta dei risultati e il richiamo selettivo

ostenta i propri successi e si attribuisce maggiori competenze rispetto ad altri, mentre i fallimenti li attribuisce a circostanze esterne. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/illusa/trackback.php?msg=12717503

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento