« Lo faccio appostaPeriferie politiche »

Meteo Veltroni

Post n°417 pubblicato il 05 Luglio 2008 da monari


Berlusconi03g
Aria nuova in cucina, diceva un vecchio slogan pubblicitario. Clima nuovo in politica, stabilisce Walter Veltroni. Basta che avvenga "il ritiro dell'emendamento per bloccare i processi".
Il segretario del Pd è molto ottimista, oppure non comprende che l'egemonia berlusconiana naviga e navigherà con arroganza e disprezzo del dettato costituzionale anche senza bisogno di quell'emendamento?

Ieri il cavaliere ha tenuto una conferenza-stampa in cui ha piazzato addirittura lo spot del suo partito. Sfido chiunque a documentare un evento simile in qualsiasi altra parte del mondo "civilizzato" (sia detto senza offesa per nessuno).
La campagna elettorale è finita da un pezzo, è lecito  anche se ridicolo che il capo del governo usi certi sondaggi per dire che ogni giorno che passa aumenta il suo gradimento. Prima di Natale per stabilire le percentuali dovrà sfondare il tetto massimo consentito dalla matematica, precisando che i dati si riferiscono anche a Vaticano ed ex colonie italiane in Africa.

Mentre tutti applaudono il cavaliere, Walter si è preso una nutrita dose di fischi dai socialisti. La colpa? Essersi alleato con Di Pietro.
Qui ha ragione Veltroni, nel respingere l'attacco diretto alla sua persona ed a quella di Di Pietro. Al quale hanno affibbiato l'etichetta ridicola di "giustizialista" perché nutre la pretesa (in verità obiettivamente molto stramba nel Bel Paese) che il primato della Legge valga per tutti.

Ciò che addolora è che i socialisti, con quel nome che ha un passato importante prima delle disavventure giudiziarie craxiane, abbiano ceduto alla tentazione di scambiare la causa con l'effetto.
La loro rovina è stata determinata non dai giudici che hanno colpito la corruzione, ma appunto dalla corruzione di poche o molte persone. Lo dovrebbero sapere loro stessi.

In tutto questo confuso contesto, il clima parlamentare non può diventare più sereno con il semplice ritiro di un provvedimento che finisce per non apparire logico neppure ai più fidati collaboratori di Berlusconi.
Da loro è partita l'idea di non sputtanare i magistrati in tivù in un canale di famiglia.
Lario

Dalla signora Veronica Lario, secondo quanto leggiamo oggi in Repubblica, è partita un'iniziativa non privata nel senso comune del termine: spiegare al marito (ed al primo ministro) che la questione delle intercettazioni non è la burletta del gossip sulle fanciulle più o meno intime del cavaliere, ma un problema di "morale pubblica".

I vizi privati del consorte se li governa lei. E' già successo il 31 gennaio 2007.
Lui aveva detto pubblicamente (durante la cena di gala dei Telegatti) ad una signora: " ... se non fossi già sposato la sposerei subito", "con te andrei ovunque".
Lei, la moglie di Arcore, scrisse una lettera aperta al direttore di Repubblica. Lui chinò la testa.
L'altra, quella che aveva fatto girare la testa a Berlusconi e l'aureola a donna Veronica, intanto è finita ministra di Stato, ed ieri era l'unica donna presente nel banco del governo alla conferenza-stampa del cavaliere.
Il suo nome è Mara Carfagna.Carfagnabild08
Sono definitivamente smentite le voci di un primato della MVBrambilla come favorita di regime?Brambilla






[Anno III, post n. 210 (587), © by Antonio Montanari 2008]

gruppobloggerlastampa



Foto Carfagna da "Ottovolante"
 

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ilrimino/trackback.php?msg=5020179

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
riemmaeditore_2008
riemmaeditore_2008 il 06/07/08 alle 11:23 via WEB
E’ edito nel mese di maggio 2008, per i caratteri della Riemma Editore di Castiglione della Pescaia, (GR) l'ultimo lavoro letterario della scrittrice e giornalista Bianca Fasano, dal titolo "Il tempo degli eroi". si tratta di un romanzo a fondo storico, ambientato nel 1963, rilevante anche come ricerca sociale dell’epoca trattata. Il personaggio principale è, difatti, un giornalista, che vive in contatto con le tragedie e le commedie dell’epoca. Eventi quali la “tragedia del Vajont”e l’assassinio di Kennedy sono tracciati con veridicità e completezza, anche se rilanciati in un’ottica romanzata. Tale metodica storico-narativa della Fasano, è apparsa anche in lavori precedenti, quali ad esempio “Nostra recita quotidiana”, in cui la scrittrice ha inserito esperienze giornalistiche personali, al tempo fresche di stampa, sul terremoto dell’80. La Fasano ha dedicato ampio spazio al “giornalismo di frontiera”interessandosi alle problematiche sociali. Ha diretto emittenti radiotelevisive quali “Teleagropoli” e “Rete 7”, giornali quali il “Mezzogiorno culturale” e “L’Eco del Cilento e del Vallo di Diano”; suoi articoli sono comparsi su “Tribuna Stampa”, organo di informazione nazionale dei giornalisti, il “Paese”, “Più Bella” e molti altri giornali settimanali, mensili e periodici d’Italia. "Più Bella" della Rizzoli, le ha dedicato una intervista. Iscritta all'albo giornalistico di Napoli, corrispondente del "Roma”, del "Mattino" e del "Giornale di Napoli", ha pubblicato articoli culturali di cronaca in oltre 25 anni di attività. Sociologa, scrittrice e giornalista. Altre pubblicazioni: “Fantasie” editore Palladio, (racconti - 1976); “Vita e morte d'amore” (poesie-1978); "Terra al sole"(romanzo autobiografico)-Editore Galzerano-1984); "Stio tra storia e leggenda e cenni sulla Baronia di Magliano (testo storico-1986); "Nostra recita quotidiana, (Romanzo-Editore Galzerano-1987); "Quel magico mondo lontano" (romanzo-editore Loffredo-1989); "Polvere di storia,(testo storico-sociologico e delle codificazioni-Editore Loffredo-1991) e "Voci dal passato" (testo di parapsicologia- Riemma Editore-1994). L’opera è stata presentata domenica 29 giugno alla critica ed all’inclita dalla critica d’arte romana Milena Molinos, nella sala dell’Accademia dei Parmenidei in Napoli. Per ricevere una copia direttamente a domicilio, al prezzo scontato del 30/% dal prezzo di copertina, (19 euro e non 28 euro), basta farne richiesta tramite e mail direttamente all’editore Ciro Riemma: e mail riemmaeditore_2008@libero.it. La copia verrà spedita all’indirizzo contrassegno. Nella e mail, dopo riemmaeditore c'è: _. Non mancare di inserirlo.
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

 

Contatta l'autore

Nickname: monari
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 80
Prov: RN
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

ilriminomontanariantoniomonariantoniomontanarimonari1emanuele.valenzacervia64cerviaPeter0panluloski1vivaiopesaresiriminig.marchisellachiacristofagraKobletassibologna
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom