Creato da informatore66 il 07/03/2013
Curiosità e notizie dal mondo
 

 

« Alcuni consigli per salv...Anche le foche festeggia... »

Il viaggio continua

Post n°65 pubblicato il 18 Settembre 2013 da informatore66
 
Foto di informatore66

La sonda Voyager 1 

E' finalmente giunta nello spazio interstellare. Costruita negli '70, è riuscita ufficialmente a far “esplodere” la bolla magnetica protettiva che si forma intorno al Sole. Per oltrepassarla. Varcato il confine tra il sistema solare e lo spazio interstellare, la sonda Voyager 1 della NASA prosegue il suo lungo viaggio cominciato nel lontano 1977. Nonostante la sua distanza di circa 19 miliardi di chilometri dal nostro pianeta, il veicolo continua a trasmettere segnali radio, dando la possibilità agli scienziati di studiare zone di spazio totalmente sconosciute. I dati della sonda dovrebbero far luce su come il plasma interstellare lambisce l’ elio sfera, la grande bolla di particelle cariche nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Questa regione di spazio, naturalmente mai esplorata prima, non ha una forma perfetta, ma è caratterizzata da una superficie irregolare di dimensioni variabili a seconda del ciclo solare. Il lungo viaggio del veicolo continuerà per migliaia di anni, ma il calo dell’alimentazione costringerà gli scienziati a chiudere i primi strumenti nel 2020, spegnendo definitivamente il contatto nel 2025 dopo un funzionamento limitato. Gli scienziati, pertanto, avranno ancora una dozzina d’anni per studiare lo spazio interstellare da vicino, esaltando i ricercatori che attendono di osservare questo regno inesplorato sino ai 25 miliardi di chilometri di distanza.

una delle sue immagini il pianeta Giove
Un giorno chissà forse anche l'uomo riuscirà a varcare la soglia dell'infinito

servizio a cura di: ( informatore66 ) 

immagini e video ( dal web )

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

Meteo Stuzzica la Notizia

 

 

Meteo Campania

 

 

Ultime visite al Blog

informatore66MarsarellaMaxtakeoffluciano.florio1979francysantdabdidabdaverollapark8andromeda20151122BELFANCIULLO1789zodiacmainecoonarianna.rosiclaudio.malguzzigiorgio2007JBRIVIDO
 

FACEBOOK

 
 
 

Area personale

 

Video curiosi e divertendi

Gossip

OMACristian e Chanel Totti hanno fatto laprima comunione insieme: guarda

Cristian e Chanel Totti hanno fatto la prima comunione insieme: guardaI figli di Francesco e Ilary Blasi hanno fatto la comunione insieme. Lui ha 9 anni, lei ne ha 8. Ecco una foto [...]

Continua a leggere: http://www.gossip.it/#ixzz3aWPmlWQp

 


 

 

EMPRE PIU' INNAMORATI Buffon e la D'Amico si mostrano con orgoglio mano nella mano agli obiettivi

Buffon e la D'Amico si mostrano con orgoglio mano nella mano agli obiettiviGigi e Ilaria una volta si nascondevano alla vista degli obiettivi, poi hanno iniziato a non badarci, e ora [...]



 

 

Gossip

Per Claudia Galanti sono già iniziate le vacanze al mare: è volata a Porto Cervo

Per Claudia Galanti sono già iniziate le vacanze al mare: è volata a Porto CervoLa showgirl ha fatto le valigie ed è volata in Sardegna. Ovviamente nell'amata Costa Smeralda, dove [...]

 

Scoperta a Bari cava con impronte dinosauri

Una cava con migliaia di orme di dinosauri, risalenti al periodo del Cretaceo, circa 100 milioni di anni fa, è stata scoperta la scorsa estate dal paleontologo barese, Marco Petruzzelli, all'interno del parco Lama Balice, nella città di Bari. Una anticipazione della ricerca è data dal quotidiano La Repubblica. Il paleontologo, specializzato in icnologia (branca che studia le impronte fossili degli animali) ha rilevato le impronte in un'area compresa nel parco di Lama Balice, che si trova ad un chilometro dall'aeroporto e a ridosso della periferia cittadina.

Si tratta di un giacimento con un numero stimato di circa diecimila orme di dinosauri, con una concentrazione di tre-quattro impronte per metro quadrato. Secondo lo studioso, le impronte fanno pensare che sull'area abbiano camminato ''dinosauri sia di specie erbivora che carnivora''. Il ritrovamento è stato notificato alla Soprintendenza ai beni archeologici, alla presidenza del parco e alla Regione Puglia, affinché l'area possa essere messa sotto tutela''

 

Seguici siamo anche su:

         

 

Oroscopo del giorno

 

La vita e le sue scoperte