viandantegrigioombra

....

Creato da kaleni il 01/03/2005

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 

Ultime visite al Blog

manu_el1970unikoskizzatoCherryslcassetta2Blackbloods_Spawnpiccolabarretlubopobimbayokokalenimenta_menteLa_Cura_dgllab79selvaggi_sentierisols.kjaerpaoloclick0
 

 

« ...... »

"...Perchè la guerra è bella anche se fa male..."

Post n°1315 pubblicato il 02 Febbraio 2013 da kaleni

Ho sempre pensato che i ricordi si possano chiamare tali quando il passato torna a trovarti senza ferirti.
Al limite lasciandoti in bocca un retrogusto dolceamaro che puoi sempre attribuire al caffè di turno.
Oggi.
Esco e...caffè.
Vengo salutata con calore e sorrisi da un'amica di C.
Ma non è una persona comune, almeno per me. E' la ragazza che anni fa mi aveva aggredita.
Anni dopo mi aveva chiesto scusa...e da allora per me (lo dico ma lo penso anche, del resto sai che non sono diplomatica) è tutto ok. Ci siamo riviste, salutate, sfilato in corteo insieme.
Oggi non so perchè...a un certo punto salta fuori l'essere o meno fisionomisti e lei mi dice "beh, nel nostro caso dopo quello che ti ho fatto non ti saresti cmq dimenticata". Io ho glissato, sorridendo.
Ma poi...ho rivissuto.
Estate. Ero uscita da poco dall'ospedale. Ricordo un periodo di sveglie all'alba e di lunghi abiti leggeri.
Ricordo il bar, ricordo il Suicida che lavorava lì e il trasporto affettuoso- empatico che aveva verso di me, anche se all'epoca non c'era ancora nulla tra di noi.
Ricordo i 2 marocchini che mi avevano soccorsa, il viaggio in autobus tra le lacrime che dovevo soffocare poi davanti a mia madre.
Ricordo le volte in cui dovevo scappare in preda allo spavento e al senso di umiliazione per nascondermi a vomitare.
Senza indurlo...mi saliva l'acido e non c'erano cazzi, poco contava dove mi trovassi. Allora avevo preso a girare con delle fettine di limone dentro un sacchettino di carta.
Non so, vedi...non mi è tornata in primo piano la scena dell'aggressione, ma l'istantanea di un'intera estate.
E ho provato un senso di estrema tenerezza verso quella che ero.
La Nonna tante volte mi diceva "Certo che hai passato dei momenti davvero brutti ed eri sola..."
Si, è vero. Ma non posso negare l'intensità di quel periodo. Un periodo comunque preludio a una rinascita, per certi versi un limbo forse...perchè pur essendo estremamente recettiva alcune cose non mi toccavano.
Forse se avessi rivisto queste cose ieri, o domani ti avrei detto di rimpiangere quanto fossi "pura".
Oggi invece provo solo tenerezza. Riesco a vedere quell'esserino che ero con lo stesso sguardo della Nonna mentre pronunciava quella frase.
Un sentimento che verso di me mai avrei pensato di provare.
Strano che quella ragazza non abbia dimenticato di avermi aggredito...bello però il modo in cui si rivolge a me ora.
Boh, mi andava di raccontarti questa roba.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog