Creato da: kallida il 25/03/2009
viaggiando si impara
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

bruno911kallidailike06EasyTouchcassetta2tayuonWebcomeasurje_est_un_autrepa.ro.leviburnorossooltre.lo.specchioromanotermolinatodallatempesta0benebene.am
 

Tautogrammi

 

 

 
« DivertissementLa coscienza frattale »

apprensiva io?

Post n°375 pubblicato il 04 Dicembre 2013 da kallida

 

 

È  stato bruttissimo. L'odore della polvere sui termosifoni accesi ti accoglieva all'ingresso, il vociare scomposto degli astanti rendeva il salone una immensa cassa di risonanza di acuti. Le file disordinate davanti a ciascuna porta suggerivano una estenuante attesa, mentre pensavi all'inutilità di quella visita , eppure alla necessità di essere lì. In coda cercavi di carpire che cosa dicessero quelli che prima di te avevano già compiuto metà della missione, ma non riuscivi a cogliere nessun fatto rilevante. Finalmente dopo avere ricantato a mente tutta « too much heaven on their minds», che canta Giuda in Jesus Christ Superstar, mi accorgo che la via è libera e posso avere accesso alla classe con la maestra di matematica ...

Primo colloquio genitori insegnanti della prima elementare ... atmosfera orrorifica. Dopo avere discusso sulla necessità che il microgranulo debba reagire anche in modo sproporzionale ai soprusi di un bimbo perverso che siede al banco con lui, la maestra mi comunica ufficialmente che accetta la mia proposta ma che rimarrà secretata perché non potrà mai avallare davanti agli altri bambini il comportamento avanzato e che quindi gioirà in silenzio se mai l'ipotesi di autodifesa si dovesse verificare. Già provata per avere sciorinato tutte le angustie della mia infanzia, riversate ora su mio figlio ovviamente, mi reco dall'insegnante di italiano. Attraverso il cortile tra il vento gelido e il buio già denso del tardo pomeriggio e questa volta mi arrogo di entrare per prima nonostante altra mamma e figlia subito dietro di me. Comincio la disamina ambientale e culturale dei nostri giorni in maniera leggera, ma mi accorgo che sto assumendo toni disastrosi e preoccupanti, la maestra ribadisce i suoi concetti, mentre io la incalzo sul livello di mio figlio in relazione alla classe, quanto è più o meno lento, quanto è più o meno preciso, quanto è più o meno distratto e così via. Mentre mamma e figlia scalpitante sbuffano alle mie spalle, continuo con l'invito alla maestra alla sincerità e con la protervia che ogni tanto mi scappa dalle parole, quella si ferma mi guarda , mi prende dal gomito e mi accompagna all'uscio ... « cacchio! » penso « e ora come lo racconto a mio figlio...»

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/kallideazioni/trackback.php?msg=12542759

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Marion20
Marion20 il 04/12/13 alle 10:01 via WEB
Il primo colloquio in prima elementare.. ci si va penso carichi come una molla, e poi magari succede che c'Ŕ talmente tanto casino che in pratica non si riesce nemmeno a parlare.. io credo che queste mega ammucchiate non servano a molto, bisognerebbe trovare, soprattutto nella scuola primaria, metodi diversi per il colloquio genitori insegnanti. Ciao Marion
(Rispondi)
 
 
kallida
kallida il 04/12/13 alle 10:49 via WEB
Infatti sono d'accordo, tanto pi¨ che non riescono a dirti pi¨ di :"E' tranquillo e lavora..."
(Rispondi)
 
EasyTouch
EasyTouch il 04/12/13 alle 10:19 via WEB
Invito alla sinceritÓ......mah
(Rispondi)
 
 
kallida
kallida il 04/12/13 alle 10:50 via WEB
Certo, la invitavo a dire che ci sono bimbi pi¨ svegli e meno svegli, ma lei niente...
(Rispondi)
 
viburnorosso
viburnorosso il 04/12/13 alle 11:38 via WEB
Ti sei fatta buttare fuori dalla classe? e domani chi te la firma la giusti?
Comunque il mio primo colloqui alle elementari fu una passeggiata, tanto non poteva andare peggio di quello avuto con le maestre della materna quella volta in cui misero sinceramente in dubbio lo sviluppo cognitivo del gufetto, sventolandomi davanti un disegno con una specie di macchia scarabocchiata che secondo lui era un ritratto della sua mamma!
(Rispondi)
 
 
kallida
kallida il 05/12/13 alle 21:38 via WEB
mi consoli,meno male. A me sembrava che dicesse una cosa e la fine della frase la negasse allo stesso tempo, cioŔ non ho capito com'Ŕ mio figlio a scuola, si sa che Ú un contesto diverso da casa e da tutto il resto...ma di che colore era la macchia materna?
(Rispondi)
 
sofiaa7
sofiaa7 il 04/12/13 alle 18:32 via WEB
Kalli..ma chi gl'hanno messo di fianco al microgranulo, Burt Simpsons???
(Rispondi)
 
 
kallida
kallida il 05/12/13 alle 21:41 via WEB
Magari cara zietta!Questo bimbo lo scorso anno, alla festa di compleanno dell' amichetto del cuore del microgranulo, si Ú buttato in piscina appena arrivato, ignorando che non sapeva nuotare, e l' acqua era alta...
(Rispondi)
 
esperiMente
esperiMente il 04/12/13 alle 18:46 via WEB
Fiuuu... a metÓ della seconda frase ho pensato che fossi venuta a casa mia mentre ero al lavoro.
(Rispondi)
 
 
kallida
kallida il 05/12/13 alle 21:42 via WEB
Anche a casa tua allora c'Ŕ la fila dietro le porte? Avrai molti bagni... :P
(Rispondi)
 
 
 
esperiMente
esperiMente il 10/12/13 alle 17:34 via WEB
Fortunatamente ne ho uno solo.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Wetter il 14/07/18 alle 21:58 via WEB (Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.